Segnalazioni seriali

A torto o ragione, la regina dei nostri tempi
Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 13495
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade
Contatta:

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Gios » mar lug 17, 2018 5:55 pm

Gios ha scritto:Ho visto le prime due stagione di Peaky Blinders: il tutto è un già-visto, ma non è una cosa così in grave.

Mentre l'ascesa della prima stagione mi è sembrata ordinata, e coerente, e il villain Sam Neil abbastanza ben tratteggiato (ma forse il giudizio sulla stagione è dovuto alla massiccia presenza di Grace, che è un gioiello, con quel naso greco), la seconda stagione mi è sembrata più scadente, per due motivi:
- non c'era bisogno di fare precipitare nell'abiezione Sam Neil. Già si fa il tifo per i Peaky Blinders, e renderlo più disgustoso rende solo più sgradevole la visione, senza aggiungere nulla all'impatto della sua fine. Quando gli eroi sono i criminali, forse la strada migliore è fare quello che accade con Breaking Bad, dove Hank (che è l'antagonista) si comporta in maniera decente.
- gli avvicendamenti a Londra mi sono sembrati poco credibili: sembra che l'occupazione di locali e corse sia una specie di monopoli in cui, semplicemnte, occupando una casella si scaccia che l'aveva occupato fino a quel momento.

Anche la motivazione che giustifica la stagione (al di là di quella di sfondo: l'ambizione), ovvero il furto delle armi nella prima, e l'omicidio per conto di Churchill, è più fiacca per la seconda stagione, e meno interessante, forse. Inoltre, nella seconda stagione, è incomprensibile il personaggio di May Carleton, che non va da nessuna parte, alla fine.

Questo fino al season finale, che è un grandissimo episodio, con un grande finale.


Ho visto la terza stagione. Il fine (la rapina) stacca forse un po' troppo da quello che dovrebbe essere la mission degli Shelby (diventare puliti, che rimane sullo sfondo). Il lato russo mi è sembrato un po' troppo macchiettistico e, come accade con Sam Neil, non c'è bisogno della degradazione per creare inimicizia nei confronti del villain: si poteva comunicare la loro follia in modo più sottile ed efficaci.

Ma ci sono alcuni sviluppi ottimi, ed un momento straordinario:
1. Paradossalmente l'affrancamento di Arthur è molto migliore quando si distacca dall'influenza della moglie (la trattativa tra la moglie di Arthur e Thomas è forse la scena peggiore di tutta la serie), in quanto si emancipa superando Thomas non in rettitudine, ma in buon senso (da fratello maggiore).
2. Il finale è anche in questo caso molto molto riuscito, nell'ultima scena corale.
3. Il momento straordinario è il dialogo tra Alfie Solomons (non credo sia casuale che il nome raddoppi due grandi re, uno anglosassone ovvero Alfredo, ed uno biblico, ovvero Salomone: entrambi noti per profondità di saggezza. Alfredo in inglese significa in effetti proprio qualcosa del genere) e Thomas, quando questo si rende conto di essere stato (di nuovo) tradito da Alfie. Tutto il merito di questo momento va alla sceneggiatura ed a Tom Hardy.

Spero nella quarta stagione proprio Alfie abbia più spazio, perché mi pare sia, di gran lunga, il personaggio meglio riuscito di tutta la serie.
Nickognito ha scritto:Gios e' una brava persona.

Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 13495
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade
Contatta:

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Gios » gio lug 19, 2018 9:00 am

Gios ha scritto:
Gios ha scritto:Ho visto le prime due stagione di Peaky Blinders: il tutto è un già-visto, ma non è una cosa così in grave.

Mentre l'ascesa della prima stagione mi è sembrata ordinata, e coerente, e il villain Sam Neil abbastanza ben tratteggiato (ma forse il giudizio sulla stagione è dovuto alla massiccia presenza di Grace, che è un gioiello, con quel naso greco), la seconda stagione mi è sembrata più scadente, per due motivi:
- non c'era bisogno di fare precipitare nell'abiezione Sam Neil. Già si fa il tifo per i Peaky Blinders, e renderlo più disgustoso rende solo più sgradevole la visione, senza aggiungere nulla all'impatto della sua fine. Quando gli eroi sono i criminali, forse la strada migliore è fare quello che accade con Breaking Bad, dove Hank (che è l'antagonista) si comporta in maniera decente.
- gli avvicendamenti a Londra mi sono sembrati poco credibili: sembra che l'occupazione di locali e corse sia una specie di monopoli in cui, semplicemnte, occupando una casella si scaccia che l'aveva occupato fino a quel momento.

Anche la motivazione che giustifica la stagione (al di là di quella di sfondo: l'ambizione), ovvero il furto delle armi nella prima, e l'omicidio per conto di Churchill, è più fiacca per la seconda stagione, e meno interessante, forse. Inoltre, nella seconda stagione, è incomprensibile il personaggio di May Carleton, che non va da nessuna parte, alla fine.

Questo fino al season finale, che è un grandissimo episodio, con un grande finale.


Ho visto la terza stagione. Il fine (la rapina) stacca forse un po' troppo da quello che dovrebbe essere la mission degli Shelby (diventare puliti, che rimane sullo sfondo). Il lato russo mi è sembrato un po' troppo macchiettistico e, come accade con Sam Neil, non c'è bisogno della degradazione per creare inimicizia nei confronti del villain: si poteva comunicare la loro follia in modo più sottile ed efficaci.

Ma ci sono alcuni sviluppi ottimi, ed un momento straordinario:
1. Paradossalmente l'affrancamento di Arthur è molto migliore quando si distacca dall'influenza della moglie (la trattativa tra la moglie di Arthur e Thomas è forse la scena peggiore di tutta la serie), in quanto si emancipa superando Thomas non in rettitudine, ma in buon senso (da fratello maggiore).
2. Il finale è anche in questo caso molto molto riuscito, nell'ultima scena corale.
3. Il momento straordinario è il dialogo tra Alfie Solomons (non credo sia casuale che il nome raddoppi due grandi re, uno anglosassone ovvero Alfredo, ed uno biblico, ovvero Salomone: entrambi noti per profondità di saggezza. Alfredo in inglese significa in effetti proprio qualcosa del genere) e Thomas, quando questo si rende conto di essere stato (di nuovo) tradito da Alfie. Tutto il merito di questo momento va alla sceneggiatura ed a Tom Hardy.

Spero nella quarta stagione proprio Alfie abbia più spazio, perché mi pare sia, di gran lunga, il personaggio meglio riuscito di tutta la serie.



Finita la quarta stagione: è sostanzialmente un à rebours, perché se gli eventi sono ovviamente cronologici, concettualmente si porrebbe tra la prima e la seconda stagione, con gli Shelby ancora non plutocrati, ma chiusi nel recinto di Small Heath (che è l'ambiente più congegnale alla narrazione): probabilmente il reset dei due personaggi che più nel tempo si erano diversificati (che non vuol dire necessariamente evoluti: Polly la mistica e Arthur il fattore) è troppo repentino (per Polly il tempo di una chiacchierata con Ada), ma ne guadagnano tutti.

È interessante la scalata nel potere politico di Thomas, che probabilmente permette gli spunti più ispirati.

In sé la quarta stagione è abbastanza inverosimile, sia nella struttura, sia nella gestione dei villain (Adrian Brody troppo caricaturale, con quel nasone dolente), ma sempre godibile.

Forse il personaggio secondario migliore è Lizzie: il suo rapporto con Thomas è credibile, molto graduale e sfumato, in questo suo attaccamento/dipendenza che però non è priva di tratto e personalità, la sua gelosia non celata, e la sostanziale indifferenza affettuosa di Thomas.
Nickognito ha scritto:Gios e' una brava persona.

Avatar utente
Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 41038
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Johnny Rex » gio lug 19, 2018 10:14 pm

Lizzie variabile che potrebbe crearne di problemi, al caro Thomas :)
Serie che comunque si vede portare il marchio di Steven Knight (Taboo) .
Esagerata la parte dei Russi ,ed anche forzarmi l'abiezione di Sam Neill (che a conti fatti poteva benisismo sparire alla fine della prima stagione). Averne, però, di serie così.

F.F.
"E rivelo qui un dato preoccupante. Mi tocca pensare a balbysauro diverse volte al giorno. Ormai, e' una schiavitu' "

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 12483
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda uglygeek » dom set 02, 2018 4:38 pm

Non e' proprio una serie, e' piu' un docu-reality, ma se vi capita vi consiglio di vedere "Being Serena".
E' appunto un reality/documentario HBO in 5 puntate sulla vita di Serena Williams che parte dall'Australian Open 2017, quello di quando scopri' di essere incinta. Racconta della gravidanza, del matrimonio, del successivo ritorno nel circuito WTA e si conclude con il Roland Garros 2018.

E' interessante perche' la serie era sicuramente nata come celebrazione, probabilmente immaginando che Serena dopo la gravidanza sarebbe presto tornata a vincere. E invece quasi niente va come previsto: la gravidanza ha complicazioni, la bimba rischia di morire, devono fare un taglio cesareo d'emergenza, poi la madre rischia di morire per un coagulo di sangue nel polmone, poi gli anticoagulanti le causano emorragie.
Poi quando torna ad allenarsi fa molta fatica a perdere peso, a tornare in forma. Non vuole smettere di allattare la figlia anche se e' del tutto controindicato per un'atleta. Quindi il ritorno nel circuito con una serie di sconfitte, e persino il coach Mouratoglou (almeno nel film) si permette di fare la voce grossa per spronarla. Insomma, alla fine si sono trovati a riprendere una serie di vicende problematiche e quasi una crisi esistenziale.

Comunque la Williams viene fuori come una persona piuttosto interessante, che tra l'altro parla un ottimo francese, cosa piu' che insolita per un americano. Con l'infanzia che ha avuto, immagino che sulla sua vita faranno prima o poi un bel film.
Avere 50 anni e' come quando hai tre settimane di ferie e ne hai gia' passate due, te ne rimane una... ma danno pioggia. [F. De Luigi]

Avatar utente
Super-Fabio
FooLminato
Messaggi: 13663
Iscritto il: gio ago 11, 2005 10:28 pm

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Super-Fabio » sab set 15, 2018 1:19 pm

https://www.italiansubs.net/

Ammetto che negli ultimi anni neanche utilizzavo più il sito come una volta, dato che riesco a seguire anche senza subs o con i subs in ENG che sono ovviamente disponibili più rapidamente.

Ma se sono arrivato al punto di poter seguire una serie senz subs o con i subs in ENG è anche merito loro. Ricordo ancora quando scoprii Itasa e il mondo dei subs non riuscendo ad aspettare la seconda stagione in italiano di Prison Break nel 2007 :oops:

:cry:

Avatar utente
Nasty
Più decisivo di Borriello
Messaggi: 42935
Iscritto il: lun nov 25, 2002 1:00 am
Località: Foligno, centro del mondo
Contatta:

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Nasty » sab set 15, 2018 9:45 pm

Super-Fabio ha scritto:https://www.italiansubs.net/



:cry:


Ad occhio erano illegali anche prima, o si poteva?
Sempre tifato per Mark Lenders.

Avatar utente
Super-Fabio
FooLminato
Messaggi: 13663
Iscritto il: gio ago 11, 2005 10:28 pm

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Super-Fabio » dom set 16, 2018 3:12 am

Non ne ho veramente idea, anche se negli anni devo dire che mi sempre sembrati molto sicuri della loro posizione. Infatti non è mai stato un sito "nascosto", ma uno che partecipava ad eventi, ha vinto awards, collaborava con Netflix, che il suo apice l'ha raggiunto 9/10 anni fa, quando veramente aveva un traffico incredibile e sulla piazza c'erano quasi solamente loro. Negli ultimi anni le serie tradotte erano diminuite notevolmente, il traffico anche, i siti di fansubbing si sono moltiplicati, le piattaforme anche ecc ecc...

Evidentemente ora qualcosa è cambiato, o qualcuno per qualche motivo si è impegnato a farli chiudere. Non ne ho idea.

Ma per me il fatto di garantire un ottimo servizio a costo zero (e senza scopri di lucro, comunque) è proprio l'ultima cosa per la quale ringrazierei Italiansubs. Anzi frega proprio zero, come detto non usufruivo neanche più del loro servizio.

Perchè l'unica cosa certa è che almeno in Italia hanno rivoluzionato il modo di fruire le serie TV e non solo. Quanti hanno scoperto che il prodotto in lingua originale è un altro mondo rispetto al doppiaggio, ad esempio? Ma questo è il minimo.

Se negli ultimi anni sulle varie piattaforme sono arrivate le serie a una settimana dalla messa in onda negli USA, in contemporanea, addirittura in diretta (finale di Lost) è merito loro.

Così come è vero che è grazie al fansubbing se nell'ultimo decennio le serie tv hanno raggiunto l'apice del loro successo. Non a caso infatti in Italia arriva quasi di tutto ormai.

Infine l'aspetto più importante, anche perchè l'ho vissuto in prima persona. E' anche merito loro se in Italia c'è una (piccola ma importante) percentuale minore di gente che ignora la lingua inglese. O addirittura di gente come il sottoscritto, che ha scoperto questo "mondo" e tramite esso si è appassionata alla lingua inglese, l'ha studiata, l'ha appresa, l'ha perfezionata e ora può usufruire di queste conoscenze per un futuro migliore anche a livello professionale.

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 39504
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda fabio86 » dom set 16, 2018 11:18 am

Subsfactory è ancora attivo, mi sembra.
Nonostante una minore varietà di serie, spesso ha offerto sottotitoli anche migliori, rispetto a itasa.

Villo
Cecchi Nato
Messaggi: 11991
Iscritto il: dom dic 30, 2007 12:03 am
Località: Bari

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Villo » dom set 16, 2018 9:35 pm

Super-Fabio ha scritto:Non ne ho veramente idea, anche se negli anni devo dire che mi sempre sembrati molto sicuri della loro posizione. Infatti non è mai stato un sito "nascosto", ma uno che partecipava ad eventi, ha vinto awards, collaborava con Netflix, che il suo apice l'ha raggiunto 9/10 anni fa, quando veramente aveva un traffico incredibile e sulla piazza c'erano quasi solamente loro. Negli ultimi anni le serie tradotte erano diminuite notevolmente, il traffico anche, i siti di fansubbing si sono moltiplicati, le piattaforme anche ecc ecc...

Evidentemente ora qualcosa è cambiato, o qualcuno per qualche motivo si è impegnato a farli chiudere. Non ne ho idea.

Ma per me il fatto di garantire un ottimo servizio a costo zero (e senza scopri di lucro, comunque) è proprio l'ultima cosa per la quale ringrazierei Italiansubs. Anzi frega proprio zero, come detto non usufruivo neanche più del loro servizio.

Perchè l'unica cosa certa è che almeno in Italia hanno rivoluzionato il modo di fruire le serie TV e non solo. Quanti hanno scoperto che il prodotto in lingua originale è un altro mondo rispetto al doppiaggio, ad esempio? Ma questo è il minimo.

Se negli ultimi anni sulle varie piattaforme sono arrivate le serie a una settimana dalla messa in onda negli USA, in contemporanea, addirittura in diretta (finale di Lost) è merito loro.

Così come è vero che è grazie al fansubbing se nell'ultimo decennio le serie tv hanno raggiunto l'apice del loro successo. Non a caso infatti in Italia arriva quasi di tutto ormai.

Infine l'aspetto più importante, anche perchè l'ho vissuto in prima persona. E' anche merito loro se in Italia c'è una (piccola ma importante) percentuale minore di gente che ignora la lingua inglese. O addirittura di gente come il sottoscritto, che ha scoperto questo "mondo" e tramite esso si è appassionata alla lingua inglese, l'ha studiata, l'ha appresa, l'ha perfezionata e ora può usufruire di queste conoscenze per un futuro migliore anche a livello professionale.


Serie bella di nicchia: tradotta in 4-10 giorni.
Serie trash del cazzo: tradotta in mezza giornata.

Grandi eh, per carità.

C'è Subspedia ancora, anche se ormai non vedo più nulla. Le serie hanno avuto un picco nel 2008-2015, ora mi sembrano in netto calo.
Ho provato a vedere Sharp Objects, un vero cagatone. C'è Amy Adams che beve in una macchina per tutta la durata di tutti gli episodi.

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 39504
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda fabio86 » dom set 16, 2018 9:45 pm

Sai che anch'io sono in un periodo di rigetto quasi totale?
Sarà un po' di stanchezza e mancanza di voglia nel dedicarvi tanto tempo, sarà quello che dici tu (e JR), cioè l'assenza di serie veramente coinvolgenti ultimamente.
Boh...

A proposito, c'è il topic apposito ma visto che ci sono: è tornato True Detective. Fra poco la terza stagione con Maershala Ali come protagonista.
Speriamo sia altrettanto valida rispetto alla prima (anche la bistrattatissima seconda non mi era dispiaciuta, seppur un po' troppo cervellotica nella scrittura).

Villo
Cecchi Nato
Messaggi: 11991
Iscritto il: dom dic 30, 2007 12:03 am
Località: Bari

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Villo » dom set 16, 2018 9:55 pm

fabio86 ha scritto:Sai che anch'io sono in un periodo di rigetto quasi totale?
Sarà un po' di stanchezza e mancanza di voglia nel dedicarvi tanto tempo, sarà quello che dici tu (e JR), cioè l'assenza di serie veramente coinvolgenti ultimamente.
Boh...

A proposito, c'è il topic apposito ma visto che ci sono: è tornato True Detective. Fra poco la terza stagione con Maershala Ali come protagonista.
Speriamo sia altrettanto valida rispetto alla prima (anche la bistrattatissima seconda non mi era dispiaciuta, seppur un po' troppo cervellotica nella scrittura).


Sarà anche che stiamo invecchiando. Fascia 16-29 serie tv, fascia 30-39: cinema d'autore, over 40: solo Bela Tarr.

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 12483
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda uglygeek » dom set 16, 2018 10:59 pm

fabio86 ha scritto:Sai che anch'io sono in un periodo di rigetto quasi totale?

idem...
Avere 50 anni e' come quando hai tre settimane di ferie e ne hai gia' passate due, te ne rimane una... ma danno pioggia. [F. De Luigi]

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 12483
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda uglygeek » dom set 16, 2018 11:01 pm

Super-Fabio ha scritto:Infine l'aspetto più importante, anche perchè l'ho vissuto in prima persona. E' anche merito loro se in Italia c'è una (piccola ma importante) percentuale minore di gente che ignora la lingua inglese. O addirittura di gente come il sottoscritto, che ha scoperto questo "mondo" e tramite esso si è appassionata alla lingua inglese, l'ha studiata, l'ha appresa, l'ha perfezionata e ora può usufruire di queste conoscenze per un futuro migliore anche a livello professionale.

Ho imparato anch'io l'inglese cosi', negli anni '90, con le serie di Friends di cui non si trovavano allora i sottotitoli ma proprio gli script in lingua originale... Nostalgia... :oops:
Avere 50 anni e' come quando hai tre settimane di ferie e ne hai gia' passate due, te ne rimane una... ma danno pioggia. [F. De Luigi]

Avatar utente
Super-Fabio
FooLminato
Messaggi: 13663
Iscritto il: gio ago 11, 2005 10:28 pm

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Super-Fabio » dom set 16, 2018 11:24 pm

Villo ha scritto:C'è Subspedia ancora, anche se ormai non vedo più nulla. Le serie hanno avuto un picco nel 2008-2015, ora mi sembrano in netto calo.


Infatti mi riferivo proprio a quel periodo.

Anche io ormai vedo pochissimo. Di serie che mi portano quella sensazione di attesa per l'episodio successivo ZERO. Ora non so se è colpa mia o colpa delle serie...

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 39504
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda fabio86 » lun set 17, 2018 12:02 am

Villo ha scritto:
fabio86 ha scritto:Sai che anch'io sono in un periodo di rigetto quasi totale?
Sarà un po' di stanchezza e mancanza di voglia nel dedicarvi tanto tempo, sarà quello che dici tu (e JR), cioè l'assenza di serie veramente coinvolgenti ultimamente.
Boh...

A proposito, c'è il topic apposito ma visto che ci sono: è tornato True Detective. Fra poco la terza stagione con Maershala Ali come protagonista.
Speriamo sia altrettanto valida rispetto alla prima (anche la bistrattatissima seconda non mi era dispiaciuta, seppur un po' troppo cervellotica nella scrittura).


Sarà anche che stiamo invecchiando. Fascia 16-29 serie tv, fascia 30-39: cinema d'autore, over 40: solo Bela Tarr.


Eh, non lo volevo dire. #1#

Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 13495
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade
Contatta:

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Gios » lun set 17, 2018 9:02 am

Villo ha scritto:
Super-Fabio ha scritto:Non ne ho veramente idea, anche se negli anni devo dire che mi sempre sembrati molto sicuri della loro posizione. Infatti non è mai stato un sito "nascosto", ma uno che partecipava ad eventi, ha vinto awards, collaborava con Netflix, che il suo apice l'ha raggiunto 9/10 anni fa, quando veramente aveva un traffico incredibile e sulla piazza c'erano quasi solamente loro. Negli ultimi anni le serie tradotte erano diminuite notevolmente, il traffico anche, i siti di fansubbing si sono moltiplicati, le piattaforme anche ecc ecc...

Evidentemente ora qualcosa è cambiato, o qualcuno per qualche motivo si è impegnato a farli chiudere. Non ne ho idea.

Ma per me il fatto di garantire un ottimo servizio a costo zero (e senza scopri di lucro, comunque) è proprio l'ultima cosa per la quale ringrazierei Italiansubs. Anzi frega proprio zero, come detto non usufruivo neanche più del loro servizio.

Perchè l'unica cosa certa è che almeno in Italia hanno rivoluzionato il modo di fruire le serie TV e non solo. Quanti hanno scoperto che il prodotto in lingua originale è un altro mondo rispetto al doppiaggio, ad esempio? Ma questo è il minimo.

Se negli ultimi anni sulle varie piattaforme sono arrivate le serie a una settimana dalla messa in onda negli USA, in contemporanea, addirittura in diretta (finale di Lost) è merito loro.

Così come è vero che è grazie al fansubbing se nell'ultimo decennio le serie tv hanno raggiunto l'apice del loro successo. Non a caso infatti in Italia arriva quasi di tutto ormai.

Infine l'aspetto più importante, anche perchè l'ho vissuto in prima persona. E' anche merito loro se in Italia c'è una (piccola ma importante) percentuale minore di gente che ignora la lingua inglese. O addirittura di gente come il sottoscritto, che ha scoperto questo "mondo" e tramite esso si è appassionata alla lingua inglese, l'ha studiata, l'ha appresa, l'ha perfezionata e ora può usufruire di queste conoscenze per un futuro migliore anche a livello professionale.


Serie bella di nicchia: tradotta in 4-10 giorni.
Serie trash del cazzo: tradotta in mezza giornata.

Grandi eh, per carità.

C'è Subspedia ancora, anche se ormai non vedo più nulla. Le serie hanno avuto un picco nel 2008-2015, ora mi sembrano in netto calo.
Ho provato a vedere Sharp Objects, un vero cagatone. C'è Amy Adams che beve in una macchina per tutta la durata di tutti gli episodi.


Italiansubs ha fatto un grande servizio per molti anni (sia per quanto riguarda l'effettiva traduzione dei sottotitoli, sia a livello di community). Ultimamente era venuto un po' meno il fuoco sacro, questo perché sono arrivati Netflix, Amazon Prime, e anche SKY si è aggiornata: e forse anche perché (ma questa è una dinamica che ipotizzo, non ne ho conoscenza) alcuni dei membri storici e forti potrebbero essere, nel frattempo, cresciuti.

Ricordo con piacere e divertimenti le lunghe discussioni sul forum a parlare di Lost, di Leftovers, della prima stagione di Walking Dead, di Fargo: spesso con gente competente e di buon senso.

Non sare tanto convinto sulla diminuzione di qualità delle serie tv: in quest'ultimo periodo sto guardando Ozark (il cui più grosso difetto è quella cazzo di tonalità fredda della fotografia che ha rotto i coglioni subito dopo Mystic River) e, molto bene, anche, The First, con Sean Penn. Dal 2015 ad oggi sono usciti Westworld, The Crown, Mr. Robot, Big Little Lies, Twin Peaks, The Expanse, Better Call Saul, The Handmaid's Tale oltre ad ottimi prodotti di entertainment come Stranger Things, Glow, A Serie of Unfortunate Events, Sense 8, The OA, Dirk Gently's ecc. E, l'ho già scritto, sono sicuro la prima stagione di Westworld sia, dal punto di vista gnoseologico :D, una delle riflessioni più interessanti ed avvincenti che io abbia mai visto e letto.

Sharp Objects è davvero noioso: c'è qualcosa di adolescenziale, secondo me, in un protagonista marcatamento tormentato (precoce vanteria di tristezza, direbbe il maestro Vittorio Sermonti). Si vuole ricreare quell'atmosfera malata della prima stagione di True Detective, ma il risultato è mediocre.
Nickognito ha scritto:Gios e' una brava persona.

Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 13495
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade
Contatta:

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Gios » lun set 17, 2018 9:18 am

fabio86 ha scritto:
Villo ha scritto:
fabio86 ha scritto:Sai che anch'io sono in un periodo di rigetto quasi totale?
Sarà un po' di stanchezza e mancanza di voglia nel dedicarvi tanto tempo, sarà quello che dici tu (e JR), cioè l'assenza di serie veramente coinvolgenti ultimamente.
Boh...

A proposito, c'è il topic apposito ma visto che ci sono: è tornato True Detective. Fra poco la terza stagione con Maershala Ali come protagonista.
Speriamo sia altrettanto valida rispetto alla prima (anche la bistrattatissima seconda non mi era dispiaciuta, seppur un po' troppo cervellotica nella scrittura).


Sarà anche che stiamo invecchiando. Fascia 16-29 serie tv, fascia 30-39: cinema d'autore, over 40: solo Bela Tarr.


Eh, non lo volevo dire. #1#


Ma dai, ragazzi, dai. Una buona storia è una buona storia, indipendentemente dall'età e dal mezzo.
Chiaro uno può avere meno tempo, trovarsi la morosa o altro :D
Nickognito ha scritto:Gios e' una brava persona.

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 39504
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda fabio86 » lun set 17, 2018 12:27 pm

Westworld l'unica e ultima serie che ho seguito completamente negli ultimi mesi.

Discorso età: secondo me influisce ma non solo. È una serie di fattori.

Avatar utente
balbysauro
Massimo Carbone
Messaggi: 55950
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda balbysauro » lun set 17, 2018 12:44 pm

ah, ecco perchè ne riesco a seguire solo una ogni 3-4 anni #1#
Anni fa suonavo in una cover band dei Placebo. Ci chiamavamo Omeopatia.

Avatar utente
Ombra84
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 25463
Iscritto il: sab mag 19, 2007 1:30 pm
Località: Anacapri

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Ombra84 » lun set 17, 2018 1:10 pm

Oh staremo invecchiando ma intanto mi sono visto tutti i 24 episodi di Duck tales ( che se vi piacciono i paperi, è un reboot davvero ben riuscito) :D :D :D
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.
.

dsdifr ha scritto:Nel primo set della messa lei dichiarerà di voler sposare Istomin, poi piano piano Andreas riguadagnerà' terreno fino al lieto fine.

Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 13495
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade
Contatta:

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Gios » lun set 17, 2018 1:26 pm

Ombra84 ha scritto:Oh staremo invecchiando ma intanto mi sono visto tutti i 24 episodi di Duck tales ( che se vi piacciono i paperi, è un reboot davvero ben riuscito) :D :D :D


L'articolo di Baricco su Paperon De Paperoni sarebbe da citare almeno una volta l'anno.
Nickognito ha scritto:Gios e' una brava persona.

Avatar utente
Ombra84
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 25463
Iscritto il: sab mag 19, 2007 1:30 pm
Località: Anacapri

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Ombra84 » lun set 17, 2018 2:20 pm

Gios ha scritto:
Ombra84 ha scritto:Oh staremo invecchiando ma intanto mi sono visto tutti i 24 episodi di Duck tales ( che se vi piacciono i paperi, è un reboot davvero ben riuscito) :D :D :D


L'articolo di Baricco su Paperon De Paperoni sarebbe da citare almeno una volta l'anno.

La Saga di Don Rosa è uno dei più grandi romanzi di formazione del 900 a ben vedere.
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.
.

dsdifr ha scritto:Nel primo set della messa lei dichiarerà di voler sposare Istomin, poi piano piano Andreas riguadagnerà' terreno fino al lieto fine.

Avatar utente
Super-Fabio
FooLminato
Messaggi: 13663
Iscritto il: gio ago 11, 2005 10:28 pm

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Super-Fabio » mer set 19, 2018 1:37 am

http://www.tvblog.it/post/1562654/itali ... p-commento

Come prevedibile dietro non ci sono Sky, Netflix o tantomeno i produttori delle varie serie, visto che il fansubbing non fa altro che pubblicizzare quel prodotto. Bensì la solita federazione tutta italiana che non ha alcun diritto nel caso specifico ma decide di immolarsi contro queste big corporations come Italiansubs o Subsfactory :lol: :lol:

Questi un paio di post di un utente su Itasa che spiega un pò la vicenda dal punto di vista legale:

Da un punto di vista prettamente legale, la questione è un poco più complessa.

La legge sul copyright è estremamente vecchia in italia, promulgata negli anni '40 e con pochi correttivi....

Per farla breve, i sottotitoli sono considerati opera d'ingegno derivata, e pertanto protetti da copyright il cui detentore è colui il quale li crea; è altresì fatto salvo il diritto di chi ha prodotto l'opera da cui deriva la derivata di vietare derivazioni dell'opera, pertanto dovrebbe essere necessario il consenso di quest'ultimo per la creazione dell'opera derivata.
Questo è quanto dice la legge, ma quest'ultimo consenso è un po' sibillino... Facciamo il caso di una cover musicale, opera derivata per eccellenza; il compositore che crea la cover non richiede espressamente il permesso all'autore originale, e questo viene dato si potrebbe dire per silenzio assenso, nel momento in cui quest'ultimo non obbietta alla pubblicazione della cover (vi sono dei tempi massimi in cui si può fare questo ricorso).

Per i sottotitoli, essendo opera di ingegno che richiede una certa creatività (non si tratta infatti di una mera traduzione automatica di un copione, ma anche la reinterpretazione dei vari modi di dire), l'analogia è semplice. la FAPAV fa riferimento al fatto che è necessario il consenso, a mio modesto parere però è proprio qui l'errore: non è necessario un consenso esplicito, ma l'assenza di un divieto specifico del detentore dei diritti, che in questo caso non è certo la FAPAV, che di diritti non detiene un beneamato (e che in passato è già finita in realtà sotto inchiesta, nello specifico nel 2010, per aver fatto raccolta dati non autorizzata degli ip degli utenti per imporre ai provider di oscurare certi siti, si è anche beccata una sanzione non da poco); questa però, da quello che mi è parso di capire, minaccia di denunciare il sito secondo appunto questa legge vetusta, e poi sarà un giudice a dover decidere; dato che si tratta di ambito penale, non sono obbligati a dimostrare un danno per far partire la denuncia, basta la supposizione di reato; nel caso poi fosse infondata, starebbe al querelato diventare querelante e denunciare la FAPAV per diffamazione e quant'altro, ma non credo che gli admin vogliano, e li capisco, rischiare di andare in causa per una cosa del genere, con l'alea del sistema giurido italiano, soprattutto...

Trovo un po' inutile l'accenno di polemica che sta nascendo sul fatto che i gestori del sito si siano o meno piegati; se da un lato le basi legali per chiudere il sito sono abbastanza controverse in quanto la FAPAV è un'associazione di categoria riconosciuta solo a livello italiano, e non è la detentrice di alcun diritto sulle opere dei suoi associati (i quali, almeno stando al loro sito, non sono certo grandi case produttrici internazionali o emittenti televisive estere che rilasciano le serie di cui vengono fatti i sottotitoli), dall'altro è anche vero che, perdonate il francesismo, siamo tutti bravi a fare i froci col culo degli altri; chi è stato evidentemente minacciato di azione legale ci ha messo la faccia, e non credo voglia rischiare di andare a processo con numerosi capi di imputazione, per una mera questione di principio, cosa che, a ragione o torto, ha dei costi molto elevati.

Avatar utente
Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 41038
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Johnny Rex » mer set 19, 2018 7:30 am

Gios ha scritto:Sharp Objects è davvero noioso: c'è qualcosa di adolescenziale, secondo me, in un protagonista marcatamento tormentato (precoce vanteria di tristezza, direbbe il maestro Vittorio Sermonti). Si vuole ricreare quell'atmosfera malata della prima stagione di True Detective, ma il risultato è mediocre.


Veramente male , sì, sprecando anche due ottimi atout come appunto la Adams e pure Patricia Clarkson. Le atmosfere della Flynn, il solito discorso sul torbido della provincia americana redneck etc che a livello filmico rende (Gone Girl, Dark Places) qui appare davvero palloso e stantio ,senza traccia di originalità.

In Generale che sia un anno di arresto lo si vede anche su Sky Atlantic , dove si è costretti a spacciare per prodotti di punta questo o Patrick melrose , non ne fare un discorso di qualità, solo negli ultimi mesi c'è stata un ottima terza stagione di Billions , recuperata MindHunter etc, però sì, la sensazione che si sia spremuto un po' troppo il filone televisivo negli anni d'oro (prima metà del decennio) c'è ,ed adesso si è in una fase di anche comprensibile stanchezza. Se ciò si tradurrà in un ritorno dei Film al Cinema o altro vedremo .
Soderbergh 4 anni fa usciva con un Ottimo prodotto come The Knick , quest'anno si è perso in una cazzata con una oramai improponibile Sharon Stone della quale nemmeno ricordo il titolo .
Ecco, credo proprio che Westworld sia la serie che ha creato più scarto fra la Grandezza della prima stagione e le aspettative abbastanza deluse della seconda ,come se solo in un anno e mezzo fosse cambiato tutto.

F.F.
"E rivelo qui un dato preoccupante. Mi tocca pensare a balbysauro diverse volte al giorno. Ormai, e' una schiavitu' "

Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 13495
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade
Contatta:

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Gios » mer set 19, 2018 8:54 am

Mentre ci saluta anche subsfactory :cry: credo più che altro sia una questione di aspettative che si sono enormemente alzate.

The First ha un quinto episodio assurdo: approfondisce dei punti che erano chiari, che non c'era bisogno di approfondire, che andavano meglio non detti, staccando da quello che è interessa chi guarda (il progetto di andare su Marte).
Nickognito ha scritto:Gios e' una brava persona.

Villo
Cecchi Nato
Messaggi: 11991
Iscritto il: dom dic 30, 2007 12:03 am
Località: Bari

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Villo » mer set 19, 2018 12:36 pm

Non riesco quasi più a guardare serie che non siano miniserie o che non si concludono entro la terza stagione.

Sto continuando a guardare Better Call Saul, carino eh; ma ritrovarsi tutti gli episodi con gli stessi personaggi che sai già come parleranno, con lo stesso stile registico, lo stesso utilizzo della musica, la stessa fotografia, per me non molto ha senso. Vedi l'ultimo episodio con i tedeschi che lavorano e la musichetta sbarazzina che parte, l'attenzione registica per il dettaglio, tutto bellino, ma sono situazioni che conosciamo già da anni. Così come l'impassibilità di Mike e Gus, le battute di Jimmy.
Non ho più 21 anni.

Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 13495
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade
Contatta:

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Gios » gio set 20, 2018 3:21 pm

Sai che faccio fatica a capire questa distinzione per fasce d'età rispetto ad una cosa senza età come la buona narrativa (intesa in senso ampio)?
Nickognito ha scritto:Gios e' una brava persona.

Avatar utente
Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 41038
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Johnny Rex » ven set 21, 2018 4:00 pm

Gios ha scritto:Sai che faccio fatica a capire questa distinzione per fasce d'età rispetto ad una cosa senza età come la buona narrativa (intesa in senso ampio)?


Gios, Poldark la stai seguendo ?

F.F.
"E rivelo qui un dato preoccupante. Mi tocca pensare a balbysauro diverse volte al giorno. Ormai, e' una schiavitu' "

Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 13495
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade
Contatta:

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Gios » ven set 21, 2018 5:28 pm

Johnny Rex ha scritto:
Gios ha scritto:Sai che faccio fatica a capire questa distinzione per fasce d'età rispetto ad una cosa senza età come la buona narrativa (intesa in senso ampio)?


Gios, Poldark la stai seguendo ?

F.F.


Avevo visto qualche minuto del pilot tempo fa, poi ho dovuto staccare, e non sono più riuscito a riprenderlo perché mi veniva da pensare ogni volta "certo che il protagonista sembra avere la fronte bassissima".
Essendo la motivazione non esattamente pregnante, se mi dici che vale la pena lo riprendo.

Si inizia a parlare bene di Maniac, intanto.
Nickognito ha scritto:Gios e' una brava persona.

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 39504
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda fabio86 » sab set 22, 2018 11:39 am

Diretto da Fukunaga, mica pizza e fichi! :oops:

Sembra un incrocio tra Eternal Sunshine of the Spotless Mind, Inception e altra roba (tipo ventimila anime giapponesi). :D

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 12483
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda uglygeek » sab set 22, 2018 1:58 pm

Gios ha scritto:Sai che faccio fatica a capire questa distinzione per fasce d'età rispetto ad una cosa senza età come la buona narrativa (intesa in senso ampio)?

Credo che il discorso fosse che ad una certa eta' si diventa meno ricettivi anche alla buona narrativa. Non tutti ovviamente, ma molti, aneddoticamente.
Avere 50 anni e' come quando hai tre settimane di ferie e ne hai gia' passate due, te ne rimane una... ma danno pioggia. [F. De Luigi]

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 39504
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda fabio86 » sab set 22, 2018 3:09 pm

Nel mio caso soprattutto viene meno la pazienza nel seguire un prodotto seriale, settimana dopo settimana e anno dopo anno.
Certo se la qualità è alta si possono fare eccezioni, ma quando sei 'ragazzino' segui tanti prodotti, anche di livello non eccelso.
Adesso io non ce la faccio.

Avatar utente
madmarat
Massimo Carbone
Messaggi: 23041
Iscritto il: ven giu 01, 2007 1:03 pm
Località: ovunque...ma nn qui
Contatta:

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda madmarat » sab set 22, 2018 3:50 pm

Ma non è una questione di età, suvvia.
Anche perchè Netflix e Amazon coprono un buon numero di serie a disposizione, subito.
E' che negli ultimi paio di anni serie ottime si contano sulle dita di una mano, quando invece l'offerta è rimasta più o meno stabile.
Poi, si cambia nella vita... :D
Io, per esempio, non guardo meno serie tv, le guardo in maniera differente (e così anche i miei amici).

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 39504
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda fabio86 » sab set 22, 2018 4:00 pm

E' soggettivo, ovviamente.
Io ne guardo proprio meno.
Netflix l'ho avuto, c'erano tante serie, troppe. Non ne guardavo più di un paio.
Infatti l'ho tolto.

Avatar utente
Rosewall
FooLminato
Messaggi: 10939
Iscritto il: gio gen 25, 2007 11:42 am

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Rosewall » sab set 22, 2018 7:01 pm

Gios ha scritto:Mentre ci saluta anche subsfactory


"Quanto realizzato da questa community viola la legge in quanto non in possesso del consenso per realizzare la traduzione in lingua italiana dei relativi dialoghi dei contenuti audiovisivi, generando un danno alle imprese che hanno investito in quel determinato prodotto e alterando il mercato stesso", dichiara Federico Bagnoli Rossi, Segretario Generale della FAPAV.

Il Male esiste e a volte assume la forma di tristi segretari di sconosciute agenzie la cui unica ragione di vita è di rendere il mondo un posto meno felice. :(
"A torto o ragione, la regina dei nostri tempi".

Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 13495
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade
Contatta:

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Gios » lun set 24, 2018 10:22 am

Ho trovato i primi due episodi di Maniac particolarmente interessanti. C'è questa sensazione di non avere ben chiaro cosa sia reale o meno (e di cosa sia la realtà), questa apparente realtà parallela degli anni '80, ed ogni tanto anche la relazioni sociali sembrano avere dei risvolti "alieni" ed inaspettati.

Lo consiglio.
Nickognito ha scritto:Gios e' una brava persona.

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 39504
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda fabio86 » lun set 24, 2018 10:48 am

Che palle però sempre con 'sti anni '80! :D

Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 13495
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade
Contatta:

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Gios » lun set 24, 2018 10:55 am

Eh oramai quelli che erano bambini e adolescenti negli anni '80 iniziano ad essere nei posti che contano, normale ricerchino di ricreare quel contesto lì.
Nickognito ha scritto:Gios e' una brava persona.

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 39504
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda fabio86 » lun set 24, 2018 11:00 am

Infatti il prossimo decennio sarà all'insegna dei '90, per la gioia di Nasty. :D

Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 13495
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade
Contatta:

Re: Segnalazioni seriali

Messaggioda Gios » gio ott 11, 2018 5:06 pm

Faccio un po' fatica a trovare un modo rapido per aggiornarmi sulle ultime serie uscite (prima usavo la homepage di subsfactory e italiansubs) voi avete qualcosa?
Nickognito ha scritto:Gios e' una brava persona.


Torna a “Televisione”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite