Naufragio all'Isola del Giglio

Dibattito sulla vita sociale e sui problemi politici.
danser
Massimo Carbone
Messaggi: 33886
Iscritto il: ven set 13, 2002 2:00 am

Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda danser » dom gen 15, 2012 9:52 pm

Son passate 48 ore dalla tragedia e nessuno qua ne parla. :o

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 10974
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda uglygeek » dom gen 15, 2012 11:57 pm

Ci sono alcune cose che mi hanno stupito nella vicenda:
- E' molto strano che la Costa tollerasse e forse incoraggiasse per fare "scena" un passaggio cosi' rischioso vicino all'isola del Giglio mettendo a rischio una nave da mezzo miliardo di euro.
- E' strano anche come nelle prime ore, e almeno fino a sabato pomeriggio siti e televisioni stranieri abbiano dato piu' spazio alla notizia di Rai e quotidiani italiani. E' come se non avessero capito subito che era una cosa grave.
- Incidenti possono anche capitare ma la cosa piu' grave sono state le procedure di soccorso gestite malissimo e che forse sono costate diverse vite. Cosi' l'italia intera ci fa una figura terribile. E' successo in Italia, la nave apparentemente e' italiana (in realta' non e' vero, la Costa appartiene a una multinazionale), il capitano italiano. In realta' l'equipaggio era straniero, malpagato, parlava una babele di lingue e questo e' stato un problema nei soccorsi. Ma per gli stranieri l'immagine purtroppo e' quella solita degli italiani furbi, disorganizzati e codardi, sempre i primi a mettersi in fuga e incapaci di organizzare niente.
- Che dire del capitano? Posso anche capire che abbia perso la testa e sia scappato tra i primi perche' aveva paura (il coraggio chi non ce l'ha non se lo puo' dare), ma addirittura non aver chiamato i soccorsi per piu' di un'ora... ma dove l'hanno trovato uno cosi'?
I 40 anni sono quell'età in cui ci si sente finalmente giovani. Ma è troppo tardi. [Pablo Picasso]

Avatar utente
bogix
FooLminato
Messaggi: 14381
Iscritto il: mer dic 09, 2009 7:54 pm

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda bogix » lun gen 16, 2012 12:04 am

Non sono d'accordo sul fatto che l'Italia ci faccia una figura terribile (per quanto questo conti)...mi pare che i soccorsi esterni abbiano funzionato bene. Era l'equipaggio ad essere mal addestrato.

Avatar utente
Pitone
Massimo Carbone
Messaggi: 16070
Iscritto il: ven nov 08, 2002 1:00 am
Località: Estremissimo ponente ligure/Sardegna
Contatta:

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda Pitone » lun gen 16, 2012 12:33 am

La cabina del traghetto è un po' la mia seconda casa, conosco bene le problematiche del mare e la saggezza dei vari comandanti. Non ci si muove se c'è un minimo di rischio, non si mette a repentaglio la vita dei passeggeri. Gli ultimi tre viaggi su quattro che ho fatto sono stati difficili, le condizioni climatiche ultimamente sono particolari, il mare mosso fa paura, ma ancora di più sono temute le raffiche di vento che bloccano le normali manovre di entrata od uscita dal porto, esse possono spostare e rendere incontrollabile la nave, trasformando i moli nel pericolo più grande.
La nave infatti è un mostro pesante e resistentissimo che però viaggia leggero e poco controllabile sull'acqua e proprio questa combinazione fa si che anche un piccolo scoglio possa creare danni enormi.

Tutto questo per dire che a mio modo di vedere i dubbi non esistono, il comandante ha ordinato una manovra folle, incomprensibile, totale responsabilità a suo carico, non esistono scuse, anche perchè dalle immagini non si nota solo una vicinanza dalla costa oltre ogni senso logico, ma anche poco lontano un porticciolo ed il suo faro, ammettendo un errore tecnologico la navigazione a vista avrebbe potuto ovviare il problema, la tecnologia non deve sostituire l'apporto umano ma accompagnarlo, purtroppo spesso ci si siede sull'infallibilità degli strumenti.
Fuck off means naw, naw means mibbie, mibbie means aye n aye means anal...

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 25454
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda klaus » lun gen 16, 2012 9:06 am

Avevo sempre immaginato che il traffico Navale fosse controllato come il traffico aereo e scopro invece che una nave di 290 metri può decidere di modificare la sua rotta anche in vicinanza terra senza che nessuno se ne accorga.

Ormai pare del tutto acclarata la responsabilità del comandante e temo che i 15 dipersi porteranno a 21 il bilancio delle vittime.

Sembra che il comandante abbia nascosto la gravità del danno sia ai passeggeri che alla capitaneria di porto nel tentativo di celare le sue reponsabilità(Sono stati i carabinieri avvisati per telefono dai passeggeri a diramare il primo allarme).
Spero che lo incriminino per omicidio plurimo volontario dato che se avesse chiesto subito soccorso si sarebbero probabilmente salvati tutti.

Incredibile anche il fatto che il Sindaco del Giglio sia potuto salire a bordo per oltre 5 ore..... :o (veramente coraggioso, ma non sarebbero dovuti salire solo soccoritori ben addestrati?)
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Avatar utente
PINDARO
L'Hazard del forum
Messaggi: 57407
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda PINDARO » lun gen 16, 2012 9:18 am

Sarà pure il gesto folle di un pazzo, ma non vedo come il nostro paese non possa uscirne con le ossa rotte agli occhi del mondo.
E di tutti quei paesi che hanno avuto e avranno delle vittime causate.
I soccorsi sono funzionati bene?
Non credo proprio, visto chesono proprio i soccorsi tardivi e disorganizzati ad aver causato le vittime.
Nasty ha scritto:Sergej Milinkovic é qualcosa di straordinario, di mai visto prima. E' il lebron james del.calcio


Nasty ha scritto:Io sono obiettivo, altri tifano. .

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 10974
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda uglygeek » lun gen 16, 2012 9:30 am

PINDARO ha scritto:Sarà pure il gesto folle di un pazzo, ma non vedo come il nostro paese non possa uscirne con le ossa rotte agli occhi del mondo.

Perche' pazzo? Ha scelto di fare una manovra pericola ma che hanno fatto anche altri in passato, l'ha sbagliata. Fin qui ci stava, la nave era distrutta, la sua carriera finita, ma amen, non sarebbe morto nessuno.
Il problema e' che poi ha preso una serie di decisioni sbagliatissime per cercare di coprire l'errore... veramente imperdonabili. In pratica eravano gia' a riva, avessero calato subito le scialuppe avrebbero evacuato la nave in mezz'ora quando era ancora verticale. Non e' un pazzo, e' un delinquente, l'aggettivo pazzo e' troppo comodo perche' presuppone una malattia mentale.
Tra l'altro anche sui soccorsi esterni ci sarebbe da dire, io ho l'impressione che siano andati un po' a rilento. Possibile che certi ponti li abbiano esplorati solo ieri? Va bene che la nave e' immensa, ma allora non sarebbe stato meglio mandare piu' soccorritori? Gli abitanti del Giglio hanno dato prova di grande generosita', ma sarebbe meglio vivere in un paese dove la gente e' meno generosa ma tutto e' organizzato perfettamente piuttosto che vivere nella disorganizzazione e poi affidarsi alla generosita' e all'eroismo dei singoli.
Ultima modifica di uglygeek il lun gen 16, 2012 10:12 am, modificato 1 volta in totale.
I 40 anni sono quell'età in cui ci si sente finalmente giovani. Ma è troppo tardi. [Pablo Picasso]

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 25454
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda klaus » lun gen 16, 2012 9:31 am

uglygeek ha scritto:Il problema e' che poi ha preso una serie di decisioni sbagliatissime per cercare di coprire l'errore... veramente imperdonabili. In pratica eravano gia' a riva, avessero calato subito le scialuppe avrebbero evaquato la nave in mezz'ora quando era ancora verticale.
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 110301
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda Nickognito » lun gen 16, 2012 9:44 am

mi sembra davvero di capire che si tratti proprio di omicidio plurimo colposo e nient'altro, tristemente, in un' isola che mi e' cara. Se il pilota di un bus si butta in un burrone, non possiamo dare la colpa dei morti ad altri, nemmno parziale, su.
Avevamo studiato per l'aldilà un fischio,un segno di riconoscimento. Mi provo a modularlo nella speranza che tutti siamo morti senza saperlo.

Avatar utente
PINDARO
L'Hazard del forum
Messaggi: 57407
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda PINDARO » lun gen 16, 2012 9:58 am

Non sono morti in conseguenza dell'impatto sugli scogli.
Ma per l'assenza ( prima) e il ritardo( poi) dei soccorsi e dell'evacuazione della nave.
Nasty ha scritto:Sergej Milinkovic é qualcosa di straordinario, di mai visto prima. E' il lebron james del.calcio


Nasty ha scritto:Io sono obiettivo, altri tifano. .

Avatar utente
Pitone
Massimo Carbone
Messaggi: 16070
Iscritto il: ven nov 08, 2002 1:00 am
Località: Estremissimo ponente ligure/Sardegna
Contatta:

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda Pitone » lun gen 16, 2012 10:16 am

PINDARO ha scritto:Sarà pure il gesto folle di un pazzo, ma non vedo come il nostro paese non possa uscirne con le ossa rotte agli occhi del mondo.
E di tutti quei paesi che hanno avuto e avranno delle vittime causate.
I soccorsi sono funzionati bene?
Non credo proprio, visto chesono proprio i soccorsi tardivi e disorganizzati ad aver causato le vittime.


Non è proprio così, incredibilmente il comandante ha responsabilità ancora più grandi proprio riguardo questo punto. È assodato ormai che per parecchio tempo dopo il fatto continuava a chiedere la calma motivando il problema con guasti elettrici, li andava iniziata l'evacuazione.
I soccorsi sono arrivati chiaramente al lancio dell'SOS e suppongo siano stati all'altezza in quanto 4500 persone non sono poca roba, aggiungo che i porti attrezzati per affrontare un'emergenza simile sono chiaramente solo i maggiori, mi sento di dire che dall'isola del Giglio abbiano fatto ciò che dovevano e potevano, come da qualsiasi altra parte del mediterraneo.

Capitolo evacuazione: premettendo che la logica avrebbe voluto l'immediata organizzazione che non c'è stata per colpa di uno (che purtroppo ha una sorta di potere assoluto sulla nave) tutta la restante confusione è normale conseguenza data da paura, panico ecc. Le spiegazioni su come affrontare le emergenze si limitano a pochi passaggi ad inizio viaggio che non fanno dei passeggeri degli esperti con la conseguenza che ci si trova ad ordinare 4500 persone che calme non sono.

Oltretutto il ritardo ha fatto si che le operazioni di sbarco fossero fatte a nave già inclinata, quindi per un fatto di sicurezza (ironia della sorte ma è così) il lato della nave utilizzabile è diventato solo uno.

In poche parole ci troviamo di fronte ad un caso di responsabilità totale di una persona che oltretutto nelle dichiarazioni immediatamente successive ha mentito.
Fuck off means naw, naw means mibbie, mibbie means aye n aye means anal...

Avatar utente
PINDARO
L'Hazard del forum
Messaggi: 57407
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda PINDARO » lun gen 16, 2012 10:26 am

Quindi due o tre anni di carcere, il comandante, se li fa.
Bene.
Nasty ha scritto:Sergej Milinkovic é qualcosa di straordinario, di mai visto prima. E' il lebron james del.calcio


Nasty ha scritto:Io sono obiettivo, altri tifano. .

danser
Massimo Carbone
Messaggi: 33886
Iscritto il: ven set 13, 2002 2:00 am

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda danser » lun gen 16, 2012 10:38 am


Avatar utente
Andy
Massimo Carbone
Messaggi: 31180
Iscritto il: mar ago 14, 2001 2:00 am
Località: Roma, Vilnius
Contatta:

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda Andy » lun gen 16, 2012 10:48 am

PINDARO ha scritto:Quindi due o tre anni di carcere, il comandante, se li fa.


Visto che siamo in Italia non ne sarei tanto sicuro :roll:
"...il vero scopo di un viaggiatore dovrebbe essere quello di migliorare gli uomini di renderli più saggi e di temprarne gli animi con esempi buoni e cattivi, tratti dalla descrizione di terre lontane"

Avatar utente
Pitone
Massimo Carbone
Messaggi: 16070
Iscritto il: ven nov 08, 2002 1:00 am
Località: Estremissimo ponente ligure/Sardegna
Contatta:

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda Pitone » lun gen 16, 2012 10:59 am

Andy ha scritto:
PINDARO ha scritto:Quindi due o tre anni di carcere, il comandante, se li fa.


Visto che siamo in Italia non ne sarei tanto sicuro :roll:


Il codice marino è indipendente e molto severo di solito, almeno la condanna credo sarà consona, il dopo non so...
Fuck off means naw, naw means mibbie, mibbie means aye n aye means anal...

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 25454
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda klaus » lun gen 16, 2012 11:04 am

klaus ha scritto:Spero che lo incriminino per omicidio plurimo volontario dato che se avesse chiesto subito soccorso si sarebbero probabilmente salvati tutti.


Nickognito ha scritto:mi sembra davvero di capire che si tratti proprio di omicidio plurimo colposo e nient'altro,


mi semprerebbe poco il preterintenzionale...figuriamoci il colposo....sarebbe inamissibile.

Pitone ha scritto:Le spiegazioni su come affrontare le emergenze si limitano a pochi passaggi ad inizio viaggio che non fanno dei passeggeri degli esperti.


...non erano nemmeno state fatte perchè la nave era partita da sole 2 ore....


Se penso che una bambina di 5 anni è probabilmente fra le vittime nella pancia di quella nave ....lo farei fucilare il comandante #1#
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Avatar utente
PINDARO
L'Hazard del forum
Messaggi: 57407
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda PINDARO » lun gen 16, 2012 11:06 am

klaus ha scritto:
mi semprerebbe poco il preterintenzionale...figuriamoci il colposo....sarebbe inamissibile.
Nasty ha scritto:Sergej Milinkovic é qualcosa di straordinario, di mai visto prima. E' il lebron james del.calcio


Nasty ha scritto:Io sono obiettivo, altri tifano. .

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 110301
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda Nickognito » lun gen 16, 2012 11:12 am

ok, ok, va benissimo il volontario, non era una parte importante della mia frase.
Avevamo studiato per l'aldilà un fischio,un segno di riconoscimento. Mi provo a modularlo nella speranza che tutti siamo morti senza saperlo.

danser
Massimo Carbone
Messaggi: 33886
Iscritto il: ven set 13, 2002 2:00 am

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda danser » lun gen 16, 2012 11:14 am

Klaus fammi capire, per te il comandante ha voluto di proposito andare a sbattere con la nave sullo scolgio delle Scole? :o

Per me ha voluto solamente fare il figo ad avvicinarsi il più possibile alla costa, una volta accortosi del dramma ha cercato di far spiaggiare la nave che altrimenti sarebbe colata a picco in poco tempo.
Per me è omicidio colposo, poi si vedrà per le aggravanti, ma sicuramente non era sua intenzione causare questa sciagura.

Austin
Matricola
Messaggi: 92
Iscritto il: gio lug 14, 2011 3:58 pm

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda Austin » lun gen 16, 2012 11:14 am

uglygeek ha scritto:Ci sono alcune cose che mi hanno colpito nella vicenda:
- E' molto strano che la Costa tollerasse e forse incoraggiasse per fare "scena" un passaggio cosi' rischioso vicino all'isola del Giglio mettendo a rischio una nave da mezzo miliardo di euro.


Anche questo.

Un'altra cosa che mi ha colpito - ma non mi meraviglia più di tanto - è che ci fossero 1.100 uomini di equipaggio per 3.200 passeggeri/crocieristi : un rapporto di 1 a 3 che non mi pare (almeno a mio giudizio) il massimo dell'efficienza. O no ?

Avatar utente
PINDARO
L'Hazard del forum
Messaggi: 57407
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda PINDARO » lun gen 16, 2012 11:16 am

danser ha scritto:Klaus fammi capire, per te il comandante ha voluto di proposito andare a sbattere con la nave sullo scolgio delle Scole? :o

Per me ha voluto solamente fare il figo ad avvicinarsi il più possibile alla costa, una volta accortosi del dramma ha cercato di far spiaggiare la nave che altrimenti sarebbe colata a picco in poco tempo.
Per me è omicidio colposo, poi si vedrà per le aggravanti, ma sicuramente non era sua intenzione causare questa sciagura.


Beh certo, io guido un autobus e per fare il figo vado nell'altra corsia in contromano, mi schianto e faccio morire delle persone.
Non volevo ammazzare nessuno, ma di sicuro non posso cavarmela con omicidio colposo.
Nasty ha scritto:Sergej Milinkovic é qualcosa di straordinario, di mai visto prima. E' il lebron james del.calcio


Nasty ha scritto:Io sono obiettivo, altri tifano. .

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 110301
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda Nickognito » lun gen 16, 2012 11:18 am

Austin ha scritto:Un'altra cosa che mi ha colpito - ma non mi meraviglia più di tanto - è che ci fossero 1.100 uomini di equipaggio per 3.200 passeggeri/crocieristi : un rapporto di 1 a 3 che non mi pare (almeno a mio giudizio) il massimo dell'efficienza. O no ?


Boh, dipende. Se io voglio pagare un milione di euro a testa 10mila massaggiatrici e farmi con loro un viaggio in crociera da solo come unico passeggero, che lo facciano pure.
Avevamo studiato per l'aldilà un fischio,un segno di riconoscimento. Mi provo a modularlo nella speranza che tutti siamo morti senza saperlo.

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 10974
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda uglygeek » lun gen 16, 2012 11:19 am

Austin ha scritto:
uglygeek ha scritto:Ci sono alcune cose che mi hanno colpito nella vicenda:
- E' molto strano che la Costa tollerasse e forse incoraggiasse per fare "scena" un passaggio cosi' rischioso vicino all'isola del Giglio mettendo a rischio una nave da mezzo miliardo di euro.


Anche questo.

Un'altra cosa che mi ha colpito - ma non mi meraviglia più di tanto - è che ci fossero 1.100 uomini di equipaggio per 3.200 passeggeri/crocieristi : un rapporto di 1 a 3 che non mi pare (almeno a mio giudizio) il massimo dell'efficienza. O no ?

Beh, non stiamo parlando di una bananiera. Devi contare non solo marinai (probabilemente pochi) ma anche cuochi, camerieri, animatori, addetti alle pulizie, ecc... Immagino che sia necessario il lavoro di un sacco di gente per far star bene e divertire tanti crocieristi.
I 40 anni sono quell'età in cui ci si sente finalmente giovani. Ma è troppo tardi. [Pablo Picasso]

Albornoz
Massimo Carbone
Messaggi: 17949
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda Albornoz » lun gen 16, 2012 11:20 am

Questo è un altro topic che meriterebbe di essere moderato da Rita Dalla Chiesa (papparapappapppaaaaaaaa.........).

danser
Massimo Carbone
Messaggi: 33886
Iscritto il: ven set 13, 2002 2:00 am

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda danser » lun gen 16, 2012 11:21 am

PINDARO ha scritto:
danser ha scritto:Klaus fammi capire, per te il comandante ha voluto di proposito andare a sbattere con la nave sullo scolgio delle Scole? :o

Per me ha voluto solamente fare il figo ad avvicinarsi il più possibile alla costa, una volta accortosi del dramma ha cercato di far spiaggiare la nave che altrimenti sarebbe colata a picco in poco tempo.
Per me è omicidio colposo, poi si vedrà per le aggravanti, ma sicuramente non era sua intenzione causare questa sciagura.


Beh certo, io guido un autobus e per fare il figo vado nell'altra corsia in contromano, mi schianto e faccio morire delle persone.
Non volevo ammazzare nessuno, ma di sicuro non posso cavarmela con omicidio colposo.

Che c'entra?

Andare contromano si sa che va a finire male.

Lì qualcosa è andato storto, non c'era la volontà di finire sopra gli scogli.

Poi io non sto certo a difendere il comandante, in galera lo manderei, ma da qui a dire che ha volontariamente causato il disastro ce ne corre.

Avatar utente
PINDARO
L'Hazard del forum
Messaggi: 57407
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda PINDARO » lun gen 16, 2012 11:22 am

Nickognito ha scritto:
Boh, dipende. Se io voglio pagare un milione di euro a testa 10mila massaggiatrici e farmi con loro un viaggio in crociera da solo come unico passeggero, che lo facciano pure.


E non ti farebbero male tutte quelle cene eleganti?
Nasty ha scritto:Sergej Milinkovic é qualcosa di straordinario, di mai visto prima. E' il lebron james del.calcio


Nasty ha scritto:Io sono obiettivo, altri tifano. .

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 10974
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda uglygeek » lun gen 16, 2012 11:27 am

danser ha scritto:Klaus fammi capire, per te il comandante ha voluto di proposito andare a sbattere con la nave sullo scolgio delle Scole? :o

Per me ha voluto solamente fare il figo ad avvicinarsi il più possibile alla costa, una volta accortosi del dramma ha cercato di far spiaggiare la nave che altrimenti sarebbe colata a picco in poco tempo.
Per me è omicidio colposo, poi si vedrà per le aggravanti, ma sicuramente non era sua intenzione causare questa sciagura.

Se qualcuno fosse morto a causa dello spiaggiamento, credo che il reato cadrebbe nell'ambito dell'omicidio colposo.
Il crimine davvero grave e' stato l'aver causato i ritardi nei soccorsi, in una situazione dove ogni secondo era prezioso per salvare vite umane. Non credo che gli daranno omicidio volontario, ma almeno preterintenzionale spero di si'.
Chissa' cosa voleva fare, forse sperava che la nave avrebbe retto fino a Savona, e di nascondere l'incidente alle autorita''? Deve aver perso completamente la testa. E' davvero cosi' assurdo che non ci si capacita.
Ultima modifica di uglygeek il lun gen 16, 2012 11:28 am, modificato 1 volta in totale.
I 40 anni sono quell'età in cui ci si sente finalmente giovani. Ma è troppo tardi. [Pablo Picasso]

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 110301
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda Nickognito » lun gen 16, 2012 11:28 am

PINDARO ha scritto:
Nickognito ha scritto:
Boh, dipende. Se io voglio pagare un milione di euro a testa 10mila massaggiatrici e farmi con loro un viaggio in crociera da solo come unico passeggero, che lo facciano pure.


E non ti farebbero male tutte quelle cene eleganti?


sempre meglio che stare in crociera con gli animatori...
Avevamo studiato per l'aldilà un fischio,un segno di riconoscimento. Mi provo a modularlo nella speranza che tutti siamo morti senza saperlo.

Avatar utente
Andy
Massimo Carbone
Messaggi: 31180
Iscritto il: mar ago 14, 2001 2:00 am
Località: Roma, Vilnius
Contatta:

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda Andy » lun gen 16, 2012 11:28 am

uglygeek ha scritto:- E' molto strano che la Costa tollerasse e forse incoraggiasse per fare "scena" un passaggio cosi' rischioso vicino all'isola del Giglio mettendo a rischio una nave da mezzo miliardo di euro.


Direi che qui è la chiave di tutto, da quello che ho letto è una manovra che non si dovrebbe fare per motivi di sicurezza, ma si fa sempre per far contenti i turisti, stavolta (per imperizia del comandante) è andata male.
"...il vero scopo di un viaggiatore dovrebbe essere quello di migliorare gli uomini di renderli più saggi e di temprarne gli animi con esempi buoni e cattivi, tratti dalla descrizione di terre lontane"

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 10974
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda uglygeek » lun gen 16, 2012 11:30 am

Albornoz ha scritto:Questo è un altro topic che meriterebbe di essere moderato da Rita Dalla Chiesa (papparapappapppaaaaaaaa.........).

E' un forum, si discute di fatti, anche inutilmente, e' vero, e sulla base di quello che sappiamo.
Ci spieghi perche' non dovremmo, o come dovremmo farlo secondo te? Ti prego, illuminaci con la tua saggezza.
I 40 anni sono quell'età in cui ci si sente finalmente giovani. Ma è troppo tardi. [Pablo Picasso]

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 110301
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda Nickognito » lun gen 16, 2012 11:32 am

ugly, penso che volesse essere un complimento, come dire ' dovrebbe aver l' onore di venir moderato da Gandhi'
Avevamo studiato per l'aldilà un fischio,un segno di riconoscimento. Mi provo a modularlo nella speranza che tutti siamo morti senza saperlo.

Austin
Matricola
Messaggi: 92
Iscritto il: gio lug 14, 2011 3:58 pm

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda Austin » lun gen 16, 2012 11:33 am

Nickognito ha scritto:
Austin ha scritto:Un'altra cosa che mi ha colpito - ma non mi meraviglia più di tanto - è che ci fossero 1.100 uomini di equipaggio per 3.200 passeggeri/crocieristi : un rapporto di 1 a 3 che non mi pare (almeno a mio giudizio) il massimo dell'efficienza. O no ?


Boh, dipende. Se io voglio pagare un milione di euro a testa 10mila massaggiatrici e farmi con loro un viaggio in crociera da solo come unico passeggero, che lo facciano pure.


:D

@Nick e ugly: sì, ma mi sembrano - a spanne - le solite logiche "aziendali" in cui si cerca di dare un posto a tutti i costi, pagando poco (qualche passeggero ha detto che c'erano parecchi membri dell'equipaggio che non sapevano ne' l'italiano ne' l'inglese) piuttosto che avere gente addestrata, capace e pagata bene. Ci dovrebbe anche essere una proporzione "logica" tra equipaggio e passeggeri. E poi, Nick, leggevo sul Corriere che una crociera simile da 11 giorni e 10 notti viene fatta pagare 480 euro a passeggero. Poi se io sono uno sceicco e voglio mille massaggiatrici :D , come dici tu, non metto a repentaglio la vita di altri passeggeri.

danser ha scritto:http://velasenzaparole.com/costa-concordia-la-ricostruzione-dei-fatti


@danser: bellissimo questo sito ! grazie !

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 25454
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda klaus » lun gen 16, 2012 12:10 pm

danser ha scritto:Klaus fammi capire, per te il comandante ha voluto di proposito andare a sbattere con la nave sullo scolgio delle Scole? :o

Per me ha voluto solamente fare il figo ad avvicinarsi il più possibile alla costa, una volta accortosi del dramma ha cercato di far spiaggiare la nave che altrimenti sarebbe colata a picco in poco tempo.
Per me è omicidio colposo, poi si vedrà per le aggravanti, ma sicuramente non era sua intenzione causare questa sciagura.


No non voleva.
Se fosse andato a sbattere e poi avesse seguito le corrette procedure sarebbe stato omicidio colposo.
Una bravata tragica senza intenzione di uccidere.
Ma poi con l'evidente fine di coprire la malefatta non da l'allarme e non avvisa correttamente i passeggeri e l'equipaggio ben conscio (essendo comandante) dei rischi mortali a cui espone la gente e allora diventa omicidio preterintenzionale.
Potrebbe ancora decidere di aiutare a salvare la gente a bordo ma invece si da alla fuga sapendo che l'assenza del ufficiale può portare ad ulteriori pericoli mortali per i naufraghi.
Tutte perfettamente in coscienza come dimostarno la montagna di frottole raccontate succesivvamente alle televisioni.
Io gli darei il volontario.
Potevano salvarsi tutti.
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 25454
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda klaus » lun gen 16, 2012 12:11 pm

Albornoz ha scritto:Questo è un altro topic che meriterebbe di essere moderato da Rita Dalla Chiesa (papparapappapppaaaaaaaa.........).


o da te....papparapappaapppaaaaa
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 110301
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda Nickognito » lun gen 16, 2012 12:12 pm

Austin ha scritto: :D

@Nick e ugly: sì, ma mi sembrano - a spanne - le solite logiche "aziendali" in cui si cerca di dare un posto a tutti i costi, pagando poco (qualche passeggero ha detto che c'erano parecchi membri dell'equipaggio che non sapevano ne' l'italiano ne' l'inglese) piuttosto che avere gente addestrata, capace e pagata bene. Ci dovrebbe anche essere una proporzione "logica" tra equipaggio e passeggeri. E poi, Nick, leggevo sul Corriere che una crociera simile da 11 giorni e 10 notti viene fatta pagare 480 euro a passeggero. Poi se io sono uno sceicco e voglio mille massaggiatrici :D , come dici tu, non metto a repentaglio la vita di altri passeggeri.

!


continuo a non capire il punto. Ok , magari sono sottopagati e non addestrati per logiche aziendali, ma perche' dovrei assumere troppo personale inutile per logiche aziendali? Semmai ne assumo poco o lo sottopago, ma troppo proprio no.
Avevamo studiato per l'aldilà un fischio,un segno di riconoscimento. Mi provo a modularlo nella speranza che tutti siamo morti senza saperlo.

Austin
Matricola
Messaggi: 92
Iscritto il: gio lug 14, 2011 3:58 pm

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda Austin » lun gen 16, 2012 12:28 pm

Nickognito ha scritto:continuo a non capire il punto. Ok , magari sono sottopagati e non addestrati per logiche aziendali, ma perche' dovrei assumere troppo personale inutile per logiche aziendali? Semmai ne assumo poco o lo sottopago, ma troppo proprio no.


Logiche aziendali era detto metaforicamente. In realtà sono logiche di potere (sgradevole, ma frequente).
Oh poi, magari sbaglio io e le navi da crociera hanno veramente bisogno di tutto quel personale.
Ma detto a spanne mi sembra come se in un ristorante - diciamo anche con gente che suona per allietare chi nel frattempo mangia - ci fossero 100 coperti e 35 dipendenti.

Avatar utente
Pitone
Massimo Carbone
Messaggi: 16070
Iscritto il: ven nov 08, 2002 1:00 am
Località: Estremissimo ponente ligure/Sardegna
Contatta:

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda Pitone » lun gen 16, 2012 12:32 pm

danser ha scritto:http://velasenzaparole.com/costa-concordia-la-ricostruzione-dei-fatti


Ricostruzione corretta anche perchè difficilmente poteva essere diverso.
La chiosa finale "manovra da bullo" è da analizzare invece, perchè se la distanza di 300 metri era puntualmente violata per lo spettacolino dei saluti allora una responsabilità si allarga a Costa e Capitaneria che tolleravano.
Se registrazioni indicano che la distanza è sempre stata rispettata allora il tutto è attribuibile ad una persona.

Il ritardo da parte sua nel lanciare l'sos credo sia dato da una speranza di non aver subito danni definitivi, correggere quindi l'errore con una manovra pregando in una semplice grattata. I filmati e le dichiarazioni parlano chiaro, l'ordine di evacuazione è stato dato solo quando l'inclinazione della nave era un dato di fatto e non dovuta alla manovra.
Fuck off means naw, naw means mibbie, mibbie means aye n aye means anal...

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 25454
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda klaus » lun gen 16, 2012 12:47 pm

Pitone ha scritto:Il ritardo da parte sua nel lanciare l'sos credo sia dato da una speranza di non aver subito danni definitivi, correggere quindi l'errore con una manovra pregando in una semplice grattata. I filmati e le dichiarazioni parlano chiaro, l'ordine di evacuazione è stato dato solo quando l'inclinazione della nave era un dato di fatto e non dovuta alla manovra.



mah...credo che quelle navi abbiano ben modo di sapere se stanno imbarcando acqua...
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Avatar utente
Pitone
Massimo Carbone
Messaggi: 16070
Iscritto il: ven nov 08, 2002 1:00 am
Località: Estremissimo ponente ligure/Sardegna
Contatta:

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda Pitone » lun gen 16, 2012 1:55 pm

Ci sono sistemi di sicurezza che isolano zone della nave consentendo la navigazione, non era questo il caso naturalmente.
Oltretutto ho visto la ricostruzione delle manovre e mi sembra di poter dire che abbia fatto un ammaraggio, quindi era ben consapevole della gravità.
Fuck off means naw, naw means mibbie, mibbie means aye n aye means anal...

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 25454
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: Naufragio all'Isola del Giglio

Messaggioda klaus » lun gen 16, 2012 1:59 pm

Pitone ha scritto:Ci sono sistemi di sicurezza che isolano zone della nave consentendo la navigazione, non era questo il caso naturalmente.
Oltretutto ho visto la ricostruzione delle manovre e mi sembra di poter dire che abbia fatto un ammaraggio, quindi era ben consapevole della gravità.



il problema è:

sei a 1 km dal Giglio la nave può restare 2-3 ore a galla con quel danno: dai l'SOS ed incominci subito l'evaquazione o perdi un oretta a far finta di avere un guasto al generatore???

Qualcuno inoltre dice che arenando la nave ha accelerato il fenomeno di inclinazione.
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum


Torna a “Politica e società”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti