Sul Partito Democratico

Dibattito sulla vita sociale e sui problemi politici.
Avatar utente
BackhandWinner
Massimo Carbone
Messaggi: 32321
Iscritto il: lun mar 12, 2007 3:13 am
Località: Adriazia Centrale

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda BackhandWinner » gio mar 08, 2018 9:38 pm

laplaz ha scritto:
uglygeek ha scritto:
laplaz ha scritto:Ma il PD deve innanzitutto chiedersi chi vuole rappresentare principalmente.

Perchè va bene essere europeisti, progressisti, tutto quello che vuoi, ma se vuoi raccogliere i voti della ex "sinistra" devi per forza prendere posizioni rappresentative delle classi sociali più deboli, a partire dai lavoratori ma non solo.

Se hanno vinto solo nei quartieri piu' ricchi di Roma e soprattutto Milano, vuol dire che rappresentano queste classi del paese, ricche, istruite. Poi hanno preso piu' voti tra i pensionati che tra i giovani, rappresentano chi ha una buona pensione e si sente gia' tutelato. E poi il serbatoio di voti e' sempre stato quello degli impiegati statali, specie nella scuola, che e' ancora importante anche se in calo.

Renzi non ha mai detto di rappresentare le classi sociali piu' deboli, alla Leopolda andavano Farinetti di Eataly, il manager di Amazon, il broker italiano di Londra, era anche un fan di Marchionne prima che questo portasse via tutto dall'Italia. Questo e'. Semmai gli ex PCI/PDS, i Bersani, ecc, ma ormai sono fuori dal partito e i lavoratori non votano nemmeno loro.


Eh ho capito infatti Renzi rappresenta proprio l'opposto di quello che dovrebbe essere il PD.

Ma chi l'ha detto? L'hai deciso tu? Mica si chiama PDS. O SPD, o PSF, che infatti stanno sparendo.
Il centrosinistra liberale chi lo fa, se non il PD.
W Calenda, W la Sinistra Liberale! :)
“True terror is to wake up one morning and discover that your high school class is running the country.” (K. Vonnegut)

Avatar utente
BackhandWinner
Massimo Carbone
Messaggi: 32321
Iscritto il: lun mar 12, 2007 3:13 am
Località: Adriazia Centrale

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda BackhandWinner » gio mar 08, 2018 9:45 pm

Nick ha scritto:M5S non sono un pericolo per me.

Evvabbè.
Spero che abbiate ragione, voi illusi, che posso diure? Davvero.

Per me invece, come scrive molto bene Della Vedova:

http://stradeonline.it/istituzioni-ed-e ... -e-salvini

Sul piano generale, penso sia importante che gli elettori abbiano quello che è stato loro promesso: abolizione della Fornero o espulsione immediata di 600.000 “clandestini” o reddito di cittadinanza o dazi o referendum per l’uscita dall’euro dopo che l’Europa avrà bocciato le riforme dei trattati proposte dai 5Stelle. Non si tratta di scommettere sul “tanto peggio, tanto meglio”, sia chiaro! Io scommetto, al contrario, che nessuna di queste cose potrà essere fatta e che però debba essere chiara la responsabilità politica di questa inadempienza. Se così non dovesse essere, l’azzardo morale di promesse mirabolanti ma false verrebbe premiato e non sanzionato. Dopo la campagna elettorale che abbiamo avuto e dopo il risultato cristallino, la cosa che l’Italia non si merita è lo scaricabarile. “Lo avremmo fatto, ma non ce lo fanno fare quelli del PD ...ma senza i loro voti”.

La grande coalizione tedesca tra popolari e socialisti, che hanno governato insieme per anni, qui non c’entra nulla di nulla. Certo, nella campagna elettorale anche Schulz e la Merkel si sono combattuti, ma non con la virulenza dello scontro tra Renzi e Salvini/Di Maio. Il leader dei M5S non si propone come alternativa nel sistema istituzionale, ma come alternativa al sistema. Il richiamo di Grillo ai suoi, pochi giorni dal voto, è chiarissimo: “guai a diventare un partito, restiamo quelli della democrazia diretta”; un disegno ovviamente alternativo alla liberaldemocrazia rappresentativa.

Io penso che lo slogan “uno vale uno”, che è il perno ideologico del grillismo, sia la più rapida e pericolosa via per l’ “uno vale per tutti”; e che il richiamo alla democrazia diretta sia un altro modo per arrivare alla democrazia illiberale cara a Victor Orban, il Premier ungherese modello per Salvini e Meloni.
“True terror is to wake up one morning and discover that your high school class is running the country.” (K. Vonnegut)

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 12661
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda uglygeek » gio mar 08, 2018 10:14 pm

BackhandWinner ha scritto:
uglygeek ha scritto:
BackhandWinner ha scritto:Ma quella che mi sembra più plausibile, ora, posto che il PD resista al tentativo di una sua distruzione definitiva da parte della Casaleggio&c., via Emiliano o qualche altro inutile idiota, è una maggioranza Lega-FI-PD per un governo di scopo che modifichi la Legge elettorale con un premier in qualche modo digeribile per tutti e tre e dal quale poi tutti e tre prenderanno le distanze tra un anno prima della nuova campagna elettorale.

Cioe', dovrebbero stare un anno al governo parlando solo di leggi elettorali, con Maroni premier cosi' per riavvicinarsi all'elettorato? Cosi' poi alle eleziomi dopo il M5S prende il 70%.

La mia ipotesi (magari infondata eh) è che il l'M5S sia vicino al suo massimo potenziale elettorale. Invece la Lega è probabilmente a meno della metà: pronta a raccogliere FI e tutta la galassia di estrema destra. Destinazine 40% e rotti.

Ma mettiti nei panni degli italiani che si vedrebbero questi litigare per un anno sulla legge elettorale invece di fare la legge per dare a tutti 1000 euro al mese... Ormai FI e' finita, vero, la lega prendera' i voti al nord (al sud gia' meno) ma non c'e' nessuna ragione per cui un elettore leghista non possa votare il M5S se Salvini lo delude.
Avere 50 anni e' come quando hai tre settimane di ferie e ne hai gia' passate due, te ne rimane una... ma danno pioggia. [F. De Luigi]

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 19065
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda laplaz » ven mar 09, 2018 7:35 am

BackhandWinner ha scritto:ma chi l'ha detto? L'hai deciso tu? :)


L’hanno detto e deciso gli elettori.
Hai notato che il 4 marzo ci sono state delle votazioni? :lol:

Avatar utente
NK7
Saggio
Messaggi: 5017
Iscritto il: dom lug 17, 2016 2:00 pm
Località: Basovizza, Jugoslavija

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda NK7 » ven mar 09, 2018 11:50 am

BackhandWinner ha scritto:la Lega è probabilmente a meno della metà: pronta a raccogliere FI e tutta la galassia di estrema destra. Destinazine 40% e rotti.

Che era anche la mia -apocalittica- previsione circa un anno e mezzo fa. Al solito perculata dai soliti noti, "Salvini non conta nulla". Gli stessi che adesso sostengono che il fascismo non esiste più perché CP ha preso lo zero virgola.
"Together we will make MyMag Metal again"

Avatar utente
BackhandWinner
Massimo Carbone
Messaggi: 32321
Iscritto il: lun mar 12, 2007 3:13 am
Località: Adriazia Centrale

Re: RE: Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda BackhandWinner » ven mar 09, 2018 12:03 pm

laplaz ha scritto:
BackhandWinner ha scritto:ma chi l'ha detto? L'hai deciso tu? :)


L’hanno detto e deciso gli elettori.
Hai notato che il 4 marzo ci sono state delle votazioni?
Ah beh sì certo, perché c'è una gran voglia di sinistra. Ho visto, infatti LeU ha preso il 22%!

Sent from my SM-G950F using Tapatalk
“True terror is to wake up one morning and discover that your high school class is running the country.” (K. Vonnegut)

Avatar utente
Nick
Saggio
Messaggi: 7874
Iscritto il: gio mag 12, 2016 8:32 am
Località: Collo dello Stivale, Terronia

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Nick » ven mar 09, 2018 12:07 pm

Per quella che è la mia parte, per quanto può interessare quello che dico io soprattutto a te NK, perchè insomma ho scritto dei post mesi fa.

Ammetto che non mi aspettavo che la Lega prendesse la leadership a destra.
Quindi si hai ragione.
E per me la Lega è destra e destra estrema. E pericolosissima.

Continuo a pensare che la battaglia, se ancora c'è battaglia c'è, perchè non si vede chi la deve fare, non si vince con formule antiche fascismo e anti-fascismo, per quanto tecnicamente c'è vicinanza, perchè non hanno presa sulla popolazione intendo una fetta grossa della popolazione.
O meglio può essere una parte, che può sempre aiutare, ma piccola troppo piccola vedi i risultati di fascisti e antifascisti.
Bisogna cercare altre formule e altro linguaggio di "resistenza" sempre per dire concettualmente le stesse cose.


Per quel che riguarda il resto come ho detto nell'ultimo post non so quali possano essere le tattiche giuste per frenare questa avanzata.

Andare a fare un blocco di centro, quindi andare a marcare direttamente la Lega, convergere in parte su M5S considerando che ha molte sacche di non-destra, mettersi in opposizione totale cercando di costruire intanto qualcosa dall'interno.
Boh.
Ultima modifica di Nick il ven mar 09, 2018 1:14 pm, modificato 5 volte in totale.

Avatar utente
Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 41398
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Johnny Rex » ven mar 09, 2018 12:07 pm

NK7 ha scritto:
BackhandWinner ha scritto: Gli stessi che adesso sostengono che il fascismo non esiste più perché CP ha preso lo zero virgola.


Tranquillo, nessuno ti toglierà Mai il piacere della contrapposizione immaginaria senza la quale (politicamente) non vivresti :)
CP prende, per citarti, "La solita percentuale da grassi nello yogurt" ed ecco pronta la spiegazione, Hanno votato Lega
. Insomma, i confini di questo Mondo Fascio sono sempre espandibili a piacimento.

F.F.
"E rivelo qui un dato preoccupante. Mi tocca pensare a balbysauro diverse volte al giorno. Ormai, e' una schiavitu' "

Avatar utente
Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 41398
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Johnny Rex » ven mar 09, 2018 12:09 pm

Nick ha scritto:Continuo a pensare che la battaglia, se ancora c'è battaglia

eh

Bisogna cercare altre formule e altro linguaggio di "resistenza" sempre per dire concettualmente le stesse cose.


Ma di Resistenza a cosa , di preciso? All'anti europeismo?

F.F.
"E rivelo qui un dato preoccupante. Mi tocca pensare a balbysauro diverse volte al giorno. Ormai, e' una schiavitu' "

Avatar utente
Nick
Saggio
Messaggi: 7874
Iscritto il: gio mag 12, 2016 8:32 am
Località: Collo dello Stivale, Terronia

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Nick » ven mar 09, 2018 12:15 pm

Anti-europeismo è una parte di discussione che è un'evoluzione attuale che potrebbe trovare delle vie di mezzo rispetto all'europeismo spinto.
Che l'UE come è costruita non va bene è un fatto.
Certo è parte del problema, ma non andando incontro ad europeismo spinto, bensì a trovare soluzione mediane, i 5S un pò lo stanno facendo, può neutralizzare l'anti-europeismo spinto della Lega.
Nei migranti, che è parte del problema europeo, per esempio c'è convergenza 5S-PD sulle ricette Minniti.

Il mio problema con la Lega è la violenza insita nella sua destrosità e nelle sue ricette.
Ultima modifica di Nick il ven mar 09, 2018 12:36 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
NK7
Saggio
Messaggi: 5017
Iscritto il: dom lug 17, 2016 2:00 pm
Località: Basovizza, Jugoslavija

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda NK7 » ven mar 09, 2018 12:36 pm

Johnny Rex ha scritto:Tranquillo




S.S.
"Together we will make MyMag Metal again"

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 19065
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: RE: Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda laplaz » ven mar 09, 2018 3:16 pm

BackhandWinner ha scritto:
laplaz ha scritto:
BackhandWinner ha scritto:ma chi l'ha detto? L'hai deciso tu? :)


L’hanno detto e deciso gli elettori.
Hai notato che il 4 marzo ci sono state delle votazioni?
Ah beh sì certo, perché c'è una gran voglia di sinistra. Ho visto, infatti LeU ha preso il 22%!

Sent from my SM-G950F using Tapatalk


Ma basta con questa sinistra e destra. C'è voglia di un "partito" che sia in grado di intercettare le esigenze delle classi sociali più disagiate che in questi anni di crisi hanno subito moltissimo. M5S e Lega hanno fatto leva su questo, il PD no. Se pensi che il PD possa riprendersi senza ritrovare questi voti "stai sereno" :)

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 54182
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda tennisfan82 » ven mar 09, 2018 3:56 pm

Sarà Antonio Di Pietro il candidato presidente del centro sinistra alle regionali molisane del 22 Aprile prossimo. La sintesi è stata raggiunta dalla coalizione la notte scorsa, dopo il passo indietro del presidente uscente, Paolo Frattura. Nella tarda mattinata è arrivato il via libera anche da Liberi e uguali e dalle altre sigle che avevano avviato un percorso autonomo nel segno della discontinuità. Di Pietro, 67 anni, fondatore dell'Ulivo e dell'Italia dei Valori, sarebbe la figura che riconcilia il centro sinistra, come dallo stesso ex pm auspicato nelle settimane scorse.
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

gianlu
Saggio
Messaggi: 7527
Iscritto il: ven nov 17, 2006 5:01 pm

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda gianlu » ven mar 09, 2018 6:37 pm

L'eventuale avvicinamento parlamentare fra m5s e pd ha ovviamente rotto il fronte di politici, opinionisti, addetti ai lavori ecc.

Possibilisti o favorevoli (almeno implicitamente), oltre ai già citati Boccia e Marchionne:

Bagnasco
Camusso
Cazzullo
Monaco
Monti
Polito
Scalfari

Contrari

Bertinotti
Cacciari
Freccero
Macaluso
Rossanda

Che esito avrà il richiamo alla responsabilità del Quirinale? Passo indietro di Di Maio in vista di una non sfiducia a un governo (stavolta del presidente) stile Andreotti 1976?
« Ci vorrebbe un lavoro a parte per star dietro a tutte le balle che si scrivono »
(Albornoz)

el saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!

Avatar utente
paoolino
FooLminato
Messaggi: 11830
Iscritto il: gio set 12, 2002 2:00 am
Località: Sleepin' in Wonderland
Contatta:

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda paoolino » ven mar 09, 2018 6:59 pm

gianlu ha scritto:
Contrari

Bertinotti
(...)

Macaluso
Rossanda


I più potenti opinion-makers d'Italia
"C’è gente che magari sa scrivere, scrive e pubblica sui forum quello che scrive, ma non sa assolutamente leggere..."
(paoolino parafrasando Sciascia)

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 54182
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda tennisfan82 » dom mar 18, 2018 2:39 pm

Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 12661
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda uglygeek » lun mar 19, 2018 1:58 am

gianlu ha scritto:L'eventuale avvicinamento parlamentare fra m5s e pd ha ovviamente rotto il fronte di politici, opinionisti, addetti ai lavori ecc.

Possibilisti o favorevoli (almeno implicitamente), oltre ai già citati Boccia e Marchionne:

Bagnasco
Camusso
Cazzullo
Monaco
Monti
Polito
Scalfari

Contrari

Bertinotti
Cacciari
Freccero
Macaluso
Rossanda

Che esito avrà il richiamo alla responsabilità del Quirinale? Passo indietro di Di Maio in vista di una non sfiducia a un governo (stavolta del presidente) stile Andreotti 1976?

Ma Rossanda quella dei terroristi compagni che sbagliano? Che c'entra lei con il PD? Era a sinistra del PCI, piu' vicina alle BR che a Berlinguer, che c'entra Rossanda con un partito di centro pieno di democristiani?
Avere 50 anni e' come quando hai tre settimane di ferie e ne hai gia' passate due, te ne rimane una... ma danno pioggia. [F. De Luigi]

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 12661
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda uglygeek » lun mar 19, 2018 2:06 am

tennisfan82 ha scritto:

Questo ha preso la tessera del PD quando aveva 17 anni, ne avra' 24 e se ne e' accorto adesso che nel PD ci sono i signori delle tessere e pochi potenti dettano legge? Se ne accorge dopo le elezioni che il Rosatellum e' truffaldino e i candidati sono imposti dall'alto? Se ne accorge adesso che il M5S parla di onesta' e il PD no? :-)
Qual'e' il vero problema, che ad Avellino il PD ha preso il 15% e il M5S il 42%? E che quindi lui che pensava di fare carriera stando nel PD ora ha capito che non succedera' e si sta preparando a diventare grillino? Chi si e' iscritto al PD negli ultimi anni non lo ha certo fatto per motivi ideologici...
Avere 50 anni e' come quando hai tre settimane di ferie e ne hai gia' passate due, te ne rimane una... ma danno pioggia. [F. De Luigi]

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 54182
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda tennisfan82 » gio mag 03, 2018 6:43 pm

La minoranza ha le palle...come sempre

http://www.repubblica.it/politica/2018/ ... 195394263/
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 19065
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda laplaz » ven mag 04, 2018 9:06 am

tennisfan82 ha scritto:La minoranza ha le palle...come sempre

http://www.repubblica.it/politica/2018/ ... 195394263/


Infatti... come al solito hanno deciso di non decidere.

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 19065
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda laplaz » sab giu 16, 2018 9:56 am

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/0 ... i/4430215/

E poi si lamentano con il M5S che fanno uno statuto anticostituzionale :lol:

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 54182
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda tennisfan82 » ven lug 06, 2018 10:13 am

Arrestato il governatore della Regione Basilicata Pittella
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 19065
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda laplaz » lun lug 09, 2018 9:36 am

Mamma mia che congresso imbarazzante. Ma dove vogliono andare in queste condizioni? Sono già sottoterra e stanno continuando a scavare :-?
Con l'arrgoante Renzi non hanno più possibilità di rinascere, sarebbe capace di boicottare anche un nome uscito dalle primarie solo per ego personale.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 118029
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Nickognito » lun lug 09, 2018 9:49 am

Il problema e' che le vince, le primarie :)

Situazione imbarazzante. Per me Renzi non ha fatto cosi' male, ma se non capiscono che la sua immagine ormai provoca solo danni e si ripresentano con lui, francamente stavolta preferisco non votarli e farli andare al 2%.
1)Acceptance 2)Awareness 3)Anger 4)Autonomy 5)Attachment 6)Assertion 7)Affirmation
Beauty is truth, truth beauty, that is all ye know on earth, and all ye need to know.

Burano
Saggio
Messaggi: 6804
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Burano » lun lug 09, 2018 10:15 am

Con Renzi si vince!
(Oh alle europee 2014 lo votai anch'io pur non essendo un beneficiario degli 80 euro).
Uno dei più clamorosi tracolli nella storia della politica mondiale :-)
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
Mr Moonlight
Illuminato
Messaggi: 3761
Iscritto il: sab ago 23, 2008 10:29 pm
Località: Tuscany

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Mr Moonlight » lun lug 09, 2018 11:10 am

Burano ha scritto:Con Renzi si vince!
(Oh alle europee 2014 lo votai anch'io pur non essendo un beneficiario degli 80 euro).
Uno dei più clamorosi tracolli nella storia della politica mondiale :-)

Penso che lo rivedremo (purtroppo).

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 19065
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda laplaz » lun lug 09, 2018 11:56 am

Nickognito ha scritto:Il problema e' che le vince, le primarie :)

Situazione imbarazzante. Per me Renzi non ha fatto cosi' male, ma se non capiscono che la sua immagine ormai provoca solo danni e si ripresentano con lui, francamente stavolta preferisco non votarli e farli andare al 2%.


E' probabile che vinca perchè la sua corrente è ancora maggioritaria e sono tutti scherani affidabili. Però poi non so cosa possano tirare in piedi, non vanno da nessuna parte senza un progetto che non puoi fare a causa dei malumori interni.

Burano
Saggio
Messaggi: 6804
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Burano » lun lug 09, 2018 2:15 pm

Ma poi ai bei tempi della rottamazione, non disse "se fallisco/perdo la mia battaglia, smetto"? Non ritiene di aver fallito?
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 19065
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda laplaz » lun lug 09, 2018 2:17 pm

Burano ha scritto:Ma poi ai bei tempi della rottamazione, non disse "se fallisco/perdo la mia battaglia, smetto"? Non ritiene di aver fallito?


Ma secondo te uno come lui puó ammettere di aver fallito?

Burano
Saggio
Messaggi: 6804
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Burano » lun lug 09, 2018 3:11 pm

laplaz ha scritto:
Burano ha scritto:Ma poi ai bei tempi della rottamazione, non disse "se fallisco/perdo la mia battaglia, smetto"? Non ritiene di aver fallito?


Ma secondo te uno come lui puó ammettere di aver fallito?


No. Era per dire... :-)
Nessuno ammette nulla..guarda la lega e i 49 milioni.
E ai loro ultrà va benissimo così
Perfino agli alleati che misero in croce Marino per due cene e tre scontrini.
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 19065
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda laplaz » mar lug 10, 2018 10:17 am

Ma obiettivamente, oggi, che classi sociali starebbe difendendo o avrebbe intenzione di difendere il PD? Cioè mi chiedo, ma aldilà di un ormai flebile senso di appartenenza che ancora vagamente aleggia sui "compagni di sinistra", chi dovrebbe mai votare il PD? I disoccupati? No di certo, quelli votano 5S. I lavoratori? Al nord sono tutti con la Lega, forse rimane un piccolo bacino nelle regioni rosse. Gli imprenditori? Quelli che non votano più FI sono passati alla Lega. I giovani? Storicamente mai avuto successo con i giovani, anche se va detto che in questo Renzi aveva fatto miracoli e di voti ne aveva presi. Rimangono solo gli europeisti convinti e i radical chic, un po' dura ripartire da questi.

Zingaretti dice che "Mettere in campo un nuovo partito aperto alla società è esattamente quello che la stragrande maggioranza degli italiani si aspetta", ma mi sfugge cosa possa significare in concreto.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 118029
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Nickognito » mar lug 10, 2018 10:58 am

Non so, abbastanza strano per me parlare di classi sociali: Io a che classe sociale appartengo, a quella dei lavoratori con stipendio minimo ma che avro' in eredita' una casa e quindi non sono della fascia piu' povera ma che non avro' quasi pensione?

Mia sorella, insegnante statale, di che categoria fa parte, dei lavoratori che dovrebbero votare Lega se non sono radical chic?

I miei genitori, pensionati, uno con una buona pensione e una con la minima e dei soldi da parte, di che classe sociale sono?

Mio cugino, laureato in legge che vive con i suoi in un piccolo appartamento figlio di un impiegato di banca e lavora in uno studio per adesso quasi gratis ma con qualche prospettiva, di che categoria e'?

La mia amica che lavora per un piccolo orafo per uno stipendio medio basso di che categoria e'? Sempre leghista?

A me sembra che ci sia una grande 'classe sociale' che ha bisogno di un governo serio, che lavori bene, europeista, non fascista e razzista, non improvvisato, che badi ai fatti e non agli slogan, che si occupi di lavoro e uguaglianza sociale.

E in un contesto in cui la destra moderata non esiste, per me c'e' una specie di voragine di voti possibili, un bacino amplissimo.

Ci sarebbe, ma il problema e' che una gran parte di persone e' condizionata da questi populismi e fa ancora il tifo per destra o sinistra. E questo anche nel PD, ovviamente, i soliti che dicono che non si vince perche' non si e' abbastanza di sinistra e Renzi che non si vince perche' ci si divide.

Il PD dovrebbe semplicemente essere di centro-sinistra, fregandosene della sinistra pura, occupando lo spazio moderato vacante a destra (che tanto se voti cinque stelle ti prendi adesso anche la flat tax) ed eliminando Renzi, i suoi, e l'80% della classe dirigente attuale.

Ovviamente ci sarebbero ancoram miriadi di persone di sinistra che vanno altrove, ma quello e' inevitabile.

Poi ovviamente dovrebbe tornare piu' sul territorio, mica puo' dire 'eh vabbe', ormai i leghisti son buoni amministratori locali e si incontrano con gli operai, quindi io devo evitare questa gente!'
1)Acceptance 2)Awareness 3)Anger 4)Autonomy 5)Attachment 6)Assertion 7)Affirmation
Beauty is truth, truth beauty, that is all ye know on earth, and all ye need to know.

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 19065
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda laplaz » mar lug 10, 2018 11:46 am

Nickognito ha scritto:I miei genitori, pensionati, uno con una buona pensione e una con la minima e dei soldi da parte, di che classe sociale sono'


Mmm... fammi pensare attentamente...
A che classe sociale apparterranno due genitori pensionati... mmm... mumble mumble... questa è difficile :lol: #113#

Il PD sul territorio è effettivamente scomparso, ma mi domando come possa tornarci visto che la Lega ha spazzolato tutti i consensi "terra a terra", mentre online i 5S fanno sfracelli. La vedo dura per i "compagni rossi", con le feste sotto il tendone non ci combini più niente.

s&v
Illuminato
Messaggi: 3054
Iscritto il: mar ago 09, 2011 6:11 pm

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda s&v » mar lug 10, 2018 2:08 pm

laplaz ha scritto:Ma obiettivamente, oggi, che classi sociali starebbe difendendo o avrebbe intenzione di difendere il PD? Cioè mi chiedo, ma aldilà di un ormai flebile senso di appartenenza che ancora vagamente aleggia sui "compagni di sinistra", chi dovrebbe mai votare il PD? I disoccupati? No di certo, quelli votano 5S. I lavoratori? Al nord sono tutti con la Lega, forse rimane un piccolo bacino nelle regioni rosse. Gli imprenditori? Quelli che non votano più FI sono passati alla Lega. I giovani? Storicamente mai avuto successo con i giovani, anche se va detto che in questo Renzi aveva fatto miracoli e di voti ne aveva presi. Rimangono solo gli europeisti convinti e i radical chic, un po' dura ripartire da questi.

Zingaretti dice che "Mettere in campo un nuovo partito aperto alla società è esattamente quello che la stragrande maggioranza degli italiani si aspetta", ma mi sfugge cosa possa significare in concreto.


Questo commento mi fa venire in mente un articolo dell'Economist che ho letto un paio di giorni fa sul Labour di Corbyn e che rispecchia in toto quel che penso.

L'articolo è questo:

https://www.economist.com/bagehots-note ... king-class

the 2017 Labour Party rule book, a 91-page document, contains 26 mentions of “gender”, 41 of “BAME” (black, Asian and minority ethnic), 43 of “ethnic”, 11 of “race”, two of “black” and “Asian” respectively, but only two of “class”.


This takeover of the Labour Party by other groups has coincided with hard times of the traditional British working-class—particularly the white-working class. The proportion of working-age men without qualifications who were not active in the labour force increased from 4% in the mid-1990s to 30% today. Poor white British children do worse in school than any other ethnic group.

But this has not stopped many Labour-Party-affiliated activists from demonising all white men, however humble their background, as vectors of oppression. In significant sections of the Labour Party the term “white male” is used as an accusation rather than a description.

in the June 2017 general election, 73% of ethnic-minority voters voted Labour compared with 39% of ethnically white voters. Thirteen of the party’s 20 best performances were in heavily Muslim areas.


Insomma il Labour Party non è più il partito che rappresenta il Labour (lo è sempre meno diciamo), ma una coalizione eterogenea di minoranze etniche e razziali e borghesia cittadina bianca.

Riflettendo uno si accorge che in molti paesi occidentali che stanno vedendo una crescita costante della popolazione di origine straniera, avvengono dinamiche simili.

Se anche il PD rappresenterà sempre di più la coalizione immigrati+borghesia cittadina - e a vedere dal profilo medio dei votanti del PD alle ultime elezioni sembra che ci stiamo muovendo in quella direzione - avrà vita dura, perchè in Italia ci sono ancora troppo pochi immigrati per pesare elettoralmente. Come dici tu: Rimangono solo gli europeisti convinti e i radical chic, un po' dura ripartire da questi.

rob
Saggio
Messaggi: 8911
Iscritto il: lun set 16, 2002 2:00 am
Località: Savona

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda rob » mar lug 10, 2018 2:39 pm

Radical chic è una locuzione spregiativa inventata da Tom Wolfe a proposito dei rapporti di vicinanza e amicizia tra il direttore d'orchestra e compositore Leonard Bernstein e i dirigenti del Black Panther Party. Cosa c'entrino gli elettori (rimasti) del PD magari residenti alla Crocetta a Torino o ai Parioli a Roma con il pensiero rigorosamente radicale, antisistema dai connotati marxisti leninisti è un mistero.

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 19065
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda laplaz » mar lug 10, 2018 2:50 pm

rob ha scritto:Radical chic è una locuzione spregiativa inventata da Tom Wolfe a proposito dei rapporti di vicinanza e amicizia tra il direttore d'orchestra e compositore Leonard Bernstein e i dirigenti del Black Panther Party. Cosa c'entrino gli elettori (rimasti) del PD magari residenti alla Crocetta a Torino o ai Parioli a Roma con il pensiero rigorosamente radicale, antisistema dai connotati marxisti leninisti è un mistero.


Ma non lo conoscevi il significato di radical chic senza leggere Wikipedia? :)

Comunque la definizione di radical chic su mymag è Backhandwinner :lol: #113#

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 118029
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Nickognito » mar lug 10, 2018 2:57 pm

s&v ha scritto:Se anche il PD rappresenterà sempre di più la coalizione immigrati+borghesia cittadina - e a vedere dal profilo medio dei votanti del PD alle ultime elezioni sembra che ci stiamo muovendo in quella direzione - avrà vita dura, perchè in Italia ci sono ancora troppo pochi immigrati per pesare elettoralmente.


Ho capito, ma in Italia mica abbiamo la Merkel. Non abbiamo nessuno (o un 10% di Berlusconi finche' campa). In Italia, adesso, il PD e' sostanzialmente l'unico partito non populista, al momento, o quasi. La Lega ha realmente tratti di destra estrema e il M5S e' una grande incognita, puo' proporsi come sostituo del PD, certo, ma se fallisce, per il PD rimane una amplissima fetta di elettorato.

Se spostiamo il PD in America, il PS sarebbe Obama o Clinton. Che puo' andare sotto il 50%, ma non e' poco. Poi diciamo che le primarie democratiche in Italia le vincerebbe Sanders, ma diciamo anche che in Italia ci sono molti di centrodestra che preferirebbero un Obama a un Trump.

Se ci fosse Obama, al posto di Renzi, e non ci fosse dietro nessuna tradizione comunista (come e' per il partito di Obama), sarebbero moltissimi di centro, centro-destra, a votarlo, per me.
1)Acceptance 2)Awareness 3)Anger 4)Autonomy 5)Attachment 6)Assertion 7)Affirmation
Beauty is truth, truth beauty, that is all ye know on earth, and all ye need to know.

rob
Saggio
Messaggi: 8911
Iscritto il: lun set 16, 2002 2:00 am
Località: Savona

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda rob » mar lug 10, 2018 3:09 pm

laplaz ha scritto:
rob ha scritto:Radical chic è una locuzione spregiativa inventata da Tom Wolfe a proposito dei rapporti di vicinanza e amicizia tra il direttore d'orchestra e compositore Leonard Bernstein e i dirigenti del Black Panther Party. Cosa c'entrino gli elettori (rimasti) del PD magari residenti alla Crocetta a Torino o ai Parioli a Roma con il pensiero rigorosamente radicale, antisistema dai connotati marxisti leninisti è un mistero.


Ma non lo conoscevi il significato di radical chic senza leggere Wikipedia? :)

Comunque la definizione di radical chic su mymag è Backhandwinner :lol: #113#


Contrariamente a quello che scrivi, non ho avuto bisogno di leggere Wikipedia, dal momento che conosco discretamente vita e opere di Bernstein per interesse personale.

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 19065
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda laplaz » mar lug 10, 2018 3:55 pm

Nickognito ha scritto:In Italia, adesso, il PD e' sostanzialmente l'unico partito non populista, al momento, o quasi.


Infatti, quando ha tentato di fare il populista regalando 80€ e altre fesserie del genere guarda che risultati eccellenti hanno ottenuto :)

tim drake
Membro
Messaggi: 313
Iscritto il: lun apr 23, 2018 3:47 pm

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda tim drake » mar lug 10, 2018 4:27 pm

Renzi ed il Pd sono stati demoliti essenzialmente sul web, in particolare con tonnellate di fake news, legioni di fancazzisti dediti al commento selvaggio di ogni notizia, narrazioni fasulle ma verosimili per grandi fette dell'elettorato. A ciò sui media tradizionali si è aggiunta l'opera di mediaset e dei suoi programmi di razzismo-populismo di basso rango, che ha spostato l'elettorato sulle posizioni della lega o al limite dei 5stelle (che essendo vaghi e furbi pescano ovunque).
Se inserite in una qualsiasi discussione reale o virtuale "Renzi" oppure "PD", l'uomo medio parte ripetendo a pappagallo quelle quattro argomentazioni standard che gli hanno inculcato (ovviamente alquanto distanti dalla realtà). Ma se gli chiedi di indicarti i provvedimenti, le politiche dell'ultima legislatura, in concreto non sanno nulla. Lo zero assoluto.
Poi io non voterei mai PD, perché fa politiche quasi sempre di centro (se non anche di destra) che non condivido. Però come non riconoscere che quanto meno sui diritti civili l'ultima legislatura è stata la migliore degli ultimi trent'anni? E ciò nonostante alcune leggi non siano arrivate a compimento (ius soli su tutte).
Ultima modifica di tim drake il mar lug 10, 2018 4:31 pm, modificato 1 volta in totale.


Torna a “Politica e società”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti