Onora il padre e la madre

Parliamo di cinema
Avatar utente
marco mazzoni
Saggio
Messaggi: 9778
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: prato
Contatta:

Onora il padre e la madre

Messaggioda marco mazzoni » dom mar 16, 2008 1:32 pm

mi attira parecchio...
ieri sera son andato con una bella mezz'ora di anticipo sul'orario nella multisala di FI, RESPINTO.. già pieno.. mizzega... riproverò la prox settimana
"I'm shying from the light, I always loved the night, And now you offer me eternal Darkness"

http://www.marcomazzoni.com
il mio piccolo sito sul tennis
http://www.tennissuldivano.com
Tennis sul divano, il mio primo libro.

Avatar utente
Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 39033
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Messaggioda Johnny Rex » dom mar 16, 2008 6:33 pm

Pessimismo devastante, come in quasi tutto il cinema d'autore americano contemporaneo. Molto (molto) sottotraccia è rinvenibile un filo di speranza.

Buone la parte iniziale e finale (costruite praticamente a specchio) ,troppo lunga (e annacquata) la parte centrale.

Trovata stavolta un po' manieristica,specie nella prima parte,l'interpretazione di Seymour Hoffmann.
"E rivelo qui un dato preoccupante. Mi tocca pensare a balbysauro diverse volte al giorno. Ormai, e' una schiavitu' "

Avatar utente
Edberg74
Massimo Carbone
Messaggi: 16894
Iscritto il: sab giu 17, 2006 2:54 pm
Località: Lisboa

Messaggioda Edberg74 » lun mar 17, 2008 8:35 pm

Buono, decisamente buono. 7+.
Film che non salva nulla, totalmente annichilente e privo della benché minima speranza.
Molto bene Hoffman 2, bene anche Ethan Hawke.
Sidney Lumet ha ancora qualcosa (molto) da dire. Film che per stile, musiche e ritmo sembra arrivato quasi miracolosamente dai Settanta.
Persino più claustrofobico e devastante di Quel pomeriggio di un giorno da cani, che resta - a mio avviso - il capolavoro insuperato di Lumet.
Da vedere, ma è tremendo.

Avatar utente
rob
Saggio
Messaggi: 8638
Iscritto il: lun set 16, 2002 2:00 am
Località: Savona

Messaggioda rob » mar mar 18, 2008 7:27 pm

Leggo con immenso piacere che sul forum ci sono estimatori di Lumet, che a 83 anni suonati ha ancora voglia di fare cinema.
Cercherò di non farmelo scappare.
Quel pomeriggio di un giorno da cani è strepitoso, ma ritengo che rientri in una cerchia di lavori di grande qualità firmati da Lumet come Serpico, La collina del disonore, A prova di errore, L'uomo del banco dei pegni, Il Principe della città, La parola ai giurati. Sono i titoli che mi vengono in mente... :)
"Ciao Roberto, ci vediamo in settimana".

Avatar utente
marco mazzoni
Saggio
Messaggi: 9778
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: prato
Contatta:

Messaggioda marco mazzoni » dom mar 23, 2008 10:29 am

quello che mi fa veramente inkazzzz è che, almeno nel fiorentino, sia COMPLETAMENTE snobbato dalle sale.
nelle multisala l'hanno rifilato in quelle minuscole, coi biglietti che vanno via in 2 min.
e nei cimena minori, cercano di far cassa con la patacca-verdone e ora con Vaporidis...
TRISTEZZA E RABBIA
"I'm shying from the light, I always loved the night, And now you offer me eternal Darkness"

http://www.marcomazzoni.com
il mio piccolo sito sul tennis
http://www.tennissuldivano.com
Tennis sul divano, il mio primo libro.

Avatar utente
rob
Saggio
Messaggi: 8638
Iscritto il: lun set 16, 2002 2:00 am
Località: Savona

Messaggioda rob » dom mar 23, 2008 8:08 pm

Finalmente l'ho visto e posso dire che il vecchio Lumet ci ha consegnato un lavoro di grande spessore. In particolare mi ha colpito la struttura narrativa adottata dal regista illustrando volta a volta punti di vista diversi per illuminarci sulle ragioni del crimine.
Il titolo originale, Before the Devil Knows You're Dead, si riferisce a un detto irlandese che suona: "Cerca di andare in paradiso mezz’ora prima che il diavolo sappia della tua morte": titolo "demoniaco", incombente e terribile, assai più efficace del pur accettabile Onora il padre e la madre.
Interpreti da antologia: Finney, Seymour Hoffman che avevo ammirato in Truman Capote: A Sangue freddo e Ethan Hawke.
"Ciao Roberto, ci vediamo in settimana".

Avatar utente
Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 39033
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Messaggioda Johnny Rex » lun mar 24, 2008 8:43 am

rob ha scritto: Seymour Hoffman che avevo ammirato in Truman Capote: A Sangue freddo.


Una delle più superbe prove attoriali degli ultimi anni.
Straordinario,in quella occasione, anche l'apporto di Roberto Chevalier in sede di doppiaggio.
"E rivelo qui un dato preoccupante. Mi tocca pensare a balbysauro diverse volte al giorno. Ormai, e' una schiavitu' "

Avatar utente
marco mazzoni
Saggio
Messaggi: 9778
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: prato
Contatta:

Messaggioda marco mazzoni » lun mar 24, 2008 9:37 pm

x me è un bellissimo film
visto oggi....duro, crud a tratti crudele
fotografia gelida, buonissime prove recitative, e la regia, con gli eventi per come si incastrano... splendida
mi ha messo a tratti angoscia, mi ha colpito in positivo :D

uno dei film drammatici che più mi hanno toccato ultimamente.

è stato anche un po' snobbato dai media...cosa che a volte non guasta :wink:

e poi, oh,...a me la tomei m'ha sempre intrigato, ed in certe scene era un bel vedere...ma nel film conta pochissimo, è la storia e la sua drammaticità, la totale assenza di speranza che mi ha colpito
"I'm shying from the light, I always loved the night, And now you offer me eternal Darkness"

http://www.marcomazzoni.com
il mio piccolo sito sul tennis
http://www.tennissuldivano.com
Tennis sul divano, il mio primo libro.

Avatar utente
Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 39033
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Messaggioda Johnny Rex » lun mar 24, 2008 10:52 pm

prosegue ,inarrestabile,la distruzione del sogno americano.

Dopo l'amicizia (Mystic River), la patria (nella valle di Elah), la legge (Non è paese per vecchi) non si salva nemmeno la famiglia.

Trovo persino esagerato,questo sconforto che avvolge il cinema d'oltreoceano,olte alla decostruzione vorrei qualcosa di positivo,ogni tanto

SPOILER

Il fatto che Hawke, l'unico dei protagonisti a mostrare veri sentimenti (ad essere capace di dire "ti amo", si salvi, è forse l'unico filo di speranza cui alludevo post fa. Mi piace immaginare che lui e la moglie del fratello ricomincino qualcosa altrove . Altrimenti c'è da spararsi :)

memorabili le sequenze in casa dello spacciatore

FINE SPOILER
"E rivelo qui un dato preoccupante. Mi tocca pensare a balbysauro diverse volte al giorno. Ormai, e' una schiavitu' "

Avatar utente
rob
Saggio
Messaggi: 8638
Iscritto il: lun set 16, 2002 2:00 am
Località: Savona

Messaggioda rob » mar mar 25, 2008 7:24 pm

Johnny Rex ha scritto:prosegue ,inarrestabile,la distruzione del sogno americano.

Dopo l'amicizia (Mystic River), la patria (nella valle di Elah), la legge (Non è paese per vecchi) non si salva nemmeno la famiglia.

Trovo persino esagerato,questo sconforto che avvolge il cinema d'oltreoceano,olte alla decostruzione vorrei qualcosa di positivo,ogni tanto

SPOILER

Il fatto che Hawke, l'unico dei protagonisti a mostrare veri sentimenti (ad essere capace di dire "ti amo", si salvi, è forse l'unico filo di speranza cui alludevo post fa. Mi piace immaginare che lui e la moglie del fratello ricomincino qualcosa altrove . Altrimenti c'è da spararsi :)

memorabili le sequenze in casa dello spacciatore

FINE SPOILER


Analisi interessante, ma credo che anche Seymour Hoffman avesse dei sentimenti, negativi, ma pur sempre tali, basti pensare al colloquio col padre alla veglia funebre. Solo che era odio.
Comunque Lumet descrive una realtà che non è poi tanto diversa nella sua disumanità da Quel pomeriggio di un giorno da cani o da La parola ai giurati. E sono passati cinquant'anni da La parola ai giurati a Onora il padre e la madre.
"Ciao Roberto, ci vediamo in settimana".

Avatar utente
marco mazzoni
Saggio
Messaggi: 9778
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: prato
Contatta:

Messaggioda marco mazzoni » mar mar 25, 2008 10:40 pm

anche a mente fredda, gran bel film

le scene dallo spacciatore sono glaciali, silenziose
anche la tomei, pur in una parte minore, entra nello squallore generale, di una pochezza assoluta

tutta brava gente di facciata, ma poi?
"I'm shying from the light, I always loved the night, And now you offer me eternal Darkness"

http://www.marcomazzoni.com
il mio piccolo sito sul tennis
http://www.tennissuldivano.com
Tennis sul divano, il mio primo libro.

Avatar utente
Mr.Wolf
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 11575
Iscritto il: sab gen 01, 2000 1:00 am
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Mr.Wolf » sab apr 05, 2008 11:34 am

Molto bello ragazzi, finalmente soldi ben spesi al cinema
"La migrazione guidata da un avatar di Sampras è il segno che ogni tanto il bene vince sul male" (Nickognito, 04/08/2015)

Avatar utente
marco mazzoni
Saggio
Messaggi: 9778
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: prato
Contatta:

Messaggioda marco mazzoni » sab apr 05, 2008 4:54 pm

bravo giuseppe :wink:
basta con questi film panettone...
"I'm shying from the light, I always loved the night, And now you offer me eternal Darkness"

http://www.marcomazzoni.com
il mio piccolo sito sul tennis
http://www.tennissuldivano.com
Tennis sul divano, il mio primo libro.

Avatar utente
Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 39033
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Messaggioda Johnny Rex » ven lug 11, 2008 10:08 pm

Rivisto.

Cresciuto nella mia stima rispetto alla visione che ne ebbi al cinema mesi fa, adesso condivido appieno l'opinione di Marco, su piccolo schermo ancora meglio che su grande quelli che mis embravano "tempi morti" ( la lunga sequenza del funerale,per dire) appajono tutti perfettamwente inseriti ed incastonati.
Ne risentono unicamente le immagini della NY viste dalla casa dello Spacciatore (piccolo personaggio incredibilmente riuscito).

Da inserire a pieno titolo tra i primi 5 film stagionali, di questa trista annata cinematografica 2007/2008.
"E rivelo qui un dato preoccupante. Mi tocca pensare a balbysauro diverse volte al giorno. Ormai, e' una schiavitu' "

Avatar utente
Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 39033
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Onora il padre e la madre

Messaggioda Johnny Rex » dom feb 02, 2014 8:48 pm

Con tristezza, giunge notizia della morte,ad appena 47 anni, probabilmente per overdose, di Philip Seymour Hoffmann, fuori discussione uno die migliori attori del primo decennio del secolo ,indimenticabile nel ruolo di Capote ed in quello di questo topic ,così tragicamente simile alle circostanze del suo decesso.

Primo pensiero che ho avuto: nemmeno tutta la bravura del mondo può avere la meglio su una infelicità per tratti costituzionale/fisica, specie nel mondo della bellezza, ed in parte ereditaria.

F.F.
"E rivelo qui un dato preoccupante. Mi tocca pensare a balbysauro diverse volte al giorno. Ormai, e' una schiavitu' "

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 113105
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Onora il padre e la madre

Messaggioda Nickognito » dom feb 02, 2014 8:49 pm

:o :o :o #1#
Gemono come le alci in amore a primavera

Avatar utente
marat77
Massimo Carbone
Messaggi: 27637
Iscritto il: mar gen 16, 2007 1:18 am
Località: Lissone(MI)

Re: Onora il padre e la madre

Messaggioda marat77 » dom feb 02, 2014 9:32 pm

Ci son rimasto di merd #1#

Uno dei miei attori preferiti in assoluto.
E non sapendo dei suoi precedenti per Droga nemmeno immaginavo potesse essere quella la causa.

Tristezza davvero #1#
R.I.P.
2014 - a meta' torneo: "Nole non vincera' mai piu' Wimbledon" (cit.Sottoscritto)


Torna a “Cinema e dintorni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti