Friends

A torto o ragione, la regina dei nostri tempi
Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11950
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Friends

Messaggioda uglygeek » lun apr 16, 2018 5:10 am

Per me la miglior serie comica in assoluto.

Ora tutti gli episodi sono su Netflix, e, sorpresa! a quanto pare non piace affatto ai giovani d'oggi. Troppo poco politically correct... :o :roll: #1#
http://www.heart.co.uk/showbiz/friends- ... s-netflix/
ca se vedesse che non c'era

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 37644
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Friends

Messaggioda fabio86 » lun apr 16, 2018 10:59 am

Non è invecchiata malissimo ma ormai sopporto malvolentieri le comedy con le risate finte in sottofondo.
Quelle si, invecchiate male male e molto anni '90.

Multivac
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 536
Iscritto il: mar ott 27, 2015 10:03 am

Re: Friends

Messaggioda Multivac » lun apr 16, 2018 11:31 am

L'avevo appunto trovata su Netflix e messa come sottofondo del lavoro di impacchettamento regali a Natale. A suo tempo la adoravo, rivedendola devo dire che rimane piacevole, mostra un po' il segno degli anni, ma invecchiata meglio rispetto a molte altre.
Principalmente ha forse tempi un po' più lenti e dialoghi che talvolta oggi sembrano telefonati e già sentiti, ma proprio perchè Friends ha lasciato un'impronta enorme su tutte le sitcom successive (Scrubs, The Big Bang Theory, How I Met Your Mother,...) che negli anni hanno riproposto alcune modalità tipiche della serie.

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11950
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Friends

Messaggioda uglygeek » lun apr 16, 2018 6:33 pm

Certo, sono passati 24 anni (!) dalla prima stagione, il mondo e' cambiato, ma non mi pare sia invecchiata male come serie. E' anche ovvio che le battute oggi suonino gia' sentite :-) Ma qui io certo non sono in giudice neutrale, e' una serie che adoro, ho imparato l'inglese con Friends.

Comunque Friends non aveva risate finte in sottofondo, gli episodi erano girati davanti ad un pubblico che veniva invitato a ridere alle battute (stessa cosa succede nei talk show tipo Jimmy Kimmel o Colbert).

Quello che mi stupisce, ed un po' deprime, non e' che l'umorismo di Friends sia un po' vetusto e non piaccia alle nuove generazioni, perche' ci sta. E' piuttosto che la gente oggi guardi gli episodi con le lenti della politically correctness e si scandalizzi per qualsiasi cosa (Fat Monica, Joey che ci prova con tutte le ragazze, Ross che ha la prima moglie lesbica, ...). E' tutto assurdo, mi sembra che il mondo si sia rincretinito, ma tanto. Io do' la colpa ai social media, che stanno facendo piu' danni della peste.

Comunque il risultato e' che le serie comedy di oggi, tipo The Big Bang Theory, a parte qualche buona idea iniziale sono davvero insipide.
ca se vedesse che non c'era

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 115411
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Friends

Messaggioda Nickognito » lun apr 16, 2018 6:45 pm

Piu' che altro, comunque la si pensi sul politically correct, non si vede perche' una serie tv lo debba essere, anche se si e' a favore.

Se io vado al cinema a vedere un film su un omicida razzista che odia i neri, non e' che allora penso che il regista sia razzista. Questo nemmeno se e' una commedia, o nemmeno se e' una serie tv.

Multivac
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 536
Iscritto il: mar ott 27, 2015 10:03 am

Re: Friends

Messaggioda Multivac » lun apr 16, 2018 6:56 pm

D'accordo su questo con ugly e Nickgnito. Anzi: per un'opera di fiction, da sempre, i personaggi e le situazioni più interessanti sono quelle politicamente scorrette. Ma vale anche nella vita reale eh, mi diverto molto di più con l'amico donnaiolo che con il "bravo ragazzo".
Ovviamente ci vuole la capacità di scindere l'apprezzamento per un personaggio o un'opera con la condivisione delle idee che propone. Ad esempio, io sono ateo, ma adoro C.S. Lewis. Con una boutade da sociologo da divano, mi viene da dire che forse nel mondo attuale della comunicazione, con reality e youtuber, il confine tra realtà e rappresentazione negli occhi dei più giovani è diventato più labile, e rende più difficile questo distacco.

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 37644
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Friends

Messaggioda fabio86 » lun apr 16, 2018 6:58 pm

uglygeek ha scritto:Certo, sono passati 24 anni (!) dalla prima stagione, il mondo e' cambiato, ma non mi pare sia invecchiata male come serie. E' anche ovvio che le battute oggi suonino gia' sentite :-) Ma qui io certo non sono in giudice neutrale, e' una serie che adoro, ho imparato l'inglese con Friends.

Comunque Friends non aveva risate finte in sottofondo, gli episodi erano girati davanti ad un pubblico che veniva invitato a ridere alle battute (stessa cosa succede nei talk show tipo Jimmy Kimmel o Colbert).

Quello che mi stupisce, ed un po' deprime, non e' che l'umorismo di Friends sia un po' vetusto e non piaccia alle nuove generazioni, perche' ci sta. E' piuttosto che la gente oggi guardi gli episodi con le lenti della politically correctness e si scandalizzi per qualsiasi cosa (Fat Monica, Joey che ci prova con tutte le ragazze, Ross che ha la prima moglie lesbica, ...). E' tutto assurdo, mi sembra che il mondo si sia rincretinito, ma tanto. Io do' la colpa ai social media, che stanno facendo piu' danni della peste.

Comunque il risultato e' che le serie comedy di oggi, tipo The Big Bang Theory, a parte qualche buona idea iniziale sono davvero insipide.


Pure io l'ho adorata, così come Scrubs (le prime tre-quattro stagioni almeno).
Con risate finte intendo proprio lo schema, che sia pubblico dal vivo o preregistrate.
All'epoca Scrubs sembrò rivoluzionario proprio perchè non c'erano. :D
Oggi le comedy mainstream mi sembrano tutte uguali, sono d'accordo. Magari qualcuna si distacca, tipo The Big Bang Theory, ma ormai alla lunga mi annoiano tutte.
Bisogna cercare qualcosa di un po' meno commerciale (Tipo Curb your enthusiasm o simili...).

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 37644
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Friends

Messaggioda fabio86 » lun apr 16, 2018 6:59 pm

Multivac ha scritto:D'accordo su questo con ugly e Nickgnito. Anzi: per un'opera di fiction, da sempre, i personaggi e le situazioni più interessanti sono quelle politicamente scorrette. Ma vale anche nella vita reale eh, mi diverto molto di più con l'amico donnaiolo che con il "bravo ragazzo".
Ovviamente ci vuole la capacità di scindere l'apprezzamento per un personaggio o un'opera con la condivisione delle idee che propone. Ad esempio, io sono ateo, ma adoro C.S. Lewis. Con una boutade da sociologo da divano, mi viene da dire che forse nel mondo attuale della comunicazione, con reality e youtuber, il confine tra realtà e rappresentazione negli occhi dei più giovani è diventato più labile, e rende più difficile questo distacco.


Eric Cartman è forse uno dei personaggi di finzione televisivi più interessanti di tutti i tempi, infatti. :) (lasciando perdere che tutta la serie South park sia un capolavoro, anche se pure lì le ultime sembrano calare un po'...)
Ultima modifica di fabio86 il lun apr 16, 2018 6:59 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
pocaluce
PocoIlluminato
Messaggi: 11788
Iscritto il: mar dic 18, 2001 1:00 am
Località: Cinecittà, Roma

Re: Friends

Messaggioda pocaluce » lun apr 16, 2018 6:59 pm

bah, per me è una serie abbastanza invecchiata male, che vive più sull'onda della "nostalmagia" di chi ci è cresciuto che sull'effettivo valore della serie stessa, che a voler esser cattivi è un crossover ben riuscito tra una sit com ed una soap, con un calo drastico dopo le prime 4 stagioni.
sulla questione PC, d'accordo con nick, ma la questione mi sembra comunque minoritaria e francamente non mi sembra che manchino sit-com corrosive ed originali in america ("the league" direi che è un esempio lampante, "brooklyn 99" un filo meno ma giocava parecchio sull'ironia dell'estremo PC, "modern family" idem)...
A lot of people say, "Yeah, I like Dennis Rodman," but they don't really mean that. I'm a big Dennis Rodman fan. I've been a Rodman fan since 1998 when he was in all his controversy, so that's never going to change.

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 37644
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Friends

Messaggioda fabio86 » lun apr 16, 2018 7:01 pm

D'altronde anche Friends è figlia di Cheers, Seinfeld etc...
Ogni serie di questo tipo è tipicamente connotata dal periodo storico.

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11950
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Friends

Messaggioda uglygeek » lun apr 16, 2018 7:03 pm

Multivac ha scritto:Con una boutade da sociologo da divano, mi viene da dire che forse nel mondo attuale della comunicazione, con reality e youtuber, il confine tra realtà e rappresentazione negli occhi dei più giovani è diventato più labile, e rende più difficile questo distacco.

Questa mi sembra un'analisi molto interessante!
ca se vedesse che non c'era

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 37644
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Friends

Messaggioda fabio86 » lun apr 16, 2018 7:05 pm

Poi ogni volta che penso alle comedy anni '90 ormai mi viene in mente Bojack Horseman. ( :oops: :oops: :oops: :oops: )

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11950
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Friends

Messaggioda uglygeek » lun apr 16, 2018 7:08 pm

pocaluce ha scritto:bah, per me è una serie abbastanza invecchiata male, che vive più sull'onda della "nostalmagia" di chi ci è cresciuto che sull'effettivo valore della serie stessa, che a voler esser cattivi è un crossover ben riuscito tra una sit com ed una soap, con un calo drastico dopo le prime 4 stagioni.
sulla questione PC, d'accordo con nick, ma la questione mi sembra comunque minoritaria e francamente non mi sembra che manchino sit-com corrosive ed originali in america ("the league" direi che è un esempio lampante, "brooklyn 99" un filo meno ma giocava parecchio sull'ironia dell'estremo PC, "modern family" idem)...

Guarda che la questione PC e' davvero problematica, oggi. Ad esempio l'ultima vittima sono stati i Simpsons, serie trentennale (ed inguardabile da almeno 15 anni): si sono accorti oggi che il personaggio dell'indiano Apu e' stereotipato, ed apriti cielo. Richieste di mea culpa e scuse sui sociali, I Simpsons che si scusano davvero nell'ultima puntata, scuse non sufficienti e non accettate... e' una follia.

Poi io non ho mai visto modern family, ma non e' il prototipo della PC proponendo famiglie nucleari, allargate e omosessuali?
ca se vedesse che non c'era

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 37644
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Friends

Messaggioda fabio86 » lun apr 16, 2018 7:17 pm

In pratica questo topic è un pretesto per parlare di pc. #100#

Seriamente, credo che Friends sia invecchiata principalmente per altri motivi, che non il pc. Abbastanza d'accordo con pocaluce. Era proprio un altro modo di fare televisione, come Lost e prima ancora X-files sembrano quasi ridicole rispetto a un odierno Westworld, Game of Thrones o qualsiasi serie di punta Netflix (che tra l'altro tutto mi sembrano, tranne che pc a tutti i costi).

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11950
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Friends

Messaggioda uglygeek » lun apr 16, 2018 7:20 pm

fabio86 ha scritto:In pratica questo topic è un pretesto per parlare di pc. #100#


Si' il punto di partenza erano stati gli articoli che avevo letto sul fatto che Friends venisse considerata troppo offensiva dai "giovani d'oggi". Ma credo che in Italia non arrivino gli eccessi di PC a cui si e' giunti nel mondo anglosassone oggi.

Era proprio un altro modo di fare televisione...


Ma tecnicamente Friends non e' molto diversa da una sit-com di oggi tipo Big Bang Theory.
ca se vedesse che non c'era

Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 13318
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade
Contatta:

Re: Friends

Messaggioda Gios » lun apr 16, 2018 8:19 pm

Ogni tanto mi capita di guardare se non qualche episodio, qualche spezzone lungo di Friends (il quiz con Monica che scommette l'appartamento "che lavoro fa Chandler?", l'abbronzatura a spruzzo di Ross, altro), li trovo ancora godibili.

Penso che un certo tipo di comedy non sia cambiata poi tanto nel tempo: i meccanismi alla base di Cheers e Seinfeld sono gli stessi in Friends e sono i medesimi in The Big Bang Theory e How I met you mother: forse varia qualcosa nei ritmi e nel montaggio, ma non così tanto da dire che ci sia uno scarto vero e proprio. Diverso il discorso con comedy con impianto differente (The Office, Parks and Recreation, Arrested Development tra i mockumentary, oppure The Good Place, Brooklyn 99 e Unbreakable Kimmy Schmidt) che verosimilmente sono una evoluzione (strutturale, poi sulla qualità dipende dalla sceneggiatura) di quei meccanismi.
Nickognito ha scritto:Gios e' una brava persona.

Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 13318
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade
Contatta:

Re: Friends

Messaggioda Gios » lun apr 16, 2018 8:28 pm

Ovviamente l'assenza della risata finta (la laugh track) segna il passo, secondo me: non solo cambiano i tempi della battuta e quindi la recitazione, ma per forza di cose deve cambiare anche il modo di girare e di porsi nei confronti della comicità, alla lunga: ci si allontana dal teatro e ci si avvicina di più al cinema.
Nickognito ha scritto:Gios e' una brava persona.

Villo
Cecchi Nato
Messaggi: 11894
Iscritto il: dom dic 30, 2007 12:03 am
Località: Bari

Re: Friends

Messaggioda Villo » lun apr 16, 2018 10:35 pm

Gios ha scritto:Penso che un certo tipo di comedy non sia cambiata poi tanto nel tempo: i meccanismi alla base di Cheers e Seinfeld sono gli stessi in Friends e sono i medesimi in The Big Bang Theory e How I met you mother: forse varia qualcosa nei ritmi e nel montaggio, ma non così tanto da dire che ci sia uno scarto vero e proprio. Diverso il discorso con comedy con impianto differente (The Office, Parks and Recreation, Arrested Development tra i mockumentary, oppure The Good Place, Brooklyn 99 e Unbreakable Kimmy Schmidt) che verosimilmente sono una evoluzione (strutturale, poi sulla qualità dipende dalla sceneggiatura) di quei meccanismi.


Evoluzione da me graditissima. Le prime sono lontanissime dalla mia sensibilità mentre adoro i mockumentary.
Provate a guardare ora un episodio di TBBT o HIMYM, sembrano serie preistoriche se paragonate a "Master of None" e "Baskets", ma anche rispetto a "Love" o "Please Like Me". Eppure piacciono ancora tanto. Secondo me se fanno una nuova serie tipo himym o Friends fa successo senza problemi. I mockumentary rimarranno sempre una nicchia, vedi "Atlanta" che è praticamente un capolavoro ma non la conosce nessuno e la guardano solo gli afroamericani. Ai giovani piacciono le tre coppie al bar.

Per i drama è diverso; tutti conoscono "Breaking Bad", "True Detective" e "Westworld".

Avatar utente
pocaluce
PocoIlluminato
Messaggi: 11788
Iscritto il: mar dic 18, 2001 1:00 am
Località: Cinecittà, Roma

Re: Friends

Messaggioda pocaluce » lun apr 16, 2018 10:55 pm

vero, dimenticavo "atlanta", grandissimo gioiello, probabilmente la miglior cosa uscita negli ultimi anni lato comedy.
A lot of people say, "Yeah, I like Dennis Rodman," but they don't really mean that. I'm a big Dennis Rodman fan. I've been a Rodman fan since 1998 when he was in all his controversy, so that's never going to change.

Avatar utente
Mr Moonlight
Illuminato
Messaggi: 3586
Iscritto il: sab ago 23, 2008 10:29 pm
Località: Tuscany

Re: Friends

Messaggioda Mr Moonlight » mar apr 17, 2018 7:54 am

Sarà che son cresciuto con Happy Days, ma preferisco di gran lunga sitcom tipo TBBT o addirittura "La vita secocndo Jim "alle serie piene di mostriciattoli e improbabili trame. Adesso mi guardo Mom, Modern Family e New Girl e mi butto via dalle risate.
Voi siete giovani, ma un giorno vi accorgerete che avrete un bisogno estremo di sorridere. Lo stesso vale per il cinema. De gustibus, eh!!

Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 13318
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade
Contatta:

Re: Friends

Messaggioda Gios » mar apr 17, 2018 9:06 am

È l'attitudine ad essere differente, nelle serie con le risate: in sostanza è un contesto teatrale (set nella quasi totalità interni, pubblico).

Al di là del gusto (lecito) di preferenza per l'uno o l'altro tipo di comedy, ovviamente poi tutto ricade sulla capacità degli sceneggiatori. Ci sono episodi piuttosto ingenui nella scrittura di Seinfeld o Will & Grace che hanno battute fulminanti e difficilmente dimenticabili, e molte sequenze sofisticate di Masters of None che non lasciano traccia.

Sul politicamente corretto (che mi ripugna, ovviamente, mi disgusta profondamente, tra #metoo, LGBT e via dicendo) devo dire che in verità applicato alla comicità non mi dispiace: obbliga a trovare nuove vie per fare ridere, più delicate, meno caustiche, più bonarie, forse.
Nickognito ha scritto:Gios e' una brava persona.

Avatar utente
Nasty
Più decisivo di Borriello
Messaggi: 42455
Iscritto il: lun nov 25, 2002 1:00 am
Località: Foligno, centro del mondo
Contatta:

Re: Friends

Messaggioda Nasty » mar apr 17, 2018 10:53 am

Non guardo Lost da un bel po' di tempo ma non posso immaginare che dimostri così clamorosamente gli anni. Non posso pensarlo, mi sembra improbabile almeno, devo dare uno sguardo.

Diverso il discorso dei Simpson, ovviamente, se mi imbatto anche in una puntata moderna rimango turbato da quanto sia inutile, senza senso, non vedo il perchè continuare ad andare in onda.

South Park, oggi, è nella mia classifica personale, nel complesso, in posizione migliore rispetto ai Simpson, a fine anni 90 ( per quanto amasso Cartman e compari ) non lo avrei mai pensato.
L'lslanda scalda i cuori dei tifosi di tutto il mondo. Squadra simpatia: 1 punto!

Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 13318
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade
Contatta:

Re: Friends

Messaggioda Gios » mar apr 17, 2018 11:39 am

Complessivamente (senza entrare nel merito, o non ne usciamo vivi) Lost non è invecchiato affatto male, ed anzi sarebbe oggi ancora del tutto credibile.

Ma io credo tutto si possa fare riferimento ad un contesto più ampio, quello dell'arte e dell'artigianato, in cui le opere si possono distinguere in quelle che, indipentemente dall'epoca e (parzialmente) indipendentemente dallo stato di eccellenza tecnica del mezzo utilizzato, hanno qualcosa da dire, e quelle che invece col tempo perdono vigore.

Ho sempre trovato South Park molto sgradevole.
Nickognito ha scritto:Gios e' una brava persona.

Villo
Cecchi Nato
Messaggi: 11894
Iscritto il: dom dic 30, 2007 12:03 am
Località: Bari

Re: Friends

Messaggioda Villo » mar apr 17, 2018 1:19 pm

Mr Moonlight ha scritto:Sarà che son cresciuto con Happy Days, ma preferisco di gran lunga sitcom tipo TBBT o addirittura "La vita secocndo Jim "alle serie piene di mostriciattoli e improbabili trame. Adesso mi guardo Mom, Modern Family e New Girl e mi butto via dalle risate.
Voi siete giovani, ma un giorno vi accorgerete che avrete un bisogno estremo di sorridere. Lo stesso vale per il cinema. De gustibus, eh!!


Arrested Development è la mia comedy preferita e si ride ogni due secondi. :oops:

Curb Your Enthusiasm non ha mai momenti drama(forse anche perché Larry non sa proprio recitare), mi fa sempre sbellicare(nona stagione però un po' così).

Lost mi sembra invecchiato davvero male, ho provato a rivedere un episodio: si nota troppo che andava in onda su un canale in chiaro(Abc).

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11950
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Friends

Messaggioda uglygeek » mar apr 17, 2018 3:20 pm

Nasty ha scritto:South Park, oggi, è nella mia classifica personale, nel complesso, in posizione migliore rispetto ai Simpson, a fine anni 90 ( per quanto amasso Cartman e compari ) non lo avrei mai pensato.

Un cartone animato che con una sola, immensa puntata https://en.wikipedia.org/wiki/Trapped_i ... South_Park) mette fine ad una intera religione e alla carriera di Tom Cruise non puo' che essere meraviglioso. :D
ca se vedesse che non c'era

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 37644
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Friends

Messaggioda fabio86 » mar apr 17, 2018 3:35 pm

Non mi sembra che Tom Cruise abbia finito di lavorare da allora.
Per il resto sono d'accordo, episodio spettacolare (i titoli di coda con tutti John e Jane Doe :D ).

Ecco loro non son proprio PC. :)

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11950
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Friends

Messaggioda uglygeek » mar apr 17, 2018 3:42 pm

fabio86 ha scritto:Non mi sembra che Tom Cruise abbia finito di lavorare da allora.
Per il resto sono d'accordo, episodio spettacolare (i titoli di coda con tutti John e Jane Doe :D ).

Ecco loro non son proprio PC. :)

Beh non e' stato piu' lo stesso, comunque, ormai e' considerato un mezzo matto, mezzo scemo.
E no, loro riescono a non essere PC proprio prendendo di mira l'ideologia PC (PC Principal :-)). Non so quanto a lungo potranno farlo, immagino che presto verranno processati anche loro via social media.
ca se vedesse che non c'era

Avatar utente
pocaluce
PocoIlluminato
Messaggi: 11788
Iscritto il: mar dic 18, 2001 1:00 am
Località: Cinecittà, Roma

Re: Friends

Messaggioda pocaluce » mar apr 17, 2018 5:26 pm

beh che cruise fosse mezzo matto (in relazione a scientology, ma anche alla presunta omosessualità "maaaaa! tom cruise won't come out of the closet!" :D) si sapeva già prima dell'episodio di south park, anzi direi che l'episodio in questione riesce benissimo proprio per quello (e per un clamoroso r.kelly), così come è ottima anche la parodia di mel gibson in altri episodi, direi a mio avviso anzi una delle migliori parodie di personaggi famosi viste su south park, anche se la palma per me va alla versione satanica di mickey mouse. :D
A lot of people say, "Yeah, I like Dennis Rodman," but they don't really mean that. I'm a big Dennis Rodman fan. I've been a Rodman fan since 1998 when he was in all his controversy, so that's never going to change.

Avatar utente
pocaluce
PocoIlluminato
Messaggi: 11788
Iscritto il: mar dic 18, 2001 1:00 am
Località: Cinecittà, Roma

Re: Friends

Messaggioda pocaluce » mar apr 17, 2018 5:30 pm

poi sui processi via social media, probabilmente ora è anche il trend del momento, però a me sembra che la percezione sia onestamente ingigantita: programmi non PC continuano tranquillamente ad essere messi in onda (e con parecchio successo), le reazioni agli articoli sono mediamente negative e portano giustamente in risalto le diverse sensibilità delle varie epoche: ho letto che alcune repliche vanno in onda con un disclaimer che dice a grandi linee "alcune cose mostrate in questo programma possono risultare non PC oggi, ma riflettono le vedute dell'epoca e abbiamo scelto di non censurarle o modificarle perché è giusto così". che è un po' l'equivalente forbito di "non rompete il cazzo"... :D
A lot of people say, "Yeah, I like Dennis Rodman," but they don't really mean that. I'm a big Dennis Rodman fan. I've been a Rodman fan since 1998 when he was in all his controversy, so that's never going to change.

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11950
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Friends

Messaggioda uglygeek » mar apr 17, 2018 5:33 pm

pocaluce ha scritto:beh che cruise fosse mezzo matto (in relazione a scientology, ma anche alla presunta omosessualità "maaaaa! tom cruise won't come out of the closet!" :D) si sapeva già prima dell'episodio di south park, anzi direi che l'episodio in questione riesce benissimo proprio per quello (e per un clamoroso r.kelly), così come è ottima anche la parodia di mel gibson in altri episodi, direi a mio avviso anzi una delle migliori parodie di personaggi famosi viste su south park, anche se la palma per me va alla versione satanica di mickey mouse. :D

Ma a parte Cruise, e' proprio Scientology che e' uscita devastata da questo episodio. Ci sono persone che erano in Scientology da anni e erano saliti anche di livello nell'organizzazione e che ancora non sapevano che la loro religione si basava sull'assurda storia di fantascienza di Xenu.
Alla domanda "Ma che davvero...?" non hanno ricevuto risposte plausibili e hanno lasciato. :-)
ca se vedesse che non c'era

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11950
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Friends

Messaggioda uglygeek » mar apr 17, 2018 5:51 pm

pocaluce ha scritto:poi sui processi via social media, probabilmente ora è anche il trend del momento, però a me sembra che la percezione sia onestamente ingigantita: programmi non PC continuano tranquillamente ad essere messi in onda (e con parecchio successo), le reazioni agli articoli sono mediamente negative e portano giustamente in risalto le diverse sensibilità delle varie epoche: ho letto che alcune repliche vanno in onda con un disclaimer che dice a grandi linee "alcune cose mostrate in questo programma possono risultare non PC oggi, ma riflettono le vedute dell'epoca e abbiamo scelto di non censurarle o modificarle perché è giusto così". che è un po' l'equivalente forbito di "non rompete il cazzo"... :D

Quelli che mettono il disclaimer sono i cartoni animati della Warner Bros, credo. #1#

No, tu la fai facile perche' vivi in Italia, dove il PC non fa presa e persino Dolce e Gabbana non sono PC rispetto al movimento LGBT (!)
Negli Stati Uniti e' diverso, nei social media il modo migliore per esistere ed apparire e' scandalizzarsi per qualcosa, e lo scandalo poi esige in colpevole, una riparazione, una pena da espiare. Non basta scusarsi, chi e' stato colpevole anche in passato di offese alla mentalita' corrente deve solo sparire. Di solito l'unica condanna accettabile e' la morte professionale del colpevole.

Si critica lo stereotipo del personaggio Apu dei Simpsons non per dire "Li' siete stati un po' scarsi, eh... luogo comune, umorismo facile, poca fantasia..." ma per dire "Apu e' offensivo verso gli indiani quindi I Simpsons non dovrebbero piu' andare in onda, soprattutto le puntate vecchie, e chissenefrega se trent'anni fa non ci si faceva caso, anzi e' anche peggio".

Siti d'informazione come l'Huffington Post, che hanno milioni di lettori, pubblicano giornalmente articoli di estremismo PC chiedendo la testa oggi dei Simpsons ieri di Woody Allen, domani di Friends, ecc. Chi critica questo atteggiamento viene subito accusato di razzismo o di mancanza di sensibilita'.
Ti faccio un esempio: un personaggio chiaramente liberal come Jimmy Kimmel, molto amato a sinistra per le sue battaglie a favore di Obamacare e contro la diffusione di armi, quando ha presentato gli Oscar 2017 e' stato attentissimo a quello che diceva. Eppure e' bastato in gioco di parole sul nome di una persona di origine asiatica per dar fuoco alle polveri perfino contro di lui. (https://www.nytimes.com/2017/02/26/movi ... rists.html) Sembra che la gente guardi la TV con un quaderno in mano e si segni tutto.
ca se vedesse che non c'era

Avatar utente
Mr Moonlight
Illuminato
Messaggi: 3586
Iscritto il: sab ago 23, 2008 10:29 pm
Località: Tuscany

Re: Friends

Messaggioda Mr Moonlight » mar apr 17, 2018 8:07 pm

pocaluce ha scritto:poi sui processi via social media, probabilmente ora è anche il trend del momento, però a me sembra che la percezione sia onestamente ingigantita: programmi non PC continuano tranquillamente ad essere messi in onda (e con parecchio successo), le reazioni agli articoli sono mediamente negative e portano giustamente in risalto le diverse sensibilità delle varie epoche: ho letto che alcune repliche vanno in onda con un disclaimer che dice a grandi linee "alcune cose mostrate in questo programma possono risultare non PC oggi, ma riflettono le vedute dell'epoca e abbiamo scelto di non censurarle o modificarle perché è giusto così". che è un po' l'equivalente forbito di "non rompete il cazzo"... :D

Ma che vor dì PC?? :D

Avatar utente
Mr Moonlight
Illuminato
Messaggi: 3586
Iscritto il: sab ago 23, 2008 10:29 pm
Località: Tuscany

Re: Friends

Messaggioda Mr Moonlight » mar apr 17, 2018 8:12 pm

Politicaly Correct? :) Pc, APu, Lgbt, pc, psi unteregghe più

Avatar utente
eddie v.
FooLminato
Messaggi: 12446
Iscritto il: mer dic 02, 2009 11:01 am

Re: Friends

Messaggioda eddie v. » mar apr 17, 2018 9:44 pm

Friends l'ho adorata, specialmente le prime 5-6 stagioni
e adoravo ancora di più jennifer ariston...
Aveva una mente così ristretta che riusciva a guardare dal buco della serratura con tutti e due gli occhi.

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 11950
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Friends

Messaggioda uglygeek » mar apr 17, 2018 10:49 pm

eddie v. ha scritto:e adoravo ancora di più jennifer ariston...

idem :oops:
ca se vedesse che non c'era

Avatar utente
Nasty
Più decisivo di Borriello
Messaggi: 42455
Iscritto il: lun nov 25, 2002 1:00 am
Località: Foligno, centro del mondo
Contatta:

Re: Friends

Messaggioda Nasty » mer apr 18, 2018 12:24 pm

uglygeek ha scritto:
eddie v. ha scritto:e adoravo ancora di più jennifer ariston...

idem :oops:



Preferivo di gran lunga Brad Pitt
L'lslanda scalda i cuori dei tifosi di tutto il mondo. Squadra simpatia: 1 punto!

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 115411
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Friends

Messaggioda Nickognito » mer apr 18, 2018 12:52 pm

Nasty ha scritto:
uglygeek ha scritto:
eddie v. ha scritto:e adoravo ancora di più jennifer ariston...

idem :oops:



Preferivo di gran lunga Courtney Cox

Avatar utente
paoolino
FooLminato
Messaggi: 11538
Iscritto il: gio set 12, 2002 2:00 am
Località: Sleepin' in Wonderland
Contatta:

Re: Friends

Messaggioda paoolino » mer apr 18, 2018 1:13 pm

uglygeek ha scritto:
pocaluce ha scritto:poi sui processi via social media, probabilmente ora è anche il trend del momento, però a me sembra che la percezione sia onestamente ingigantita: programmi non PC continuano tranquillamente ad essere messi in onda (e con parecchio successo), le reazioni agli articoli sono mediamente negative e portano giustamente in risalto le diverse sensibilità delle varie epoche: ho letto che alcune repliche vanno in onda con un disclaimer che dice a grandi linee "alcune cose mostrate in questo programma possono risultare non PC oggi, ma riflettono le vedute dell'epoca e abbiamo scelto di non censurarle o modificarle perché è giusto così". che è un po' l'equivalente forbito di "non rompete il cazzo"... :D

Quelli che mettono il disclaimer sono i cartoni animati della Warner Bros, credo. #1#

No, tu la fai facile perche' vivi in Italia, dove il PC non fa presa e persino Dolce e Gabbana non sono PC rispetto al movimento LGBT (!)
Negli Stati Uniti e' diverso, nei social media il modo migliore per esistere ed apparire e' scandalizzarsi per qualcosa, e lo scandalo poi esige in colpevole, una riparazione, una pena da espiare. Non basta scusarsi, chi e' stato colpevole anche in passato di offese alla mentalita' corrente deve solo sparire. Di solito l'unica condanna accettabile e' la morte professionale del colpevole.

Si critica lo stereotipo del personaggio Apu dei Simpsons non per dire "Li' siete stati un po' scarsi, eh... luogo comune, umorismo facile, poca fantasia..." ma per dire "Apu e' offensivo verso gli indiani quindi I Simpsons non dovrebbero piu' andare in onda, soprattutto le puntate vecchie, e chissenefrega se trent'anni fa non ci si faceva caso, anzi e' anche peggio".

Siti d'informazione come l'Huffington Post, che hanno milioni di lettori, pubblicano giornalmente articoli di estremismo PC chiedendo la testa oggi dei Simpsons ieri di Woody Allen, domani di Friends, ecc. Chi critica questo atteggiamento viene subito accusato di razzismo o di mancanza di sensibilita'.
Ti faccio un esempio: un personaggio chiaramente liberal come Jimmy Kimmel, molto amato a sinistra per le sue battaglie a favore di Obamacare e contro la diffusione di armi, quando ha presentato gli Oscar 2017 e' stato attentissimo a quello che diceva. Eppure e' bastato in gioco di parole sul nome di una persona di origine asiatica per dar fuoco alle polveri perfino contro di lui. (https://www.nytimes.com/2017/02/26/movi ... rists.html) Sembra che la gente guardi la TV con un quaderno in mano e si segni tutto.


Sono in parte d'accordo con pocaluce, quando dice che la cosa sia forse ingigantita rispetto al reale impatto complessivo; sono in parte d'accordo con uglygeek quando dice che la strada sembra già segnata, visto che negli ambienti "intellettuali" (giornali importanti, università) si sta diffondendo questo approccio censorio.

Pensate la puntata di Seinfeld del ristorante cinese...
Razzismo puro!

Comunque sul tema Polically Correct già ho detto qunado è uscito il video contro i Simpson per Apu:

Ci si focalizza sul testo e si ignora completamente il contesto: narrativo, culturale, sociale e storico in cui una battuta, una gag, un personaggio, e le parole sono inseriti .

Il rischio che questi commenti, per quanto minoritari, poi abbiano un peso e un'influenza sugli sviluppi delle serie o delle opere e su come saranno sviluppate o prodotte altre serie in futuro va preso in considerazione, non banalizzato.

Come, appunto, vorrei che non venisse banalizzato il problema a mio avviso più grande che causa tutto ciò: l'incapacità sempre più diffusa delle persone di analizzare e giudicare insieme testo e contesto. E' lo stesso meccanismo che per altre strade porta alla diffusione delle fake-news.

Un video come quello su Apu, citato da fonti autorevoli (perché New Yorker, Guardian, Times negli ambienti intellettuali di chi scrive e lavora nello spettacolo lo sono) che per di più ne condividono le conclusioni e le accuse, mi spaventa e mi preoccupa.
"C’è gente che magari sa scrivere, scrive e pubblica sui forum quello che scrive, ma non sa assolutamente leggere..."
(paoolino parafrasando Sciascia)

Avatar utente
eddie v.
FooLminato
Messaggi: 12446
Iscritto il: mer dic 02, 2009 11:01 am

Re: Friends

Messaggioda eddie v. » mer apr 18, 2018 8:32 pm

Nasty ha scritto:
uglygeek ha scritto:
eddie v. ha scritto:e adoravo ancora di più jennifer ariston...

idem :oops:



Preferivo di gran lunga Brad Pitt

Chi è Brad Pitt?
Aveva una mente così ristretta che riusciva a guardare dal buco della serratura con tutti e due gli occhi.


Torna a “Televisione”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti