Roma 2017/2018: il thread dell'outing

Chi vincerà la prossima serie B ? Campionato e Champions già prenotate.
Avatar utente
Alga
Massimo Carbone
Messaggi: 40953
Iscritto il: ven giu 23, 2000 2:00 am
Località: Roma, LAZIO

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda Alga » gio mag 03, 2018 9:10 am

Dispiace.

Comunque si nota la grande crescita della squadra: ora 7 reti le prendono in due partite.
Immagine GIORGIO CHINAGLIA E' IL GRIDO DI BATTAGLIA!

Immagine

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 116626
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda Nickognito » gio mag 03, 2018 9:11 am

Perdere al tiebreak non e' mai semplice da digerire, in effetti.
1)Acceptance 2)Awareness 3)Anger 4)Autonomy 5)Attachment 6)Assertion 7)Affirmation

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 52972
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda tennisfan82 » gio mag 03, 2018 10:05 am

Alga ha scritto:Dispiace.

Comunque si nota la grande crescita della squadra: ora 7 reti le prendono in due partite.


Beh loro una semifinale di Champions l'hanno giocata.

Voi ne avete presi 6 dal Salisburgo
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
eddie v.
FooLminato
Messaggi: 13075
Iscritto il: mer dic 02, 2009 11:01 am

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda eddie v. » gio mag 03, 2018 10:26 am

tennisfan82 ha scritto:
Alga ha scritto:Dispiace.

Comunque si nota la grande crescita della squadra: ora 7 reti le prendono in due partite.


Voi ne avete presi 6 dal Salisburgo

in due partite
Aveva una mente così ristretta che riusciva a guardare dal buco della serratura con tutti e due gli occhi.

Avatar utente
Alga
Massimo Carbone
Messaggi: 40953
Iscritto il: ven giu 23, 2000 2:00 am
Località: Roma, LAZIO

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda Alga » gio mag 03, 2018 10:31 am

tennisfan82 ha scritto:Beh loro una semifinale di Champions l'hanno giocata.

Voi ne avete presi 6 dal Salisburgo


Giusto.

Ma loro devono sempre vincere tutto, noi siamo una squadretta che deve lottare per salvarsi.
Immagine GIORGIO CHINAGLIA E' IL GRIDO DI BATTAGLIA!

Immagine

Avatar utente
dsdifr
Massimo Carbone
Messaggi: 29943
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Firenze, Italia.

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda dsdifr » gio mag 03, 2018 1:18 pm

Ma le radio romane megalomani son tutte romaniste o ce n'è anche qualcuna della Lazio?

Avatar utente
paoolino
FooLminato
Messaggi: 11656
Iscritto il: gio set 12, 2002 2:00 am
Località: Sleepin' in Wonderland
Contatta:

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda paoolino » gio mag 03, 2018 4:10 pm

dsdifr ha scritto:Ma le radio romane megalomani son tutte romaniste o ce n'è anche qualcuna della Lazio?


Almeno un paio della Lazio ci sono.

Radio Romaniste

Roma Radio (di proprietà della AS Roma)
Rete Sport
Tele Radio Stereo
Centro Suono Sport

Radio Laziali

Radio Sei
Radio Incontro Olympia
Lazio Style Radio
ElleRadio (solo in particolari orari)

Radio "miste"

Radio Radio

Nazionali
Radio Sportiva
RMC Sport
"C’è gente che magari sa scrivere, scrive e pubblica sui forum quello che scrive, ma non sa assolutamente leggere..."
(paoolino parafrasando Sciascia)

wes
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 703
Iscritto il: mar dic 17, 2002 8:00 pm
Località: Roma

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda wes » gio mag 03, 2018 9:46 pm

Alga ha scritto:Dispiace.

Comunque si nota la grande crescita della squadra: ora 7 reti le prendono in due partite.


Magari il prossimo anno riusciamo a salire uno scalino in più e ne prendiamo solo 4 in sei minuti..
"L'ignoranza è forza,la libertà è schiavitù"(George Orwell)

kobe91
Illuminato
Messaggi: 3018
Iscritto il: ven apr 08, 2016 9:46 pm

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda kobe91 » gio mag 03, 2018 11:40 pm

Alga ha scritto:
tennisfan82 ha scritto:Beh loro una semifinale di Champions l'hanno giocata.

Voi ne avete presi 6 dal Salisburgo


Giusto.

Ma loro devono sempre vincere tutto, noi siamo una squadretta che deve lottare per salvarsi.

Questo solo, ricordiamolo, nelle vostre menti malate e accecate dall' odio, la realtà è che noi abbiamo sfiorato la finale battendo le squadre più forti del mondo in un torneo che voi da più o meno venti anni guardate in televisione. Tutto il resto è fuffa.

Avatar utente
Nasty
Più decisivo di Borriello
Messaggi: 42708
Iscritto il: lun nov 25, 2002 1:00 am
Località: Foligno, centro del mondo
Contatta:

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda Nasty » ven mag 04, 2018 8:01 am

La Juve che perde due volte in tre anni in finale è un fallimento, prenderne 7 in due partite e non avere mezza chance di andare in finale ( altro che finale sfiorata) è un trionfo.

Ma perché?

Ma poi che mi frega oh.

Io stanotte ero sul divano, eccitato, mentre guardavo immagini che provenivano dal Canada. :oops: :oops:

Il calcio non esiste.
L'lslanda scalda i cuori dei tifosi di tutto il mondo. Squadra simpatia: 1 punto!

Avatar utente
Alga
Massimo Carbone
Messaggi: 40953
Iscritto il: ven giu 23, 2000 2:00 am
Località: Roma, LAZIO

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda Alga » ven mag 04, 2018 8:36 am

kobe91 ha scritto:noi abbiamo sfiorato la finale battendo le squadre più forti del mondo in un torneo che voi da più o meno venti anni guardate in televisione. Tutto il resto è fuffa.


Le squadre più forti del mondo... cioe' il Barcellona ed il Liverpool che dopo 20 minuti e 7 gol, era gia' in finale.

Ma a noi ci piace guardarvi in televisione. :D

Ciao!
Immagine GIORGIO CHINAGLIA E' IL GRIDO DI BATTAGLIA!

Immagine

Avatar utente
Alga
Massimo Carbone
Messaggi: 40953
Iscritto il: ven giu 23, 2000 2:00 am
Località: Roma, LAZIO

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda Alga » ven mag 04, 2018 8:40 am

dsdifr ha scritto:Ma le radio romane megalomani son tutte romaniste o ce n'è anche qualcuna della Lazio?


Sono tutte romaniste.
Di quelle laziali si salvava solo quella della Voce della Nord, per il resto una tristezza infinita e capaci solo di attaccare Societa' e tifoseria.
E, a parte Guidone (Guido De Angelis), i conduttori non sono nemmeno laziali.

Ciao!
Immagine GIORGIO CHINAGLIA E' IL GRIDO DI BATTAGLIA!

Immagine

Avatar utente
taylorhawkins89
Saggio
Messaggi: 8325
Iscritto il: lun ago 25, 2008 5:18 pm

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda taylorhawkins89 » ven mag 04, 2018 4:40 pm

Alga ha scritto:
kobe91 ha scritto:noi abbiamo sfiorato la finale battendo le squadre più forti del mondo in un torneo che voi da più o meno venti anni guardate in televisione. Tutto il resto è fuffa.


Le squadre più forti del mondo... cioe' il Barcellona ed il Liverpool che dopo 20 minuti e 7 gol, era gia' in finale.

Ma a noi ci piace guardarvi in televisione. :D

Ciao!


Chelsea e Barcellona battute 3 a 0, la Lazio forse alla Playstation a Fifa.

Avatar utente
Alga
Massimo Carbone
Messaggi: 40953
Iscritto il: ven giu 23, 2000 2:00 am
Località: Roma, LAZIO

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda Alga » ven mag 04, 2018 5:11 pm

Il Barcellona l'ho detto; il Chelsea, che abbiamo battuto a Stamford Bridge, non mi pare quest'anno tra le piu' forti del mondo.
Comunque, nella bacheca che non aprite da 10 anni, ce le puoi mettere benissimo, sono contento per te.

Ciao!
Immagine GIORGIO CHINAGLIA E' IL GRIDO DI BATTAGLIA!

Immagine

ThePiper
Saggio
Messaggi: 9731
Iscritto il: gio lug 21, 2011 6:01 pm

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda ThePiper » ven mag 04, 2018 5:15 pm

Non litigate, nei record di vecchiaia Roma e Lazio vanno a braccetto, nella capitale c'è il giocatore più vecchio ad aver segnato in champions e il più vecchio ad averci giocato #177#

Avatar utente
Nick
Saggio
Messaggi: 7215
Iscritto il: gio mag 12, 2016 8:32 am
Località: Collo dello Stivale, Terronia

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda Nick » ven mag 04, 2018 5:50 pm

Ma si la roma ha soldi e capacità competitivi maggiori della Lazio, purtroppo per noi.

Una cosa vorrei chiedere ai romanisti.
Ma se il tifoso in coma fosse stato provocato dai tifosi laziali e le scuse fossero state fatti da Lotito e dalla Lazio, come l'avrebbero trattata giornali televisoni opinione pubblica italiana?

Avatar utente
Alga
Massimo Carbone
Messaggi: 40953
Iscritto il: ven giu 23, 2000 2:00 am
Località: Roma, LAZIO

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda Alga » ven mag 04, 2018 5:56 pm

ThePiper ha scritto:Non litigate, nei record di vecchiaia Roma e Lazio vanno a braccetto, nella capitale c'è il giocatore più vecchio ad aver segnato in champions e il più vecchio ad averci giocato #177#


Il piu' vecchio ha vinto 4 trofei europei. :D

Ciao!
Immagine GIORGIO CHINAGLIA E' IL GRIDO DI BATTAGLIA!

Immagine

Avatar utente
Gnu Iorc
Gran Maestro
Messaggi: 1169
Iscritto il: gio mag 25, 2006 12:27 am
Località: [Back to] New York - USA

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda Gnu Iorc » sab mag 05, 2018 5:51 am

Nick ha scritto:Ma si la roma ha soldi e capacità competitivi maggiori della Lazio, purtroppo per noi.

Una cosa vorrei chiedere ai romanisti.
Ma se il tifoso in coma fosse stato provocato dai tifosi laziali e le scuse fossero state fatti da Lotito e dalla Lazio, come l'avrebbero trattata giornali televisoni opinione pubblica italiana?


non so, probabilmente avrebbero detto che erano fasci: in questo caso la connotazione politica non è stata tirata fuori.

gio

kobe91
Illuminato
Messaggi: 3018
Iscritto il: ven apr 08, 2016 9:46 pm

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda kobe91 » sab mag 05, 2018 11:46 am

Ma la bacheca non la riempi da anni anche perché nel frattempo nel calcio sono cambiate tantissime cose, in Italia stiamo assistendo forse alla squadra più forte e cannibale di sempre, in Europa negli ultimi anni il divario tra le prime 4 o 5 si è allargato a dismisura, in questo senso per una Roma fare una semi battendo Chelsea e barcellona vale davvero come un trofeo( ma direi lo stesso se lo facesse la Lazio eh, intendiamoci), anche in campionato puoi fare secondo o terzo e crescere di anno in anno, tanto vincono sempre quelli in bianconero. Unico vero lato negativo di questi ultimi anni per la Roma è la coppa Italia, ma insomma.... Non è che, sfottò a parte, la Roma sia una Ferrari gestita come una 500.

kobe91
Illuminato
Messaggi: 3018
Iscritto il: ven apr 08, 2016 9:46 pm

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda kobe91 » sab mag 05, 2018 11:55 am

Nick ha scritto:Ma si la roma ha soldi e capacità competitivi maggiori della Lazio, purtroppo per noi.

Una cosa vorrei chiedere ai romanisti.
Ma se il tifoso in coma fosse stato provocato dai tifosi laziali e le scuse fossero state fatti da Lotito e dalla Lazio, come l'avrebbero trattata giornali televisoni opinione pubblica italiana?

Beh diciamo che a livello mediatico avere Lotito non aiuta eh....

kobe91
Illuminato
Messaggi: 3018
Iscritto il: ven apr 08, 2016 9:46 pm

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda kobe91 » sab mag 05, 2018 11:58 am

Nasty ha scritto:La Juve che perde due volte in tre anni in finale è un fallimento, prenderne 7 in due partite e non avere mezza chance di andare in finale ( altro che finale sfiorata) è un trionfo.

Ma perché?

Ma poi che mi frega oh.

Io stanotte ero sul divano, eccitato, mentre guardavo immagini che provenivano dal Canada. :oops: :oops:

Il calcio non esiste.

Roma e juve paragone calzante , davvero. Stesso fatturato, stesse possibilità economiche, stesse aspettative( che poi per me fare due finali in tre anni e un grandissimo risultato, ci mancherebbe) . Peccato che lo juventino e antiromanista che è in te non lo capisca, in caso contrario neanche ubriaco uno farebbe un paragone del genere.

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 38800
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda fabio86 » sab mag 05, 2018 12:00 pm

Vabbè kobe, inutile rispondere seriamente. :D

kobe91
Illuminato
Messaggi: 3018
Iscritto il: ven apr 08, 2016 9:46 pm

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda kobe91 » sab mag 05, 2018 12:10 pm

Lo so, nasty va evitato e lasciato ai suoi deliri , e che ogni tanto non riesco a trattenermi :D :D

Avatar utente
Nick
Saggio
Messaggi: 7215
Iscritto il: gio mag 12, 2016 8:32 am
Località: Collo dello Stivale, Terronia

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda Nick » sab mag 05, 2018 12:15 pm

kobe91 ha scritto:
Nick ha scritto:Ma si la roma ha soldi e capacità competitivi maggiori della Lazio, purtroppo per noi.

Una cosa vorrei chiedere ai romanisti.
Ma se il tifoso in coma fosse stato provocato dai tifosi laziali e le scuse fossero state fatti da Lotito e dalla Lazio, come l'avrebbero trattata giornali televisoni opinione pubblica italiana?

Beh diciamo che a livello mediatico avere Lotito non aiuta eh....


si si.
Quando non c'era lotito era tutto Lazio Lazio nelle tv.
Come sei stato onesto e concordo nella disamina delle forze economiche dove la Roma pur avendo più della Lazio ha meno delle altre in una fase storica dove le prime sono diventate cannibali, questo è il 17° scudetto consecutivo che va alle strisciate, il record precedente era 8, devi essere anche onesto su questo altro argomento.

Che poi va fuori anche dall'ambito calcistico andando ad influenzare l'opinione della gente.

Esempio, che non è neanche cretino perchè influenzano l'opinione pubblica più questi che altri.
La scorsa volta seguivo un programma di Gad Lerner, non mi ricordo come si chiama ma riguarda il razzismo.
Ora il programma è cominciato con lui ebreo ed interista che va ad intervistare, ed alla fine a giustificare come "ragazzata", gli ultras interisti che quasi in ogni partita fanno cori contro gli ebrei, addirittura uno di questi ultras è ebreo e fa il coro contro se stesso.
Insomma a tarallucci e vino, bravi ragazzi, slogan buttati là così, goliardici, fascistini..
Poi ha concluso, lui Gad nella suo commento, nulla a che fare con le becere figurine di Anna Frank dei tifosi della Lazio.
In quel caso senza andare ad intervistare alcuno ovviamente.
E la signora di Voghera è servita.
Laziali fascistoni cattivoni, gli altri bravi ragazzi.

kobe91
Illuminato
Messaggi: 3018
Iscritto il: ven apr 08, 2016 9:46 pm

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda kobe91 » sab mag 05, 2018 12:52 pm

Beh, diciamo che ogni tifoseria purtroppo viene inquadrata nelle sue fasce più estreme, giusto o sbagliato che sia. Motivo per cui i laziali saranno sempre fascistoni, i romanisti teppisti, gli juventini quelli che fanno i cori contro il Vesuvio ecc. Chiaro che questo influenza anche mediaticamente il modo in cui le TV parlano Delle tifoserie stesse, il bombardamento mediatico contro la Roma dopo la finale Napoli. Fiorentina e la morte di Ciro Esposito ce lo dimentichiamo?

Avatar utente
Nick
Saggio
Messaggi: 7215
Iscritto il: gio mag 12, 2016 8:32 am
Località: Collo dello Stivale, Terronia

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda Nick » sab mag 05, 2018 1:13 pm

Uaaa.
L'hanno distrutta alla Roma, a Pallotta, alla società alla tifoseria tout court.
Ma quando mai?
Hanno dovuto parlare dell'episodio, non potevano eludere un morto, le indagini e i presunti colpevoli.
E basta senza nessun implicazione sulla roma ed il romanista medio.

Perchè vedi la memoria di cui tanto parlano giornalisti tutto prezzolati va coltivata e presentata nella maniera giusta.
L'esempio di Gad Lerner è calzante di come funziona in Italia.
Quelli dell'Inter assolti, goliardi che giocano con il razzismo e la Lega prende il 40% a Milano, anzi visto che ci siamo diamo una botta alla Lazio non si sa mai se lo dimenticano che la Casa Pound ha preso l'1,2% di cui il 70% di romanisti.

Anche in quest'occasione non ho sentito un giornalista che facesse notare: Liverpool, napoli-fiorentina, quelli del tottenham, ebrei tra l'altro.
C'è un morto ogni due anni da parte dei romanisti.

No, ho solo sentito Monchi che dice che i romanisti non sono violenti.
E se lo dice Monchi, che li conosce da sempre, ...quasi da 3 mesi da quanto li conosce.
Poi arriva Verdone, la compagnia di attori, il presidente americano, totti pluto e topolino.
Questo è passato.

Con la Lazio quando è successo il fatto delle figurine oltre ad aver distrutto società tifoseria, pure chinaglia che sparava alle bottiglie.

E se tu chiedi alla signora di Vohgera, ti ripete la memoria che gli ricordano.
Laziali fascisti, figurine figurine.
Morto in fiore-napoli boh.

Mentre la verità è facilissima.
Con i tifosi della Lazio non è mai morto nessuno, neanche un ferito lieve.
E' fascista il 90% degli ultrà italiani, e in questo c'è talvolta anche goliardia da parte di TUTTI.

ThePiper
Saggio
Messaggi: 9731
Iscritto il: gio lug 21, 2011 6:01 pm

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda ThePiper » dom mag 13, 2018 11:51 pm

Ammazza ma vedo solo ora che Alisson è più butterato di Cassano :o . Dai commenti che si vedono in giro avevo capito che fosse un adone, cos'è sta storia?

Avatar utente
eddie v.
FooLminato
Messaggi: 13075
Iscritto il: mer dic 02, 2009 11:01 am

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda eddie v. » lun mag 14, 2018 12:10 am

ThePiper ha scritto:Ammazza ma vedo solo ora che Alisson è più butterato di Cassano :o

Ma non è butterato. Credo che abbia qualcosa tipo psoriasi, penso che i brufoli non c'entrino nulla.
Aveva una mente così ristretta che riusciva a guardare dal buco della serratura con tutti e due gli occhi.

Avatar utente
Alga
Massimo Carbone
Messaggi: 40953
Iscritto il: ven giu 23, 2000 2:00 am
Località: Roma, LAZIO

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda Alga » mar mag 22, 2018 11:52 am

Da it.businessinsider.com:

As Roma, l’aumento di capitale da 115 milioni non basta. A luglio rischio crisi di liquidità

Ha preso il via lunedì 21 maggio del 2018 l’aumento di capitale da 115 milioni di euro dell’As Roma, che tuttavia, consentendo di fatto ad appena una ventina di milioni di denaro fresco di entrare nelle casse della squadra di calcio, non risolverà i problemi finanziari. L’operazione, su cui calerà il sipario il 7 giugno, era già stata approvata dall’assemblea degli azionisti di fine ottobre, che aveva concesso il proprio benestare a una iniezione di capitali appena più robusta, da 120 milioni, da approvare entro la fine del 2018.

Sbaglia, però, chi pensa che l’aumento di capitale risolva tutti i guai finanziari della società giallorossa allenata da Eusebio Di Francesco. Innanzi tutto, occorre definire i problemi. Per farlo, basta dare un’occhiata al documento informativo da oltre 300 pagine sull’operazione, che spiega:
“ L’aumento di capitale si inserisce in un contesto di significativo deterioramento della situazione economica, finanziaria e patrimoniale del gruppo As Roma, caratterizzata, tra l’altro, da un trend reddituale negativo, da un deficit patrimoniale (a livello consolidato) pari a 129,3 milioni al 31 dicembre 2017, nonché da una situazione di elevata tensione finanziaria (al 31 marzo 2018, l’indebitamento finanziario lordo del gruppo ammonta a circa 270 milioni)”.

E in tale contesto, come si diceva, l’aumento di capitale non è risolutivo. L’operazione, infatti, mette in guardia il prospetto informativo:

• “anche in caso di integrale sottoscrizione, non consente all’emittente”, e quindi alla Roma, “di superare la fattispecie di cui all’articolo 2446 del codice civile (riduzione del capitale sociale di oltre un terzo in conseguenza di perdite), nella quale la società versa al 31 dicembre 2017. Alla data del prospetto informativo sussiste altresì il rischio che un peggioramento significativo dei risultati negativi possa condurre a un ulteriore deterioramento patrimoniale tale da far configurare la fattispecie di cui all’articolo 2447 del codice civile (riduzione del capitale sociale al di sotto del limite legale)”;

• “anche in caso di integrale sottoscrizione, non è sufficiente a far fronte al fabbisogno finanziario complessivo netto del gruppo per i 12 mesi successivi alla data del prospetto informativo”. E questo perché “la stima di detto fabbisogno finanziario ammonta a 143 milioni e i proventi netti per cassa dell’aumento di capitale in caso di integrale sottoscrizione dello stesso ammontano a 20,4 milioni, tenuto conto che per la rimanente parte gli azionisti di riferimento si sono impegnati alla sottoscrizione solo mediante conversione in azioni dei versamenti precedentemente effettuati; pertanto, in esecuzione degli impegni degli azionisti di riferimento non perverranno alla società proventi per cassa”.
Il fatto è che gli azionisti di controllo americani guidati dal presidente James Pallotta, che hanno oltre l’82% del capitale della Roma, hanno già anticipato 90,5 milioni tramite il veicolo Neep e 3,6 milioni tramite la As Roma Spv llc, per un totale di poco più di 94 milioni, arrivando a coprire in questo modo praticamente l’intera quota di competenza dell’aumento. E poiché questo denaro è già stato versato, e verosimilmente utilizzato, anche in caso di successo dell’aumento, arriveranno nelle casse appena una ventina di milioni, insufficienti per coprire il fabbisogno finanziario. Ecco perché il documento informativo aggiunge che, “in assenza delle misure individuate a copertura del fabbisogno finanziario complessivo netto per i 12 mesi successivi alla data del prospetto informativo, si prevede che il gruppo esaurisca le disponibilità liquide entro la fine del mese di luglio 2018″.

A elencare quali siano le misure pianificate per correre ai ripari è sempre il prospetto dell’aumento:

1. tanto per incominciare, si segnala la “possibilità di ricorrere a ulteriore indebitamento finanziario attraverso la sottoscrizione di contratti di finanziamento a medio/lungo termine con istituti di credito e/o la possibilità di usufruire di apporti da parte dell’azionista di riferimento”. Da ricordare che, fin qui, i soci statunitensi capitanati dal presidente Pallotta hanno sempre aperto il portafogli in caso di necessità; quanto però possa ancora andare avanti così non è dato sapere;

2. l’altra speranza per uscire dall’angolo è la partecipazione alla Champions League nella prossima stagione, appena confermata per il secondo anno consecutivo (dopo che la As Roma si è classificata al terzo posto della classifica di serie A). In particolare, il club calcistico capitanato da Daniele De Rossi conta sui “flussi di cassa operativi netti rivenienti dalle performance sportive che saranno eventualmente conseguite dalla prima squadra nel corso della partecipazione alla competizione Uefa Champions League nella stagione sportiva 2018/19, e dall’eventuale sottoscrizione di nuovi accordi di sponsorizzazione”.

A riguardo, si potrebbe pensare che le entrate di quasi un centinaio di milioni (diritti tv più premi più botteghino) arrivate dalla Champions, dove quest’anno la Roma è riuscita a conquistare la semifinale (non accadeva dalla stagione 1983/1984) poi persa contro il Liverpool, possano avere permesso al club di risollevare i conti. Non è così. E lo spiega sempre il documento sull’aumento di capitale: “Dal 1 gennaio 2018 alla data del prospetto l’andamento economico del gruppo è stato significativamente influenzato dai ricavi rivenienti dalle vittorie ottenute negli ottavi di finale nella doppia sfida con lo Shakhtar Donetske nei quarti di finale, con l’Fc Barcellona, che hanno permesso la qualificazione alle semifinali della competizione disputate contro il Liverpool Fc, dalla sottoscrizione della partnership pluriennale con la compagnia aerea Qatar Airways, e dalla cessione dei diritti pluriennali alle prestazioni sportive del calciatore Emerson Palmieri, che hanno determinato un incremento significativo dei ricavi complessivi del Gruppo, rispetto a quanto conseguito nei primi sei mesi dell’esercizio 2017/2018. Detto incremento non è comunque sufficiente a fronteggiare la crescita dei costi e pertanto l’andamento reddituale del gruppo dal 1 gennaio 2018 alla data del prospetto è in linea con la previsione della perdita d’esercizio e consolidata per l’esercizio 2017/18″.

3. “la cessione di asset aziendali disponibili, e in particolare dei diritti pluriennali alle prestazioni sportive dei calciatori, in continuità con quanto avvenuto negli ultimi esercizi”. In altri termini, la società punta sul calciomercato.

Non bastasse, il prospetto elenca tutta una serie di fattori che potrebbe peggiorare ulteriormente la situazione:

1. “incertezze connesse alla vicenda MediaPro relativa alla vendita dei diritti radiotelevisivi, i cui proventi rappresentano una delle principali fonti di ricavo”;

2. “l’esito sfavorevole delle procedure di controllo avviate dagli organi competenti in relazione al mancato rispetto dell’accordo transattivo sottoscritto con la Uefa (nel maggio 2015) a seguito dell’accertata non conformità a determinati requisiti stabiliti dalla cosiddetta Financial fair play regulation”;

3. “la decadenza dal beneficio del termine nel caso di mancato rispetto delle clausole previste dal contratto di finanziamento sottoscritto con Goldman Sachs international e Unicredit, o in conseguenza di un eventuale deterioramento del rating assegnato al contratto di finanziamento da Standard & Poor’s”.

Insomma, sintetizza il prospetto informativo, “anche l’eventuale integrale sottoscrizione dell’aumento di capitale non è sufficiente ai fini del mantenimento della continuità aziendale dell’emittente e del gruppo As Roma, occorrendo a tal fine che siano poste in essere e che abbiano buon esito ulteriori azioni volte a contrastare il deterioramento patrimoniale e la situazione di tensione economico–finanziaria”.

Ed è vero che, per la garanzia della prosecuzione dell’attività aziendale, il consiglio di amministrazione della società giallorossa, guidato dall’ad Umberto Gandini, conta sul sostegno degli azionisti americani e sul calciomercato; ma è altrettanto vero – riconosce il prospetto informativo – che “alla data del prospetto informativo non vi è certezza del buon esito di tali azioni, anche tenuto conto della circostanza che tali azioni richiedono il coinvolgimento e l’assenso di soggetti diversi dall’emittente”.

In attesa di capire quale strada seguirà l’As Roma per riportare i conti in sicurezza, l’assemblea dei soci del 16 aprile 2018 ha preferito prendere tempo, decidendo di differire all’assise che in autunno approverà i numeri di bilancio al 30 giugno del 2018 “l’eventuale adozione, ricorrendone i presupposti, dei provvedimenti previsti dall’articolo 2446 comma 2 del codice civile, che prevede che ‘se entro l’esercizio successivo la perdita non risulta diminuita a meno di un terzo, l’assemblea ordinaria o il consiglio di sorveglianza che approva il bilancio di tale esercizio deve ridurre il capitale in proporzione delle perdite accertate’. Pertanto – mette in guardia sempre il prospetto informativo – permane il rischio, ove il gruppo conseguisse un risultato significativamente peggiorativo rispetto a quello atteso, di una riduzione fino all’eventuale azzeramento del valore di tutte le azioni, comprese le nuove azioni emesse in sede del presente aumento del capitale sociale”.
Immagine GIORGIO CHINAGLIA E' IL GRIDO DI BATTAGLIA!

Immagine

Avatar utente
Ombra84
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 25293
Iscritto il: sab mag 19, 2007 1:30 pm
Località: Anacapri

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda Ombra84 » lun giu 11, 2018 10:17 pm

Kluivert jr
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.
.

dsdifr ha scritto:Nel primo set della messa lei dichiarerà di voler sposare Istomin, poi piano piano Andreas riguadagnerà' terreno fino al lieto fine.

Avatar utente
Alga
Massimo Carbone
Messaggi: 40953
Iscritto il: ven giu 23, 2000 2:00 am
Località: Roma, LAZIO

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda Alga » mer giu 13, 2018 7:56 am

Stadio della Roma: nove arresti per corruzione
Reati nell'ambito delle procedure di realizzazione dell'impianto sportivo.

(ANSA) - I Carabinieri hanno arrestato nove persone nell'ambito di un'indagine, coordinata dalla Procura di Roma, su un'associazione a delinquere finalizzata alla commissione di condotte corruttive e di una serie di reati contro la Pubblica amministrazione nell'ambito delle procedure connesse alla realizzazione del nuovo stadio della Roma.

I militari del Nucleo investigativo del Comando provinciale capitolino stanno eseguendo una misura cautelare, emessa dal gip di Roma, nei confronti di nove persone, di cui sei in carcere e tre ai domiciliari.
Immagine GIORGIO CHINAGLIA E' IL GRIDO DI BATTAGLIA!

Immagine

Avatar utente
Alga
Massimo Carbone
Messaggi: 40953
Iscritto il: ven giu 23, 2000 2:00 am
Località: Roma, LAZIO

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda Alga » mer giu 13, 2018 8:46 am

Stadio della Roma: nove arresti per corruzione, anche vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio
Reati nell'ambito delle procedure di realizzazione dell'impianto sportivo.

(ANSA) - I Carabinieri hanno arrestato nove persone nell'ambito di un'indagine, coordinata dalla Procura di Roma, su un'associazione a delinquere finalizzata alla commissione di condotte corruttive e di una serie di reati contro la Pubblica amministrazione nell'ambito delle procedure connesse alla realizzazione del nuovo stadio della Roma.

I militari del Nucleo investigativo del Comando provinciale capitolino stanno eseguendo una misura cautelare, emessa dal gip di Roma, nei confronti di nove persone, di cui sei in carcere e tre ai domiciliari. Tra gli arrestati compaiono anche il vicepresidente del Consiglio Regionale, Adriano Palozzi (Fi) e l'imprenditore Luca Parnasi. Arrestato pure il presidente di Acea, Luca Lanzalone. Quest'ultimo ha seguito, in altra veste, il dossier sulla struttura che dovrebbe sorgere nella zona di Tor di Valle.
Immagine GIORGIO CHINAGLIA E' IL GRIDO DI BATTAGLIA!

Immagine

Avatar utente
Alga
Massimo Carbone
Messaggi: 40953
Iscritto il: ven giu 23, 2000 2:00 am
Località: Roma, LAZIO

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda Alga » mer giu 13, 2018 10:36 am

Da ilmessaggero.it:

Roma, arresti stadio Tor di Valle: il Campidoglio sospende il progetto

Il Campidoglio è pronto a sospendere la maxi-variante per il progetto dello stadio a Tor di Valle. Dopo gli arresti di stamattina, l'amministrazione comunale di Roma, da quanto apprende Il Messaggero da fonti qualificate del dipartimento Urbanistica, sta per inviare una comunicazione alla società Eurnova del costruttore Luca Parnasi, finito in carcere poche ore fa insieme a cinque collaboratori, per congelare la procedura e chiedere informazioni.
Immagine GIORGIO CHINAGLIA E' IL GRIDO DI BATTAGLIA!

Immagine

Avatar utente
PINDARO
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 60751
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda PINDARO » mer giu 13, 2018 10:50 am

Immagine
Ludwig Wittgenstein: «Se pure tutte le possibili domande della scienza ricevessero una risposta, i problemi della nostra vita non sarebbero nemmeno sfiorati»

Avatar utente
balbysauro
Massimo Carbone
Messaggi: 55224
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda balbysauro » mer giu 13, 2018 10:56 am

#40#

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 52972
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda tennisfan82 » mer giu 13, 2018 11:06 am

Alga ma ci sono indagati per lo stadio della Roma?

Potresti postare un articolo a riguardo? :D
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
Alga
Massimo Carbone
Messaggi: 40953
Iscritto il: ven giu 23, 2000 2:00 am
Località: Roma, LAZIO

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda Alga » mer giu 13, 2018 11:14 am

tennisfan82 ha scritto:Alga ma ci sono indagati per lo stadio della Roma?

Potresti postare un articolo a riguardo? :D


Non lo so, stavo guardando qualche video.

Vediamo che dice iltempo.it:

Nove arresti per lo stadio della Roma. Ci sono Parnasi, Palozzi, Lanzalone e CivitaAssociazione a delinquere finalizzata alla corruzione. Accusati anche il costruttore, il vicepresidente del Consiglio regionale, l'avvocato in quota 5Stelle e l'ex assessore regionale

Nove arresti, sei in carcere e tre ai domiciliari, eseguiti dai carabinieri del Nucleo investigativo di via In Selci, nell’ambito di un’indagine coordinata dal procuratore aggiunto Paolo Ielo e dal sostituto procuratore Barbara Zuin, su un’associazione a delinquere finalizzata alla commissione di condotte corruttive e di una serie di reati contro la pubblica amministrazione nell'ambito delle procedure connesse alla realizzazione del nuovo stadio della Roma di Tor di Valle.

Fra gli arrestati in carcere spicca il nome di Luca Parnasi, imprenditore, proprietario della società Eurnova che ha presentato in Campidoglio il progetto per lo stadio. Spicca poi il nome di Luca Lanzalone, avvocato, inviato direttamente da Grillo e Casaleggio a febbraio 2017 a Roma per trovare l’accordo fra il Comune di Virginia Raggi e i proponenti del progetto. E, subito dopo la chiusura di questo accordo (24 febbraio 2017) è stato proposto e poi nominato per la presidenza di Acea.

Fra gli arrestati c'è anche Adriano Palozzi (Forza Italia) vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio. Non è nell’elenco dei nomi dei destinatari di provvedimenti restrittivi della libertà Gaetano Papalia, proprietario della Sais, la precedente società proprietaria delle aree di Tor di Valle. E questo smonta le ipotesi che l’inchiesta riguardi la cessione iniziale dei terreni fra la Sais e la Eurnova.

Ai domiciliari anche Michele Civita, ex assessore all'Urbanistica della giunta regionale di Nicola Zingaretti.

GLI ARRESTI FERMANO L'ITER - La procedura per lo stadio si ferma per legge. Essendo stato destinatario di misure cautelari il titolare della società proponente, il Campidoglio dovrà interrompere la procedura (giunta alla fase di esame delle osservazioni alla variante urbanistica prima del voto in Consiglio comunale), inviare una lettera alla società proponente, la Eurnova, chiedendo chiarimenti. Si dovrà attendere la nomina di curatori che certifichino la correttezza dell’iter seguito e solo dopo questo fatto la variante potrà riprendere il suo corso.
Immagine GIORGIO CHINAGLIA E' IL GRIDO DI BATTAGLIA!

Immagine

Avatar utente
madmarat
Massimo Carbone
Messaggi: 22852
Iscritto il: ven giu 01, 2007 1:03 pm
Località: ovunque...ma nn qui
Contatta:

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda madmarat » mer giu 13, 2018 11:17 am

Vabbè, sorprende? :)

Avatar utente
Alga
Massimo Carbone
Messaggi: 40953
Iscritto il: ven giu 23, 2000 2:00 am
Località: Roma, LAZIO

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda Alga » ven giu 15, 2018 12:16 pm

Ricapitolando: soldi di qua ed assunzioni di la' per taroccare i dati relativi ai parcheggi, alla viabilita', al fantomatico ponte e per far rimuovere il vincolo sulla tribuna.

Ma so' tutti parti lese e lo stadio se deve fa'.
Immagine GIORGIO CHINAGLIA E' IL GRIDO DI BATTAGLIA!

Immagine

Avatar utente
Alga
Massimo Carbone
Messaggi: 40953
Iscritto il: ven giu 23, 2000 2:00 am
Località: Roma, LAZIO

Re: Roma 2017/2018: il rimpianto di Spalletti e il bidone Dzeko

Messaggioda Alga » sab giu 16, 2018 2:13 pm

IL MESSAGGERO (L. DE CICCO) – Ignazio Marino sognava lo stadio a Tor di Valle in tempi record, entro il 2017, «ci giocherà Totti», era sicuro l’ex sindaco chirurgo quando questa controversa operazione calcistico-immobiliare muoveva i primi passi. Invece, intoppo dopo intoppo, nonostante Parnasi e sodali, secondo i pm, spargessero finanziamenti e tangenti, l’apertura del nuovo impianto con annesso «Ecomostro» di uffici e alberghi, inesorabilmente slittava. Stavolta sembrava fatta, fino a mercoledì, quando Roma si è svegliata con la notizia della maxi-retata che ha portato 9 persone agli arresti con accuse che vanno dall’associazione a delinquere alla corruzione, alla falsa fatturazione, al traffico di influenze e al finanziamento illecito. Il Campidoglio a trazione grillina, a quel punto, ha schiacciato sul freno. Progetto congelato, in attesa di una verifica approfondita su tutti gli atti presentati dalla Eurnova di Parnasi. Mentre tra i consiglieri grillini monta la fronda dei contrari: «Dopo gli arresti per mazzette, meglio fermarsi», dicono in tanti. Il vertice di ieri mattina tra Virginia Raggi e il diggì della Roma, Mauro Baldissoni, non è stato risolutivo. Il club vorrebbe che il Comune approvasse la variante il prima possibile, la sindaca però non cerca scorciatoie. «Tutto deve avvenire nella piena legalità». I tecnici del dipartimento Urbanistica sono già al lavoro sui faldoni presentati dai privati. Alcune bugie sono lampanti, per esempio quelle suglistudi di traffico falsati. «Sarà il caos», dice un uomo di Parnasi. «Tienilo per te», risponde Luca Caporilli, il dirigente di Eurnova finito agli arresti.

GLI INGORGHI – Sia i funzionari del Comune che quelli della Regione, a questo punto, sono convinti di una cosa:il piano traffico va interamente rivisto. Il nuovo ponte, sparito dopo la revisione del progetto, è fondamentale per evitare che questo pezzo di Roma Sud, già fortemente congestionato, rimanga strozzato negli ingorghi, almeno nelle ore di punta. «Una soluzione va trovata e la devono tirare fuori i privati», dicono funzionari e dirigenti dell’Urbanistica comunale. Raggi lo sa e, su questo punto, non vuole azzardi.

LA BONIFICA MAI PARTITA Ecco perché, se mai l’operazione sopravvivesse ai colpi dell’inchiesta, i tempi si allungheranno e non di poco. Pallotta avrebbe voluto aprire lo stadio addirittura nella stagione 2020-2021, ma tra la verifica degli atti, il piano viabilità e trasporti da riscrivere, la vicenda dei terreni in mano a Eurnova, che dovrebbero essere venduti, assieme al progetto, (a chi?), la matassa più che dipanarsi si ingarbuglia. Difficile che l’impianto possa aprire prima del 2022, anche perchéprima di posare la prima pietra andrebbe bonificata tutta l’area di Tor di Valle, che come noto è una delle zone più pericolose di Roma a livello idrogeologico. In pratica, è a forte rischio inondazione e andrebbe messa in sicurezza prima di costruire.A schiacciare sul rallentatore sono anche i consiglieri M5S: in tanti erano contrari alla svolta pro-Parnasi maturata nel febbraio 2017, a cui lavorò Lanzalone, e ora i malumori riemergono e si dilatano nei corridoi di Palazzo Senatorio. Forse, dice più d’un grillino, «era meglio fare quanto avevamo promesso in campagna elettorale: fermare tutto. Se lo avessimo fatto prima, oggi non saremmo qui»
Immagine GIORGIO CHINAGLIA E' IL GRIDO DI BATTAGLIA!

Immagine


Torna a “Calcio”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: fabio86, Nick, PINDARO e 6 ospiti