Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Libri, canzoni, mostre, musei, concerti, ecc....
Burano
Saggio
Messaggi: 7947
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart.

Messaggioda Burano » mar nov 26, 2019 1:20 pm

Piuttosto parlaci di Bibbiano (scherzo)..parlaci di Demetrio Stratos. Personaggio che mi ha sempre affascinato ma di cui so poco..
Lo voglio rivedere, Fabio

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12917
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart.

Messaggioda chiaky » mar nov 26, 2019 1:31 pm

Monheim ha scritto:Chiaky, Mike Patton lo conosci?
Cantante piuttosto eclettico.

Mondo cane!! :D

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12917
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart.

Messaggioda chiaky » mar nov 26, 2019 1:34 pm

Burano ha scritto:Piuttosto parlaci di Bibbiano (scherzo)..parlaci di Demetrio Stratos. Personaggio che mi ha sempre affascinato ma di cui so poco..

Ehhh tanto ci sarebbe da dire.
Intanto te lo dice lui direttamente con questo video, se hai 45 minuti per ascoltare.


Burano
Saggio
Messaggi: 7947
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart.

Messaggioda Burano » mar nov 26, 2019 1:41 pm

Lo vidi già. Interessantissimo.
Lo voglio rivedere, Fabio

Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 68915
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart.

Messaggioda Pindaro » mer nov 27, 2019 10:04 pm



La metto di qua anche per Chiaky ( che non apprezzerà).
Gruppo folk metal e lei è Aurora, che è tanto bella quanto brava.
( o viceversa).
Gios ha scritto:Fate del bene al mondo, ragazzi, non andate dietro le cazzate: comprate bei libri.


Nickognito ha scritto:Anche perché molte persone vivono una esistenza non grigia, vedono tanti bei posti e tramonti e non sono tutti pessimisti come su mymag

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12917
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart.

Messaggioda chiaky » mer nov 27, 2019 10:18 pm

[quote="Pindaro"]

La metto di qua anche per Chiaky ( che non apprezzerà).
Gruppo folk metal e lei è Aurora, che è tanto bella quanto brava.
( o viceversa).[/quote




Perchè non dovrei apprezzare?
Questa è musica bella con una bella voce.

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12917
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart.

Messaggioda chiaky » ven dic 06, 2019 7:23 pm

Per chi fosse curioso di approcciare la prima della Scala di domani, propongo alcuni ascolti dalla Tosca, titolo scelto per l'occasione.
L'Opera è di Giacomo Puccini su libretto di Giacosa e Illica ed è tratta dal dramma omonimo di Sardou.
Il dramma si svolge a Roma nel 1800. Angelotti console dell'ex Repubblica Romana è fuggito da Castel Sant'Angelo e si rifugia nella chiesa di Sant'Andrea della Valle, dove sua sorella la Marchesa Attavanti ha nascosto degli abiti femminili che gli permetteranno di passare inosservato. La donna è stata ritratta senza saperlo dal pittore Marcio Cavaradossi. Questi si accorge di Angelotti che conosce da tempo il quale gli rivela la propria situazione. Improvvisamente vengono interrotti dall'arrivo di Tosca, che, riconoscendo nel dipinto della Maddalena le fattezze della marchesa, fa una scenata di gelosia a Mario, che a fatica riesce a calmarla e congedarla. Angelotti esce dal suo nascondiglio e riprende il discorso con Mario che lo indirizza nella sua villa. Improvvisamente sopraggiunge Scarpia capo della polizia che sospetta fortemente di Mario. Per trovare Angelotti cerca di coinvolgere Tosca suscitando la sua morbosa gelosia. La donna credendo alle parole di Scarpia giura di trovarli. Scarpia la fa seguire. Mentre a Palazzo Farnese Scarpia stà cenando Spoletta, uno scagnozzo, gli conduce Mario che è stato arrestato. Questi si rifiuta di rivelare dov'è Angelotti e viene condotto in una stanza e torturato. Giunge Tosca che stremata dalle grida di Mario confessa il nascondiglio dell'evaso. Mario indignato che Tosca abbia parlato, cerca di scacciarla. Scarpia lo condanna a morte. Disperata Tosca vuole donarsi a Scarpia se egli acconsentirà di liberare Mario. Scarpia convoca Spoletta e con un cenno di intesa fà credere a Tosca che la fucilazione sarà simulata e i fucili caricati a salve. Mentre stà scrivendo il salvacondotto che li porterà fuori dallo Stato Pontificio, Tosca aggredisce Scarpia e lo pugnala.
All'alba sui bastioni di Castel Sant'Angelo, Mario è pronto a morire. Scrive un'ultima lettera d'amore a Tosca che nel frattempo arriva e spiega di aver ucciso Scarpia. Lo informa della fucilazione simulata e scherzando gli raccomanda di fingere bene la morte. Ma Mario viene fucilato per davvero e Tosca inseguita dai poliziotti, che hanno scoperto la morte di Scarpia,si getta dagli spalti del castello.

L'opera rappresenta un apice della teatralità di Puccini, che si inventa una serie incessante di colpi di scena, volti a stupire e a tenere sempre attento lo spettatore. Musicalmente abbiamo un perfetto mix di melodia, tipicamente Pucciniana, e trovate moderne e avanti coi tempi, come usi del tritono e dissonanze ardite, che ancor più svilupperà in opere successive come Fanciulla del west e Turandot.

La inimitabile Maria Callas in Vissi d'arte (regia di Franco Zeffirelli. Covent Garden 1965)



Placido Domingo in e lucevan le stelle (Tosca nei luoghi e nelle ore. 1992 regia di Patroni Griffi).



Roberto Alagna e Angela Gheorghiu nel finale dell'Opera.


Avatar utente
scooter
Illuminato
Messaggi: 2422
Iscritto il: mar mar 07, 2017 10:01 am

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart.

Messaggioda scooter » ven dic 06, 2019 9:53 pm

No, dai: Alagna no. Alagna di nome e di fatto!


PS: ma delle "nuove" parti che saranno eseguite sai qualcosa? Qualcuno le ha mai eseguite dopo la prima?

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12917
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart.

Messaggioda chiaky » ven dic 06, 2019 10:08 pm

scooter ha scritto:No, dai: Alagna no. Alagna di nome e di fatto!


PS: ma delle "nuove" parti che saranno eseguite sai qualcosa? Qualcuno le ha mai eseguite dopo la prima?


Vabbè, Alagna canta 2 frasi nel video :D

Che io sappia no. Si tratta del solito percorso di Chailly. Può anche essere interessante ma insomma...se Puccini quelle parti le ha tolte ci sarà un motivo..

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 62830
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart.

Messaggioda tennisfan82 » dom dic 08, 2019 10:43 am

La Netrebko ha passato i 15" peggiori della sua vita credo :D

https://www.repubblica.it/le-storie/201 ... 242856349/
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12917
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart.

Messaggioda chiaky » dom dic 08, 2019 12:49 pm

Veramente di errori musicali e parole mancate ve ne sono stati diversi, ieri sera.
Probabile portato dell'emozione di una prima così importante, trasmessa in mondovisione (un'operetta caduta nell'oblio...cit. :D ).
Comunque un grandissimo spettacolo, esempio di come dovrebbe essere una regia moderna. No stravolgimenti, no provocazioni inutili, ma spettacolo elegante con al suo servizio la tecnica moderna, di proiezioni (bellissime), macchine sceniche all'avanguardia, idee geniali, che a Livermore non mancano, e ne fanno uno dei grandi registi di oggi e di domani.
Direzione troppo lenta di Chailly. Prima edizione che ci si poteva anche risparmiare e che Puccini ha, giustamente, aggiustato in seguito presentandoci la Tosca che conosciamo. Netrebko bravissima, a parte questi infortuni. Voce piena, sicura, bella, forse troppo scurita artificiosamente, ma che nulla toglie al settore acuto sempre pieno e svettante. Salsi uno Scarpia credibile, cattivo, eccellente vocalmente, bravissimo scenicamente. Meli un Cavaradossi rotondo e pieno, prodigo di mezzevoci e, anche se non certo paragonabile ai grandi del passato, in una serata molto molto positiva. Bravi tutti i comprimari. Non sempre a piombo l'orchestra. Coro penalizzato dalla ripresa audio. La regia, come detto, veramente emozionante, specie i primi due atti e l'uccisone di Scarpia, resa davvero terribile e veristica da Livermore.
La Scala al suo meglio attuale. Una serata bellissima.

Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 68915
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda Pindaro » dom dic 08, 2019 1:20 pm

chiaky ha scritto:(un'operetta caduta nell'oblio...cit. :D )..

A differenza delle banane attaccate al muro con il nastro adesivo.
Detto questo e pur non essendo un appassionato dell'opera e del teatro, i tanti telespettatori significano che forse sarebbe il caso di mandare in onda più spesso opere di questo genere, concerti, teatro etc. Anche se non sono trasmissioni che ti preparano al mercato del lavoro.
Intanto nei vari tg, della rappresentazione di ieri si parla quasi esclusivamente dell'errore. Manca solo Striscia, con le risate in sottoofndo.
Gios ha scritto:Fate del bene al mondo, ragazzi, non andate dietro le cazzate: comprate bei libri.


Nickognito ha scritto:Anche perché molte persone vivono una esistenza non grigia, vedono tanti bei posti e tramonti e non sono tutti pessimisti come su mymag

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12917
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda chiaky » dom dic 08, 2019 1:30 pm

E' la nostra arte, la nostra musica, la nostra cultura.
I numeri record di ieri sera e i dati sugli spettacoli operistici, ci indicano che l'opera e la classica crescono sempre di più e surclassano il cinema e sostanzialmente le altre forme di spettacolo, questo in Italia. Non ne parliamo poi a livello globale.

https://www.vivoumbria.it/2019/07/11/dati-siae-sugli-spettatori-cinema-sempre-piu-vuoti-continua-la-crisi-del-cinema-bene-il-teatro-vola-la-lirica/

Purtroppo i troll, abituati a vivere in un mondo molto diverso dal reale, e sentendosi molto ggggiovani e all'avanguardia, pensano che disprezzare ogni vera forma artistica sia particolarmente cool.
Poveretti.

Fate largo Matusa, è arrivato Supergiovane:


rob
Saggio
Messaggi: 9073
Iscritto il: lun set 16, 2002 2:00 am
Località: Savona

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda rob » dom dic 08, 2019 7:15 pm

Riflettevo sulla popolarità dell'opera italiana qui e all'estero.
Mi pare, al di là dell'evento legato all'inaugurazione della stagione della Scala, che il suo stato di salute sia complessivamente buono.
Per quanto riguarda la musica classica sinfonica e da camera, mi sembra invece che si tratti di un fenomeno di nicchia, a parte forse alcune piazze (Milano? Roma?).
A Genova della stagione sinfonica del Carlo Felice o dei concerti della GOG, inopinatamente relegati al lunedì sera, credo che interessi minoranze esigue, malgrado i Pollini, Zymerman ecc... e programmi interessanti e vari con repertorio capace di variare dal Barocco alla musica contemporanea.
So davvero poco dell'operetta e del musical, ma non vedo granché nei cartelloni, a parte Corrado Abbati e la Compagnia della Rancia. Ma, ripeto, chi è ben informato saprà fornire i ragguagli del caso.

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12917
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda chiaky » dom dic 08, 2019 7:37 pm

rob ha scritto:Riflettevo sulla popolarità dell'opera italiana qui e all'estero.
Mi pare, al di là dell'evento legato all'inaugurazione della stagione della Scala, che il suo stato di salute sia complessivamente buono.
Per quanto riguarda la musica classica sinfonica e da camera, mi sembra invece che si tratti di un fenomeno di nicchia, a parte forse alcune piazze (Milano? Roma?).
A Genova della stagione sinfonica del Carlo Felice o dei concerti della GOG, inopinatamente relegati al lunedì sera, credo che interessi minoranze esigue, malgrado i Pollini, Zymerman ecc... e programmi interessanti e vari con repertorio capace di variare dal Barocco alla musica contemporanea.
So davvero poco dell'operetta e del musical, ma non vedo granché nei cartelloni, a parte Corrado Abbati e la Compagnia della Rancia. Ma, ripeto, chi è ben informato saprà fornire i ragguagli del caso.

L'opera trascina tutto il settore, ca va sans dire.
E ha numeri decisamente alti e positivi, in tutto il mondo.
La sinfonica necessita del grande nome per interessare. Della serie teatro pieno se c'è Muti, Mehta, Chung, Pappano e pochi altri e teatro semivuoto per qualunque altro direttore, indipendentemente dal titolo proposto.
E' comprensibile. Parliamo di musica solo strumentale di fronte a uno spettacolo che comprende canto, recitazione, scene, costumi, ballo e musica insieme.
L'Operetta non esiste quasi più, in Italia. Vivacchia solo al Verdi di Trieste, parlando di grandi teatri. E' un peccato perchè è bella. Resiste quella tedesca in Germania-Austria, invece. Dove peraltro continua ad andare forte anche il sinfonico.

Avatar utente
balbysauro
Massimo Carbone
Messaggi: 63883
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda balbysauro » dom dic 08, 2019 7:50 pm

il nuovo titolo ricorda pericolosamente "A Beethoven [omissis] preferisco l'insalata, a Vivaldi l'uva passa che mi dà più calorie"

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12917
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda chiaky » dom dic 08, 2019 7:52 pm

balbysauro ha scritto:il nuovo titolo ricorda pericolosamente "A Beethoven [omissis] preferisco l'insalata, a Vivaldi l'uva passa che mi dà più calorie"

Beh, e come dar torto al Maestro Battiato. Tra un piatto di cappelletti e la Sinfonia dei Mille di Mahler è decisamente più essenziale il primo (per il nutrimento dell'anima, invece, il discorso cambia) :D

rob
Saggio
Messaggi: 9073
Iscritto il: lun set 16, 2002 2:00 am
Località: Savona

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda rob » dom dic 08, 2019 8:24 pm

chiaky ha scritto:
rob ha scritto:Riflettevo sulla popolarità dell'opera italiana qui e all'estero.
Mi pare, al di là dell'evento legato all'inaugurazione della stagione della Scala, che il suo stato di salute sia complessivamente buono.
Per quanto riguarda la musica classica sinfonica e da camera, mi sembra invece che si tratti di un fenomeno di nicchia, a parte forse alcune piazze (Milano? Roma?).
A Genova della stagione sinfonica del Carlo Felice o dei concerti della GOG, inopinatamente relegati al lunedì sera, credo che interessi minoranze esigue, malgrado i Pollini, Zymerman ecc... e programmi interessanti e vari con repertorio capace di variare dal Barocco alla musica contemporanea.
So davvero poco dell'operetta e del musical, ma non vedo granché nei cartelloni, a parte Corrado Abbati e la Compagnia della Rancia. Ma, ripeto, chi è ben informato saprà fornire i ragguagli del caso.

L'opera trascina tutto il settore, ca va sans dire.
E ha numeri decisamente alti e positivi, in tutto il mondo.
La sinfonica necessita del grande nome per interessare. Della serie teatro pieno se c'è Muti, Mehta, Chung, Pappano e pochi altri e teatro semivuoto per qualunque altro direttore, indipendentemente dal titolo proposto.
E' comprensibile. Parliamo di musica solo strumentale di fronte a uno spettacolo che comprende canto, recitazione, scene, costumi, ballo e musica insieme.
L'Operetta non esiste quasi più, in Italia. Vivacchia solo al Verdi di Trieste, parlando di grandi teatri. E' un peccato perchè è bella. Resiste quella tedesca in Germania-Austria, invece. Dove peraltro continua ad andare forte anche il sinfonico.


Che il grande nome richiami folle più consistenti è una certezza. Tuttavia, Pollini è sicuramente un grande nome, ma dubito che se in un programma di sala piazza Bartok, Ligeti e Stockhausen e so che li apprezza, il pubblico accorra. Se suona Chopin o Schubert, bè, allora è diverso... Insomma il repertorio conta...
Sull'operetta hai qualche dato? Conosci Corrado Abbati? Mie curiosità ad un addetto ai lavori.

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12917
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda chiaky » dom dic 08, 2019 8:26 pm

rob ha scritto:
chiaky ha scritto:
rob ha scritto:Riflettevo sulla popolarità dell'opera italiana qui e all'estero.
Mi pare, al di là dell'evento legato all'inaugurazione della stagione della Scala, che il suo stato di salute sia complessivamente buono.
Per quanto riguarda la musica classica sinfonica e da camera, mi sembra invece che si tratti di un fenomeno di nicchia, a parte forse alcune piazze (Milano? Roma?).
A Genova della stagione sinfonica del Carlo Felice o dei concerti della GOG, inopinatamente relegati al lunedì sera, credo che interessi minoranze esigue, malgrado i Pollini, Zymerman ecc... e programmi interessanti e vari con repertorio capace di variare dal Barocco alla musica contemporanea.
So davvero poco dell'operetta e del musical, ma non vedo granché nei cartelloni, a parte Corrado Abbati e la Compagnia della Rancia. Ma, ripeto, chi è ben informato saprà fornire i ragguagli del caso.

L'opera trascina tutto il settore, ca va sans dire.
E ha numeri decisamente alti e positivi, in tutto il mondo.
La sinfonica necessita del grande nome per interessare. Della serie teatro pieno se c'è Muti, Mehta, Chung, Pappano e pochi altri e teatro semivuoto per qualunque altro direttore, indipendentemente dal titolo proposto.
E' comprensibile. Parliamo di musica solo strumentale di fronte a uno spettacolo che comprende canto, recitazione, scene, costumi, ballo e musica insieme.
L'Operetta non esiste quasi più, in Italia. Vivacchia solo al Verdi di Trieste, parlando di grandi teatri. E' un peccato perchè è bella. Resiste quella tedesca in Germania-Austria, invece. Dove peraltro continua ad andare forte anche il sinfonico.


Che il grande nome richiami folle più consistenti è una certezza. Tuttavia, Pollini è sicuramente un grande nome, ma dubito che se in un programma di sala piazza Bartok, Ligeti e Stockhausen e so che li apprezza, il pubblico accorra. Se suona Chopin o Schubert, bè, allora è diverso... Insomma il repertorio conta...
Sull'operetta hai qualche dato? Conosci Corrado Abbati? Mie curiosità ad un addetto ai lavori.


Purtroppo non l'ho mai conosciuto. In gioventù ho fatto qualche operetta ma mai con Abbati e in giro per i teatri non ho mai avuto il piacere.
Dati non ne ho, ma magari cerco..


Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 68915
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda Pindaro » lun dic 09, 2019 10:19 am


Se avessero mandato in onda un inquadratura fissa di tre ore su una banana, avrebbero fatto molti più spettatori.
Gios ha scritto:Fate del bene al mondo, ragazzi, non andate dietro le cazzate: comprate bei libri.


Nickognito ha scritto:Anche perché molte persone vivono una esistenza non grigia, vedono tanti bei posti e tramonti e non sono tutti pessimisti come su mymag

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 129114
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda Nickognito » lun dic 09, 2019 11:23 am

chiaky ha scritto:E' comprensibile. Parliamo di musica solo strumentale di fronte a uno spettacolo che comprende canto, recitazione, scene, costumi, ballo e musica insieme.


Sara'. Per me e' incomprensibile :D .

Sarebbe come dire che i Betales dovevan tirare molto meno rispetto a uno spettacolo che, oltre alle canzoni, comprendesse costumi e balli e recitazioni. Oppure che agli Uffizi va meno gente che ha un museo dove la gente balla e suona davanti ai quadri.

Poi certo, oggi spesso fanno piu' soldi i concerti con una coreograifa particolare e magari musica peggiore, ma non e' sempre stato cosi' e non credo sia quello il punto, ma proprio di gusti che son fatti cosi'.

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12917
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda chiaky » lun dic 09, 2019 11:38 am

Nickognito ha scritto:
chiaky ha scritto:E' comprensibile. Parliamo di musica solo strumentale di fronte a uno spettacolo che comprende canto, recitazione, scene, costumi, ballo e musica insieme.


Sara'. Per me e' incomprensibile :D .

Sarebbe come dire che i Betales dovevan tirare molto meno rispetto a uno spettacolo che, oltre alle canzoni, comprendesse costumi e balli e recitazioni. Oppure che agli Uffizi va meno gente che ha un museo dove la gente balla e suona davanti ai quadri.

Poi certo, oggi spesso fanno piu' soldi i concerti con una coreograifa particolare e magari musica peggiore, ma non e' sempre stato cosi' e non credo sia quello il punto, ma proprio di gusti che son fatti cosi'.


E' sempre stato così invece, almeno dall'anno 1600, anno in cui l'Opera vide la luce a Firenze. Subito ottenne un successo strepitoso, dapprima presso le corti nobiliari, e poi con un successo popolare grandissimo. Parliamo di una forma d'arte che le comprende tutte, quindi è la summa di tutte le arti (a quelle dette sopra, aggiungiamoci pure la scenotecnica, la pittura delle scene dipinte, il lavoro delle Accademie d'arte per creare le scene etc...). Capirei il tuo discorso se la musica fosse effettivamente inferiore a quella solo strumentale, ma non essendo così in moltissimi casi, si può ben dire che è comprensibile che il pubblico preferisca seguire una storia e vedere il coinvolgimento di tante arti, tutte al massimo livello, piuttosto che assistere a una musa sola.

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12917
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda chiaky » lun dic 09, 2019 11:43 am

E' come dire:
Preferisco vedere un film, con anche dentro la musica da film e tutto, o ascoltare un concerto con le musiche da film?
C'è chi preferirà, ed è una scelta rispettabilissima, vedere il concerto, ma la massa preferisce il film.
Infatti il rapporto spettatori/appassionati Opera-Sinfonico, almeno da mia esperienza venticinquennale, è di circa 10 a 3,4.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 129114
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda Nickognito » lun dic 09, 2019 12:05 pm

chiaky ha scritto:Parliamo di una forma d'arte che le comprende tutte, quindi è la summa di tutte le arti


A me sembra un'assurdita'. Come se la somma di qualcosa dovesse rendere quel qualcosa piu' bello.

Sarebbe piu' bello un quadro di Van Gogh se avesse ballerine intorno, sarebbe piu' bella una partita di tennis se insieme facessero uno show dei Rolling Stones e un intermezzo calcistico, sarebbe piu' bello Delitto e Castigo musicato, sarebbe piu' buona la pizza con sopra la bistecca?

La complessita' non va mai di pari passo con la qualita'. Sono due fattori del tutto indipendenti.

Semplicemente, alcuni spettacoli sono piu' popolari di altri.

Il Louvre e' il museo piu' popolare anche se non fanno musica e balli, ma solo arte figurativa.
I Pantera, che tu disprezzavi pochi giorni fa, hanno fatto uno dei concerti con maggiori spettatori della storia, mai eguagliato non solo dalla musica sinfonica, ma nemmeno dalla lirica.

Lo show televisivo con piu' spettatori del mondo e' il superbowl di football, e non credo lo sia perche' ci fanno un intermezzo musicale e in quanto summa di arti.

L'opera e' piu' popolare della sinfonica, ma anche i Beatles e Rihanna lo sono.

La popolarita' non ha a che fare con la qualita'. Non ha nemmeno a che fare con la quantita' e ricchezza dei contenuti dello show.

Riguardo a film e colonne sonore, beh, per i concerti di musica da cinema c'e' immensamente piu' gente e che paga molti piu' soldi che per un qualunque film, perche' e' uno show dal vivo mentre l'altro no.

Tu sembri dire: la gente preferisce musica di merda alla classica perche' non ha gusto. E il fatto che preferisca la lirica alla sinfonica dimostra che e' migliore. Lo trovo del tutto incoerente.
Ultima modifica di Nickognito il lun dic 09, 2019 12:09 pm, modificato 1 volta in totale.

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12917
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda chiaky » lun dic 09, 2019 12:08 pm

Ma dai su :D
Sta a vedere che la Tosca o il Lohengrin o il Trovatore non vanno di pari passo tra qualità e popolarità perchè lo dici te, che non li hai nemmeno mai sentiti.
:D

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12917
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda chiaky » lun dic 09, 2019 12:11 pm

L'unica cosa non di qualità qrtistica eccelsa che, a volte, trovi nell'Opera è il libretto (e si..c'è anche la poesia tra le arti coinvolte).
Questo perchè spesso erano poeti di basso livello che si mettevano a scrivere i libretti, ma, talvolta, anche qui siamo ai massimi livelli. I libretti di Boito (importante poeta della scapigliatura) o di D'annunzio (che ha scritto i testi anche di molte "romanze") sono eccezionali. Ad esempio Otello, per fare solo un esempio.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 129114
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda Nickognito » lun dic 09, 2019 12:13 pm

chiaky ha scritto:Ma dai su :D
Sta a vedere che la Tosca o il Lohengrin o il Trovatore non vanno di pari passo tra qualità e popolarità perchè lo dici te, che non li hai nemmeno mai sentiti.
:D


Ma cosa c'entra? Qualita' e popolarita' non sono proporzionali mai in nulla, nel mondo e nella vita. Lo devono essere solo per la musica classica?

Un'opera puo' essere bellissima e molto popolare insieme, certo, ma non e' bellissima in quanto popolare. Il fatto che ci vada piu' gente non significa affatto che sia meglio o piu' completa.

Capisco che per te una sia meglio, come per me l'architettura piace mille volte piu' della scultura e la scultura piu' della pittura per un qualcosa di oggettivo (la prima ti coinvolge a 360 gradi, la seconda tridimensionale, la terza solo bidimensionale.
Ma non mi sognerei mai di dire che l'architettura sia una 'summa' superiore alla pittura oggettivamente per questo, e' solo un mio gusto personale.

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12917
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda chiaky » lun dic 09, 2019 12:16 pm

Nickognito ha scritto:
chiaky ha scritto:Ma dai su :D
Sta a vedere che la Tosca o il Lohengrin o il Trovatore non vanno di pari passo tra qualità e popolarità perchè lo dici te, che non li hai nemmeno mai sentiti.
:D


Ma cosa c'entra? Qualita' e popolarita' non sono proporzionali mai in nulla, nel mondo e nella vita. Lo devono essere solo per la musica classica?

Un'opera puo' essere bellissima e molto popolare insieme, certo, ma non e' bellissima in quanto popolare. Il fatto che ci vada piu' gente non significa affatto che sia meglio o piu' completa.

Capisco che per te una sia meglio, come per me l'architettura piace mille volte piu' della scultura e la scultura piu' della pittura per un qualcosa di oggettivo (la prima ti coinvolge a 360 gradi, la seconda tridimensionale, la terza solo bidimensionale.
Ma non mi sognerei mai di dire che l'architettura sia una 'summa' superiore alla pittura oggettivamente per questo, e' solo un mio gusto personale.


Il problema è che non conosci la materia, quindi non capisco perchè obietti che l'opera non sia musica e spettacolo di qualità.
Lo è, e se uno spettacolo complesso e completo è di qualità artistica al top, è logico che interessi più gente. Per fortuna le masse non seguono solo la De Filippi...ci sono anche rari casi in cui la maggioranza non sceglie Barabba.

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12917
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda chiaky » lun dic 09, 2019 12:18 pm

E cmq non dico che il Trovatore sia meglio delle quattro stagioni. Dico solo che è uno spettacolo più completo e che, obiettivamente, raccoglie molto più pubblico. Il livello della musica è uguale. Solo che in uno c'è solo la musica e nell'altro un insieme di tante cose e arti, tutte al top, che richiama molta più gente. Tutto qua.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 129114
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda Nickognito » lun dic 09, 2019 12:26 pm

chiaky ha scritto:
Il problema è che non conosci la materia, quindi non capisco perchè obietti che l'opera non sia musica e spettacolo di qualità.


Certo che e' di qualita', potresti leggere prima di rispondere, eh, scusa. Ho detto che non e' di qualita' perche' ci va piu' gente a vederla.


Lo è, e se uno spettacolo complesso e completo è di qualità artistica al top, è logico che interessi più gente.

No, non e' logico che uno spettacolo complesso interessi piu' di uno piu' semplice. Interessa piu' il calcio che il pattinaggio artistico, per dire. Interessano piu' i Beatles del balletto, interessa piu' la Gioconda dell'Assedio di Calais. I musical non sono sempre i film che vendono di piu'. E cosi' via.

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12917
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda chiaky » lun dic 09, 2019 12:33 pm

Nickognito ha scritto:
chiaky ha scritto:
Il problema è che non conosci la materia, quindi non capisco perchè obietti che l'opera non sia musica e spettacolo di qualità.


Certo che e' di qualita', potresti leggere prima di rispondere, eh, scusa. Ho detto che non e' di qualita' perche' ci va piu' gente a vederla.


Lo è, e se uno spettacolo complesso e completo è di qualità artistica al top, è logico che interessi più gente.

No, non e' logico che uno spettacolo complesso interessi piu' di uno piu' semplice. Interessa piu' il calcio che il pattinaggio artistico, per dire. Interessano piu' i Beatles del balletto, interessa piu' la Gioconda dell'Assedio di Calais. I musical non sono sempre i film che vendono di piu'. E cosi' via.


Ok, hai ragione.
Mi arrendo.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 129114
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda Nickognito » lun dic 09, 2019 12:35 pm

chiaky ha scritto:E cmq non dico che il Trovatore sia meglio delle quattro stagioni. Dico solo che è uno spettacolo più completo e che, obiettivamente, raccoglie molto più pubblico. Il livello della musica è uguale. Solo che in uno c'è solo la musica e nell'altro un insieme di tante cose e arti, tutte al top, che richiama molta più gente. Tutto qua.


Ripeto, la completezza, o complessita', in nessun aspetto della vita e dell'arte e' di per se' proporzionale alla qualita' o alla popolarita'.
L'opera e' di qualita'? Si. Complessa e completa? Si. Popolare? Si. Ma sono aspetti separati, ci sono arti complesse e belle non popolari, arti semplici e belle popolari, arti semplici e brutte popolari, e cosi' via, c'e' di tutto.

Le cose popolari semplicemente incontrano il gusto della gente. Michelangelo, Verdi, Jennifer Lopez, il calcio, i Metallica, il Louvre, la pizza sono popolari.

Tutti direi piu' popolari di Bach, Petrarca, il tennis con racchette di legno o il pollo alla Marengo.

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12917
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda chiaky » lun dic 09, 2019 1:03 pm

Ho capito Nick, ma l'acqua calda è stata scoperta da tempo. :D
Per una volta che qualità e popolarità vanno a braccetto, accontentiamoci.

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 62830
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda tennisfan82 » lun dic 09, 2019 2:03 pm

Il servizio di Lucci alla prima daaa Scala non può mancare :D

https://www.facebook.com/QuellicheRai/v ... 3/?app=fbl
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

rob
Saggio
Messaggi: 9073
Iscritto il: lun set 16, 2002 2:00 am
Località: Savona

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda rob » lun dic 09, 2019 4:37 pm

chiaky ha scritto:E cmq non dico che il Trovatore sia meglio delle quattro stagioni. Dico solo che è uno spettacolo più completo e che, obiettivamente, raccoglie molto più pubblico. Il livello della musica è uguale. Solo che in uno c'è solo la musica e nell'altro un insieme di tante cose e arti, tutte al top, che richiama molta più gente. Tutto qua.


I musicologi possono darci delle risposte sul cosiddetto livello analizzando e confrontando le partiture.
Però non mi pare molto corretto confrontare sinfonia e opera, ma sinfonia con sinfonia, opera con opera e via discorrendo.
La popolarità dell'opera deriva anzitutto dall'elemento vocale. Il pubblico si appassiona e giudica i cantanti, se al posto dell'Orchestra della Scala, ci fossero stati i Wiener Philarmoniker, nessuno o quasi vi avrebbe fatto caso o se al posto di Chailly ci fosse stato Pekka Salonen a parte gli ovvi riferimenti di natura extramusicale legati all'istituzione e al suo prestigio, il Teatro della Scala e la sua orchestra stabile.
Altro elemento è il libretto, ossia la vicenda mutuata da opere teatrali preesistenti o dalla mitologia classica o da soggetti appositamente scritti per la loro messa in musica, che so Porgy and Bess di Gershwin scritta a metà degli anni Trenta del secolo scorso.
Il pubblico è portato ad identificarsi con le vicende dei protagonisti come se stesse assistendo ad un dramma o una tragedia.
Ogni raffronto con un poema sinfonico di Strauss che magari dura circa 20 minuti o se vuoi anche con la Quinta Sinfonia di Bruckner di circa 70 minuti che richiedono un grado diverso di astrazione è del tutto fuori luogo o anche con una sinfonia di Mahler che ha parti vocali soliste.
Uscendo dalla musica classica, le cose non sono tanto diverse.
Nel jazz, al di fuori dei quei quattro gatti che l'ascoltano, almeno qui in Italia sottoscritto incluso... :) I cantanti jazz sono nettamente più popolari dei trombettisti, sassofonisti, pianisti ecc... con qualche sporadicissima eccezione, che so un Miles Davis o un Dave Brubeck.
Nel rock, almeno per quello che conosco di più, il cantante è spesso il front man, poi certo ci sono stati Jon Lord, Jimmy Page, Keith Emerson, Jimi Hendrix ecc... Ma non vi è dubbio che il pubblico è molto più legato a Jim Morrison che non ai pur bravi Manzarek e Krieger che si sobbarcavano lunghe parti soliste e anche le mattane di Jim sul palco e in studio.
Ultima modifica di rob il lun dic 09, 2019 5:29 pm, modificato 4 volte in totale.

Avatar utente
balbysauro
Massimo Carbone
Messaggi: 63883
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda balbysauro » lun dic 09, 2019 4:40 pm

ma vale anche per la musica pop
i pezzi strumentali sono pochi e considerati quasi sempre secondari
nelle radio, ancora oggi, se c'è un'introduzione musicale in un brano, il DJ ci parla sopra finchè non comincia la parte cantata (cosa che mi fa diventare verde come Hulk)

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 129114
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda Nickognito » lun dic 09, 2019 4:42 pm

Si, mi sembra questo il punto. Il canto e' piu' popolare della musica. Il che non vuol dire che Shakira o Pavarotti siano migliori o piu' completi di Benedetti Michelangeli.

Pindaro
Bibliofilo onnisciente
Messaggi: 68915
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm
Località: Iperuranio

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda Pindaro » lun dic 09, 2019 5:21 pm

balbysauro ha scritto:ma vale anche per la musica pop
i pezzi strumentali sono pochi e considerati quasi sempre secondari

Ch è una grandissima minchiata.
Ma l'ascoltatore medio vuole che il cantato inizi dopo 3 secondi.
Gios ha scritto:Fate del bene al mondo, ragazzi, non andate dietro le cazzate: comprate bei libri.


Nickognito ha scritto:Anche perché molte persone vivono una esistenza non grigia, vedono tanti bei posti e tramonti e non sono tutti pessimisti come su mymag

chiaky
FooLminato
Messaggi: 12917
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Il sangue di maiale è meglio delle palle di Mozart (e le banane sono meglio della Tosca)

Messaggioda chiaky » lun dic 09, 2019 6:36 pm

rob ha scritto:
chiaky ha scritto:E cmq non dico che il Trovatore sia meglio delle quattro stagioni. Dico solo che è uno spettacolo più completo e che, obiettivamente, raccoglie molto più pubblico. Il livello della musica è uguale. Solo che in uno c'è solo la musica e nell'altro un insieme di tante cose e arti, tutte al top, che richiama molta più gente. Tutto qua.


I musicologi possono darci delle risposte sul cosiddetto livello analizzando e confrontando le partiture.
Però non mi pare molto corretto confrontare sinfonia e opera, ma sinfonia con sinfonia, opera con opera e via discorrendo.
La popolarità dell'opera deriva anzitutto dall'elemento vocale. Il pubblico si appassiona e giudica i cantanti, se al posto dell'Orchestra della Scala, ci fossero stati i Wiener Philarmoniker, nessuno o quasi vi avrebbe fatto caso o se al posto di Chailly ci fosse stato Pekka Salonen a parte gli ovvi riferimenti di natura extramusicale legati all'istituzione e al suo prestigio, il Teatro della Scala e la sua orchestra stabile.
Altro elemento è il libretto, ossia la vicenda mutuata da opere teatrali preesistenti o dalla mitologia classica o da soggetti appositamente scritti per la loro messa in musica, che so Porgy and Bess di Gershwin scritta a metà degli anni Trenta del secolo scorso.
Il pubblico è portato ad identificarsi con le vicende dei protagonisti come se stesse assistendo ad un dramma o una tragedia.
Ogni raffronto con un poema sinfonico di Strauss che magari dura circa 20 minuti o se vuoi anche con la Quinta Sinfonia di Bruckner di circa 70 minuti che richiedono un grado diverso di astrazione è del tutto fuori luogo o anche con una sinfonia di Mahler che ha parti vocali soliste.
Uscendo dalla musica classica, le cose non sono tanto diverse.
Nel jazz, al di fuori dei quei quattro gatti che l'ascoltano, almeno qui in Italia sottoscritto incluso... :) I cantanti jazz sono nettamente più popolari dei trombettisti, sassofonisti, pianisti ecc... con qualche sporadicissima eccezione, che so un Miles Davis o un Dave Brubeck.
Nel rock, almeno per quello che conosco di più, il cantante è spesso il front man, poi certo ci sono stati Jon Lord, Jimmy Page, Keith Emerson, Jimi Hendrix ecc... Ma non vi è dubbio che il pubblico è molto più legato a Jim Morrison che non ai pur bravi Manzarek e Krieger che si sobbarcavano lunghe parti soliste e anche le mattane di Jim sul palco e in studio.

Hai ragione su tutta la linea, ma parli con un cantante :D e mi piace vincere :lol:


Torna a “Musica, arte e cultura”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 17 ospiti