Coronavirus la sindrome mondiale

Dibattito sulla vita sociale e sui problemi politici.
Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 61837
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda tennisfan82 » sab mar 21, 2020 10:24 pm

La febbre del decreto di sabato sera
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
Alga
Massimo Carbone
Messaggi: 43622
Iscritto il: ven giu 23, 2000 2:00 am
Località: Roma, LAZIO

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Alga » sab mar 21, 2020 10:41 pm

Immagine
GIORGIO CHINAGLIA E' IL GRIDO DI BATTAGLIA!

Burano
Saggio
Messaggi: 7789
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Burano » sab mar 21, 2020 11:08 pm

tennisfan82 ha scritto:La febbre del decreto di sabato sera



Immagine
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 61837
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda tennisfan82 » sab mar 21, 2020 11:12 pm

È ancora in riunione con i ministri.

Staranno volando gli stracci :D
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

ThePiper
FooLminato
Messaggi: 14319
Iscritto il: gio lug 21, 2011 6:01 pm

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda ThePiper » sab mar 21, 2020 11:19 pm

Mi inquieta un poco questo ritardo.

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 61837
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda tennisfan82 » sab mar 21, 2020 11:31 pm

Tutto chiuso eccetto le attività produttive necessarie
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 47391
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda fabio86 » sab mar 21, 2020 11:33 pm

Con almeno un mese di ritardo.

Avatar utente
CAPELLINO
Illuminato
Messaggi: 3830
Iscritto il: mer mag 09, 2007 10:52 pm
Località: POTENZA

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda CAPELLINO » sab mar 21, 2020 11:39 pm

Aspettate che mo vediamo quali sono ste attività necessarie, ma i mezzi pubblici?
GEORGE BEST:"SE FOSSI NATO BRUTTO, FORSE OGGI NESSUNO PARLEREBBE PIU' DI PELE'"

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 61837
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda tennisfan82 » sab mar 21, 2020 11:40 pm

Intanto nell'azienda ospedaliera di Crotone 300 dipendenti si sono messi in malattia
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
Ombra84
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 29437
Iscritto il: sab mag 19, 2007 1:30 pm
Località: Anacapri

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Ombra84 » sab mar 21, 2020 11:43 pm

CAPELLINO ha scritto:Aspettate che mo vediamo quali sono ste attività necessarie, ma i mezzi pubblici?

Attivi.
Aperti
Supermercati
Farmacia
Banche
Poste
Industrie legate alla produzione di beni primari
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.
.

dsdifr ha scritto:Nel primo set della messa lei dichiarerà di voler sposare Istomin, poi piano piano Andreas riguadagnerà' terreno fino al lieto fine.

Burano
Saggio
Messaggi: 7789
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Burano » sab mar 21, 2020 11:44 pm

*Chiusura delle industrie,* fabbriche; uffici pubblici e privati, cantieri e tutto ciò che non è essenziale.

*Rimangono Aperti:*

Supermercati e generi alimentari;

Farmacie e parafarmici;

Banche, Poste, assicurazioni, Trasporto pubblico;

Le aziende possono continuare a svolgere lo smart working.
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
NNick87
Massimo Carbone
Messaggi: 21687
Iscritto il: mer apr 09, 2008 5:36 pm
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda NNick87 » sab mar 21, 2020 11:44 pm

tennisfan82 ha scritto:Tutto chiuso eccetto le attività produttive necessarie


In realtà ci sono due eccezioni ovvero Smart working e le attività produttive rilevanti per la produzione nazionale (cioè?)
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.

Burano
Saggio
Messaggi: 7789
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Burano » sab mar 21, 2020 11:44 pm

Trasporto pubblico #103#
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
Super-Fabio
Massimo Carbone
Messaggi: 15657
Iscritto il: gio ago 11, 2005 10:28 pm

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Super-Fabio » sab mar 21, 2020 11:48 pm

Onestamente non è che sia cambiato così tanto. :)

Più una supercazzola che una conferenza stampa :)

Avatar utente
NNick87
Massimo Carbone
Messaggi: 21687
Iscritto il: mer apr 09, 2008 5:36 pm
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda NNick87 » sab mar 21, 2020 11:53 pm

Super-Fabio ha scritto:Onestamente non è che sia cambiato così tanto. :)

Più una supercazzola che una conferenza stampa :)


In un certo senso si :D , ma ha sottolineato un aspetto che ha ispirato il provvedimento: “rallentiamo il motore produttivo del paese ma non lo fermiamo”.

Come al solito si poteva fare meglio, ma anche peggio.
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.

Burano
Saggio
Messaggi: 7789
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Burano » sab mar 21, 2020 11:54 pm

Ma gli sp o spostamenti nelle seconde case non erano già vietati? Ma poi che significa nel weekend?
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 61837
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda tennisfan82 » sab mar 21, 2020 11:56 pm

NNick87 ha scritto:
tennisfan82 ha scritto:Tutto chiuso eccetto le attività produttive necessarie


In realtà ci sono due eccezioni ovvero Smart working e le attività produttive rilevanti per la produzione nazionale (cioè?)



Supermercati, farmacie e rispettiva filiera produttiva, banche e poste.

Trasporti pubblici assicurati ma secondo me le regioni ridurranno al minimo indispensabile
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
CAPELLINO
Illuminato
Messaggi: 3830
Iscritto il: mer mag 09, 2007 10:52 pm
Località: POTENZA

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda CAPELLINO » sab mar 21, 2020 11:57 pm

Super-Fabio ha scritto:Onestamente non è che sia cambiato così tanto. :)

Più una supercazzola che una conferenza stampa :)

Ehm...... Mi taccio #104#
GEORGE BEST:"SE FOSSI NATO BRUTTO, FORSE OGGI NESSUNO PARLEREBBE PIU' DI PELE'"

Avatar utente
klaus
The Cardinal
Messaggi: 26835
Iscritto il: sab ott 11, 2003 8:35 pm
Località: Firenze

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda klaus » dom mar 22, 2020 12:02 am

Sono riuscito a fare una spesa online :o
Il primo a postare un messaggio alla Rinascita di questo forum

Avatar utente
NNick87
Massimo Carbone
Messaggi: 21687
Iscritto il: mer apr 09, 2008 5:36 pm
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda NNick87 » dom mar 22, 2020 12:06 am

tennisfan82 ha scritto:
NNick87 ha scritto:
tennisfan82 ha scritto:Tutto chiuso eccetto le attività produttive necessarie


In realtà ci sono due eccezioni ovvero Smart working e le attività produttive rilevanti per la produzione nazionale (cioè?)



Supermercati, farmacie e rispettiva filiera produttiva, banche e poste.

Trasporti pubblici assicurati ma secondo me le regioni ridurranno al minimo indispensabile


Si ci sono queste, ma cito Conte “al di fuori delle attività ritenute essenziali (quelle da te indicate) consentiremo solo lo svolgimento di lavoro sotto forma di Smart working e consentiremo solo le attività produttive ritenute comunque rilevanti per la produzione nazionale”

Cioè?
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.

orson
Gran Maestro
Messaggi: 1515
Iscritto il: lun lug 03, 2006 7:18 pm

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda orson » dom mar 22, 2020 12:12 am

#103# #103# #103# #103# #103# #103# #103# #103#

Immagine
Immagine
Letture pindariche.(Cit.)

LUCAGIAN2
Massimo Carbone
Messaggi: 27127
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Torino
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda LUCAGIAN2 » dom mar 22, 2020 12:29 am

Quindi edicole e tabaccherie chiuse?

Avatar utente
loveboat
Pillola Rossa
Messaggi: 10791
Iscritto il: lun apr 21, 2014 8:29 pm
Località: Torino

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda loveboat » dom mar 22, 2020 12:33 am

«Chiusura di tutte le attività commerciali, esclusi i tabacchi".

Meno male, avevo giusto finito il tabacco. Che fortuna, ragazzi!
Tutto verde su tennistalker

Avatar utente
mp4/18
Saggio
Messaggi: 7023
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:19 pm
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda mp4/18 » dom mar 22, 2020 12:36 am

Non è cambiato nulla. Solo chiusura di tessuto industriale non connesso alla filiera alimentare. Che significa il giusto visto che molte imprese avevano già comunicato il fermo di propria iniziativa

Però per dire, noi negozi di telefonia rimaniamo aperti perché inteso di pubblica utilità

Poste e banche aperte. Tabacchi aperti.
Tutto qui
Aspettiamo i prossimi 5000 morti per misure concrete
Pete - The King of Swing
"Gasquet nei quarti agli Us Open? Se gioca il torneo femminile, forse. Ma forse" cit. PINDARO

Avatar utente
Super-Fabio
Massimo Carbone
Messaggi: 15657
Iscritto il: gio ago 11, 2005 10:28 pm

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Super-Fabio » dom mar 22, 2020 12:37 am

Le attività riconosciute come servizi essenziali – che saranno ufficializzate nella giornata di domenica 22 con i relativi codici Ateco – dovrebbero essere le seguenti (elenco non ufficiale):

Immagine
Immagine

Avatar utente
paoolino
FooLminato
Messaggi: 12800
Iscritto il: gio set 12, 2002 2:00 am
Località: Sleepin' in Wonderland
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda paoolino » dom mar 22, 2020 12:45 am

Alga ha scritto:Immagine

Immagine


Non ho mai visto la conferenza stampa delle 18. A mio avviso l’unico senso della conferenza non sarebbe tanto dire se abbiamo raggiunto il picco, o la conta dei casi, dei morti e dei guariti, quanto, provincia per provincia, dare un aggiornamento della “saturazione” ospedaliera, indicando le province al collasso, quelle a rischio e quelle al momento non a rischio. Il nocciolo della questione è questo, più di ogni altro.
"C’è gente che magari sa scrivere, scrive e pubblica sui forum quello che scrive, ma non sa assolutamente leggere..."
(paoolino parafrasando Sciascia)

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 20224
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda alessandro » dom mar 22, 2020 12:58 am

I deceduti della sola Lombardia superano i morti degli attentati dell’ 11 settembre 2001
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 68915
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Pindaro » dom mar 22, 2020 1:50 am

Niente, vado a dormire.
Gios ha scritto:Fate del bene al mondo, ragazzi, non andate dietro le cazzate: comprate bei libri.


Nickognito ha scritto:Anche perché molte persone vivono una esistenza non grigia, vedono tanti bei posti e tramonti e non sono tutti pessimisti come su mymag

stefano61
Saggio
Messaggi: 9280
Iscritto il: ven gen 26, 2007 3:50 pm
Località: Faenza

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda stefano61 » dom mar 22, 2020 1:58 am

Se a qualcuno fosse sfuggito, ecco di nuovo il link (alla versione originale) dell' ottimo articolo segnalato qualche pagina fa da Rosewall:

https://medium.com/@tomaspueyo/coronavi ... 9337092b56

Segnalo anche questa eccellente ricostruzione di cosa è accaduto in Cina, con spunti di riflessione sull' applicabilità del modello cinese (e di quello sudcoreano) alle democrazie occidentali:

https://www.ilpost.it/2020/03/21/cina-e ... ronavirus/

ThePiper
FooLminato
Messaggi: 14319
Iscritto il: gio lug 21, 2011 6:01 pm

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda ThePiper » dom mar 22, 2020 2:32 am

+ 7302 casi negli USA. 340 morti. Auguri.

Avatar utente
Super-Fabio
Massimo Carbone
Messaggi: 15657
Iscritto il: gio ago 11, 2005 10:28 pm

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Super-Fabio » dom mar 22, 2020 4:24 am

ThePiper ha scritto:+ 7302 casi negli USA. 340 morti. Auguri.


A New York città siamo appena all'inizio e già la situazione è questa alle 18:00 di sabato:

- 8,115 positive cases
- 60 fatalities.

- 2,484 in Brooklyn
- 2,254 in Queens
- 1,868 in Manhattan
- 1,071 in the Bronx
- 437 on Staten Island.

- at least 1,450 people hospitalized, at least 370 in the ICU.

Avatar utente
Monheim
Saggio
Messaggi: 5621
Iscritto il: mer lug 18, 2018 3:19 pm
Località: Hobb's End

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Monheim » dom mar 22, 2020 7:28 am

chiaky ha scritto:
Nasty ha scritto:Non sta facendo affatto una bella figura il Giappone, e putroppo temiamo che sia proprio dovuto all'insensato, ed inutile, tentativo di disputare le olimpiadi.

Follia

Ho capito, ma se non muoiono che devono fare? Chiudersi in casa?
Finora non ci sono evidenze che il virus si stia diffondendo in Giappone.
Hanno avuto un focolaio iniziale in Hokkaido, che pare risolto. Per il resto i casi aumentano molto poco. Come dicevo, è molto possibile che il Governo stia sottostimando i dati, ma la gente che muore non c'è, c'è poco da fare. In questo caso non vedo cosa debbano fare se non prendere i provvedimenti già presi per scuole e avvenimenti sportivi.

Avigan: il video del farmacista che dice che il Giappone ha il farmaco che cura il Coronavirus

https://www.google.com/amp/s/www.nextqu ... -cose/amp/

Japanese flu drug ‘clearly effective’ in treating coronavirus, says China

https://www.google.com/amp/s/amp.thegua ... says-china

Favipiravir

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Favipiravir

Sperimentazioni in corso
Nel febbraio 2020, il Favipiravir è stato studiato in Cina come trattamento sperimentale della malattia emergente COVID-19 causata dal SARS-CoV-2.[7][8][9] Il 17 marzo, ricercatori cinesi di Wuhan e Shenzhen hanno suggerito che il farmaco è efficace nel trattamento del COVID-19.[10][11]

In uno studio su 80 pazienti affetti da COVID-19, il Favipiravir è stato somministrato a 35 pazienti e ha accorciato a 4 giorni il decorso della malattia rispetto agli 11 del controllo che veniva trattato con lopinavir/ritonavir.[12] Il 91,43% dei pazienti trattati nello studio ha riportato miglioramenti significativi visibili con una TAC rispetto al 62,22% del controllo.


Chinese doctors say Avigan “clearly effective" in COVID-19

https://www.thepharmaletter.com/article ... n-covid-19

Burano
Saggio
Messaggi: 7789
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Burano » dom mar 22, 2020 7:30 am

Esselunga non consegna più sabato e domenica: 4 e 5 aprile sono grigi: è tra le attività non ritenute essenziali?
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
Nasty
Più decisivo di Borriello
Messaggi: 45712
Iscritto il: lun nov 25, 2002 1:00 am
Località: Foligno, centro del mondo
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Nasty » dom mar 22, 2020 8:00 am

Burano ha scritto:Esselunga non consegna più sabato e domenica: 4 e 5 aprile sono grigi: è tra le attività non ritenute essenziali?


Presumo siano oberati, e sabato e domenica non c'è più posto disponibile per consegna, immagino .
Provaci ancora Ando'! ( E' mancato il cinismo )

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 49223
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Johnny Rex » dom mar 22, 2020 8:16 am

In Germania non muojono.
Aryan Race.

Magari di meno, per + posti in terapia intensiva e + tamponi, ma basta con la cazzata di credere a certi numeri.

F.F.
Nasty ha scritto:
Dino non sbagliava mai le finali, lui no. Non zoff


Nickognito ha scritto:Ho Licenziato per molto meno .

Avatar utente
Paolo79
Saggio
Messaggi: 6875
Iscritto il: dom gen 09, 2005 12:25 pm
Località: Lombardia
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Paolo79 » dom mar 22, 2020 8:23 am

non ho capito se sono le stesse misure adottate da Fontana qualche ora prima o se ci sono delle differenze. cioè, conte ha fatto un copia/incolla della Lombardia o é andato per la sua strada?
Il mio obiettivo non è vincere. Il mio obiettivo è far sì che quando scendo in campo il mio avversario abbia paura di me" (A.Agassi)

Avatar utente
dsdifr
Massimo Carbone
Messaggi: 31064
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Firenze, Italia.

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda dsdifr » dom mar 22, 2020 8:54 am

Fontana nell'ordinanza di ieri pomeriggio per quanto riguarda le attività produttive aveva chiuso esplicitamente solo uffici e cantieri, aveva solo "raccomandato che rimanessero aperte solo quelle essenziali".

Burano
Saggio
Messaggi: 7789
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Burano » dom mar 22, 2020 9:04 am

Nasty ha scritto:
Burano ha scritto:Esselunga non consegna più sabato e domenica: 4 e 5 aprile sono grigi: è tra le attività non ritenute essenziali?


Presumo siano oberati, e sabato e domenica non c'è più posto disponibile per consegna, immagino .


Quei giorni non sono rossi , il servizio non è proprio attivo, al contrario di questo weekend e del prossimo.
Lo voglio rivedere, Fabio

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12572
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » dom mar 22, 2020 9:05 am

Giuliano Foschini per http://www.repubblica.it



E' possibile che lo abbiate visto in televisione, in qualche video su Internet, che lo abbiate incrociato su Twitter. E' uno spacciatore di buona scienza, uno scienziato che sa quali parole scegliere, cacciatore di fake news come il suo amico Roberto Burioni, rispetto al quale è però più morbido, compìto, gentile.



E' un epidemiologo che fino a qualche mese fa era un mestiere complicato anche soltanto da spiegare ("effettivamente facevo fatica a dire agli amici cosa facevo"), mentre oggi è famoso come l'allenatore della Nazionale durante i mondiali di calcio. E, come gli allenatori durante i mondiali di calcio, tutti vogliono fare il suo mestiere: parlano di curve, ascisse e ordinate come fossero 4-4-2 e ripartenze.



Pierluigi Lopalco - ordinario di Igiene a Pisa, per molti anni a Stoccolma dove ha coordinato le strategie vaccinali per il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie - purtroppo, però, non si occupa di pallone. Ma della salute nostra e del resto del mondo.



E' stato tra i primi a capire cosa sarebbe diventato il Coronavirus. E, quando i fatti gli hanno dato ragione, ha fatto la scelta più inattesa: ha accettato l'invito di Michele Emiliano ed è tornato a casa, la sua Puglia dove è nato e dove mancava da molti anni, a fare il coordinamento scientifico della Task force contro il Coronavirus. Vive in una piccola stanza della Protezione civile. Chi lo ha frequentato in queste settimane racconta di non averlo mai visto senza un numero a meno di un metro. "Quelli, almeno, non sono contagiosi".



Professore, partiamo dalla domanda più quotata in questo periodo: quando ci sarà il picco?

"Due, tre giorni dopo che osserveremo scendere la curva in maniera costante potremo dire che c'è stato il picco. Non ha alcun senso oggi poter fare delle previsioni: i modelli previsionali sul Covid19 sono oggi come le previsioni del tempo. Funzionano a 24 ore, son buoni a 48 ma già dopo le 72 ore non sono più affidabili. Le variabili in gioco sono così tante che rendono impossibile una previsione che vada al di là dell'immediato. Chi lo fa o ha una sfera di cristallo o strumenti di calcolo che io non conosco".



Quanto durerà?

"Non poco. Su questo bisogna essere molto chiari con la gente. Ho sentito dire cose incredibili anche a chi ha la responsabilità del ruolo: il ministro dello Sport ha dichiarato che il campionato di calcio potrebbe riprendere ai primi di maggio, "a porte aperte o a porte chiuse". Ma di che parliamo? Prima di ottobre penso sarà impossibile riavere gente allo stadio. La mia previsione è che le misure restrittive dureranno almeno fino all'estate: ci potrà e dovrà essere una mitigazione delle misure, torneremo a lavorare, a uscire, ma si dovrà fare tutto con molta calma e cautela".



Ma allora tutto questo sforzo non sta servendo a nulla?

"Al contrario, ci sta salvando. I numeri raccontano che già c'è stata una frenata e in queste ore immagino ne vedremo un'altra. Ci sono delle fortezze, e penso soprattutto alla Lombardia, che devono essere ancora espugnate. E poi c'è un caso Milano che, evidentemente, ci preoccupa moltissimo: se il virus rompe l'argine delle città metropolitane, dei centri urbani a grande densità di popolazione, diventa un problema ancora più importante".



Sta dicendo che non sappiamo quando finirà?

"Sto dicendo che il problema non è quando ma come finisce. Noi dobbiamo augurarci che il picco non ci sia e che tutto questo duri il tempo più lungo possibile. Soltanto così, spalmando l'epidemia nel tempo, potremo avere la certezza di curare e di fare guarire più persone possibili. Perché anche su questo dobbiamo essere chiari: di Covid19 si guarisce".



Sembra di no.


"Purtroppo il numero di vittime è altissimo, è vero. Perché il virus provoca una polmonite grave che può essere letale per le persone fragili. Ma si cura. Servono però medici e reparti disponibili. Il contagio è così veloce che potrebbe non esserci tempo. Rallentare la velocità di trasmissione è un esercizio di democrazia: tutti dobbiamo curarci. Perché, parliamoci chiaro, questa è la Spagnola del 2020. Il Covid assomiglia molto all'influenza che tra il 1918 e il 1920 fece 500 milioni di ammalati e 50-100 milioni di morti. Andrebbe così anche oggi se non avessimo le terapie intensive e se non avessimo preso misure drastiche per limitare il contagio, come quelle che abbiamo preso. Tutto durerebbe un mese e ci lasceremmo 100 milioni di morti alle spalle. Possiamo mai accettare un orrore del genere?".



Il Governo ha fatto tutto quello che doveva?

"Secondo me si è comportato benissimo. Ha fatto scelte giuste e coraggiose prima degli altri. Bisogna dargliene atto. Mi permetto però di dare un consiglio: la comunicazione è interamente affidata al Bollettino delle 18 della Protezione civile. Ma quello è un bollettino di guerra, sono numeri tremendi che non fanno altro che spaventare ancora di più le persone. E' un errore. Io penso invece che serva raccontare quello che si sta facendo, che si spieghi il perché ci siano scelte queste misure di mitigazione e dove vogliamo arrivare. Gli italiani sono persone intelligenti, lo stanno dimostrando anche in questo caso. Hanno però bisogno di capire".

rep



C'è ancora troppa gente per strada.


"E' vero. Ma non serve soltanto punire. Ma anche spiegare. E non avere paura di farlo: io in questi anni ho lavorato principalmente ai programmi vaccinali. Ne ho viste e ascoltate di tutti i colori: complotti, movimenti No Vax. Noi siamo un paese di filosofi e di poeti. E anche gli scienziati alle volte si appassionano più alla storia della Biologia che alla Biologia stessa. Ma bisogna avere pazienza. E non perdere mai la speranza. Il messaggio da comunicare è molto chiaro: restate a casa. E se avete necessità di uscire, al ritorno lavatevi benissimo le mani con sapone e acqua calda".




Si discute molto sulla necessità dei tamponi a tappeto.

"Farli a tappeto non serve a nulla. E' necessario invece farli a tutti i sintomatici e a chi è entrato in contatto con i positivi".



Il Nord sta soffrendo. Le immagini che arrivano dal bergmasco, da Brescia non le potremo mai dimenticare. C'è grande paura per il Sud, dove lei ha scelto di andare a combattere. Qual è la situazione?


"Toccando ferro, la crescita è più bassa rispetto a quello che è successo al Nord. Ma l'epidemia è dietro l'angolo. Stiamo avendo il tempo per organizzare al meglio la rete ospedaliera. Si sta facendo un grandissimo lavoro".



Perché ha scelto di tornare in Puglia?

"Mi ha chiamato il presidente della Regione, Michele Emiliano. Mi ha detto: i tuoi corregionali hanno bisogno di te. Serve un coordinamento scientifico. Come facevo a dire di no?".

LUCAGIAN2
Massimo Carbone
Messaggi: 27127
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Torino
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda LUCAGIAN2 » dom mar 22, 2020 9:19 am

Ha chiuso sto cavolo.

In pratica qualche azienda minore, dove magari i dipendenti lavoravano gia' da casa, e qualche negozietto tipo profumerie, colorifici.

Non ne verremo fuori facilmente, mi spiace dirlo


Torna a “Politica e società”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti