Sul Partito Democratico

Dibattito sulla vita sociale e sui problemi politici.
Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 122698
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Nickognito » mer mar 27, 2019 10:17 am

Johnny Rex ha scritto:
tennisfan82 ha scritto:Con un tessuto sociale del genere cosa può fare la sinistra? Non molto temo...


Ma magari ragionare che sinistra e destra siano categorie ed anche terminologie superate/superabili?

F.F.


Ma cosa ti vuoi aspettare da chi votava un partito comunista e magari avrebbe voluto un comunismo sovietico, e poi adesso vuole un partito del tutto capitalista, "che pero' protegga i deboli".

Capisco gia' piu'chi votava DC, Margherita, Prodi e poi Renzi, ecco.
il 90% del territorio italiano non e' poi questo granche'... E abbiamo tempo anche molto brutto. Che poi sai che palle vivere per sempre in paradiso

Burano
Saggio
Messaggi: 7211
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Burano » mer mar 27, 2019 10:24 am

laplaz ha scritto:
Burano ha scritto:Il problema sono le percezioni alimentate ad arte dalla propaganda populista. Su tutte, la percezione di Insicurezza e quella di essere diventati poveri (per colpa dell'euro fondamentalmente).


Adesso dico una cosa politicamente scorretta :)

Molte famiglie sono diventate più povere perchè spendono soldi in una marea di puttanate. Non sto a sindacare sui motivi per cui ciò sia avvenuto, sarebbe un'analisi sociologica eccessivamente complessa, ma il dato di fatto è quello. Elimini tutte le spese superflue e vedi che anche con un reddito minimo riesci ad arrivare a fine mese.


Esatto. Anche quello intendevo nel post prima. Tutti impoveriti ma sul conto ogni mese passano rate per super telefonini, sky e Mediaset, e coi voli low cost che fai? Almeno un weekend ogni due tre mesi non vai da qualche parte? :-)
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
NK7
Saggio
Messaggi: 6576
Iscritto il: dom lug 17, 2016 2:00 pm
Località: Basovizza, Jugoslavija

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda NK7 » mer mar 27, 2019 1:46 pm

uglygeek ha scritto:
NK7 ha scritto:Sì il libro va letto però quella recensione o quel che è sembra scritta da un Mario Giordano. Magari poi Rampini sostiene tutt'altro eh.

Ma quella che ho copiato non e' una recensione, e' proprio la prefazione al libro scritta da Rampini. Su Repubblica oggi scrive le stesse cose: https://rep.repubblica.it/pwa/generale/ ... 222535305/
E comunque non e' solo una questione italiana, la sinistra e' sparita anche in Francia e in Germania, non vince nemmeno in Svezia; i laburisti perdono in Gran Bretagna e si sono radicalizzati, stessa cosa negli Stati Uniti, e cosi' via. Non e' questione di Bersani o Renzi, e' una crisi globale.

Beh la prefazione non l'avrà scritta lui immagino. Comunque se la soluzione che mi pare di capire a grandi linee propone Rampini è quella di destrizzare la sinistra più di quanto già non sia destrizzato il PD (che in alcuni capoluoghi ha esponenti che potrebbero tranquillamente militare in Forza Italia o peggio) non mi sembra una strada ideologicamente percorribile. O almeno io una mostruosità del genere non la voterei mai, piuttosto resto al 5% o quello che è. O mi unisco ai black block :)
"Together we will make MyMag Metal again"

ThePiper
FooLminato
Messaggi: 12909
Iscritto il: gio lug 21, 2011 6:01 pm

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda ThePiper » mer mar 27, 2019 2:06 pm

laplaz ha scritto:Adesso dico una cosa politicamente scorretta :)

Molte famiglie sono diventate più povere perchè spendono soldi in una marea di puttanate.





Mi è venuto in mente il nonno di questa scena :lol: :lol:

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 13892
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda uglygeek » mer mar 27, 2019 3:27 pm

NK7 ha scritto:
uglygeek ha scritto:
NK7 ha scritto:Sì il libro va letto però quella recensione o quel che è sembra scritta da un Mario Giordano. Magari poi Rampini sostiene tutt'altro eh.

Ma quella che ho copiato non e' una recensione, e' proprio la prefazione al libro scritta da Rampini. Su Repubblica oggi scrive le stesse cose: https://rep.repubblica.it/pwa/generale/ ... 222535305/
E comunque non e' solo una questione italiana, la sinistra e' sparita anche in Francia e in Germania, non vince nemmeno in Svezia; i laburisti perdono in Gran Bretagna e si sono radicalizzati, stessa cosa negli Stati Uniti, e cosi' via. Non e' questione di Bersani o Renzi, e' una crisi globale.

Beh la prefazione non l'avrà scritta lui immagino. Comunque se la soluzione che mi pare di capire a grandi linee propone Rampini è quella di destrizzare la sinistra più di quanto già non sia destrizzato il PD (che in alcuni capoluoghi ha esponenti che potrebbero tranquillamente militare in Forza Italia o peggio) non mi sembra una strada ideologicamente percorribile. O almeno io una mostruosità del genere non la voterei mai, piuttosto resto al 5% o quello che è. O mi unisco ai black block :)

Si', non e' la prefazione, credo sia la quarta di copertina, o comunque un'introduzione dell'autore. Che non credo affatto proponga di destrizzare ancor di piu' la sinistra; l'introduzione finisce con "[... ]E spiega che la sinistra può ripartire. Deve farlo. Il tracciato verso la rinascita parte dalle diseguaglianze, e abbraccia senza imbarazzi una nuova idea di nazione." che mi fa pensare che la sua idea sia piu' quella di abbandonare le sirene della globalizzazione e concentrarsi invece sulle diseguaglianze non a livello globale ma all'interno dei singoli paesi.
Ma il libro non l'ho letto, forse sbaglio.
La Laver Cup e' una cagata pazzesca! (92 minuti di applausi...)

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 13892
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda uglygeek » mer mar 27, 2019 3:31 pm

Burano ha scritto:
laplaz ha scritto:
Burano ha scritto:Il problema sono le percezioni alimentate ad arte dalla propaganda populista. Su tutte, la percezione di Insicurezza e quella di essere diventati poveri (per colpa dell'euro fondamentalmente).


Adesso dico una cosa politicamente scorretta :)

Molte famiglie sono diventate più povere perchè spendono soldi in una marea di puttanate. Non sto a sindacare sui motivi per cui ciò sia avvenuto, sarebbe un'analisi sociologica eccessivamente complessa, ma il dato di fatto è quello. Elimini tutte le spese superflue e vedi che anche con un reddito minimo riesci ad arrivare a fine mese.


Esatto. Anche quello intendevo nel post prima. Tutti impoveriti ma sul conto ogni mese passano rate per super telefonini, sky e Mediaset, e coi voli low cost che fai? Almeno un weekend ogni due tre mesi non vai da qualche parte? :-)

Noto con stupore come i commenti su un libro che cerca di spiegare che sbagli la sinistra abbia fatto per perdere cosi' tanti elettori si siano trasformati subito in una critica agli elettori stessi. :-)
Cioe', non e' la sinistra che ha perso la strada, sono gli elettori che sono stronzi e non la capiscono e non la meritano? Perche' prima volevano i soviet, e ora vogliono gli IPhone?

Ma per un partito politico che fa del consenso la ragion d'essere come puo' questa essere una giustificazione?
La Laver Cup e' una cagata pazzesca! (92 minuti di applausi...)

Avatar utente
NK7
Saggio
Messaggi: 6576
Iscritto il: dom lug 17, 2016 2:00 pm
Località: Basovizza, Jugoslavija

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda NK7 » mer mar 27, 2019 3:52 pm

uglygeek ha scritto:Cioe', non e' la sinistra che ha perso la strada, sono gli elettori che sono stronzi e non la capiscono e non la meritano? Perche' prima volevano i soviet, e ora vogliono gli IPhone?

Sono corrette entrambe le affermazioni. E' vero che la sinistra si è sparata nei coglioni da sola con politiche che tutto erano fuorchè sx o comunque filolavoratori ed è anche vero che un elettorato che legge un libro all'anno (che quando va bene è Fabio Volo) tendenzialmente faticherà a recepire idee più complesse di Italia agli italiani.

Per me bisognerebbe ripartire dalle basi degli ideali di sx e dall'educazione nelle scuole ma è un percorso lungo e tortuoso. A meno di cataclismi (default, pensioni che saltano o robe simili) Salvini dovrebbe avere in mano il paese per il prossimo decennio.
"Together we will make MyMag Metal again"

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 122698
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Nickognito » mer mar 27, 2019 3:55 pm

uglygeek ha scritto:Cioe', non e' la sinistra che ha perso la strada, sono gli elettori che sono stronzi e non la capiscono e non la meritano? Perche' prima volevano i soviet, e ora vogliono gli IPhone?

Ma per un partito politico che fa del consenso la ragion d'essere come puo' questa essere una giustificazione?


Ma che vuol dire? Il consenso si fa se si puo' fare. Se tutte le gelaterie crollano perche' la gente non ama piu' il gelato ma la pizza, non possiamo dare la colpa a tutti i proprietari di gelaterie, possiamo dire che sono cambiati i gusti. Poi certo, puoi venderti a vendere la pizza.
il 90% del territorio italiano non e' poi questo granche'... E abbiamo tempo anche molto brutto. Che poi sai che palle vivere per sempre in paradiso

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 13892
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda uglygeek » mer mar 27, 2019 4:07 pm

Nickognito ha scritto:
uglygeek ha scritto:Cioe', non e' la sinistra che ha perso la strada, sono gli elettori che sono stronzi e non la capiscono e non la meritano? Perche' prima volevano i soviet, e ora vogliono gli IPhone?

Ma per un partito politico che fa del consenso la ragion d'essere come puo' questa essere una giustificazione?


Ma che vuol dire? Il consenso si fa se si puo' fare. Se tutte le gelaterie crollano perche' la gente non ama piu' il gelato ma la pizza, non possiamo dare la colpa a tutti i proprietari di gelaterie, possiamo dire che sono cambiati i gusti. Poi certo, puoi venderti a vendere la pizza.

Con queste metafore ci hai davvero piallato lì sotto, siamo come bambole, lo dico scherzando ma anche basta, però :)
La Laver Cup e' una cagata pazzesca! (92 minuti di applausi...)

Avatar utente
NK7
Saggio
Messaggi: 6576
Iscritto il: dom lug 17, 2016 2:00 pm
Località: Basovizza, Jugoslavija

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda NK7 » mer mar 27, 2019 4:19 pm

No dai ugly non esagerare ora. E' piacevolissimo leggere Pindognito. Ogni giorno ha qualche rivelazione illuminante. Un giorno è il porno che rende ciechi, l'altro le moto da far sparire. Deve essere una qualche specie di santone alla Sai Baba.
"Together we will make MyMag Metal again"

Avatar utente
paoolino
FooLminato
Messaggi: 12376
Iscritto il: gio set 12, 2002 2:00 am
Località: Sleepin' in Wonderland
Contatta:

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda paoolino » mer mar 27, 2019 4:20 pm

Con queste metafore ci hai davvero piallato lì sotto, siamo come bambole, lo dico scherzando ma anche basta, però


No..Adess'vale spade :D


"C’è gente che magari sa scrivere, scrive e pubblica sui forum quello che scrive, ma non sa assolutamente leggere..."
(paoolino parafrasando Sciascia)

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 13892
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda uglygeek » mer mar 27, 2019 4:30 pm

paoolino ha scritto:
Con queste metafore ci hai davvero piallato lì sotto, siamo come bambole, lo dico scherzando ma anche basta, però

No..Adess'vale spade :D

Hai colto la citazione di Guzzanti! :D Ma era quando faceva Funari che parlava con La Porta, un pezzo mitico.

La Laver Cup e' una cagata pazzesca! (92 minuti di applausi...)

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 58469
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda tennisfan82 » mer mar 27, 2019 4:45 pm

Allora ditemi cosa dovrebbe fare il PD per tornare maggioranza nel paese.

Io non ne ho idea :D
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 122698
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Nickognito » mer mar 27, 2019 4:49 pm

tennisfan82 ha scritto:Allora ditemi cosa dovrebbe fare il PD per tornare maggioranza nel paese.

Io non ne ho idea :D


Io non capisco proprio la domanda. Perche' dovrebbero voler tornare maggioranza? Per avere un posto al ministero?

Io, se facessi politica, vorrei proporre la soluzione migliore, piaccia o meno al paese. Poi potrei farmi pubblicita', allearmi con i meno peggio, cercare consenso, ma sempre senza snaturare cio' che voglio fare. E quel che voglio fare non puo' essere 'voglio aiutare hi sta peggio, si vabbe', magari abolendo la proprieta' privata, oppure come i capitalisti americani, con il globalismo ma anche il nazionalismo, tutto e il contrario di tutto'.

IL PD per me dovrebbe chiarificare soprattutto cosa non e', poi cosa vuole e poi cercare di ottenere consenso. Ma invece elegge un segretario che pensa a ristrutturare fisicamente la sede, piuttosto.
il 90% del territorio italiano non e' poi questo granche'... E abbiamo tempo anche molto brutto. Che poi sai che palle vivere per sempre in paradiso

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 13892
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda uglygeek » mer mar 27, 2019 4:51 pm

Comunque non e' un libro sul PD, parla della crisi della sinistra in tutto il mondo occidentale.
Non e' questione di Renzi vs Zingaretti.
La Laver Cup e' una cagata pazzesca! (92 minuti di applausi...)

Avatar utente
pocaluce
PocoIlluminato
Messaggi: 12044
Iscritto il: mar dic 18, 2001 1:00 am
Località: Cinecittà, Roma

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda pocaluce » mer mar 27, 2019 7:51 pm

a me sembra che della crisi della sinistra si parli fin oltre i veri effetti della stessa. diciamo più che altro che c'è una crisi del concetto tradizionale di partito, soppiantato sia a destra che a sinistra da personalismi e populismi. e no, non è solo un discorso di "votanti idioti", per quanto sia una variante da non scartare: il populismo funziona così da sempre, spesso accompagnato da periodi di crisi e il ricorso al bersaglio facile di qualcuno da incolpare: and it works both ways, visto che in italia i cinque stelle hanno gettato la maschera solo in un secondo momento ed altrove sono emerse formazioni populiste più o meno di sinistra, penso a podemos o france insoumise, ad esempio.
però a me sembra che un po' ovunque (e anzi l'italia forse fa eccezione in questo, se è vero che il PD comunque raggiunge risultati tutto sommato dignitosi, seppur perdenti) si siano cercate risposte facili a problemi complessi che i partiti storici hanno contribuito a creare o a cui quantomeno non hanno saputo dare risposte immediate che non fossero "è il capitalismo, bellezza". che per inciso, non è detto che sia la risposta sbagliata, ma di far saltare il banco non ne parla nessuno anche perché farlo a livello nazionale sarebbe un suicidio. ma detto questo, un po' ovunque la crisi della sinistra si appaia a quella della destra tradizionalista, visto che trump, lepen, l'ukip, l'afd e altri sono espressioni sì di estrema destra ma soprattutto di persone che si sono presentate come esterne al sistema, dando una spallata a tutto quello che c'era a destra. in questo, oltre alla loro abilità nel creare consenso sulle pulsioni di pancia della gente (perché non venitemi a dire che la brexit o il muro antilatinos di trump erano risposte valide, o quantomeno praticabili, ai problemi della gente), c'è una evidente distinzione tra l'elettorato di destra e quello di sinistra, dove i primi hanno avuto molte meno remore ad abbracciare i nuovi arrivati in massa, mentre i secondi hanno praticato per l'ennesima volta lo sport favorito dall'89 in poi, quello di giocare a chi è più di "vera sinistra", non appoggiando in blocco sanders o melenchon ma dividendosi e non presentando un fronte compatto.

detto questo, se la critica di rampini e compari sul fatto che la sinistra abbia smesso di fare la sinistra per abbracciare il capitalismo e la gig-economy, pur tuttavia mantenendo uno sguardo ai diritti civili ed al welfare per darsi una pitturata di rosso sbiadito, attendo ancora che qualcuno mi spieghi come mai le politiche più criticate dal popolo non sono quelle economiche ma quelle "civili": siamo davvero certi che il problema del travaso di votanti sia dato dalle politiche economiche e non dalla non accettazione del resto? cioè sul serio bisogna evitare (cito rampini) le filastrocche su cambiamento climatico ed immigrati, per ottenere consenso, pur se si ritiene di essere nel giusto?

ah, sempre sulla base di quella prefazione: mai capita la critica al fatto che star, influencer e milionari non possano essere testimonial della sinistra attuale. in tutta europa i partiti comunisti hanno sempre avuto esponenti tra le personalità influenti, ora non va bene neanche più quello perché hanno il conto in banca milionario. ci dobbiamo piegare alla propaganda dei "radical chic" che proviene da destra con gli attacchi ad hominem e non sulle idee?
A lot of people say, "Yeah, I like Dennis Rodman," but they don't really mean that. I'm a big Dennis Rodman fan. I've been a Rodman fan since 1998 when he was in all his controversy, so that's never going to change.

Avatar utente
Nick
Saggio
Messaggi: 8799
Iscritto il: gio mag 12, 2016 8:32 am
Località: Collo dello Stivale, Terronia

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Nick » mer mar 27, 2019 8:46 pm

Ora farò un discorso qualunquista, ma l'80% dell'elettorato è qualunquista quindi se ciò di cui stiamo parlando è l'acquisizione del consenso non è detto che sia aria fritta.

In questa fase storica di crisi di ideologie e di crisi economica ciò che viene riconosciuta in maniera forte dalla gente è la leadership.
Non che prima non lo fosse pure, in america lo è da sempre, ma oggi questo aspetto è molto più marcato anche in europa rispetto a prima.

Non è vero in assoluto che deve essere accompagnato da politiche destrorse.
Obama, macron, ma gli stessi 5S hanno fondato il successo su temi sociali e civili sinistroidi.
I 5S pagano oggi la scarsa leadership, il sorpasso in questo senso da parte di salvini, ed in più il loro abbandono delle loro istanze più di sinistra nonchè la minor visibilità di grillo.

Numero 1 forte leardership.
Numero 2 temi sociali forti ma anche di sinistra non per forza di destra.

La parte destra destra in italia, come la parte sinistra sinistra è molta esigua.
C'è però da parte di tutto il resto una richiesta di risposte forti, che possono essere sia di destra che di sinistra, ma l'elettorato italiano non è destrorso, è incazzato, anzi in Italia è semi-incazzato.
La forza del leader è oggi indispensabile per portare consenso ad una delle due parti.
Ma portarlo anche al centro come il 40% del Pd di renzi.

E' una situazione simile a quella del primo dopoguerra.
Finita un'epoca hanno cominciato a dominare due tendenze che però erano anche delle novità, socialismo e fascismo, ed accompagnate da ideologie che hanno colto lo stato d'animo.

Oggi è la stessa cosa, non ci sono però queste ideologia ormai masticate dalla storia, anche se i temi sono gli stessi e le risposte le ricordano.
L'elettorato è fluidissimo, non lo porrei tendente più a destra o a sinistra.
Moderazione quasi assente.
Anzi l'Italia è uno dei paesi più moderati se il pd attuale prende ancora il 20%.
Ma questo è dovuto al nostro ritardo, nel senso che il nostro welfare è uno dei meno smantellati dell'occidente, scandinavi a parte, le disuguglianze che cominciano ormai ad esserci in maniera profonda sono inferiori rispetto ad altri paesi, il problema immigrazione ce lo poniamo oggi gli altri sono molto più avanti.

- Leadership problema numero 1 in termini di consenso molto forte.
- Temi forti.
In effetti è un'identikit di estremisti, ma ripeto non deve essere per forza l'estrema destra, anche se la destra normalmente è più portata alla tendenza estremista.
Ed in tutto questo salvini non è neanche un fascista bello e compiuto, è semplicemente un destrorso.

Avatar utente
Nick
Saggio
Messaggi: 8799
Iscritto il: gio mag 12, 2016 8:32 am
Località: Collo dello Stivale, Terronia

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Nick » mer mar 27, 2019 9:14 pm

Cmq quoto anche il post di pocaluce.
D'altronde io in maniera qualunquista lui in maniera più politica individuiamo la stessa tendenza.

Diciamo che io l'ho detto come la direbbe l'elettore medio.
Lui come la interpreta uno del mestiere.

Avatar utente
Nick
Saggio
Messaggi: 8799
Iscritto il: gio mag 12, 2016 8:32 am
Località: Collo dello Stivale, Terronia

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Nick » mer mar 27, 2019 9:31 pm

La pancia dell'elettorato non è destrorsa.

Ha un altro nome: la pancia dell'elettorato chiede semplificazione.
Di tutto: di linguaggio, di ricette, di temi sia di destra che di sinistra.
E' più facile per la destra, ma, vedi obama, anche la sinistra lo può fare.

Avatar utente
NK7
Saggio
Messaggi: 6576
Iscritto il: dom lug 17, 2016 2:00 pm
Località: Basovizza, Jugoslavija

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda NK7 » mer mar 27, 2019 9:42 pm

Chissà che interventi di spessore mi sto perdendo.
"Together we will make MyMag Metal again"

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 122698
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Nickognito » lun apr 01, 2019 1:04 pm

Intanto in Slovacchia vince le elezioni presidenziali una donna che lavorava per Greenpeace, buddista, esponente di un partito appena creato di sinistra liberale, antipopulista.
il 90% del territorio italiano non e' poi questo granche'... E abbiamo tempo anche molto brutto. Che poi sai che palle vivere per sempre in paradiso

Avatar utente
Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 66186
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Pindaro » lun apr 01, 2019 2:15 pm

Nickognito ha scritto:Intanto in Slovacchia vince le elezioni presidenziali una donna che lavorava per Greenpeace, buddista, esponente di un partito appena creato di sinistra liberale, antipopulista.

:oops:
Gios ha scritto:Fate del bene al mondo, ragazzi, non andate dietro le cazzate: comprate bei libri.

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 58469
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda tennisfan82 » sab mag 04, 2019 10:34 am

Un'opposizione che non fa sconti...

Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 20141
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda laplaz » lun mag 20, 2019 8:53 pm

https://www.youtube.com/watch?v=0LxiuxeDaqY

Ahah aha aha ahh :lol:
Geniale! La tendina #162#

Avatar utente
paoolino
FooLminato
Messaggi: 12376
Iscritto il: gio set 12, 2002 2:00 am
Località: Sleepin' in Wonderland
Contatta:

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda paoolino » gio mag 23, 2019 2:02 pm

Ma è vera la frase che stanno attribuendo alla Mannoia?

la sinistra si scusi per averci traditi e costretti a sbagliare votando altri
"C’è gente che magari sa scrivere, scrive e pubblica sui forum quello che scrive, ma non sa assolutamente leggere..."
(paoolino parafrasando Sciascia)

Avatar utente
Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 66186
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Pindaro » gio mag 23, 2019 2:06 pm

paoolino ha scritto:Ma è vera la frase che stanno attribuendo alla Mannoia?

la sinistra si scusi per averci traditi e costretti a sbagliare votando altri



La cantante: "certa sinistra saccente e intollerante si comporta peggio della peggior destra. Andiamo avanti così, facciamoci del male"

:lol:
potrebbe iscriversi qui su mymag, si troverebbe bene
Gios ha scritto:Fate del bene al mondo, ragazzi, non andate dietro le cazzate: comprate bei libri.

Zonker
Saggio
Messaggi: 8422
Iscritto il: mer ago 28, 2002 2:00 am
Località: Siena, New Zealand

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Zonker » gio mag 23, 2019 3:48 pm


Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 13892
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda uglygeek » gio mag 23, 2019 5:08 pm


Che abbia fatto male a votare i 5s, non ci sono dubbi. Ma che abbia fatto male a non votare il PD, specie quello di Renzi, chi può dirlo?
Se il PD ora vince per lo più nei quartieri ricchi di Roma e Milano ci sarà una ragione. Mi sembra che l’opinione di alcuni qui sia, dovete votare PD perché non avete alternative... si può anche stare a casa allora.
La Laver Cup e' una cagata pazzesca! (92 minuti di applausi...)

Avatar utente
loveboat
Saggio
Messaggi: 9762
Iscritto il: lun apr 21, 2014 8:29 pm
Località: Torino

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda loveboat » gio mag 23, 2019 5:25 pm

Ma Ferrini è il comunista di Indietro tutta?
Tutto verde su tennistalker

Avatar utente
pocaluce
PocoIlluminato
Messaggi: 12044
Iscritto il: mar dic 18, 2001 1:00 am
Località: Cinecittà, Roma

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda pocaluce » gio mag 23, 2019 6:17 pm

uglygeek ha scritto:

Che abbia fatto male a votare i 5s, non ci sono dubbi. Ma che abbia fatto male a non votare il PD, specie quello di Renzi, chi può dirlo?
Se il PD ora vince per lo più nei quartieri ricchi di Roma e Milano ci sarà una ragione. Mi sembra che l’opinione di alcuni qui sia, dovete votare PD perché non avete alternative... si può anche stare a casa allora.


benissimo e peraltro, lungi da me difendere il PD, che in 20 anni di tornate politiche ho votato solo nei ballottaggi a sindaco di roma (e il voto a rutelli in chiave anti alemanno rimane uno dei nasi turati con più difficoltà, con giachetti vs raggi subito dopo). ma mi domando sempre la stessa cosa: tutti questi che hanno visto nel m5s un'alternativa a sinistra, sono sicuri di aver guardato bene a sinistra del PD? perché a me sembra molto conveniente come scusa "ah ci abbiamo creduto e ora ci hanno traditi andando con la lega". col cazzo, le avvisaglie erano chiare e c'erano tutti, è un partito nato dal vaffanculo e dal qualunquismo, affermatosi con velleità forcaiole e il cui slogan più ripetuto era "né di destra né di sinistra". bastava 4 istanze pro ecologia e antisistema a farveli credere di sinistra? o comunque, erano più di sinistra loro rispetto a verdi, sel/leu, rivoluzione civile/potere al popolo e pure alle macchiette tipo rizzo o ferrando?
A lot of people say, "Yeah, I like Dennis Rodman," but they don't really mean that. I'm a big Dennis Rodman fan. I've been a Rodman fan since 1998 when he was in all his controversy, so that's never going to change.

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 13892
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda uglygeek » gio mag 23, 2019 6:39 pm

pocaluce ha scritto:
uglygeek ha scritto:

Che abbia fatto male a votare i 5s, non ci sono dubbi. Ma che abbia fatto male a non votare il PD, specie quello di Renzi, chi può dirlo?
Se il PD ora vince per lo più nei quartieri ricchi di Roma e Milano ci sarà una ragione. Mi sembra che l’opinione di alcuni qui sia, dovete votare PD perché non avete alternative... si può anche stare a casa allora.


benissimo e peraltro, lungi da me difendere il PD, che in 20 anni di tornate politiche ho votato solo nei ballottaggi a sindaco di roma (e il voto a rutelli in chiave anti alemanno rimane uno dei nasi turati con più difficoltà, con giachetti vs raggi subito dopo). ma mi domando sempre la stessa cosa: tutti questi che hanno visto nel m5s un'alternativa a sinistra, sono sicuri di aver guardato bene a sinistra del PD? perché a me sembra molto conveniente come scusa "ah ci abbiamo creduto e ora ci hanno traditi andando con la lega". col cazzo, le avvisaglie erano chiare e c'erano tutti, è un partito nato dal vaffanculo e dal qualunquismo, affermatosi con velleità forcaiole e il cui slogan più ripetuto era "né di destra né di sinistra". bastava 4 istanze pro ecologia e antisistema a farveli credere di sinistra? o comunque, erano più di sinistra loro rispetto a verdi, sel/leu, rivoluzione civile/potere al popolo e pure alle macchiette tipo rizzo o ferrando?

Ma gli elettori lo sapevano che Grillo non e' piu' a sinistra di Potere al popolo e di Ferrando. Solo che, giustamente, piuttosto che votare Potere al popolo...
Non e' nemmeno che una sinistra-tipo-Bertinotti abbia grandi prospettive, poi si' alle elezioni c'era anche il partitino degli ex-PD fatti fuori da Renzi. Non e' che ci siano partiti di sinistra-sinistra molto credibili, dopo il 1989.
La Laver Cup e' una cagata pazzesca! (92 minuti di applausi...)

Avatar utente
pocaluce
PocoIlluminato
Messaggi: 12044
Iscritto il: mar dic 18, 2001 1:00 am
Località: Cinecittà, Roma

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda pocaluce » gio mag 23, 2019 7:37 pm

uglygeek ha scritto:
pocaluce ha scritto:
uglygeek ha scritto:Che abbia fatto male a votare i 5s, non ci sono dubbi. Ma che abbia fatto male a non votare il PD, specie quello di Renzi, chi può dirlo?
Se il PD ora vince per lo più nei quartieri ricchi di Roma e Milano ci sarà una ragione. Mi sembra che l’opinione di alcuni qui sia, dovete votare PD perché non avete alternative... si può anche stare a casa allora.


benissimo e peraltro, lungi da me difendere il PD, che in 20 anni di tornate politiche ho votato solo nei ballottaggi a sindaco di roma (e il voto a rutelli in chiave anti alemanno rimane uno dei nasi turati con più difficoltà, con giachetti vs raggi subito dopo). ma mi domando sempre la stessa cosa: tutti questi che hanno visto nel m5s un'alternativa a sinistra, sono sicuri di aver guardato bene a sinistra del PD? perché a me sembra molto conveniente come scusa "ah ci abbiamo creduto e ora ci hanno traditi andando con la lega". col cazzo, le avvisaglie erano chiare e c'erano tutti, è un partito nato dal vaffanculo e dal qualunquismo, affermatosi con velleità forcaiole e il cui slogan più ripetuto era "né di destra né di sinistra". bastava 4 istanze pro ecologia e antisistema a farveli credere di sinistra? o comunque, erano più di sinistra loro rispetto a verdi, sel/leu, rivoluzione civile/potere al popolo e pure alle macchiette tipo rizzo o ferrando?

Ma gli elettori lo sapevano che Grillo non e' piu' a sinistra di Potere al popolo e di Ferrando. Solo che, giustamente, piuttosto che votare Potere al popolo...
Non e' nemmeno che una sinistra-tipo-Bertinotti abbia grandi prospettive, poi si' alle elezioni c'era anche il partitino degli ex-PD fatti fuori da Renzi. Non e' che ci siano partiti di sinistra-sinistra molto credibili, dopo il 1989.


quello che vuoi, ma se persone che si ritengono di sinistra, non vogliono votare partiti che non sono ritenuti credibili (su basi che possiamo discutere, ma vabbé):
a) si turino il naso e votino PD (e come detto, fa abbastanza schifo anche a me l'idea;
b) vadano a fare una gita il giorno delle elezioni, rispettabilissima opinione;
c) votino pure un partito populista di destra come descritto sopra ma evitino quantomeno di fare la morale. e ragionino sulla grossa figura di merda che hanno fatto, magari la prossima volta riescono ad evitarla...
A lot of people say, "Yeah, I like Dennis Rodman," but they don't really mean that. I'm a big Dennis Rodman fan. I've been a Rodman fan since 1998 when he was in all his controversy, so that's never going to change.

Avatar utente
Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 66186
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Pindaro » gio mag 23, 2019 7:39 pm

pocaluce ha scritto:
quello che vuoi, ma se persone che si ritengono di sinistra, non vogliono votare partiti che non sono ritenuti credibili (su basi che possiamo discutere, ma vabbé):
a) si turino il naso e votino PD (e come detto, fa abbastanza schifo anche a me l'idea;
b) vadano a fare una gita il giorno delle elezioni, rispettabilissima opinione;
c) votino pure un partito populista di destra come descritto sopra ma evitino quantomeno di fare la morale. e ragionino sulla grossa figura di merda che hanno fatto, magari la prossima volta riescono ad evitarla...
Gios ha scritto:Fate del bene al mondo, ragazzi, non andate dietro le cazzate: comprate bei libri.

Avatar utente
Rosewall
FooLminato
Messaggi: 11199
Iscritto il: gio gen 25, 2007 11:42 am

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Rosewall » gio mag 23, 2019 8:02 pm

come il tipo che ha sbagliato aereo e si è incazzato col mondo. Cioè, ok l'errore di quelli al gate, ma cazzo io se mi capita di prendere un aereo per l'altro sto zitto e non lo dico a nessuno per l'imbarazzo, altro che sbraitare.
"A torto o ragione, la regina dei nostri tempi".

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 13892
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda uglygeek » gio mag 23, 2019 8:28 pm

Rosewall ha scritto:come il tipo che ha sbagliato aereo e si è incazzato col mondo. Cioè, ok l'errore di quelli al gate, ma cazzo io se mi capita di prendere un aereo per l'altro sto zitto e non lo dico a nessuno per l'imbarazzo, altro che sbraitare.

A me una volta stava per capitare, per fortuna mi hanno fermato al gate :D Talvolta c'e' un tale casino in aeroporto e a volte si e' talmente stanchi che puo' succedere.
Credo che in questo caso ad esempio a Pisa avessero sospeso i voli per un paio d'ore per uno show di aeronautica, e quindi dopo molti voli partivano in ritardo e c'era un particolare casino. Poi comunque in casi come questo, date le norme di sicurezza il vettore ha sicuramente torto, su questo non ci piove.

Poi si', penso anch'io che il post della Mannoia sia piuttosto ridicolo.
La Laver Cup e' una cagata pazzesca! (92 minuti di applausi...)

Burano
Saggio
Messaggi: 7211
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Burano » gio mag 23, 2019 9:25 pm

pocaluce ha scritto:
uglygeek ha scritto:
pocaluce ha scritto:
benissimo e peraltro, lungi da me difendere il PD, che in 20 anni di tornate politiche ho votato solo nei ballottaggi a sindaco di roma (e il voto a rutelli in chiave anti alemanno rimane uno dei nasi turati con più difficoltà, con giachetti vs raggi subito dopo). ma mi domando sempre la stessa cosa: tutti questi che hanno visto nel m5s un'alternativa a sinistra, sono sicuri di aver guardato bene a sinistra del PD? perché a me sembra molto conveniente come scusa "ah ci abbiamo creduto e ora ci hanno traditi andando con la lega". col cazzo, le avvisaglie erano chiare e c'erano tutti, è un partito nato dal vaffanculo e dal qualunquismo, affermatosi con velleità forcaiole e il cui slogan più ripetuto era "né di destra né di sinistra". bastava 4 istanze pro ecologia e antisistema a farveli credere di sinistra? o comunque, erano più di sinistra loro rispetto a verdi, sel/leu, rivoluzione civile/potere al popolo e pure alle macchiette tipo rizzo o ferrando?

Ma gli elettori lo sapevano che Grillo non e' piu' a sinistra di Potere al popolo e di Ferrando. Solo che, giustamente, piuttosto che votare Potere al popolo...
Non e' nemmeno che una sinistra-tipo-Bertinotti abbia grandi prospettive, poi si' alle elezioni c'era anche il partitino degli ex-PD fatti fuori da Renzi. Non e' che ci siano partiti di sinistra-sinistra molto credibili, dopo il 1989.


quello che vuoi, ma se persone che si ritengono di sinistra, non vogliono votare partiti che non sono ritenuti credibili (su basi che possiamo discutere, ma vabbé):
a) si turino il naso e votino PD (e come detto, fa abbastanza schifo anche a me l'idea;
b) vadano a fare una gita il giorno delle elezioni, rispettabilissima opinione;
c) votino pure un partito populista di destra come descritto sopra ma evitino quantomeno di fare la morale. e ragionino sulla grossa figura di merda che hanno fatto, magari la prossima volta riescono ad evitarla...


Io tutte queste anime belle di sinistra tipo Io nun so' comunista così, so' comunista cosiiii, che hanno votato 5stelle lacerate e amareggiate per i partiti di sinistra non all'altezza, non ne conosco. Cioè qualcuno lo dice, è una bella narrazione anche autoassolutoria, ma in realtà su tante cose son poco più moderati di Salvini. Del resto un'alleanza del genere non è che è piovuta dal cielo all'improvviso.
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
loveboat
Saggio
Messaggi: 9762
Iscritto il: lun apr 21, 2014 8:29 pm
Località: Torino

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda loveboat » gio mag 23, 2019 9:34 pm

Ma infatti. Già su questa cosa, si capisce come la presunta maggior intelligenza di quelli de sinistra rispetto a quelli de destra, sia solo pretesa e affatto esistente.

Io in effetti ne conosco diversi di sinistra sinistra che sono passati a votare M5S. Molti di questi pure con entusiasmo e cercando di fare proselitismo.

Mi sono sempre chiesto come cavolo facessero a non vedere che i grillini sono al loro opposto :o Naturalmente me ne sono sempre stato zitto e anzi, mi mostravo d’accordo con la loro nuova scelta, soprattutto in prossimità di elezioni :)
Tutto verde su tennistalker

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 18954
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda alessandro » gio mag 23, 2019 9:45 pm

Ieri tra amici, li riassumo così:
1) professore del pd come tutti i professori ma deluso da Renzi ha votato per protesta 5s credo tornerà al pd
2) leghista putiniano laureato che continuerà a votare lega
3) ex pd poi 5s poi non so, indeciso.
4) posizioni a destra di fn ma odia tutti e non so dove voterà, magari lega.
5) imprenditore berlusconiano (non amante di Berlusconi ma di area fi) abbastanza disinteressato alla politica seppur informato (male), andrà per fi o simili
6) io che negli anni sono passato da An ai Verdi a idv a astenermi e una volta PD credo andrò per il pd.

Comunque i migranti unanimità per ributtarli in mare in modo più o meno velato e Cristiano.

Per quello Salvini insiste su quello e sullo sparare ai ladri, il sentire è quasi unanime sotto sotto.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Avatar utente
NK7
Saggio
Messaggi: 6576
Iscritto il: dom lug 17, 2016 2:00 pm
Località: Basovizza, Jugoslavija

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda NK7 » ven mag 24, 2019 9:08 am

Begli amici :D
"Together we will make MyMag Metal again"

Zonker
Saggio
Messaggi: 8422
Iscritto il: mer ago 28, 2002 2:00 am
Località: Siena, New Zealand

Re: Sul Partito Democratico

Messaggioda Zonker » ven mag 24, 2019 9:09 am

alessandro ha scritto:Comunque i migranti unanimità per ributtarli in mare in modo più o meno velato e Cristiano.


Senza neanche premettere "io non sono razzista ma ..."? :D :o

Questione "ho votato 5 stelle ma ho fatto una c@zzata": credo di averlo fatto anche io una volta, ma alle amministrative (voto disgiunto), la logica comprensibile è l'ammonimento al PD "guardate che perdete voti se non raddrizzate la rotta". Il risultato è che la rotta non l'hanno raddrizzata, anzi è un coro (anche il redivivo Renzi) di "vedete, avevamo ragione noi". Il risultato è una destra razzista, retrograda, ci sta riportando indietro di cinquant'anni in termini di diritti civili, populista nel senso che finge di avere a cuore il popolo ma gli sta scavando la fossa, basta vedere la flat tax, autoritaria che fa rimpiangere, non Renzi ma addirittura Berlusconi, quindi non avevate ragione voi ma, si, avevamo torto noi.
Dopo la caduta di Berlusconi mi ero illuso che si potesse iniziare a scegliere, che si potesse smettere di votare "il meno peggio", ma con questi sbarramenti al 4% è un problema anche votare una minoranza che, come ho fatto a volte coi radicali anni fa, facesse il cane da guardia della democrazia. L'Italia è rimasta un paese fondamentalmente fascista dentro, non c'è niente da fare ("Io non temo Berlusconi in sé, temo Berlusconi in me" cit. che piacerà al sedicente Edberg74, ma è apocrifa o no?).
Adesso il dilemma voto utile/voto inutile si fa purtroppo di nuovo drammatico.

P.S.: la feccia che ho visto candidare qui dagli honesti 5 stelle non ha niente da invidiare a quella degli altri partiti.
Ultima modifica di Zonker il ven mag 24, 2019 9:15 am, modificato 3 volte in totale.


Torna a “Politica e società”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: scooter e 3 ospiti