Coronavirus la sindrome mondiale

Dibattito sulla vita sociale, sui problemi politici e sui microchip nei vaccini
Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 51787
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Johnny Rex » sab ott 17, 2020 7:58 pm

laplaz ha scritto:
Qua a Bergamo nei posti dove vado io è tutto rigorosamente rispettato.
Forse bisogna proprio vedere le bare in strada per adeguarsi alle regole :roll:


E' verosimile.

F.F.
Gios ha scritto:Siamo tutti splendidamente froci, con usi, abitudini, consuetudini, imposte e culi degli altri.

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 64070
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda tennisfan82 » sab ott 17, 2020 8:24 pm

Toglieteci tutto ma non il calcetto

Covid, i furbetti del calcetto amatoriale: così si aggira il blocco del Dpcm

Un certificato medico di "sana e robusta costituzione", l'iscrizione a un ente sportivo dilettantistico affiliato al Coni dal costo di pochi euro e la partita settimanale di calcetto o calciotto è salva. E' la soluzione che alcuni circoli sportivi di Roma propongono ai clienti per aggirare il blocco alle attività sportive amatoriali di contatto stabilito dall'ultimo Dpcm del governo Conte. Alcune società hanno già iniziato a raccogliere i tesseramenti. Altre sono coscienti dei pericoli insiti in questa "scappatoia": "Così mettono le persone in mezzo a un mare di guai", afferma un gestore. L'escamotage ha attirato l'attenzione del ministero dello Sport che ha diramato una circolare dai toni molto duri. "Il mancato rispetto del Dpcm mette a rischio l'intero sistema sportivo. Per tale motivo non si esclude l'avvio di controlli da parte delle competenti autorità".

Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 21483
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda alessandro » sab ott 17, 2020 8:28 pm

tennisfan82 ha scritto:Toglieteci tutto ma non il calcetto

Covid, i furbetti del calcetto amatoriale: così si aggira il blocco del Dpcm

Un certificato medico di "sana e robusta costituzione", l'iscrizione a un ente sportivo dilettantistico affiliato al Coni dal costo di pochi euro e la partita settimanale di calcetto o calciotto è salva. E' la soluzione che alcuni circoli sportivi di Roma propongono ai clienti per aggirare il blocco alle attività sportive amatoriali di contatto stabilito dall'ultimo Dpcm del governo Conte. Alcune società hanno già iniziato a raccogliere i tesseramenti. Altre sono coscienti dei pericoli insiti in questa "scappatoia": "Così mettono le persone in mezzo a un mare di guai", afferma un gestore. L'escamotage ha attirato l'attenzione del ministero dello Sport che ha diramato una circolare dai toni molto duri. "Il mancato rispetto del Dpcm mette a rischio l'intero sistema sportivo. Per tale motivo non si esclude l'avvio di controlli da parte delle competenti autorità".



la gente non apisce un cazzo.
anche perche' trasmettere il virus al calcetto ( 10 persone in un picolo campo con momenti in cui in tanti stanno molto vicini sbuffando e urlando) e' molto probabile.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 22288
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda laplaz » sab ott 17, 2020 8:33 pm

tennisfan82 ha scritto:Toglieteci tutto ma non il calcetto

Covid, i furbetti del calcetto amatoriale: così si aggira il blocco del Dpcm

Un certificato medico di "sana e robusta costituzione", l'iscrizione a un ente sportivo dilettantistico affiliato al Coni dal costo di pochi euro e la partita settimanale di calcetto o calciotto è salva. E' la soluzione che alcuni circoli sportivi di Roma propongono ai clienti per aggirare il blocco alle attività sportive amatoriali di contatto stabilito dall'ultimo Dpcm del governo Conte. Alcune società hanno già iniziato a raccogliere i tesseramenti. Altre sono coscienti dei pericoli insiti in questa "scappatoia": "Così mettono le persone in mezzo a un mare di guai", afferma un gestore. L'escamotage ha attirato l'attenzione del ministero dello Sport che ha diramato una circolare dai toni molto duri. "Il mancato rispetto del Dpcm mette a rischio l'intero sistema sportivo. Per tale motivo non si esclude l'avvio di controlli da parte delle competenti autorità".



Non capisco in che modo possa aggirare la normativa. Non serve a nulla. E' semplicemente un comportamento illecito.

Avatar utente
Paolo79
Saggio
Messaggi: 7958
Iscritto il: dom gen 09, 2005 12:25 pm
Località: Lombardia
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Paolo79 » sab ott 17, 2020 9:00 pm

Johnny Rex ha scritto:
laplaz ha scritto:
Qua a Bergamo nei posti dove vado io è tutto rigorosamente rispettato.
Forse bisogna proprio vedere le bare in strada per adeguarsi alle regole :roll:


E' verosimile.

F.F.


scusa laplaz non per farmi gli affari tuoi ma come fai a dirlo?
te lo chiedo solo perché se ricordo bene sei sposato con figli e...beh , diciamo che se riesci a fare vita da saturday night hai la mia massima stima :D
Il mio obiettivo non è vincere. Il mio obiettivo è far sì che quando scendo in campo il mio avversario abbia paura di me" (A.Agassi)

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 64070
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda tennisfan82 » sab ott 17, 2020 9:15 pm

laplaz ha scritto:
tennisfan82 ha scritto:Toglieteci tutto ma non il calcetto

Covid, i furbetti del calcetto amatoriale: così si aggira il blocco del Dpcm

Un certificato medico di "sana e robusta costituzione", l'iscrizione a un ente sportivo dilettantistico affiliato al Coni dal costo di pochi euro e la partita settimanale di calcetto o calciotto è salva. E' la soluzione che alcuni circoli sportivi di Roma propongono ai clienti per aggirare il blocco alle attività sportive amatoriali di contatto stabilito dall'ultimo Dpcm del governo Conte. Alcune società hanno già iniziato a raccogliere i tesseramenti. Altre sono coscienti dei pericoli insiti in questa "scappatoia": "Così mettono le persone in mezzo a un mare di guai", afferma un gestore. L'escamotage ha attirato l'attenzione del ministero dello Sport che ha diramato una circolare dai toni molto duri. "Il mancato rispetto del Dpcm mette a rischio l'intero sistema sportivo. Per tale motivo non si esclude l'avvio di controlli da parte delle competenti autorità".



Non capisco in che modo possa aggirare la normativa. Non serve a nulla. E' semplicemente un comportamento illecito.


Ma perché quelli che chiudono i locali a mezzanotte e li riaprono all'una?

Questo è un paese che non vuole regole e se ci sono ci mette un quarto d'ora ad aggirarle.

In questo siamo dei fuoriclasse mondiali, assolutamente inarrivabili e imbattibili.

Poi ci lamentiamo dei coprifuoco.
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 22288
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda laplaz » sab ott 17, 2020 9:24 pm

Paolo79 ha scritto:
Johnny Rex ha scritto:
laplaz ha scritto:
Qua a Bergamo nei posti dove vado io è tutto rigorosamente rispettato.
Forse bisogna proprio vedere le bare in strada per adeguarsi alle regole :roll:


E' verosimile.

F.F.


scusa laplaz non per farmi gli affari tuoi ma come fai a dirlo?
te lo chiedo solo perché se ricordo bene sei sposato con figli e...beh , diciamo che se riesci a fare vita da saturday night hai la mia massima stima :D


Perchè da sempre al venerdì sera usciamo. È la serata fuori in famiglia. Nè io nè mia moglie prendiamo altri impegni.
Usciamo solo a cena, niente di che. Non è che facciamo mezzanotte.

Avatar utente
On Cong
Gran Maestro
Messaggi: 1395
Iscritto il: gio mag 25, 2006 12:27 am
Località: [Back to] New York - USA

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda On Cong » sab ott 17, 2020 9:36 pm

Hong Kong, 17 casi.
Tutti di importazione, nessuno locale.

Avatar utente
Nasty
Più decisivo di Borriello
Messaggi: 46913
Iscritto il: lun nov 25, 2002 1:00 am
Località: Foligno, centro del mondo
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Nasty » sab ott 17, 2020 10:30 pm

La norma prevedeva la chiusura obbligatoria del locale dalle 24 alle ore 6 del giorno dopo. Era una Notizia inventata.
Siamo tutti testimoni

ThePiper
Massimo Carbone
Messaggi: 15528
Iscritto il: gio lug 21, 2011 6:01 pm

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda ThePiper » dom ott 18, 2020 3:52 am

laplaz ha scritto:Non capisco in che modo possa aggirare la normativa. Non serve a nulla. E' semplicemente un comportamento illecito.


Be semplicemente aggiri la normativa venendo tesserato in qualche club dilettantistico a cui è ancora garantita l'attività (ad esempio una terza categoria a calcio, o tutte le serie del calcio a 5 dall'a1 nazionale alla d provinciale).
10 tesserati ti fai la tua ora e dici che è un allenamento.
Chiaramente in federazione avranno qualche tesserato in più :) .
Almeno io immagino succeda più o meno così.

Avatar utente
Alga
Massimo Carbone
Messaggi: 44698
Iscritto il: ven giu 23, 2000 2:00 am
Località: Roma, LAZIO

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Alga » dom ott 18, 2020 5:32 am

GIORGIO CHINAGLIA E' IL GRIDO DI BATTAGLIA!

Immagine

Avatar utente
Alga
Massimo Carbone
Messaggi: 44698
Iscritto il: ven giu 23, 2000 2:00 am
Località: Roma, LAZIO

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Alga » dom ott 18, 2020 5:35 am

GIORGIO CHINAGLIA E' IL GRIDO DI BATTAGLIA!

Immagine

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 51787
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Johnny Rex » dom ott 18, 2020 8:36 am

On Cong ha scritto:Hong Kong, 17 casi.
Tutti di importazione, nessuno locale.


Il Decadente Occidente che vi inquina...

F.F.
Gios ha scritto:Siamo tutti splendidamente froci, con usi, abitudini, consuetudini, imposte e culi degli altri.

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 22288
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda laplaz » dom ott 18, 2020 9:04 am

ThePiper ha scritto:
laplaz ha scritto:Non capisco in che modo possa aggirare la normativa. Non serve a nulla. E' semplicemente un comportamento illecito.


Be semplicemente aggiri la normativa venendo tesserato in qualche club dilettantistico a cui è ancora garantita l'attività (ad esempio una terza categoria a calcio, o tutte le serie del calcio a 5 dall'a1 nazionale alla d provinciale).
10 tesserati ti fai la tua ora e dici che è un allenamento.
Chiaramente in federazione avranno qualche tesserato in più :) .
Almeno io immagino succeda più o meno così.


Ah ok, non avevo inteso che fosse così.

Burano
Saggio
Messaggi: 8128
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Burano » dom ott 18, 2020 9:20 am

Editoriale di Massimo Giannini direttamente dalla terapia intensiva abbastanza inquietante e eloquente.
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 22288
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda laplaz » dom ott 18, 2020 9:38 am

Burano ha scritto:Editoriale di Massimo Giannini direttamente dalla terapia intensiva abbastanza inquietante e eloquente.


https://www.liberoquotidiano.it/news/pe ... nfido.html

Qui uno stralcio.

Avatar utente
Rosewall
FooLminato
Messaggi: 12139
Iscritto il: gio gen 25, 2007 11:42 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Rosewall » dom ott 18, 2020 11:30 am

Pitone ha scritto:Sul fatto che il virus superi la barriera mascherina quindi rispettando le norme non sono d'accordo, chiaro che la possibilità c'è, ma il focolaio difficile da gestire si crea quando si abbassa la guardia.
E la guardia è stata abbassata a luglio, pochi l'anno rialzata ad agosto, pochi se ne sono resi conto a settembre ed ora bisogna intervenire in modo drastico.

C'è ironia sul fatto che Conte parli di italiani responsabili nell'uscire dalla situazione, con questo post che gira sul web portato ad esempio dove negli altri stati danno responsabilità ai governanti.
Ebbene, io vado controcorrente anche qui su mymag mi par di capire, per me è così, credo che il cittadino coi suoi comportamenti sia la prima barriera contro la diffusione, credo che dopo tutti questi mesi e con quello che è successo il governo non dovrebbe neanche raccomandarsi coi propri concittadini sul da farsi, e invece lo deve fare perché è evidente che senza una guida siamo incapaci di regolarci.
Non c'è terapia riconosciuta non ci sarà vaccino per parecchio, abbiamo visto ad esempio in Sardegna come da zero si arrivi in un lampo a focolai di difficile controllo vivendo come se non esistesse.
Mi chiedo come ci si poteva illudere che questo non accadesse continuando a vivere una normalità che ora non c'è.
Mi chiedo come sia possibile non arrivare da soli a capire che questa normalità che ora non c'è andava solo accompagnata da piccole cose, sacrifici, quello del distanziamento, utilizzo della mascherina, attenzione superiore ai gesti, cose che permettono comunque di non stravolgere la socialità.

Ed ora il governo interviene a dirci quello che dobbiamo fare e che personalmente non avevo mai smesso di fare, ma forse eravamo troppo pochi e mi rendo conto che è lotta difficile.
tutto giusto credo ma aggiungerei che la guardia più o meno alzata dei cittadini dipende in misura rilevante da governi e opinion maker. È cosí ovunque (anche Angela si è raccomandata ai tedeschi di stare a casa, ed è una cosa normalissima).
Durante l'estate è mancata da parte delle Istituzioni una comunicazione efficace (una comunicazione, punto). Non dico fosse facile imporre uno spin nel rumore di fondo ma mi sembra non ci abbiano neanche provato (Immuni abbandonata a se stessa, ad esempio).

Il messaggio dato dall'aprire le discoteche è chiaro, no?
Cosí come il messaggio dato da Sala quando premette perchè tutti i dipendenti comunali tornassero in ufficio.

E delle competenze e del senso di responsabilità dei media, inutile anche parlare: Crisanti che in tv viene messo a confronto col primo cialtrone che passa; giornali, radio, e tv che da mesi concedono massima visibilità a opinioni prive di alcuna evidenza scientifica.

Mesi di "virus modificati" o comunque "clinicamente morti", di "adesso lo sappiamo curare", di "mascherine all'aperto fanno male", di "è terrorismo nazi-sanitario", di "immunità di gregge!"...eccetera eccetera.

Immagine

Tutto questo c'entra col fatto che molti abbiano abbassato la guardia.
Nel mentre, quanti locali dove gli avventori si ammucchiano senza una cazzo di precauzione sono stati controllati e sanzionati? Direi pochi. L'enforcement lo fai già anche con provvedimenti simbolici, qualche titolo su Tizio e Caio multati e il messaggio arriva. Non è successo.

Ci sarebbe anche un lungo elenco di gravi mancanze organizzative da parte di governo e regioni (con Fontana che al solito regna), in questi mesi; ma si uscirebbe dal tema che qui è appunto quello dell'adesione della cittadinanza alle norme e ai comportamenti opportuni. Adesione che dipende sí anche dallo spirito civico e dalla cultura (in questo caso, cultura sanitaria) ma pure molto da comunicazione e sanzioni.
"A torto o ragione, la regina dei nostri tempi".

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 21483
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda alessandro » dom ott 18, 2020 1:32 pm

Quello che scrive rose mi pare importante.
Più dei divieti e delle aperture è il segnale.
Se le discoteche sono aperte con centinaia di persone che ballano è un libera tutti.

Con Briatore che piagnucola quando proprio le discoteche hanno trasformato la Sardegna che in pratica non aveva casi in un enorme focolaio
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 131307
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Nickognito » dom ott 18, 2020 2:14 pm

timidissimo decreto, molto male #1#

Avatar utente
Pitone
Massimo Carbone
Messaggi: 19672
Iscritto il: ven nov 08, 2002 1:00 am
Località: Estremissimo ponente ligure/Sardegna
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Pitone » dom ott 18, 2020 2:16 pm

Ma certo sono d'accordo con voi, però mi chiedo (senza voler risposta perché purtroppo già la conosco) come persone adulte non siano in grado di autogestirsi un minimo legate a questo famoso segnale da parte delle istituzioni.
Ok, devono dare il segnale, comunicare, ma la situazione è lampante, il messaggio riapriamo ha una direzione, ma una maturità dovrebbe farci comportare in modo più cauto. Criticavo questa estate i ragazzi che andavano in vacanza all'estero in zone a rischio, non mi capacitavo di come non si potesse un anno fare una vacanza più tranquilla, non davo però responsabilità a loro, ma i genitori, gli adulti attorno, io da ragazzino ho ricevuto tonnellate di no, qua sembra non sia più concepito.
So che è battaglia persa, ma l'idea che in generale non si riesca a vivere in modo corretto senza che qualcuno indichi la via mi rattrista.
Fuck off means naw, naw means mibbie, mibbie means aye n aye means anal...

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 51787
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Johnny Rex » dom ott 18, 2020 2:27 pm

Nickognito ha scritto:timidissimo decreto, molto male #1#


Ma dove, in Cechia? qui se ne sta discutendo adesso..

F.F.
Gios ha scritto:Siamo tutti splendidamente froci, con usi, abitudini, consuetudini, imposte e culi degli altri.

Avatar utente
Ombra84
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 30739
Iscritto il: sab mag 19, 2007 1:30 pm
Località: Anacapri

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Ombra84 » dom ott 18, 2020 2:40 pm

Pitone ha scritto:M, io da ragazzino ho ricevuto tonnellate di no, qua sembra non sia più concepito.
.

A furi di ricevere no, questa generazione ha cominciato a dire sempre si, basta che vi levate dalle palle :)
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.
.

dsdifr ha scritto:Nel primo set della messa lei dichiarerà di voler sposare Istomin, poi piano piano Andreas riguadagnerà' terreno fino al lieto fine.

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 64070
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda tennisfan82 » dom ott 18, 2020 2:43 pm

Nickognito ha scritto:timidissimo decreto, molto male #1#


Nessuno vuole chiudere un cazzo ma lo stesso tempo si chiede di fermare il contagio.

Giorni e giorni di discussioni su qualunque cosa, ad ogni modifica da apportare bisogna sentire CTS, conferenza delle regioni, governatori, sindaci etc...

I presidenti di regione manco le palestre vogliono chiudere.

Macron ha deciso il coprifuoco in 3 giorni, amen.
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
Ombra84
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 30739
Iscritto il: sab mag 19, 2007 1:30 pm
Località: Anacapri

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Ombra84 » dom ott 18, 2020 2:48 pm

Un ristorante che segue le norme in maniera corretta non è per me veicolo di contagio.
Un ristorante che tiene i tavoli ammontanati si, un bar che ammassa la gente al bancone si, quindi controllare e multare pesantemente se non chiudere chi non rispetta le regole.
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.
.

dsdifr ha scritto:Nel primo set della messa lei dichiarerà di voler sposare Istomin, poi piano piano Andreas riguadagnerà' terreno fino al lieto fine.

Burano
Saggio
Messaggi: 8128
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Burano » dom ott 18, 2020 2:56 pm

Immagine
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
Paolo79
Saggio
Messaggi: 7958
Iscritto il: dom gen 09, 2005 12:25 pm
Località: Lombardia
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Paolo79 » dom ott 18, 2020 3:01 pm

stiamo veramente prendendo la Francia come esempio di modello che funziona ? :)
Il mio obiettivo non è vincere. Il mio obiettivo è far sì che quando scendo in campo il mio avversario abbia paura di me" (A.Agassi)

chiaky
FooLminato
Messaggi: 14377
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » dom ott 18, 2020 3:58 pm

Pitone ha scritto:Ma certo sono d'accordo con voi, però mi chiedo (senza voler risposta perché purtroppo già la conosco) come persone adulte non siano in grado di autogestirsi un minimo legate a questo famoso segnale da parte delle istituzioni.
Ok, devono dare il segnale, comunicare, ma la situazione è lampante, il messaggio riapriamo ha una direzione, ma una maturità dovrebbe farci comportare in modo più cauto. Criticavo questa estate i ragazzi che andavano in vacanza all'estero in zone a rischio, non mi capacitavo di come non si potesse un anno fare una vacanza più tranquilla, non davo però responsabilità a loro, ma i genitori, gli adulti attorno, io da ragazzino ho ricevuto tonnellate di no, qua sembra non sia più concepito.
So che è battaglia persa, ma l'idea che in generale non si riesca a vivere in modo corretto senza che qualcuno indichi la via mi rattrista.

Siamo nel 2020 e in occidente, è la società dei diritti, figliuolo.

chiaky
FooLminato
Messaggi: 14377
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » dom ott 18, 2020 4:04 pm

Ombra84 ha scritto:Un ristorante che segue le norme in maniera corretta non è per me veicolo di contagio.
Un ristorante che tiene i tavoli ammontanati si, un bar che ammassa la gente al bancone si, quindi controllare e multare pesantemente se non chiudere chi non rispetta le regole.

Esattamente.
Il problema non è "chiudere bar e ristoranti", ma chiudere quelli che non rispettano le regole.
Io sono andato al sushi per 'anniversario di matrimonio, domenica, e rischio sotto zero proprio.
Non ha senso che questi posti ligi alle regole e attentissimi vengano chiusi.
Che mandino la polizia e l'esercito a girare per le strade buttando un occhio dentro ogni locale, ed entrino in quelli che non rispettino le regole con il foglio di chiusura.

Sul resto, non è che ci sia molto da fare. Tenere le mascherine ed evitare assembramenti. Chiudere tutto un'altra volta non si può e poi tanto appena riapri, il virus torna. Le armi per fronteggiare una pandemia sono spuntate, un virus poi, a meno di chiuderti in una campana di vetro o andare per due anni su un eremo, te lo becchi facilissimamente. Bisogna solo seguire quelle due o tre regolette e aspettare che passi la nottata.

Avatar utente
Pitone
Massimo Carbone
Messaggi: 19672
Iscritto il: ven nov 08, 2002 1:00 am
Località: Estremissimo ponente ligure/Sardegna
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Pitone » dom ott 18, 2020 4:10 pm

chiaky ha scritto:
Pitone ha scritto:Ma certo sono d'accordo con voi, però mi chiedo (senza voler risposta perché purtroppo già la conosco) come persone adulte non siano in grado di autogestirsi un minimo legate a questo famoso segnale da parte delle istituzioni.
Ok, devono dare il segnale, comunicare, ma la situazione è lampante, il messaggio riapriamo ha una direzione, ma una maturità dovrebbe farci comportare in modo più cauto. Criticavo questa estate i ragazzi che andavano in vacanza all'estero in zone a rischio, non mi capacitavo di come non si potesse un anno fare una vacanza più tranquilla, non davo però responsabilità a loro, ma i genitori, gli adulti attorno, io da ragazzino ho ricevuto tonnellate di no, qua sembra non sia più concepito.
So che è battaglia persa, ma l'idea che in generale non si riesca a vivere in modo corretto senza che qualcuno indichi la via mi rattrista.

Siamo nel 2020 e in occidente, è la società dei diritti, figliuolo.


Ok, ma se vivere nella società di diritti significa che qualcuno te li deve togliere perché non sei in grado di gestire questa conquista, insomma...bella anomalia
Fuck off means naw, naw means mibbie, mibbie means aye n aye means anal...

chiaky
FooLminato
Messaggi: 14377
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » dom ott 18, 2020 4:13 pm

Pitone ha scritto:
chiaky ha scritto:
Pitone ha scritto:Ma certo sono d'accordo con voi, però mi chiedo (senza voler risposta perché purtroppo già la conosco) come persone adulte non siano in grado di autogestirsi un minimo legate a questo famoso segnale da parte delle istituzioni.
Ok, devono dare il segnale, comunicare, ma la situazione è lampante, il messaggio riapriamo ha una direzione, ma una maturità dovrebbe farci comportare in modo più cauto. Criticavo questa estate i ragazzi che andavano in vacanza all'estero in zone a rischio, non mi capacitavo di come non si potesse un anno fare una vacanza più tranquilla, non davo però responsabilità a loro, ma i genitori, gli adulti attorno, io da ragazzino ho ricevuto tonnellate di no, qua sembra non sia più concepito.
So che è battaglia persa, ma l'idea che in generale non si riesca a vivere in modo corretto senza che qualcuno indichi la via mi rattrista.

Siamo nel 2020 e in occidente, è la società dei diritti, figliuolo.


Ok, ma se vivere nella società di diritti significa che qualcuno te li deve togliere perché non sei in grado di gestire questa conquista, insomma...bella anomalia

E' una anomalia prevedibilissima.
Se tu dici sempre si, non puoi pretendere che, una volta che dici no, ti seguano.
La gente, in occidente, non vuole ordini e imposizioni e non vuole nemmeno essere educata.
Non vedi ciò che succede nelle scuole? Siamo passati dall' "in ginocchio sui ceci se fai casino" e "bacchettate sulle dita" se non studi, agli studenti che insultano gli insegnanti se non gli danno 8 in pagella e gli tirano le sedie in classe.
Mia zia, insegnante di inglese (per fortuna è andata in pensione quest'anno) è stata anche picchiata da alcuni alunni delle superiori dentro la scuola.

Avatar utente
Pitone
Massimo Carbone
Messaggi: 19672
Iscritto il: ven nov 08, 2002 1:00 am
Località: Estremissimo ponente ligure/Sardegna
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Pitone » dom ott 18, 2020 4:19 pm

Ah ok, siamo d'accordo :)
Fuck off means naw, naw means mibbie, mibbie means aye n aye means anal...

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 17246
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: La città più brutta del mondo

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda uglygeek » dom ott 18, 2020 4:33 pm

Burano ha scritto:Immagine

In effetti, lo sa anche lui, un governo che tiene Salvini a piede libero deve essere proprio di incapaci... :roll:
Se nel 1946 i nostri padri avessero deciso di spendere i dollari del Piano Marshall in redditi di cittadinanza, non avrebbero fatto dell’Italia una grande potenza industriale. [Aldo Cazzullo]

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 17246
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: La città più brutta del mondo

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda uglygeek » dom ott 18, 2020 4:34 pm

Massimo Giannini, direttore della Stampa, 58 anni, in terapia intensiva già da 5 giorni anche se fortunatamente non in condizioni critiche.
Se nel 1946 i nostri padri avessero deciso di spendere i dollari del Piano Marshall in redditi di cittadinanza, non avrebbero fatto dell’Italia una grande potenza industriale. [Aldo Cazzullo]

chiaky
FooLminato
Messaggi: 14377
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » dom ott 18, 2020 4:55 pm

uglygeek ha scritto:
Burano ha scritto:Immagine

In effetti, lo sa anche lui, un governo che tiene Salvini a piede libero deve essere proprio di incapaci... :roll:

No dai. Sarà un fake. Sennò saremmo oltre....

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 51787
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Johnny Rex » dom ott 18, 2020 4:58 pm

Pitone ha scritto:Ma certo sono d'accordo con voi, però mi chiedo (senza voler risposta perché purtroppo già la conosco) come persone adulte non siano in grado di autogestirsi un minimo legate a questo famoso segnale da parte delle istituzioni.
Ok, devono dare il segnale, comunicare, ma la situazione è lampante, il messaggio riapriamo ha una direzione, ma una maturità dovrebbe farci comportare in modo più cauto. Criticavo questa estate i ragazzi che andavano in vacanza all'estero in zone a rischio, non mi capacitavo di come non si potesse un anno fare una vacanza più tranquilla, non davo però responsabilità a loro, ma i genitori, gli adulti attorno, io da ragazzino ho ricevuto tonnellate di no, qua sembra non sia più concepito.
So che è battaglia persa, ma l'idea che in generale non si riesca a vivere in modo corretto senza che qualcuno indichi la via mi rattrista.
Gios ha scritto:Siamo tutti splendidamente froci, con usi, abitudini, consuetudini, imposte e culi degli altri.

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 51787
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Johnny Rex » dom ott 18, 2020 5:14 pm

I 4/5 dei casi lombardi di oggi divisi fra Milano, Monza e Varese, zone non così colpite dalla prima ondata

F.F.
Gios ha scritto:Siamo tutti splendidamente froci, con usi, abitudini, consuetudini, imposte e culi degli altri.

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 64070
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda tennisfan82 » dom ott 18, 2020 6:08 pm

Johnny Rex ha scritto:
Pitone ha scritto: ma l'idea che in generale non si riesca a vivere in modo corretto senza che qualcuno indichi la via mi rattrista.


C'è tanta ignoranza in giro, ma veramente tanta.

E ignoranza vuol dire anche che dopo 7 mesi io vedo tanra gente che non ha ancora capito come si indossa la mascherina.

Io ne vedo tanti che la indossano tenendo il naso scoperto, credono proprio che vada indossata così.

Questa pandemia sta facendo venire alla luce ancora di più lo stato culturale e civico pietoso della nostra popolazione.
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 131307
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Nickognito » dom ott 18, 2020 6:11 pm

Per nostra intendi mondiale?

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 64070
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda tennisfan82 » dom ott 18, 2020 6:14 pm

Nickognito ha scritto:Per nostra intendi mondiale?


Italiana di sicuro.

Ma altrove(con alcune eccezioni vedi Scandinavia)non credo siano messi meglio
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
On Cong
Gran Maestro
Messaggi: 1395
Iscritto il: gio mag 25, 2006 12:27 am
Località: [Back to] New York - USA

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda On Cong » dom ott 18, 2020 6:20 pm

Nickognito ha scritto:Per nostra intendi mondiale?


HK esclusa
USA peggio :lol:


Torna a “Politica e società”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Fantasio e 15 ospiti