Non c'è limite al peggio

Dibattito sulla vita sociale e sui problemi politici.
s&v
Illuminato
Messaggi: 2897
Iscritto il: mar ago 09, 2011 6:11 pm

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda s&v » sab nov 03, 2018 3:48 pm

s&v ha scritto:
uglygeek ha scritto:
laplaz ha scritto:La vicenda – Le accuse contro la donna risalgono al 14 giugno 2009, quando Bibi era lavoratrice agricola a giornata. Le viene chiesto di andare a prendere dell’acqua, ma scoppia un diverbio con le altre donne nel campo. Secondo le donne musulmane in quanto cristiana, Bibi non avrebbe potuto toccare il recipiente dell’acqua. Pochi giorni dopo le donne denunciano Asia Bibi alle autorità: nella discussione avrebbe offeso Maometto. L’accusa è quindi di blasfemia, punibile con la morte secondo la legislazione dell’era coloniale. Passano alcuni giorni e la donna viene picchiata, stuprata, e infine arrestata e rinchiusa nel carcere di Sheikhupura, nonostante manchino le prove contro di lei.

Il primo novembre 2010 Bibi viene condannata a morte in primo grado e trasferita al carcere femminile di Multan. Nell’ottobre del 2014 l’Alta Corte di Lahore conferma in appello la condanna a morte e il caso arriva davanti alla Corte Suprema, l’ultimo grado di giudizio.


Bel posticino il Pakistan :roll:
Oggi per fortuna è stata assolta. Ora, se non viene linciata prima, speriamo se ne vada dal paese.

Eh ma allora le crociate?

L'hanno presa bene: https://www.repubblica.it/esteri/2018/1 ... 210439381/


Il Pakistan è un postaccio infernale, pieno di invasati. Non a caso buona parte dei membri delle grooming gang in Inghilterra sono costituite da pakistani.

Chi pensa in Europa di riuscire a integrare in breve temp grandi gruppi di maschi pakistani (o afgani) è un illuso ignorante che non ha mai letto mezzo libro sulla regione/visitato i luoghi.



Aggiornamento dall'inferno: l'avvocato che difende la disgraziata costretto a fuggire il paese.

https://www.bbc.com/news/world-asia-46082324

The lawyer representing a Christian woman acquitted of blasphemy after eight years on death row has fled Pakistan in fear for his life.

Saif Mulook told news agency AFP he had to leave so he could continue to represent Asia Bibi, whose conviction was overturned by judges on Wednesday.

Officials have since agreed to bar Ms Bibi from leaving Pakistan in order to end violent protests over the ruling

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 17262
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda alessandro » sab nov 03, 2018 9:08 pm

uno stato decente (magari non l'italia attuale) dovrebbe dare asilo a donna ed avvocato.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11920
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda uglygeek » mar nov 06, 2018 6:07 pm

alessandro ha scritto:uno stato decente (magari non l'italia attuale) dovrebbe dare asilo a donna ed avvocato.

Oggettivamente, se donna e avvocato ricevessero asilo in Francia o in Gran Bretagna o in Olanda dovrebbero probabilmente vivere sotto scorta o sotto falso nome per non fare la fine di quelli di Charlie Hebdo o di Theo Van Gogh. Allora meglio l'Italia attuale.
ca se vedesse che non c'era

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11920
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda uglygeek » mar nov 06, 2018 6:12 pm

Qui siamo veramente al delirio razzista: https://www.bbc.com/news/uk-46106224

Il 5 /11 e' la notte dei fuochi in Gran Bretagna e un gruppo di imbecilli ha dato fuco ad un modellino di carta di Grenfell Tower, quel grattacielo che brucio' a Londra, con tanto di figurine di immigrati in fiamme. Poi hanno fatto un video e l'hanno messo in rete.

La cosa bella pero' e' che li' e' reato, e gli autori del gesto rischiano due anni di prigione, forse anche di piu', e sono gia' in prigione (non dopo la sentenza della cassazione, come da noi).
ca se vedesse che non c'era

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 17262
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda alessandro » gio nov 08, 2018 9:44 am

Diciamo che il nostro sistema è molto più civile.
Cioè di regola uno va in prigione dopo il processo e non prima, prima è da ritenersi innocente.
Naturalmente c’è il carcere preventivo se ci sono gravi indizi e pericolo di fuga o reiterazione o alterazione delle prove.

Quando è stato usato il carcere preventivo senza attendere la sentenza definitiva (mani pulite), un vespaio di polemiche che dura ancora oggi dopo 25 anni.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 18500
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda laplaz » gio nov 08, 2018 12:23 pm

Non avete mai sentito parlare di "flagranza di reato" :)

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 17262
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda alessandro » gio nov 08, 2018 6:48 pm

laplaz ha scritto:Non avete mai sentito parlare di "flagranza di reato" :)

Altro caso particolare e solo per alcuni reati.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 18500
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda laplaz » gio nov 08, 2018 8:31 pm

https://www.repubblica.it/esteri/2018/1 ... 14-S1.4-T1

Ah ah ah ah :lol:
Questa è FANTASTICA 8)
Il coglionazzo n.1 di sempre, battuto ogni precedente :D

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 51818
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda tennisfan82 » ven nov 09, 2018 4:07 pm

Un novantenne di Asti ha ucciso il geometra che avrebbe dovuto fare la perizia della sua casa da pignorare

http://torino.repubblica.it/cronaca/201 ... 211185848/

I commenti? Sfrattare un 90enne è una vergogna quindi tutto sommato ha fatto bene
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11920
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda uglygeek » sab nov 10, 2018 7:15 am

uglygeek ha scritto:
alessandro ha scritto:uno stato decente (magari non l'italia attuale) dovrebbe dare asilo a donna ed avvocato.

Oggettivamente, se donna e avvocato ricevessero asilo in Francia o in Gran Bretagna o in Olanda dovrebbero probabilmente vivere sotto scorta o sotto falso nome per non fare la fine di quelli di Charlie Hebdo o di Theo Van Gogh. Allora meglio l'Italia attuale.

CVD https://www.huffingtonpost.co.uk/entry/ ... k-homepage
e invece https://milano.repubblica.it/cronaca/20 ... P1-S1.6-T1.
ca se vedesse che non c'era

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 18500
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda laplaz » mer nov 14, 2018 9:27 am

https://www.repubblica.it/cronaca/2018/ ... P3-S1.8-T1

Va beh, Saviano con la simpatica collaborazione di Felice Maniero sponsorizza la legalizzazione di cocaina ed eroina come se stessero parlando di pizzette del panettiere #1#
Motivo? Così si eliminano tutte le mafie :roll:

Avatar utente
NK7
Illuminato
Messaggi: 3856
Iscritto il: dom lug 17, 2016 2:00 pm

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda NK7 » mer nov 14, 2018 10:19 am

laplaz ha scritto:https://www.repubblica.it/cronaca/2018/11/13/news/saviano_maniero-211586386/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P3-S1.8-T1

Va beh, Saviano con la simpatica collaborazione di Felice Maniero sponsorizza la legalizzazione di cocaina ed eroina come se stessero parlando di pizzette del panettiere #1#
Motivo? Così si eliminano tutte le mafie :roll:

Invece proibendo tutto e mandando la gente in galera il problema delle tossicodipendenze è stato ampiamente risolto:

http://www.infodata.ilsole24ore.com/201 ... suma-cosa/
Utenti in ignore: loveboat, ciccio, buriansiberiano, chiaky, maxredo, taylorhawkins89, Nick, parca85

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 18500
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda laplaz » mer nov 14, 2018 11:32 am

NK7 ha scritto:
laplaz ha scritto:https://www.repubblica.it/cronaca/2018/11/13/news/saviano_maniero-211586386/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P3-S1.8-T1

Va beh, Saviano con la simpatica collaborazione di Felice Maniero sponsorizza la legalizzazione di cocaina ed eroina come se stessero parlando di pizzette del panettiere #1#
Motivo? Così si eliminano tutte le mafie :roll:

Invece proibendo tutto e mandando la gente in galera il problema delle tossicodipendenze è stato ampiamente risolto:

http://www.infodata.ilsole24ore.com/201 ... suma-cosa/


Dai l'ha fatta proprio fuori dal vaso, inutile cercare difese d'ufficio improponibili. Erigere a voce della verità un pluriomicida che per anni ha controllato la malavita del nord-est, mai pentito per i reati commessi ma solo "formalmente" per utilità personale.
Interviste del genere non dovrebbero nemmeno essere pubblicate.

Avatar utente
NK7
Illuminato
Messaggi: 3856
Iscritto il: dom lug 17, 2016 2:00 pm

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda NK7 » mer nov 14, 2018 11:59 am

Maniero sul punto specifico ha ragione da vendere, non è che siccome è un criminale tutto quel che dice è spazzatura ipso facto. Poi se vogliamo perseverare nella pia illusione che le politiche proibizionistiche funzionino ok, accomodiamoci. In Svizzera ad esempio sono tutti pazzi scatenati a trattare le tossicodipendenze per quello che sono i.e. patologie da curare: https://www.ilgiorno.it/como/cronaca/dr ... -1.3115075

Se pure gli stessi spacciatori ci pigliano per il chiulo io due domande me le farei.
Utenti in ignore: loveboat, ciccio, buriansiberiano, chiaky, maxredo, taylorhawkins89, Nick, parca85

Avatar utente
pocaluce
PocoIlluminato
Messaggi: 11782
Iscritto il: mar dic 18, 2001 1:00 am
Località: Cinecittà, Roma

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda pocaluce » mer nov 14, 2018 1:09 pm

ora, io non ho questa certezza che legalizzando tutto si debellino le mafie (che per loro natura, hanno sempre fatto della capacità di adattamento il punto forte della loro organizzazione), però che sicuramente per loro sia il "nemico da combattere" mi sembra abbastanza logico e non penso che nell'intervista a maniero venga detta chissà quale assurdità, almeno nello stralcio linkato.
poi chiaro, si può discutere sulle misure e sulle tipologie (premesso che due droghe, tabacco e alcol, sono già totalmente legali e senza alcun tipo di controllo se non la maggior età, molto blandamente, e tante altre droghe farmaceutiche hanno una facilità di accesso legata solo al procurarsi la ricetta), ma che in italia la criminalizzazione, penale e morale, di tante droghe leggere abbia creato grosse problematiche mi pare altrettanto evidente, da carceri e tribunali ingolfati da procedimenti per pochi grammi, dall'accanimento delle forze dell'ordine (fino ai casi limite dei vari cucchi, aldrovandi, bianzino) fino ad arrivare agli effetti collaterali che il tipo di informazione legislativa "statale" fa passare al cittadino, per cui se ti beccano a farti due canne sei un povero disagiato da emarginare (che ovviamente, sfocia nei casi tragici di persone abbandonate dalle famiglie o sballottate in comunità, che finiscono chiaramente ai margini della società).
quindi ok, prendiamo con le molle quello che dice maniero (ma porta il punto di vista di un ex criminale, non mi pare dica assurdità in questo contesto), ma forse sarebbe ora di ripensare un po' l'approccio in italia alla droga e alla tossicodipendenza in generale. magari, se un adolescente è in difficoltà e comincia a farsi le spade (che poi, mi sa che ora l'eroina se la fumano, ma vabbé), non finisce a scippare o prostituirsi per pagarsi la dose. qui purtroppo siamo ancora all'approccio da "amore tossico", non si è fatto alcun passo avanti dagli anni '80 nonostante i progressi scientifici, medici e sociali, approvati in tanti altri paesi ed ignorati in italia, dove invece si è andati nella direzione spesso opposta.
A lot of people say, "Yeah, I like Dennis Rodman," but they don't really mean that. I'm a big Dennis Rodman fan. I've been a Rodman fan since 1998 when he was in all his controversy, so that's never going to change.

Burano
Saggio
Messaggi: 6558
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Burano » mer nov 14, 2018 1:18 pm

pocaluce ha scritto:qui purtroppo siamo ancora all'approccio da "amore tossico",


Filmone :oops:

Ci pensano questi al governo alle politiche di riduzione del danno...
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 18500
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda laplaz » mer nov 14, 2018 2:41 pm

pocaluce ha scritto:...la criminalizzazione, penale e morale, di tante droghe leggere abbia creato grosse problematiche mi pare altrettanto evidente, da carceri e tribunali ingolfati da procedimenti per pochi grammi, dall'accanimento delle forze dell'ordine...


Guarda che nell'articolo si parla di cocaina ed eroina ed il suggerimento urlato in cassa di risonanza è "legalizziamole così eliminiamo le mafie", firmato e sottoscritto da Saviano, grazie alla gentile collaborazione di Maniero il pluriomicida.

Credo una discussione di tale portata non vada affrontata a tarallucci e vino nè tantomeno da autoproclamatisi esperti che di salute pubblica ne sanno ZERO.

maxredo
Massimo Carbone
Messaggi: 15427
Iscritto il: sab ott 15, 2005 12:33 am
Località: Milano

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda maxredo » mer nov 14, 2018 2:56 pm

Centra poco e non è questo il topic per parlare dei pentiti...
Ma ieri ho rivisto il film su Maniero e la Mala del Brenta e mi sembra assurdo che sia libero un criminale del genere (che tra l'altro non è neanche particolarmente anziano) :o

Avatar utente
NK7
Illuminato
Messaggi: 3856
Iscritto il: dom lug 17, 2016 2:00 pm

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda NK7 » mer nov 14, 2018 3:00 pm

laplaz ha scritto:Credo una discussione di tale portata non vada affrontata a tarallucci e vino nè tantomeno da autoproclamatisi esperti che di salute pubblica ne sanno ZERO.

Nessuno ha detto di prenderla alla leggera e non mi pare Saviano o Maniero (che abbiamo capito, è un pluriomicida, quindi? Non può esporre il suo punto di vista?) si siano autoproclamatisi esperti. Esprimono opinioni più o meno condivisibili. Come fai tu, che a occhio e croce di salute pubblica ne sai quanto loro.
Utenti in ignore: loveboat, ciccio, buriansiberiano, chiaky, maxredo, taylorhawkins89, Nick, parca85

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 18500
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda laplaz » mer nov 14, 2018 3:04 pm

NK7 ha scritto:
laplaz ha scritto:Credo una discussione di tale portata non vada affrontata a tarallucci e vino nè tantomeno da autoproclamatisi esperti che di salute pubblica ne sanno ZERO.

Nessuno ha detto di prenderla alla leggera e non mi pare Saviano o Maniero (che abbiamo capito, è un pluriomicida, quindi? Non può esporre il suo punto di vista?) si siano autoproclamatisi esperti. Esprimono opinioni più o meno condivisibili. Come fai tu, che a occhio e croce di salute pubblica ne sai quanto loro.


No, non esprimono semplicemente un'opinione (cosa che io non faccio nel merito della questione, visto che per l'appunto non sono esperto, mi limito a dire che quello non è il modo per farlo, a prescindere dalle idee di ognuno).

Qua Repubblica ha dato risalto da prima pagina a una posizione ben chiara, ed è molto grave.

C'è inoltre una bella differenza tra parlare da una cattedra o con quattro compari in un forum.

In questo caso è più o meno come far parlare la Brigliadori in prima serata di tumore al seno senza contraddittorio.

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 18500
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda laplaz » mer nov 14, 2018 3:15 pm

maxredo ha scritto:Centra poco e non è questo il topic per parlare dei pentiti...
Ma ieri ho rivisto il film su Maniero e la Mala del Brenta e mi sembra assurdo che sia libero un criminale del genere (che tra l'altro non è neanche particolarmente anziano) :o


Centra abbastanza.
Altro scandalo che solo in questo paese ridicolo può accadere. Un verme parassita omicida sanguinario come Maniero che razzola leggiadro e libero con una colomba.
Una vergogna.

Avatar utente
NK7
Illuminato
Messaggi: 3856
Iscritto il: dom lug 17, 2016 2:00 pm

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda NK7 » mer nov 14, 2018 3:17 pm

laplaz ha scritto:In questo caso è più o meno come far parlare la Brigliadori in prima serata di tumore al seno senza contraddittorio.

Ma anche no. È un argomento su cui ogni cittadino ha il diritto di dire la sua. Come sulla legalizzazione della prostituzione o sull'opportunità che nei luoghi pubblici ci siano i simboli di questa e quella religione. Non stiamo a fare di tutta l'erba un fascio e di ogni erborista un fascista.
Utenti in ignore: loveboat, ciccio, buriansiberiano, chiaky, maxredo, taylorhawkins89, Nick, parca85

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 18500
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda laplaz » mer nov 14, 2018 3:25 pm

NK7 ha scritto:
laplaz ha scritto:In questo caso è più o meno come far parlare la Brigliadori in prima serata di tumore al seno senza contraddittorio.

Ma anche no. È un argomento su cui ogni cittadino ha il diritto di dire la sua...


Anche la Brigliadori ha il diritto di dire la sua.

Avatar utente
pocaluce
PocoIlluminato
Messaggi: 11782
Iscritto il: mar dic 18, 2001 1:00 am
Località: Cinecittà, Roma

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda pocaluce » mer nov 14, 2018 3:25 pm

boh però non so, la posizione è quella di un ex mafioso e narcotrafficante che dice "con la legalizzazione gli affari miei e delle altre mafie avrebbero avuto un grosso colpo ai loro traffici". questa qui sotto è la parte in cui parla di legalizzazione, concludendo peraltro con un "distruggere le mafie, ad un prezzo che si pagherà". saviano poi aggiunge che la legalizzazione sarebbe la fine delle mafie del sud (e come detto prima, non ne sono convinto, ma sicuro verrebbe meno il loro maggior canale "produttivo") ma che non si accettano lezioni o consigli da un ex trafficante pentito. poi si può discutere sul non dare risalto, così come sul concetto di collaboratore di giustizia in generale, però se ammettiamo appunto che si tratti di una persona che ha effettivamente deciso di collaborare (e per lo stato italiano è effettivamente così), non è così assurdo capire la logica malavitosa e quali siano le loro maggiori preoccupazioni (non so, anche da un punto di vista elettorale: magari in sicilia a sapere certe cose, potrebbero decidere che non è il caso di votare chi vuole leggi più restrittive sul possesso di stupefacenti e non ritiene necessario andare in direzione opposta alla legalizzazione...cosa che a occhio fino ad ora non è mai successa).

Se ci fosse stata la legalizzazione, i suoi affari ci sarebbero stati lo stesso o sarebbero stati fermati?
"I miei affari ci sarebbero stati lo stesso, perché io poco prima di collaborare ho fatto una rapina di quattro quintali di lingotti d'oro, quattro quintali e mezzo, in una banca che serviva gli orafi nel Vicentino. Però per le altre organizzazioni la legalizzazione sarebbe la ghigliottina. Mi chiedo come mai ancora non lo abbiano fatto. Beh, un narcotraffico però controllato, non è che uno va a prendersi un chilo! Deve tirar fuori i documenti, codice fiscale e tutto. E poi se uno Stato acquista la cocaina o l'eroina da un altro Stato, con 50 euro può comprarne 2 chili credo, perché non costa niente... e la può vendere anche a 100 euro, 200, tanto per dire, senza porcherie dentro. E io vorrei sapere la stragrande maggioranza degli italiani dove va ad acquistarla: se va a pagare 200-300 euro per un grammo - dipende dalla qualità - o 5 euro. Il prezzo crolla! Crolla il mercato! E quelli le rapine non le sanno fare, non sanno fare neanche i furti! Per cui vorrei vederli che si ammazzano per una... cassa di pomodoro! Ovvio che bisogna fare una cosa che è molto delicata, però visto che sono 50 anni che imperversa in tutto il mondo e in tutta Italia soprattutto - perché l'Italia è uno dei principali Paesi - perché non provano qua?"

Per cui, per un narcotrafficante, il nemico principale è la legalizzazione?
"Io ne sono certo. Mi metto nei miei panni di una volta eh..."

Quindi lei da narcotrafficante avrebbe combattuto la legalizzazione...
"Oh! Guardi che hanno il terrore della legalizzazione eh! Tutti, non solo io!"

Ma lei sta ragionando sulla possibilità di legalizzare tutte le droghe, sia leggere che pesanti?
"No, io sto ragionando su come distruggere le mafie. A un prezzo che si pagherà ovviamente..."


Da un ex trafficante non si accettano, certo, lezioni, né indicazioni politiche, ma la testimonianza in questo caso è particolarmente significativa, perché Maniero ammette che per gli affari delle mafie - soprattutto per quelli delle mafie del Sud - la legalizzazione sarebbe stata la fine.
A lot of people say, "Yeah, I like Dennis Rodman," but they don't really mean that. I'm a big Dennis Rodman fan. I've been a Rodman fan since 1998 when he was in all his controversy, so that's never going to change.

Avatar utente
NK7
Illuminato
Messaggi: 3856
Iscritto il: dom lug 17, 2016 2:00 pm

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda NK7 » mer nov 14, 2018 3:34 pm

laplaz ha scritto:
NK7 ha scritto:
laplaz ha scritto:In questo caso è più o meno come far parlare la Brigliadori in prima serata di tumore al seno senza contraddittorio.

Ma anche no. È un argomento su cui ogni cittadino ha il diritto di dire la sua...


Anche la Brigliadori ha il diritto di dire la sua.

Non si parla di tematiche per le quali siano richieste competenze mediche avanzate. Seguendo questa logica perversa, non dovrebbero esistere nemmeno i dibattiti sul divorzio e sull'eutanasia.
Utenti in ignore: loveboat, ciccio, buriansiberiano, chiaky, maxredo, taylorhawkins89, Nick, parca85

Burano
Saggio
Messaggi: 6558
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Burano » mer nov 14, 2018 3:36 pm

Ma poi la Brigliadori dice cose campate in aria.
La legalizzazione e la riduzione del danno sulle droghe è roba seria adottata in molti stati.
Che paragone è? :roll:
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 18500
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda laplaz » mer nov 14, 2018 3:41 pm

NK7 ha scritto:Non si parla di tematiche per le quali siano richieste competenze mediche avanzate. Seguendo questa logica perversa, non dovrebbero esistere nemmeno i dibattiti sul divorzio e sull'eutanasia.


Il divorzio e l'eutanasia non creano un impatto devastante/dirompente sulla sanità, sul sociale e sul diritto. Sono richieste sì competenze specifiche.

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 18500
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda laplaz » mer nov 14, 2018 3:45 pm

Burano ha scritto:La legalizzazione e la riduzione del danno sulle droghe è roba seria adottata in molti stati.


Ma un conto è discuterne con persone, per l'appunto "SERIE E COMPETENTI", altro è sparare minkiate a caso sfruttando il pensiero di un pluriomicida per avallare una propria convinzione personale come ha fatto Saviano, ben supportato da Repubblica ovviamente.

Lo scopo dell'intervista quale era di preciso?

Avatar utente
NK7
Illuminato
Messaggi: 3856
Iscritto il: dom lug 17, 2016 2:00 pm

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda NK7 » mer nov 14, 2018 3:51 pm

laplaz ha scritto:
NK7 ha scritto:Non si parla di tematiche per le quali siano richieste competenze mediche avanzate. Seguendo questa logica perversa, non dovrebbero esistere nemmeno i dibattiti sul divorzio e sull'eutanasia.


Il divorzio e l'eutanasia non creano un impatto devastante/dirompente sulla sanità, sul sociale e sul diritto. Sono richieste sì competenze specifiche.

In paesi in cui si sono adottati approcci più progressisti al problema non mi pare che la civiltà si sia estinta.
Utenti in ignore: loveboat, ciccio, buriansiberiano, chiaky, maxredo, taylorhawkins89, Nick, parca85

Avatar utente
Pitone
Massimo Carbone
Messaggi: 16737
Iscritto il: ven nov 08, 2002 1:00 am
Località: Estremissimo ponente ligure/Sardegna
Contatta:

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Pitone » mer nov 14, 2018 4:34 pm

Su questo argomento mi permetto di intervenire e supportare le obiezioni di Laplaz.
È molto superficiale il passaggio di Maniero che leggo citato da Pocaluce, superficiale e pericoloso.
Passare da combattere le mafie a rendere accessibile alle tasche di tutti le droghe pesanti è discorso che non si affronta in questo modo.
Si moltiplicherebbero le spese sanitarie per coloro che hanno bisogno di assistenza, chi ne vuole uscire e chi subisce danni collaterali di chi ne è dentro.
Non si liquida tutto con un 'abbattiamo i costi e fottiamo le mafie' molto più delicato il discorso.
Questa tipologia di lotta alle mafie ha come prima arma il metteresi in concorrenza, per me è argomento pericoloso.
Fuck off means naw, naw means mibbie, mibbie means aye n aye means anal...

Avatar utente
madmarat
Massimo Carbone
Messaggi: 22554
Iscritto il: ven giu 01, 2007 1:03 pm
Località: ovunque...ma nn qui
Contatta:

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda madmarat » mer nov 14, 2018 5:18 pm

Comunque si scrive "c'entra".
Scusate, addio :D :oops:

Avatar utente
NK7
Illuminato
Messaggi: 3856
Iscritto il: dom lug 17, 2016 2:00 pm

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda NK7 » mer nov 14, 2018 5:19 pm

Il problema è che le droghe pesanti sono già accessibili a chiunque, ma dico proprio a tutti, anche alle fasce più povere e ai ragazzini curiosi. In alcune città ormai basta scendere in strada o farsi un giro in stazione per procurarsi quanta cocaina si vuole, tagliata dio solo sa come e con chissà quali altre porcherie pericolosissime dentro. Rischiando nel contempo di essere derubati o coinvolti in qualche rissa o peggio.

Preso atto di questo la domanda che si pone è: conviene allo stato continuare con la linea dura che si è dimostrata inefficace a reprimere il fenomeno? O non sarebbe forse meglio provare un approccio diverso al problema, che ne consideri di più l'aspetto patologico? Il che non vuol dire necessariamente legalizzazione totale e senza i distinguo del caso eh

La gente si drogherà sempre perchè è divertente farlo, siamo animali ludici, ci piace il cazzeggio e lo spasso fine a sè stesso. Non considerare questo aspetto vuol dire commettere un clamoroso errore di prospettiva imho.
Utenti in ignore: loveboat, ciccio, buriansiberiano, chiaky, maxredo, taylorhawkins89, Nick, parca85

Avatar utente
loveboat
Saggio
Messaggi: 7729
Iscritto il: lun apr 21, 2014 8:29 pm
Località: Torino

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda loveboat » mer nov 14, 2018 5:24 pm

Basterebbe chiudere i centri (o c’entri) sociali. Risolto
Tutto verde su tennistalker

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11920
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda uglygeek » mer nov 14, 2018 6:08 pm

laplaz ha scritto:
pocaluce ha scritto:...la criminalizzazione, penale e morale, di tante droghe leggere abbia creato grosse problematiche mi pare altrettanto evidente, da carceri e tribunali ingolfati da procedimenti per pochi grammi, dall'accanimento delle forze dell'ordine...


Guarda che nell'articolo si parla di cocaina ed eroina ed il suggerimento urlato in cassa di risonanza è "legalizziamole così eliminiamo le mafie", firmato e sottoscritto da Saviano, grazie alla gentile collaborazione di Maniero il pluriomicida.

Credo una discussione di tale portata non vada affrontata a tarallucci e vino nè tantomeno da autoproclamatisi esperti che di salute pubblica ne sanno ZERO.

Non e' questione di salute pubblica pero'. Nemmeno di morale.
E' un dato di fatto che chi vuole drogarsi la droga la trova, se c'e' domanda (e la domanda c'e') allora ci si ingegnera' per soddisfarla, questa domanda.
In altre parole, dietro il proibizionismo c'e' l'idea che se le droghe pesanti fossero in libera vendita ci sarebbero molti piu' drogati, quello che Saviano dice e' che al contrario, chi vuole la droga la vuole comunque, che sia legale o no. (Pensa a Breaking Bad).
Del resto ci sono molti esempi dei danni del proibizionismo, quando proibirono l'alcool in America ben pochi smisero di bere, solo che bevevano roba ancora piu' forte, preparata malissimo e pericolosa. E nel frattempo il proibizionismo fece nascere un'intera epopea di crimine organizzato (pensa a Al Capone, Boardwalk Empire).
Al contrario, qui dove vivo le droghe leggere sono libere, c'e' un negozio a 100m da casa mia che vende cannabis, non mi e' mai passata per la testa l'idea di entrarvi per lo stesso motivo per cui non entro dai tabaccai. E come me molti altri. Tolto il fascino del proibito, anzi, c'e' anche meno interesse.
Poi e' vero che il traffico illegale di droga muove una incredibile quantita' di denaro, e foraggia organizzazioni criminali enormi. Solo in Messico ci sono 20 mila omici l'anno legati ai cartelli della droga. Se per magia tutte le droghe fossero legali inevitabilmente le organizzazioni criminali perderebbero soldi e quindi affiliati, soldati e potere. Perche' anche a volendo rimanere criminali, quale altra attivita' potrebbe rimpiazzare il traffico di droga a quella scala? Gioco d'azzardo e prostituzione sono ormai quasi legali, le rapine in banca sono una cosa del passato, i rapimenti di persona, forse, ma quanta gente dovrebbero rapire?
Infine c'e' l'aspetto psicologico del problema, invece di vietare le cose bisognerebbe capire perche' cosi' tanta gente dappertutto sente il bisogno di drogarsi e combattere il problema alla radice. Perche' vietare e' inutile.
ca se vedesse che non c'era

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 115366
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Nickognito » mer nov 14, 2018 6:12 pm

uglygeek ha scritto:Infine c'e' l'aspetto psicologico del problema, invece di vietare le cose bisognerebbe capire perche' cosi' tanta gente dappertutto sente il bisogno di drogarsi e combattere il problema alla radice. Perche' vietare e' inutile.


come perche'? Perche' e' piacevole. Non e' difficile capire perche', semmai ci sarebbe da proporre qualche alternativa, cioe' cose piacevoli che non fanno male.

Avatar utente
Pitone
Massimo Carbone
Messaggi: 16737
Iscritto il: ven nov 08, 2002 1:00 am
Località: Estremissimo ponente ligure/Sardegna
Contatta:

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Pitone » mer nov 14, 2018 6:28 pm

Se facciamo un discorso generale è certamente interessante.

Io però analizzavo partendo dell'intervista, mi sembrava si parlasse di quello, non mi vedo come questa persona abbia aggiunto nulla di costruttivo, anzi, sta rispondendo in linea con quello che ci si può aspettare da lui.
Questo passaggio personalmente mi fa propendere ancor di più verso la non legalizzazione per assurdo.

pocaluce ha scritto:E poi se uno Stato acquista la cocaina o l'eroina da un altro Stato, con 50 euro può comprarne 2 chili credo, perché non costa niente... e la può vendere anche a 100 euro, 200, tanto per dire, senza porcherie dentro. E io vorrei sapere la stragrande maggioranza degli italiani dove va ad acquistarla: se va a pagare 200-300 euro per un grammo - dipende dalla qualità - o 5 euro. Il prezzo crolla! Crolla il mercato! E quelli le rapine non le sanno fare, non sanno fare neanche i furti! Per cui vorrei vederli che si ammazzano per una... cassa di pomodoro!
Fuck off means naw, naw means mibbie, mibbie means aye n aye means anal...

chiaky
Saggio
Messaggi: 7453
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda chiaky » mer nov 14, 2018 6:37 pm

Dice è divertente..non capisco cosa ci sia di divertente nel drogarsi. Perdi la lucidità e diventi uno zombie. Vai col cervello in pappa, atro che divertirti.
Fumando maria magari ti diverti, perdi le inibizioni eccetera...con le droghe pesanti sei solo un disperato che si brucia il cervello, altro che divertirti.

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11920
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda uglygeek » mer nov 14, 2018 6:38 pm

Pitone ha scritto:Se facciamo un discorso generale è certamente interessante.

Io però analizzavo partendo dell'intervista, mi sembrava si parlasse di quello, non mi vedo come questa persona abbia aggiunto nulla di costruttivo, anzi, sta rispondendo in linea con quello che ci si può aspettare da lui.
Questo passaggio personalmente mi fa propendere ancor di più verso la non legalizzazione per assurdo.

pocaluce ha scritto:E poi se uno Stato acquista la cocaina o l'eroina da un altro Stato, con 50 euro può comprarne 2 chili credo, perché non costa niente... e la può vendere anche a 100 euro, 200, tanto per dire, senza porcherie dentro. E io vorrei sapere la stragrande maggioranza degli italiani dove va ad acquistarla: se va a pagare 200-300 euro per un grammo - dipende dalla qualità - o 5 euro. Il prezzo crolla! Crolla il mercato! E quelli le rapine non le sanno fare, non sanno fare neanche i furti! Per cui vorrei vederli che si ammazzano per una... cassa di pomodoro!

Scusa ma tu ti faresti di eroina se per assurdo la vendessero a 10 euro a dose da Carrefour?
ca se vedesse che non c'era

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 115366
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda Nickognito » mer nov 14, 2018 6:43 pm

chiaky ha scritto:Dice è divertente..non capisco cosa ci sia di divertente nel drogarsi..

Hai provato?

chiaky
Saggio
Messaggi: 7453
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Non c'è limite al peggio

Messaggioda chiaky » mer nov 14, 2018 6:45 pm

Nickognito ha scritto:
chiaky ha scritto:Dice è divertente..non capisco cosa ci sia di divertente nel drogarsi..

Hai provato?

Tutte. :D I cantanti lirici sono notoriamente sesso, droga & Opera.


Torna a “Politica e società”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti