Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Parliamo di cinema
Avatar utente
koufax75
FooLminato
Messaggi: 11942
Iscritto il: lun giu 10, 2002 2:00 am
Località: Udine / Shanghai

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda koufax75 » sab mar 11, 2017 7:13 am

Un altro film interessante per gli appassionati di hockey è Maurice Richard / The Rocket, film franco-canadese del 2005 incentrato su Maurice Richard, eroe dei Montreal Canadiens degli anni '40 e '50.
Immagine


Il film non mi è dispiaciuto. Più che sugli eventi sul ghiaccio, il regista pone l'attenzione su come i Franco-Canadesi siano stati per anni considerati cittadini di Serie B, quindi con meno privilegi e diritti rispetto ai cittadini di lingua inglese. Maurice Richard diventa il paladino dei Franco-Canadesi. Il film è girato in entrambe le lingue. Richard parla quasi sempre in francese, così come i suoi familiari e compagni di squadra; i dirigenti della NHL parlano in inglese.
Leo Durocher: You don't save a pitcher for tomorrow. Tomorrow it may rain.

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 36214
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda fabio86 » mar mag 23, 2017 3:07 pm


Avatar utente
Nick
Saggio
Messaggi: 6162
Iscritto il: gio mag 12, 2016 8:32 am
Località: Collo dello Stivale, Terronia

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda Nick » mar mag 23, 2017 3:18 pm

Borg è uguale.
McEnroe non gli somiglia pe' niente.

Avatar utente
eddie v.
FooLminato
Messaggi: 12076
Iscritto il: mer dic 02, 2009 11:01 am

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda eddie v. » mar mag 23, 2017 6:24 pm

Nick ha scritto:Borg è uguale.
McEnroe non gli somiglia pe' niente.

davvero, Borg spiccicato...McEnroe non si può vedere :lol:
ma non c'era qualcun'altro, non dico simile, ma meno dissimile???
Aveva una mente così ristretta che riusciva a guardare dal buco della serratura con tutti e due gli occhi.

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 36214
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda fabio86 » mar mag 23, 2017 6:49 pm

L'attore che fa Borg è sputato Jared Leto, occhi identici, pensavo fosse lui.
Shia Labeouf mi sta sul c***o in una maniera impressionante. Almeno può rendere il suo McEnroe altrettanto antipatico all'originale, comunque somiglianza pochissima.
Stellan Skarsgard è nato per fare Bergelin. :)

Avatar utente
koufax75
FooLminato
Messaggi: 11942
Iscritto il: lun giu 10, 2002 2:00 am
Località: Udine / Shanghai

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda koufax75 » mer mag 24, 2017 2:21 am

Chi interpreta Loredana Bertè?
Leo Durocher: You don't save a pitcher for tomorrow. Tomorrow it may rain.

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 36214
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda fabio86 » mer mag 24, 2017 9:43 am


Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 114046
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda Nickognito » mer mag 24, 2017 12:12 pm



diversi tennisti invece, come prevedibile.
"La comunita' in storia, quasi sempre, quando e' forte e coesa non desidera niente di piu' che sottomettere le comunita' vicine, ed eventualmente annientarle.

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 36214
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda fabio86 » sab nov 18, 2017 12:50 am

Visto Borg-Mcenroe.
Non un gran film ma sicuramente neanche una ciofeca. Abbastanza rispettoso della materia trattata e dei protagonisti. Il taglio europeo, quindi meno caciarone e meno 'spettacolarizzato', per quanto concerne la rappresentazione su schermo dei momenti di gioco, si vede tutto. Un Rush meno scenografico ma più fedele alla realtà dei fatti.
Ovviamente non c'è un'analisi clamorosamente introspettiva dei personaggi, tutto abbastanza superficiale ,e per chi è appassionato non rappresenta niente che già non si conosca ma un buon paio d'ore da passare in sala se le merita secondo me.

Avatar utente
KIKO81
Illuminato
Messaggi: 3981
Iscritto il: mer mar 15, 2006 3:30 pm
Località: Palermo

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda KIKO81 » sab nov 18, 2017 2:57 am

Indeciso se andarlo a vedere. Le scene di tennis giocato rendono bene?

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 36214
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda fabio86 » sab nov 18, 2017 11:50 am

Non sono molte, tranne sul finale.
Rendono abbastanza, anche grazie a regia e montaggio.
E' un film che si può tranquillamente recuperare in home video ma se si vuole passare una serata o un pomeriggio piovoso al cinema si lascia tranquillamente guardare.

Qui i primi 4 minuti del film, se si vuole sbirciare.

Avatar utente
YesWeCan91
Illuminato
Messaggi: 3991
Iscritto il: mer giu 18, 2008 11:17 am

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda YesWeCan91 » sab nov 18, 2017 3:43 pm

fabio86 ha scritto:Visto Borg-Mcenroe.
Non un gran film ma sicuramente neanche una ciofeca. Abbastanza rispettoso della materia trattata e dei protagonisti. Il taglio europeo, quindi meno caciarone e meno 'spettacolarizzato', per quanto concerne la rappresentazione su schermo dei momenti di gioco, si vede tutto. Un Rush meno scenografico ma più fedele alla realtà dei fatti.
Ovviamente non c'è un'analisi clamorosamente introspettiva dei personaggi, tutto abbastanza superficiale ,e per chi è appassionato non rappresenta niente che già non si conosca ma un buon paio d'ore da passare in sala se le merita secondo me.



Secondo me meglio Rush e non di poco,film abbastanza piatto ma onestamente pensavo peggio,certo potevano anche chiamarlo solo "Borg" perchè di McEnroe si vede giusto l'ombra,scena migliore quella dell'esordio (ovviamente di Borg) in coppa Davis.Non male le scene di gioco riprese dall'alto,buona idea devo dire.
"(...)Style is a difference, a way of doing, a way of being done.
Six herons standing quietly in a pool of water, or you, walking
out of the bathroom naked without seeing me."

https://www.youtube.com/watch?v=uJ_1HMAGb4k

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 36214
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda fabio86 » sab nov 18, 2017 3:48 pm

Rush altro budget, colonna sonora e realizzazione tecnica perfetta.
Il fatto che 'inventi' una rivalità di fatto inesistente (sia perchè Lauda e Hunt non si odiavano, tutt'altro, sia per le differenti carature dei due piloti) è una grave pecca, eh.

Questo film è molto più didascalico, a tratti quasi documentaristico. Anche qui si crea un'epica che in realtà veniva data soprattutto in campo dalla caratura dei due protagonisti, non certo da un contrasto così netto nelle personalità, anzi è proprio il film stesso a ricordare come Borg e Mcenroe in realtà siano più simili di quanto appaiano.

Avatar utente
YesWeCan91
Illuminato
Messaggi: 3991
Iscritto il: mer giu 18, 2008 11:17 am

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda YesWeCan91 » sab nov 18, 2017 3:56 pm

fabio86 ha scritto:Questo film è molto più didascalico, a tratti quasi documentaristico.


Sì è vero anch'io ho avuto la stessa sensazione.
"(...)Style is a difference, a way of doing, a way of being done.
Six herons standing quietly in a pool of water, or you, walking
out of the bathroom naked without seeing me."

https://www.youtube.com/watch?v=uJ_1HMAGb4k

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 114046
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda Nickognito » sab nov 18, 2017 4:13 pm

L'impressione che mi hanno fatto quei 4 minuti e' che non voglio tornare a vivere in Italia, per via dei doppiaggi :)
"La comunita' in storia, quasi sempre, quando e' forte e coesa non desidera niente di piu' che sottomettere le comunita' vicine, ed eventualmente annientarle.

Avatar utente
babaoriley
Saggio
Messaggi: 9619
Iscritto il: lun gen 14, 2008 2:55 pm
Località: Milan

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda babaoriley » sab nov 18, 2017 4:16 pm

devo ancora vederlo ma non credo sia più brutto di "Wimbledon", impossibile.

Rush mi è piaciuto nonostante detesti l'automobilismo, o meglio non ne comprenda il significato di "sport".

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 36214
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda fabio86 » sab nov 18, 2017 4:20 pm

babaoriley ha scritto:devo ancora vederlo ma non credo sia più brutto di "Wimbledon", impossibile.


No dai, non c'entrano niente! :D

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11539
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda uglygeek » mer dic 27, 2017 9:24 am

fabio86 ha scritto:
babaoriley ha scritto:devo ancora vederlo ma non credo sia più brutto di "Wimbledon", impossibile.


No dai, non c'entrano niente! :D

Visto "Borg-McEnroe", e' piu' che altro un film su Borg, e solo sul suo periodo di fine carriera (i suoi 24 anni :-?) con qualche flash back sul suo percorso tennistico da ragazzo. McEnroe e' nel film quasi un comprimario, che serve soprattutto ad inquadrare meglio il carattere di Borg. Apparentemente glaciale, ma interiormente bruciato da tensioni e paure lo svedese; apparentemente fuori di testa, ma in realta' freddo e determinato l'americano.
L'attore che interpreta Borg e' di una somiglianza impressionante. Come e' stato scritto, film europeo, buoni dialoghi, non banale ma un po' noioso. Documentaristico, sono d'accordo. Fotografa anche l'epoca d'oro del tennis. Le immagini dell'isteria beatlesiana delle ragazzine impazzite davanti a Borg penso che fara' riflettere i manager del tennis di oggi. E le immagini di Vitas Gerulaitis che arriva da McEnroe e amici accompagnato da splendide modelle per una nottata allo Studio 54 sono davvero il ritratto di un mondo che non c'e' piu'.
"That Paris exists and anyone could choose to live anywhere else in the world will always be a mystery to me.", Midnight in Paris, Woody Allen

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11539
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda uglygeek » mer dic 27, 2017 9:48 am

Visto "The battle of the sexes" sulla celebre partita tra Billie Jean King e Bobby Riggs del 1973. E' un film piuttosto interessante per come descrive la nascita e gli albori del circuito femminile anche se nel film c'e' fin troppa attenzione sulle vicende sentimentali della King.
E' interessante notare che King-Riggs, per quanto pagliacciata possa sembrarci, e' credo ancora la partita di tennis giocata davanti al maggior numero di spettatori (30472, all'Astrodome di Houston) ed ebbe 48 milioni di telespettatori negli Stati Uniti (l'ultima finale maschile degli US Open ha avuto 1.5 milioni di spettatori). Ed in ogni caso fu questa partita a "sdoganare" il tennis femminile come sport degno di essere seguito.
E' anche interessante che poco prima di perdere (forse apposta, ancora non si sa) con la King, il 55enne Riggs avesse battuto 6-2 6-1 Margaret Court, che era allora la numero uno nel circuito femminile. Nel film, bravissimo Steve Carrell nella parte di Riggs.
"That Paris exists and anyone could choose to live anywhere else in the world will always be a mystery to me.", Midnight in Paris, Woody Allen

Avatar utente
babaoriley
Saggio
Messaggi: 9619
Iscritto il: lun gen 14, 2008 2:55 pm
Località: Milan

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda babaoriley » gio dic 28, 2017 11:32 pm

uglygeek ha scritto:Visto "Borg-McEnroe", e' piu' che altro un film su Borg, e solo sul suo periodo di fine carriera (i suoi 24 anni :-?) con qualche flash back sul suo percorso tennistico da ragazzo. McEnroe e' nel film quasi un comprimario, che serve soprattutto ad inquadrare meglio il carattere di Borg. Apparentemente glaciale, ma interiormente bruciato da tensioni e paure lo svedese; apparentemente fuori di testa, ma in realta' freddo e determinato l'americano.
L'attore che interpreta Borg e' di una somiglianza impressionante. Come e' stato scritto, film europeo, buoni dialoghi, non banale ma un po' noioso. Documentaristico, sono d'accordo. Fotografa anche l'epoca d'oro del tennis. Le immagini dell'isteria beatlesiana delle ragazzine impazzite davanti a Borg penso che fara' riflettere i manager del tennis di oggi. E le immagini di Vitas Gerulaitis che arriva da McEnroe e amici accompagnato da splendide modelle per una nottata allo Studio 54 sono davvero il ritratto di un mondo che non c'e' piu'.


visto, mi è piaciuto molto e non l'ho trovato noioso.
Per la prima volta il cinema riesce a raccontare bene il tennis, anche per un neofita.

Molto belle le sequenze sul campo, realistiche e che rendono bene l'idea del gioco, bravissimi anche gli attori nel riprodurre movimenti e colpi.
Emozionante anche la scena del tiebrekkone.
Ero prevenuta su Shia LaBeouf perchè mi è davvero antipatico ma devo ammettere che è stato bravo. Mac ha sconfessato il film perchè secondo lui viene rappresentato come "un coglione", direi quindi che l'attore ha fatto un buon lavoro :D
Il Borg cinematografico riesce a essere figo quasi quanto l'originale :oops:

Quanti di voi hanno riconosciuto Leo Borg nei panni del papà durante i flashback?

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11539
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda uglygeek » ven dic 29, 2017 9:56 am

babaoriley ha scritto:Molto belle le sequenze sul campo, realistiche e che rendono bene l'idea del gioco, bravissimi anche gli attori nel riprodurre movimenti e colpi.

Non credo proprio che fossero gli attori a giocare, eh... :-)
"That Paris exists and anyone could choose to live anywhere else in the world will always be a mystery to me.", Midnight in Paris, Woody Allen

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 114046
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda Nickognito » ven dic 29, 2017 10:46 am

Continuo a sentire l'obbligo di andare ma non ho proprio nessuna voglia, nemmeno leggere buone recensioni mi fa cambiare idea, e' proprio il tema del film che, non so perche', mi crea l'immagine della noia di un argomento di cui so tutto e la totale mancanza di interesse di vedere qualcosa che conosco ben rappresentato. Sono abbastanza stupito di questo, visto che mi e' sempre piaciuta l' idea di un film sul tennis e penso che la stessa reazione l'avro' per la battaglia dei sessi.

Ma penso giochi molto un riflesso inconscio nel pensiero che la rivalita' Borg-McEnroe, come quella Federer-Nadal, in qualche modo liquidi, riduca il tennis a qualcosa di piu' triviale, mi irrita il fatto che venga rappresentato sullo schermo cio' che e' piu' noto, tra le mille storie possibili.
"La comunita' in storia, quasi sempre, quando e' forte e coesa non desidera niente di piu' che sottomettere le comunita' vicine, ed eventualmente annientarle.

Avatar utente
eddie v.
FooLminato
Messaggi: 12076
Iscritto il: mer dic 02, 2009 11:01 am

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda eddie v. » ven dic 29, 2017 1:39 pm

anch'io volevo vedere questo film al cinema, su proposta di una mia amica
solo che mi ha paccato tipo quattro volte, e alla fine ho rinunziato
vorrà dire che lo guarderò prossimamente
in ogni caso, spero che vinca Borg
Aveva una mente così ristretta che riusciva a guardare dal buco della serratura con tutti e due gli occhi.

Avatar utente
babaoriley
Saggio
Messaggi: 9619
Iscritto il: lun gen 14, 2008 2:55 pm
Località: Milan

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda babaoriley » gio gen 04, 2018 6:51 pm

Nickognito ha scritto:Continuo a sentire l'obbligo di andare ma non ho proprio nessuna voglia, nemmeno leggere buone recensioni mi fa cambiare idea, e' proprio il tema del film che, non so perche', mi crea l'immagine della noia di un argomento di cui so tutto e la totale mancanza di interesse di vedere qualcosa che conosco ben rappresentato. Sono abbastanza stupito di questo, visto che mi e' sempre piaciuta l' idea di un film sul tennis e penso che la stessa reazione l'avro' per la battaglia dei sessi.

Ma penso giochi molto un riflesso inconscio nel pensiero che la rivalita' Borg-McEnroe, come quella Federer-Nadal, in qualche modo liquidi, riduca il tennis a qualcosa di piu' triviale, mi irrita il fatto che venga rappresentato sullo schermo cio' che e' piu' noto, tra le mille storie possibili.


se lo guardi senza preoccuparti dell'argomento che conosci bene e non badi ad eventuali incongruenze lo troverai piacevole.
Io te lo consiglio, ma capisco se non ti piace :)

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 114046
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda Nickognito » sab gen 06, 2018 6:36 pm

Ho visto, invece, Molly's game. Di sport ha proprio poco, perche' la sciatrice ha la carriera subito troncata e il film parla d'altro (peraltro, di un gioco).Film che non valeva molto la pena, non mal fatto, alla fine, ma piu' da perdere un paio d'ore in tv che non da cinema.
"La comunita' in storia, quasi sempre, quando e' forte e coesa non desidera niente di piu' che sottomettere le comunita' vicine, ed eventualmente annientarle.

maxredo
Massimo Carbone
Messaggi: 15096
Iscritto il: sab ott 15, 2005 12:33 am
Località: Milano

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda maxredo » dom mar 18, 2018 7:58 pm

Visto anche io Borg-Mcenroe, per me niente di che, film adatto a chi non sa nulla di tennis.
Descritti troppo come psicopatici i due giocatori, non posso credere che fossero così...Mcenroe così coglione e Borg così irascibile, senza motivo, da giovane...mah.
Visto anche la battaglia dei sessi, l'ho preferito, interessante non conoscendo bene l'episodio...BJK così carina e fragile/introversa da giovane non me l'aspettavo, chissà se anche qui hanno esagerato

Ombra84
Core 'ngrato
Messaggi: 24302
Iscritto il: sab mag 19, 2007 1:30 pm
Località: Anacapri

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda Ombra84 » lun mar 19, 2018 2:26 pm

Io ho visto finalmente Rush. Beh, penso sia la cosa migliore mai fatta da Ron Howard come regista :lol:
Veramente ben confezionato, e belle le scene di gara. Ottimo Bruhl, Hemsworth accettabile( e decisamente più figo del vero Hunt :D ), bene anche Favino.
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.
.

dsdifr ha scritto:Nel primo set della messa lei dichiarerà di voler sposare Istomin, poi piano piano Andreas riguadagnerà' terreno fino al lieto fine.

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 36214
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda fabio86 » lun mar 19, 2018 2:29 pm

Frost/Nixon, su. :wink:

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 114046
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda Nickognito » lun mar 19, 2018 2:29 pm

maxredo ha scritto:BJK così carina


Ma no, non e' esagerato, anche per il film su Berlusconi Brad Pitt sarebbe stato l'attore piu' somigliante.
"La comunita' in storia, quasi sempre, quando e' forte e coesa non desidera niente di piu' che sottomettere le comunita' vicine, ed eventualmente annientarle.

Ombra84
Core 'ngrato
Messaggi: 24302
Iscritto il: sab mag 19, 2007 1:30 pm
Località: Anacapri

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda Ombra84 » lun mar 19, 2018 2:29 pm

fabio86 ha scritto:Frost/Nixon, su. :wink:

Ammetto la mia mancanza nella visione :-?
Ultima modifica di Ombra84 il lun mar 19, 2018 2:30 pm, modificato 1 volta in totale.
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.
.

dsdifr ha scritto:Nel primo set della messa lei dichiarerà di voler sposare Istomin, poi piano piano Andreas riguadagnerà' terreno fino al lieto fine.

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 36214
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda fabio86 » lun mar 19, 2018 2:30 pm

Nickognito ha scritto:
maxredo ha scritto:BJK così carina


Ma no, non e' esagerato, anche per il film su Berlusconi Brad Pitt sarebbe stato l'attore piu' somigliante.


:lol:

Avatar utente
eddie v.
FooLminato
Messaggi: 12076
Iscritto il: mer dic 02, 2009 11:01 am

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda eddie v. » lun mar 19, 2018 11:21 pm

Ombra84 ha scritto:Io ho visto finalmente Rush. Beh, penso sia la cosa migliore mai fatta da Ron Howard come regista :lol:
Veramente ben confezionato, e belle le scene di gara. Ottimo Bruhl, Hemsworth accettabile( e decisamente più figo del vero Hunt :D ), bene anche Favino.

concordo...favino, va beh, dirà quattro battute in tutto :D
Aveva una mente così ristretta che riusciva a guardare dal buco della serratura con tutti e due gli occhi.

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11539
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda uglygeek » dom giu 10, 2018 8:25 pm

Non so se andrebbe compreso tra i film sullo sport, ma "Paterno", con Al Pacino, racconta bene una storia nota, ma interessante soprattutto quando descrive le reazioni dei tifosi della squadra di football di Penn State alle accuse contro il loro manager.
"That Paris exists and anyone could choose to live anywhere else in the world will always be a mystery to me.", Midnight in Paris, Woody Allen

Avatar utente
Nasty
Più decisivo di Borriello
Messaggi: 42242
Iscritto il: lun nov 25, 2002 1:00 am
Località: Foligno, centro del mondo
Contatta:

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda Nasty » dom giu 10, 2018 8:56 pm

uglygeek ha scritto:Non so se andrebbe compreso tra i film sullo sport, ma "Paterno", con Al Pacino, racconta bene una storia nota, ma interessante soprattutto quando descrive le reazioni dei tifosi della squadra di football di Penn State alle accuse contro il loro manager.


Volevo guardarlo oggi.... Quasi quasi più tardi lo metto su.
L'lslanda scalda i cuori dei tifosi di tutto il mondo. Squadra simpatia: 1 punto!

Avatar utente
pocaluce
PocoIlluminato
Messaggi: 11743
Iscritto il: mar dic 18, 2001 1:00 am
Località: Cinecittà, Roma

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda pocaluce » mer giu 27, 2018 11:18 am

grazie ad una ricerca strenua (e i sottotitoli in spagnolo...) sono riuscito a vedere "going vertical" (anche noto come "three seconds"), film russo sulla finale di basket di monaco '72, quella resa famigerata dagli ultimi tre secondi, appunto, rigiocati per tre volte e che definire come la partita di basket più controversa della storia è forse pure poco.
allora, il film è molto godibile, fatto decisamente bene e ovviamente, si prende molte licenze poetiche, tra eventi spostati nel tempo (di sasha belov, che segnò il canestro vincente, ad esempio nessuno sapeva della malattia fino a poco tempo prima della morte, avvenuta nel '78) e altre cose decisamente fabbricate ad arte (un'importante storyline è il tentativo di fuggire all'ovest del lituano paulaskas, di cui francamente non si è mai sentito nulla prima d'ora, e di certo non provò a farlo il giorno prima della finale olimpica) e ovviamente grandi libertà sul basket giocato, tra schiacciate e passaggi acrobatici certo non proprio tipici dell'epoca. gli amerikanski ovviamente ne escono fuori malino, come giocatori sporchi e arroganti, ma ci si passa sopra in quanto sembra più essere una rappresentazione di ciò che la gente pensa di loro che l'effettiva realtà di quello che doug collins, bobby jones e dwight jones erano.
al di là di questo, come dicevo il film si fa guardare volentieri, ci sono spunti veramente ottimi soprattutto per quel che riguarda il team sovietico. ecco, in particolare va sottolineato il sovietico, perché molto ruota attorno al fatto che la squadra fosse in gran parte composta da non russi (il lituano paulaskas, due giorgiani, il bielorusso edeshko, un kazako, etc...) e sulle varie difficoltà che questo portava. altro spunto positivo è il racconto della politica dello sport sovietico, con le ingerenze del governo e il direttorato (si parte subito con la cacciata di gomelskij, ufficialmente per il terzo posto ai mondiali del 70, ufficiosamente si dice perché era anche lui in trattative per espatriare, con "offerte" da israele), l'ossessione di non imbarazzare il governo con le sconfitte, l'onnipresenza del kgb, il finto professionismo con i premi vittoria ridicoli (e il contrabbando degli atleti ogni volta che vanno all'ovest) e i metodi decisamente "arretrati" dell'URSS rispetto al resto del mondo per quanto riguarda la medicina sportiva, le strutture e i metodi di allenamento.
insomma, pur ovviamente raccontando la storia dal punto di vista sovietico, non è un film 100% apologetico, non è un mezzo di propaganda né cerca l'effetto nostalgia a tutti i costi. prese con un granello di sale, anche le scene di gioco non sono male ed il film è tutto sommato positivo.

A lot of people say, "Yeah, I like Dennis Rodman," but they don't really mean that. I'm a big Dennis Rodman fan. I've been a Rodman fan since 1998 when he was in all his controversy, so that's never going to change.

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 50754
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Cinema e Sport: un'analisi e volendo, dei ranking.

Messaggioda tennisfan82 » gio lug 12, 2018 9:29 pm

Su Rai3 stanno facendo Adidas vs Puma :oops:
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome


Torna a “Cinema e dintorni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite