Non lo posso più sentire

Dibattito sulla vita sociale e sui problemi politici.
Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 13111
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade
Contatta:

Re: Non lo posso più sentire

Messaggioda Gios » mar feb 13, 2018 12:37 pm

alessandro ha scritto:
Gios ha scritto:Ma qui il punto è proprio questo: dei genitori che credono per davvero che sia Gesù Bambino a portare i regali di Natale, e che per davvero il nonno sia in cielo con la nonna e con Santa Lucia, e che quindi non lo credono in forma consolatoria o per attitudine culturale, ma lo credono come credono al mal di denti, al colore verde ed al gelato alla fragola, possono essere ragionevolmente ritenuti non dico buoni genitori (possono esserlo, ci mancherebbe), ma genitori che tutelano al meglio la libertà del figlio?


Come detto, una famiglia può educare e insegnare la religione che crede se questa non porta a compiere reati e non sia nociva alla salute mentale del piccolo come possono essere alcune sette.

Abbiamo avuto nella storia regimi “illuminati” che hanno vietato ogni religione sostituendola poi col culto dello stato e del leader o creando pseudo religioni: l’unione sovietica, la Cina, la Germania in un certo modo e periodo, non grandi esempi.


Non lo so. Prendiamo questa scemenza dei vaccini.
Ti sembrano più dotati di buonsenso quei genitori che credono i vaccini possano avere conseguenze negative sulla salute dei figli, oppure quelli che credono che un carpentiere giudeo sia Dio? Se tu dovessi scommettere dieci euro, saresti più propenso (pur essendo entrambe le ipotesi molto improbabili) a metterli sulla prima tesi, o sulla seconda?
Il fatto è che la cosa dei vaccini è sostenuta da una manica di poco credibili imbecilli, mentre le religioni sono ammantate dalla rispettabilità dell'arte, della cultura, della storia.

Si dice poi, ovviamente, che non vaccinare i bambini abbia delle ripercussioni immediate e pratiche sulla salute fisica (ed è vero) non solo dell'individuo, ma anche sociale: e quindi è doveroso renderli obbligatori.
Forse i tempi non sono ancora maturi, ma presto, ripeto, accadrà che si riterrà come suggerire idee non comprovabili (e farlo credendoci) verrà ritenuto avere ripercussioni immediate e pratiche sulla salute mentale non solo dell'individuo, ma anche sociale.
Nickognito ha scritto:Gios e' una brava persona.

Avatar utente
paoolino
FooLminato
Messaggi: 11173
Iscritto il: gio set 12, 2002 2:00 am
Località: Sleepin' in Wonderland
Contatta:

Re: Non lo posso più sentire

Messaggioda paoolino » mar feb 13, 2018 12:57 pm

Gios ha scritto: le religioni sono ammantate dalla rispettabilità dell'arte, della cultura, della storia.

Si dice poi, ovviamente, che non vaccinare i bambini abbia delle ripercussioni immediate e pratiche sulla salute fisica (ed è vero) non solo dell'individuo, ma anche sociale: e quindi è doveroso renderli obbligatori.
Forse i tempi non sono ancora maturi, ma presto, ripeto, accadrà che si riterrà come suggerire idee non comprovabili (e farlo credendoci) verrà ritenuto avere ripercussioni immediate e pratiche sulla salute mentale non solo dell'individuo, ma anche sociale.


Secondo me dipende da quanto le religioni sono "paracule" ad abbandonare o a rivisitare l'approccio dogmatico e ad accettare delle verità scientifiche appurate.
In questo il Cristianesimo è sempre stato piuttosto bravo.

Poi, in ogni caso, è tanto forte il principio del relativismo culturale per cui il rischio da te espresso non lo vedo nè maturo nè prossimo.
"C’è gente che magari sa scrivere, scrive e pubblica sui forum quello che scrive, ma non sa assolutamente leggere..."
(paoolino parafrasando Sciascia)

Avatar utente
ferryboat
Saggio
Messaggi: 6802
Iscritto il: lun apr 21, 2014 8:29 pm
Località: Torino

Re: Non lo posso più sentire

Messaggioda ferryboat » mar feb 13, 2018 3:05 pm

Gios ha scritto:
Non lo so. Prendiamo questa scemenza dei vaccini.

Il fatto è che la cosa dei vaccini è sostenuta da una manica di poco credibili imbecilli

Aaaahhh! Cavolo no.. qui mi crolla pure Gios
Tutto verde su tennistalker

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 16436
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Non lo posso più sentire

Messaggioda alessandro » mar feb 13, 2018 3:23 pm

INtendeva: quelli che pensano i vaccini siano dannosi sono una manciata di cretini.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 17746
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Non lo posso più sentire

Messaggioda laplaz » mar feb 13, 2018 8:27 pm

Gios ha scritto:Non lo so. Prendiamo questa scemenza dei vaccini.
Ti sembrano più dotati di buonsenso quei genitori che credono i vaccini possano avere conseguenze negative sulla salute dei figli, oppure quelli che credono che un carpentiere giudeo sia Dio? Se tu dovessi scommettere dieci euro, saresti più propenso (pur essendo entrambe le ipotesi molto improbabili) a metterli sulla prima tesi, o sulla seconda?
Il fatto è che la cosa dei vaccini è sostenuta da una manica di poco credibili imbecilli, mentre le religioni sono ammantate dalla rispettabilità dell'arte, della cultura, della storia.

Si dice poi, ovviamente, che non vaccinare i bambini abbia delle ripercussioni immediate e pratiche sulla salute fisica (ed è vero) non solo dell'individuo, ma anche sociale: e quindi è doveroso renderli obbligatori.
Forse i tempi non sono ancora maturi, ma presto, ripeto, accadrà che si riterrà come suggerire idee non comprovabili (e farlo credendoci) verrà ritenuto avere ripercussioni immediate e pratiche sulla salute mentale non solo dell'individuo, ma anche sociale.


Sai che non ho mica capito il paragone vaccini religione? Me lo rispieghi? :)

Avatar utente
NK7
Illuminato
Messaggi: 2840
Iscritto il: dom lug 17, 2016 2:00 pm

Re: Non lo posso più sentire

Messaggioda NK7 » lun feb 19, 2018 5:34 pm

Sdoganamento.

Lo sdoganamento del fascismo, il consumo di droghe è stato sdoganato

È capitato di usarlo anche a me in passato. Oltre ad avere un suono orribile è uno di quel termini che fanno tendenza, usati per lo più da spandimerda fanboy del piuttosto che disgiuntivo.
"Dio crea gli uomini tutti uguali. Ma fuori dall'utero comincia a fare favoritismi."

Avatar utente
NK7
Illuminato
Messaggi: 2840
Iscritto il: dom lug 17, 2016 2:00 pm

Re: Non lo posso più sentire

Messaggioda NK7 » mar feb 27, 2018 11:56 pm

Sempre in tema, la citazione di Flaiano su fascisti e antifascisti. Santodio basta, a)è una minchiata e b)fa immancabilmente da sfondo a profili di sprechi di ossigeno laureati all'università della vita impiegati presso sé stessi.
"Dio crea gli uomini tutti uguali. Ma fuori dall'utero comincia a fare favoritismi."

Avatar utente
Alga
Massimo Carbone
Messaggi: 40041
Iscritto il: ven giu 23, 2000 2:00 am
Località: Roma, LAZIO

Re: Non lo posso più sentire

Messaggioda Alga » mer apr 04, 2018 7:11 pm

babaoriley ha scritto:le polemiche sui sacchetti a pagamento.

la vicenda più sterile e grottesca dopo le palme in Duomo a Milano.


Consiglio Stato, sacchetti bio si possono portare da casa
Purché "idonei a preservare" merce.Punto vendita non può vietare

(ANSA) - Il consumatore può "utilizzare sacchetti in plastica autonomamente reperiti" per comprare frutta e verdura nei supermercati, anziché acquistare quello commercializzato nel punto vendita, purché "idonei a preservare l'integrità della merce e rispondenti alla caratteristiche di legge". E l'esercizio commerciale non può "vietare tale facoltà". Lo ha stabilito il Consiglio di Stato con un parere sulla questione dei sacchetti bio nei supermarket.

Il parere, reso nell'adunanza del 21 marzo e pubblicato il 29 marzo, sottolinea che bisogna contemperare le esigenze del consumatore con quelle di tutela della sicurezza ed igiene degli alimenti. E alla luce di questo, "laddove il consumatore non intenda acquistare il sacchetto ultraleggero commercializzato dall'esercizio commerciale per l'acquisto di frutta e verdura sfusa", è corretto che "possa utilizzare sacchetti in plastica autonomamente reperiti solo se comunque idonei a preservare l'integrità della merce e rispondenti alla caratteristiche di legge. In tal caso, richiamando le considerazioni già svolte, non sembra possibile per l'esercizio commerciale vietare tale facoltà".
Immagine GIORGIO CHINAGLIA E' IL GRIDO DI BATTAGLIA!

Immagine

Avatar utente
weloveRoger
Membro
Messaggi: 168
Iscritto il: lun feb 12, 2018 8:28 pm

Re: Non lo posso più sentire

Messaggioda weloveRoger » mer apr 11, 2018 12:49 pm

inciucio

che è quello che vogliono fare gli altri partiti per farci fuori

Burano
Saggio
Messaggi: 6227
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Non lo posso più sentire

Messaggioda Burano » sab apr 28, 2018 8:22 pm

"Bene ma non benissimo", che ha ormai superato il "ma anche no".
Mi sta particolarmente sul cazzo perché quella espressione la usavo ogni tanto io da qualche anno e ora ho dovuto dismetterla, divenuta tormentone social.
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
Nasty
Più decisivo di Borriello
Messaggi: 41709
Iscritto il: lun nov 25, 2002 1:00 am
Località: Foligno, centro del mondo
Contatta:

Re: Non lo posso più sentire

Messaggioda Nasty » sab apr 28, 2018 9:32 pm

Burano ha scritto:"Bene ma non benissimo", che ha ormai superato il "ma anche no".
Mi sta particolarmente sul cazzo perché quella espressione la usavo ogni tanto io da qualche anno e ora ho dovuto dismetterla, divenuta tormentone social.



Vabbè, C'è il buon Flavio Tranquillo che c'ha fatto uno sketch :D
Varriale SUCA!

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 16436
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Non lo posso più sentire

Messaggioda alessandro » lun apr 30, 2018 12:37 pm

Gios ha scritto:
alessandro ha scritto:
Gios ha scritto:Ma qui il punto è proprio questo: dei genitori che credono per davvero che sia Gesù Bambino a portare i regali di Natale, e che per davvero il nonno sia in cielo con la nonna e con Santa Lucia, e che quindi non lo credono in forma consolatoria o per attitudine culturale, ma lo credono come credono al mal di denti, al colore verde ed al gelato alla fragola, possono essere ragionevolmente ritenuti non dico buoni genitori (possono esserlo, ci mancherebbe), ma genitori che tutelano al meglio la libertà del figlio?


Come detto, una famiglia può educare e insegnare la religione che crede se questa non porta a compiere reati e non sia nociva alla salute mentale del piccolo come possono essere alcune sette.

Abbiamo avuto nella storia regimi “illuminati” che hanno vietato ogni religione sostituendola poi col culto dello stato e del leader o creando pseudo religioni: l’unione sovietica, la Cina, la Germania in un certo modo e periodo, non grandi esempi.


Non lo so. Prendiamo questa scemenza dei vaccini.
Ti sembrano più dotati di buonsenso quei genitori che credono i vaccini possano avere conseguenze negative sulla salute dei figli, oppure quelli che credono che un carpentiere giudeo sia Dio? Se tu dovessi scommettere dieci euro, saresti più propenso (pur essendo entrambe le ipotesi molto improbabili) a metterli sulla prima tesi, o sulla seconda?
Il fatto è che la cosa dei vaccini è sostenuta da una manica di poco credibili imbecilli, mentre le religioni sono ammantate dalla rispettabilità dell'arte, della cultura, della storia.

Si dice poi, ovviamente, che non vaccinare i bambini abbia delle ripercussioni immediate e pratiche sulla salute fisica (ed è vero) non solo dell'individuo, ma anche sociale: e quindi è doveroso renderli obbligatori.
Forse i tempi non sono ancora maturi, ma presto, ripeto, accadrà che si riterrà come suggerire idee non comprovabili (e farlo credendoci) verrà ritenuto avere ripercussioni immediate e pratiche sulla salute mentale non solo dell'individuo, ma anche sociale.



Si vietano le azioni non i pensieri o le credenze.
Se uno pensa che i vaccini possano essere in alcuni cadi dannosi ( e lo sono sicuramente, come ogni altro farmaco, e i danni arrecati ad alcuni bambini sono comprovati e risarciti dallo stato in quanto conseguenza di un obbligo statale) e però vaccina comunque i figli, tutto ok.
Se uno crede in dio e però non infrange le leggi dello stato , uno stato democratico non vieterà mai di credere a cose campate in aria e inventate come sono probabilmente tutte le religioni o sicuramente ( questione matiematica/logica) tutte tranne una, che può essere quella dei nativi americani, dei pigmei o degli antichi egizi, che naturalmente nega ogni altra religione.

Ecco, sono più dannosi quelli che non vaccinano ma è meno illogico non vaccinare per paura degli effetti collaterali che credere e avere poi certezza che il figlio di un carpentiere ( sicuramente grande uomo e filosofo) sia niente meno che dio incarnato in un corpo umano.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 13111
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade
Contatta:

Re: Non lo posso più sentire

Messaggioda Gios » lun apr 30, 2018 5:03 pm

alessandro ha scritto:
Gios ha scritto:
alessandro ha scritto:
Come detto, una famiglia può educare e insegnare la religione che crede se questa non porta a compiere reati e non sia nociva alla salute mentale del piccolo come possono essere alcune sette.

Abbiamo avuto nella storia regimi “illuminati” che hanno vietato ogni religione sostituendola poi col culto dello stato e del leader o creando pseudo religioni: l’unione sovietica, la Cina, la Germania in un certo modo e periodo, non grandi esempi.


Non lo so. Prendiamo questa scemenza dei vaccini.
Ti sembrano più dotati di buonsenso quei genitori che credono i vaccini possano avere conseguenze negative sulla salute dei figli, oppure quelli che credono che un carpentiere giudeo sia Dio? Se tu dovessi scommettere dieci euro, saresti più propenso (pur essendo entrambe le ipotesi molto improbabili) a metterli sulla prima tesi, o sulla seconda?
Il fatto è che la cosa dei vaccini è sostenuta da una manica di poco credibili imbecilli, mentre le religioni sono ammantate dalla rispettabilità dell'arte, della cultura, della storia.

Si dice poi, ovviamente, che non vaccinare i bambini abbia delle ripercussioni immediate e pratiche sulla salute fisica (ed è vero) non solo dell'individuo, ma anche sociale: e quindi è doveroso renderli obbligatori.
Forse i tempi non sono ancora maturi, ma presto, ripeto, accadrà che si riterrà come suggerire idee non comprovabili (e farlo credendoci) verrà ritenuto avere ripercussioni immediate e pratiche sulla salute mentale non solo dell'individuo, ma anche sociale.



Si vietano le azioni non i pensieri o le credenze.
Se uno pensa che i vaccini possano essere in alcuni cadi dannosi ( e lo sono sicuramente, come ogni altro farmaco, e i danni arrecati ad alcuni bambini sono comprovati e risarciti dallo stato in quanto conseguenza di un obbligo statale) e però vaccina comunque i figli, tutto ok.
Se uno crede in dio e però non infrange le leggi dello stato , uno stato democratico non vieterà mai di credere a cose campate in aria e inventate come sono probabilmente tutte le religioni o sicuramente ( questione matiematica/logica) tutte tranne una, che può essere quella dei nativi americani, dei pigmei o degli antichi egizi, che naturalmente nega ogni altra religione.

Ecco, sono più dannosi quelli che non vaccinano ma è meno illogico non vaccinare per paura degli effetti collaterali che credere e avere poi certezza che il figlio di un carpentiere ( sicuramente grande uomo e filosofo) sia niente meno che dio incarnato in un corpo umano.


Se uno da adulto è scemo poco c'è da fare, immagino (sebbene ovviamente gli si potrebbe vietare di esporre in pubblico la sua pornografica credenza. Cose assurde tipo non mettersi un crocifisso al collo sul luogo di lavoro, ma queste sono cose che potrebbero accadere solo su altri pianeti).

Anche se io mi riferivo principalmente ai bambini. Uno Stato democratico deve tutelare i bambini di modo che diventino in futuro cittadini consapevoli, responsabili, preparati, di modo da sviluppare il loro potenziale nel modo per loro più appagante e per la società più fruttuoso.
Quindi: qualora a questi bambini, incolpevoli, ripeto, fosse capitato una famiglia che crede nel carpentiere ebreo, nel mercante arabo, nel principe indiano e via dicendo, questo Stato avrebbe il DOVERE di far sì la credenza del genitore non ricada sui figli, gravandoli di un sistema educativo, di una immagine della realtà, non conformi ad una vita sociale piena e adeguata.

Ovviamente, una volta adulti, i ragazzi potrebbero autonomamente decidere di tornare alla fede dei padri: ma per piacere, nella fase di crescita teniamoli lontane da credenze arcaiche ed anacronistiche.
Nickognito ha scritto:Gios e' una brava persona.

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 16436
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Non lo posso più sentire

Messaggioda alessandro » lun apr 30, 2018 8:22 pm

dal versante "buoni cittadini" lo "Stato" ha tutto l'interesse ad avere cittadini indottrinati.
al di la' di tutto, avere cittadini che imparano a credere ed obbedire acriticamente è quanto di meglio uno stato ch evoglia governare senza troppi problemi possa chiedere.
ripeto, al di la' che dio esista o meno o che la religione di quello stato sia vera o inventata o artefatta.

ai bambini, com edetto, si raccontano molte piu' balle del dovuto e oltre l ereligioni, queste "storie" possono pero' essere utili per far capire in maniera semplice cose complesse come l'etica i lgiusto e sbagliato, la legge, la morte...
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum


Torna a “Politica e società”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti