Game of Thrones - HBO

A torto o ragione, la regina dei nostri tempi
Hakaishin
Gran Maestro
Messaggi: 1955
Iscritto il: ven apr 27, 2018 4:56 pm

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda Hakaishin » mar mag 21, 2019 12:13 pm

Johnny Rex ha scritto:
Hakaishin ha scritto:
Johnny Rex ha scritto:
Un Destino che lo affratella per molti versi a Jaime ,del quale ad inizio serie pareva l'Opposto.

F.F.

ni jaime sapeva come essere felice, in maniera malsana per il buon senso comune. ma lui sapeva cosa voleva (stare con cercei)


Ok, ma era una felicità nascosta, furtiva ,non pienamente vissuta .

Sul Night King pienamente d'accordo, più che giusto che quella con lui non sia stata The Final Showdown.

F.F.

nessuno vietava ai 2 di farsi un grosso bonifico dalle casse lannister prendere e andarsene da westeros. io credo che il 90% della passione/carica erotica derivasse dal fatto che fosse proibita. se avessero potuto rendere legittimo il loro rapporto facile che lei avrebbe sfanculato lui. il contrario lo vedo difficile
tifare inter e tifare ferrari sono due cose incompatibili
sarebbero morti tutti... cit.

balbysauro ha scritto:Dietro a ogni grande uomo c'è una grande donna.
Dietro a ogni grande donna c'è Hakaishin che le guarda il culo.

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 44774
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda fabio86 » mar mag 21, 2019 2:06 pm


Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 122698
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda Nickognito » mar mag 21, 2019 2:46 pm

fabio86 ha scritto:Un po' lungo ma interessante

https://blogs.scientificamerican.com/ob ... redirect=1


Molto, magari non tanto per il topic, ma in generale. Del resto adoro il nome dell' autrice.
il 90% del territorio italiano non e' poi questo granche'... E abbiamo tempo anche molto brutto. Che poi sai che palle vivere per sempre in paradiso

Avatar utente
Pitone
Massimo Carbone
Messaggi: 18167
Iscritto il: ven nov 08, 2002 1:00 am
Località: Estremissimo ponente ligure/Sardegna
Contatta:

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda Pitone » mar mag 21, 2019 3:00 pm

fabio86 ha scritto:Un po' lungo ma interessante

https://blogs.scientificamerican.com/ob ... redirect=1


Sbaglierò, ma io credo che la fine chiaramente tronchi il bisogno di immaginare l'evolversi, come obbligasse a dire, ok il gioco finisce qui decido io come e basta, tutti quelli che giocavano felicemente non lo sopportano.
Ci sarebbero state critiche, ma non così tante e pesanti ci fosse un'altra stagione in programma.
Fuck off means naw, naw means mibbie, mibbie means aye n aye means anal...

Avatar utente
Pitone
Massimo Carbone
Messaggi: 18167
Iscritto il: ven nov 08, 2002 1:00 am
Località: Estremissimo ponente ligure/Sardegna
Contatta:

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda Pitone » mar mag 21, 2019 3:18 pm

Personalmente ho trovato fantastica visivamente la scena dove Jon cammina in mezzo a Dothraki ex Immacolati, dove poi sale la scalinata.
Colori grigi, ordine, il simbolo Targaryen che risalta scuro nell'oscurità, Daenerys che si avvicina con l'abito nero, il gioco delle ali bellissimo, la sua espressione quasi in trans da potere.
Tutto trasudava il nuovo corso dispotico, molto orwelliano.
Per me poteva chiudersi anche li.

Poi rivedere Daenerys con Jon tornata più dolce non mi ha disturbato, perché i suoi concetti erano gli stessi, il suo profilo per me è chiaro e lo descrive Tyrion facendo l'elenco delle sue esecuzioni, dando spiegazione (come ho fatto io nelle precedenti pagine lasciatemelo passare :D ) del perché bisogna stare attenti, del fatto che non ci si deve stupire della sua pericolosità.
Lei è convinta in modo sincero che sia la strada giusta e, permettetemi il parallelo, mi viene spontaneo avvicinare la sua figura a quella di Thanos.
Tutti e due convinti che le proprie azioni siano necessarie, tutti e due da soli nel portare avanti il progetto.
Fuck off means naw, naw means mibbie, mibbie means aye n aye means anal...

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 44774
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda fabio86 » mar mag 21, 2019 3:56 pm

Pitone ha scritto:
Poi rivedere Daenerys con Jon tornata più dolce non mi ha disturbato, perché i suoi concetti erano gli stessi, il suo profilo per me è chiaro e lo descrive Tyrion facendo l'elenco delle sue esecuzioni, dando spiegazione (come ho fatto io nelle precedenti pagine lasciatemelo passare :D ) del perché bisogna stare attenti, del fatto che non ci si deve stupire della sua pericolosità.
Lei è convinta in modo sincero che sia la strada giusta e, permettetemi il parallelo, mi viene spontaneo avvicinare la sua figura a quella di Thanos.
Tutti e due convinti che le proprie azioni siano necessarie, tutti e due da soli nel portare avanti il progetto.


Esecuzioni passate (ri-permettimi :) ) che nulla c'entrano col genocidio di Approdo del Re, per quanto la vogliamo girare.
Thanos nel suo folle progetto ha sempre calpestato anche gli innocenti, per un presunto bene superiore.
Daenerys di quegli innocenti si è erta protettrice.
Sta bene abbia maturato questa visione ora ma il cambiamento è comunque repentino con quella vista anche solo fino a qualche episodio fa.
Il parallelo migliore rimane quello con Anakin Skywalker, soprattutto per la frettolosita' con cui è reso. :)
Anche il dialogo finale con Jon ricorda quello con Obi-Wan su Mustafar.

Ripeto, per me la soluzione più sensata col suo personaggio sarebbe stata quella di distruggere la Fortezza Rossa con Cersei all'interno, sacrificando così solo i civili ivi presenti.
Un sacrificio sempre oltre il limite ma più coerente con la Daenerys vista in tutta la serie.
Così però non avremmo avuto lo stesso effetto sorpresa voluto dagli sceneggiatori.
Ultima modifica di fabio86 il mar mag 21, 2019 4:01 pm, modificato 2 volte in totale.

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 44925
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda Johnny Rex » mar mag 21, 2019 3:58 pm

Pitone ha scritto:
fabio86 ha scritto:Un po' lungo ma interessante

https://blogs.scientificamerican.com/ob ... redirect=1


Sbaglierò, ma io credo che la fine chiaramente tronchi il bisogno di immaginare l'evolversi, come obbligasse a dire, ok il gioco finisce qui decido io come e basta, tutti quelli che giocavano felicemente non lo sopportano.
Ci sarebbero state critiche, ma non così tante e pesanti ci fosse un'altra stagione in programma.


Sì,in quel caso le critiche sarebbero state posticipate di un anno :) .
Ripeto, qualsiasi finale avrebbe portato ad uno scontento più o meno diffuso, questo è quanto.

F.F.
Alga ha scritto:Mondiali di rugby dove ci sono i tifoni, mondiali di calcio dove ci sono temperature di 50° e mondiali di sci dove non ci sono montagne.


Pindaro ha scritto: L'Inter mi ha sempre fatto ridere ( tifosi compresi), la Juve si fa detestare da sola, anche se resta ferma.

Avatar utente
Pitone
Massimo Carbone
Messaggi: 18167
Iscritto il: ven nov 08, 2002 1:00 am
Località: Estremissimo ponente ligure/Sardegna
Contatta:

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda Pitone » mar mag 21, 2019 4:44 pm

fabio86 ha scritto:Thanos nel suo folle progetto ha sempre calpestato anche gli innocenti, per un presunto bene superiore.
Daenerys di quegli innocenti si è erta protettrice.


Ascolta, ti svelo un segreto, sono amico di Dany e mi ha confidato che ha sempre recitato la parte della buona, li avrebbe sempre voluti ammazzare quei presunti innocenti neanche buoni a conquistarsi la libertà.
:D
Fuck off means naw, naw means mibbie, mibbie means aye n aye means anal...

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 44774
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda fabio86 » mar mag 21, 2019 4:49 pm

Pitone ha scritto: sono amico di Dany


Come puoi dirlo così a cuor leggero!?
Povero Gios.

Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 13767
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda Gios » mar mag 21, 2019 5:06 pm

babaoriley ha scritto:"Cosa unisce le persone? Le armate? L'oro? I vessilli? Le storie. Non c'è nulla al mondo più forte di una buona storia. Niente può fermarla, niente può sconfiggerla".

e GoT per me è stata una bella storia.


Brava baba.
Mi riallaccio un momento a quanto accennavva JR, in merito forse all'influenza di un gioco narrativo su alcuni di noi. Io non ho problemi a dire (seppure con un bel po' di cristiana vergogna) di avere riflettutto e pensato molto più a Cersei o Daenerys o Tyrion rispetto alla maggior parte dei miei conoscenti non così vicini. Jon Snow (come Raskolnikov, Lucia Mondella e Stazio) è molto più reale, per me, di molti che mangia e bee e dorme e veste panni.

Così, ecco, davvero GoT è stata una bella storia: siamo precipitati con Bran da una torre, ci siamo diretti a King's Landing con Robert, ed abbiamo per la prima volta sofferto alla morte di Lady; abbiamo provato l'umiliazione di Sansa, ed iniziato ad odiare Cersei; la prima volta che la voce di Tywin ha raggiunto il nostro orecchio abbiamo sentito un brivido; abbiamo pisciato con Tyrion oltre i confini del mondo; abbiamo risposto anche noi, fermi, al Signore della Morte: non oggi; ed ecco: decollata la testa di Ned Stark e ammirando Daenerys uscire dalle fiamme come Madre dei Draghi, abbiamo capito che ci eravamo innamorati. Siamo rimasti affascinanti dal corpo strascicato di Melisandre, e bruciati abbiamo affrontato le Acque Nere; eravamo lì quando Ditocorto e Varys si misuravano in astuzia, ed anche quando Ros alzava maliziosa la gonna dal retro di un carro; accanto a Tyrion abbiamo cercato di dormire nelle impossibili celle di Nido dell'Aquila, confortati dalle caustiche parole di Bron. Siamo partiti alla carica con Rob, ed abbiamo provato sollievo vedendo Jaime ai ceppi: ma poi che pena per quella mano d'artista mozzata, e quando ci siamo immersi con lui e Brienne nella vasca, ci siamo sentiti fratelli con lui nel dolore. La musica ardente del primo Dracarys, con Dany in azzurro su un cielo azzurro (già da allora la guardavamo con gli stessi occhi di Jorah); volevamo essere il Mastino, e aiutare Sansa a scappare da Cersei, e volevamo essere il Mastino, in una locanda con Arya; e poi ecco, avevamo lo stesso sguardo attonito e atono di Cat, alle Nozze Rosse, mentre nell'orecchio ci suonava il violoncello di Castamere. E ci siamo perdonati il piacere del volto paonazzo di Jeoffrey (se il rancore per Ned era quasi soffocato, non poteva passare quello per Ros), mentre Dany liberava con un gesto gli Immacolati; e se prima abbiamo sentito la stessa rabbiosa frustrazione di Tyrion processato, ci siamo poi sfogati gridando, gridando, GRIDANDO a Oberyn di finire la Montagna: ma non ci ha ascoltato. Ci siamo sentiti impotenti al rogo di Shireen, impotenti. Siamo morti e risorti con Jon, ed abbiamo constatato la fine del sobrio rigore annebbiato di Stannis; ci siamo fatti sedurre dalle flessuose e scaltre maniere di Margaery, ed abbiamo pensato a come deve essere profumate e appuntite, le rose, ad Altogiardino, se ci hanno dato anche Olenna (in tutto questo periodo, intanto, abbiamo bevuto, bevuto, bevuto vino dorniano con Cersei). Quando abbiamo visto per la prima volta il Night King far risorgere i morti, con Jon abbiamo pensato, sconsolati, che non ci fosse speranza; remavamo su una barca muta, quando assieme a Tyrion e Jorah siamo stati rapiti dall'incanto nel vedere Drogon nero sopra le nostre teste, in una terra straniera. Hodor! Hodor! Hold the door! Eravamo in prima linea nella Battaglia dei Bastardi, soffocati dalla calca, e quando il piano ha attaccato la nitida melodia per il requiem al Tempio di Baelor, l'emozione ci ha atterrito. E poi quindi ci siamo sentiti vendicati quando Arya ha tagliato la gola ad ogni Frey, e quando Sansa ha liberato i mastini della guerra: e quanto abbiamo ammirato Jaime lanciarsi contro Drogon. E poi è cosa più recente: eravamo attorno al focolare con Tormund e gli altri aspettando di morire, ed abbiamo spinto il coltello nello stomaco del Male, poco dopo avere provato orgoglio per Theon; abbiamo sentito un ultimo Dracarys dalle labbra ambrate di Missandei, ed eravamo su Drogon quando bruciavamo King's Landing, ed eravamo con Jaime e Cersei, nei loro ultimi momenti assieme; infine: abbiamo provato il peso della necessità nella morte di Dany.
Nickognito ha scritto:Gios e' una brava persona.

Avatar utente
Pitone
Massimo Carbone
Messaggi: 18167
Iscritto il: ven nov 08, 2002 1:00 am
Località: Estremissimo ponente ligure/Sardegna
Contatta:

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda Pitone » mar mag 21, 2019 5:32 pm

Ecco, è quello che stavo analizzando con un'amica.
Perché star lì a discutere l'episodio?
Tutta la serie, 8 stagioni, tutto assieme.
Guardiamo l'insieme, il racconto.
Diventa tutto più lineare, le pecche si perdono di fronte al tutto.
Fuck off means naw, naw means mibbie, mibbie means aye n aye means anal...

Avatar utente
madmarat
Massimo Carbone
Messaggi: 23861
Iscritto il: ven giu 01, 2007 1:03 pm
Località: ovunque...ma nn qui
Contatta:

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda madmarat » mar mag 21, 2019 5:54 pm

Secondo me guardare l'insieme e vedere come si è concluso è anche peggio. :lol:

Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 13767
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda Gios » mar mag 21, 2019 6:20 pm

Ad ogni modo ho preso una doverosa decisione: se (SE) Martin dovesse mai finire i libri, e se (SE) Dany dovesse avere destino più soddisfacente, considererò la serie tv una redazione apocrifa, ed i libri l'unica canonica, e l'unica aderente alla realtà.
Nickognito ha scritto:Gios e' una brava persona.

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 44774
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda fabio86 » mar mag 21, 2019 6:51 pm

Pitone ha scritto:Ecco, è quello che stavo analizzando con un'amica.
Perché star lì a discutere l'episodio?
Tutta la serie, 8 stagioni, tutto assieme.
Guardiamo l'insieme, il racconto.
Diventa tutto più lineare, le pecche si perdono di fronte al tutto.


È un po' come con Allegri.
Anche se sul finire è stata un po' una ciofeca non ci si può dimenticare del buono degli anni passati. :D

Avatar utente
Rosewall
FooLminato
Messaggi: 11199
Iscritto il: gio gen 25, 2007 11:42 am

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda Rosewall » mar mag 21, 2019 7:15 pm

tornando per un attimo al precedente episodio, fra i momenti più suggestivi menzionerei Cersei che osserva il drago in azione, ovvero una madre abbracciata ad un figlio potente e temibile (quando nella 8x4 chiede conferma della morte di Rhaegal, secondo me è dispiaciuta). Lei che ha sempre agito preoccupata per la debolezza dei suoi figli, si trova finalmente a rimirare proprio il sogno e il rammarico di una vita, che vede lì dispiegarsi in tutto il suo orrore e in tutta la sua (terribile) grandezza. Prima di venirne schiacciata.

Per contro, Daenerys muore male. Sì, sarebbe stato coraggioso e shakespiriano un Jon che per amore di Daenerys sfanculasse il dovere, come Antonio fece con Roma per Cleopatra. Come suo padre fece col Regno per Lyanna. Ma Snow non ha nulla del Targaryen, si è capito da mo.
Poi, se andiamo a vedere, potrebbe pure essere che nell’uccidere l’amante zia regina, non prevalga il dovere (che poi, “dovere” verso le vittime? Verso la sua famiglia? Verso le usanze feudali? :-)) sull’amore (verso la Regina), ma bensì l’amore (verso le sorelle) sul dovere (verso la regina). E’ tutto un mischione, materiale per una potenziale stagione da dodici episodi, condensato nel discorso con Tyrion e nella sua testaa, che sfocia alla fine in un atto che più ancora che dettato dal dovere o dall’amore sembra essere conservativo. La sicurezza del profondo nord (o della morte per mano di Verme Grigio: è inverosimile che gli immacolati non facciano a pezzi Snow, forse un pò lo salva la pubblicità) contro l’incertezza di un futuro con Daenerys. Incertezza che è peraltro condivisa dallo spettatore dato che non si sa che cazzo di piano abbia in mente Daenerys.

Sarebbe stato interessante capire un po' in che termini Daenerys volesse ridimensionare, se non sterminare, tutta l’aristocrazia di Westeros, stanti le conseguenze decisive di questo piano nell’ottica dell’ultimo episodio. Visto che la principale preoccupazione di Tyrion e Jon è che Daenerys non si fermerà qui, bè, non mi sarebbero dispiaciuti un paio di esempi su dove volesse effettivamente andare, a parte le astratte dichiarazioni di principio. Ma da quando, ad esempio, il popolo è interessato alla sorte dei suoi governanti, tanto da doverne condividere la sorte? O è più una questione di colpirne tantissimi (a caso) per educare i superstiti? Dai, la questione è appiccicata lì (“guerra brutto”) non essendoci stato il tempo di svilupparla in dialoghi ed eventi concreti.
Peccato, perché m’intrigava il paradosso di liberare gli schiavi, da una parte; e però di giustiziare la gente in quanto non schiava (devono morire perché “hanno scelto di stare con i Lannister”), dall’altra.

Ma tutto l’aspetto politico è dimenticabile. Il trono è distrutto, ma il potere va comunque gestito. Questo è chiaro. Ho la sensazione che si voglia fare passare il messaggio per cui ci sarebbe un potere più disumano (Daenerys, il trono) ed un potere invece imperfetto ma dal volto umano (il consiglio finale). Spero di sbagliarmi.

Il mago che diventa re, perché? Come? Con che senso? Boh. Un pochino sceneggiatori democratici di Boris, qui, secondo me.:-)
Gli Stark che si dichiarano indipendenti, con uno Stark sul Trono, e tutti d’accordo perché sì.
Senza neanche lo sbattimento di un giro di matrimoni.
A parte ciò, il discorso di Tyrion sul raccontare storie sfonda alla grande la quarta parete, a quel punto mi sarei quasi aspettato che i personaggi si rivolgessero direttamente alla macchina da presa <3 <3 <3

[Detto questo: monarchia elettiva (vedere alla voce Sacro Romano Impero) <<< monarchia dinastica feudale (Robert Baratheon) <<<< monarchia assoluta (Daenerys) <<<<< monarchia costituzionale <<<< democrazia parlamentare. Ergo, in quel di Westeros sono regrediti di due step in un solo episodio...contenti loro :-)]

Ho trovato stupenda l’immagine dei tre Lannister nelle macerie, e della regina col drago alle spalle; commovente l’uscita di scena di Drogon; suggestivo il bianco e nero della partenza dei bruti dalla barriera. E ben fatta anche l’incoronazione di Sansa. La sorte di Jon Snow è quella che da anni trovavo inevitabile per lui. Comunque, per lui è più dolce che agra (anche tenendo conto del filo d’erba presagio di ricchi raccolti). Beffardamente, il sogno ultimo un po' grillino di Daenerys di regnare su un popolo senza intermediari (ammesso che fosse: non c’è stato il tempo per precisarlo) viene realizzato proprio da Jon (male che vada, vice Tormund, dai) :-).

Più che un finale agro-dolce, comunque, suonano come due finali nettamente diversi. Uno totalmente disperato, con Daenerys (incrudelita, sola, senza redenzione); l’altro un filo disneyano, con tutti i personaggi rimasti che vengono premiati, in particolare gli Stark.
Mettiamola così: siccome al gioco del Trono, se fai cazzate, solitamente muori, Sansa (il cui personaggio mi piace, eh) è stata molto fortunata, per come si è mossa nell’ultima stagione (e per quanto riguarda il nord indipendente e gli altri regni a Bran, siamo anche oltre la fortuna).
Arya, addirittura, ha (gradualmente) assunto le caratteristiche di eroina indistruttibile. Non so se l’esperienza ad Approdo del Re (Mastino, morti, cavallo) rappresenti una sorta di conversione, intanto minaccia Yara di tagliarle la gola. :-)
Alla fine, gli Stark sono dei Lannister che ce l’hanno fatta, per quanto sia opportunamente lasciata allo spettatore la libertà di farsi l’idea che meglio crede.

Dicevo dei due finali distinti. E’ come se le vicende di Essos e quelle di Westeros non si siano mai realmente fuse insieme. Già da quando Daenerys faceva fuoco e fiamme ad oriente, la sua storia sembrava una cosa diversa. Mentre ad occidente nessuno era al sicuro, Daenerys diventava ben presto un’eroina indistruttibile (come Arya più recentemente, sia pure con modi e fini diversi), il suo mondo un’oasi di relativa tranquillità; ma pure un luogo dove vigevano regole un po' diverse, un po' più di fantasia (a parte i draghi) rispetto a quello occidentale.
E quando la Targaryen è sbarcata ad ovest, i personaggi dei due mondi non si sono mescolati, neanche per combattersi.
C’erano solo due personaggi con un piede da una parte e l’altro dall’altra: Tyrion e Jon Snow. Ma per un motivo o per l’altro, nessuno dei due ha indotto anche gli altri personaggi ad interagire significativamente con quelli dell’altra parte (quando nelle cripte Tyrion chiede a Sansa perché non ha funzionato fra loro, lei lo rimprovera per avere la testa a Daenerys; ma non si va molto al di là di questo scambio).
Quanto a Jon Snow, come avete detto, non si accende mai particolarmente la sua storia d’amore con Daenerys. Più che la chimica fra gli attori, penso che dipenda anche dal fatto che il personaggio di Jon Snow è ideale per proteggere una fanciulla dal drago, che non è evidentemente quello di cui ha bisogno Daenerys (che ha sì le sue fragilità, ma non sono del tipo per cui un Jon Snow possa farci qualcosa).

Concordo con Gios, Pitone, e gli altri, che antepongono il tutto al particolare. E’ anche vero che è abbastanza logico parlare del finale, in questo momento. Per quanto mi riguarda, la serie mi ha avvinto, divertito, ed emozionato. E’ stato piacevole condividerla, discuterci, scherzarci, con la mia compagna e alcuni cari amici, e qui sul forum, e sarà piacevole ricordarla insieme a loro, e qui, in futuro. Ecco mi sembra proprio un tipo di cosa da fruire collettivamente più che da soli, come un grande evento sportivo (ma ovviamente un altro potrebbe dire il contrario).
"A torto o ragione, la regina dei nostri tempi".

Avatar utente
mp4/18
Saggio
Messaggi: 6837
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:19 pm
Contatta:

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda mp4/18 » mar mag 21, 2019 7:43 pm

Beh è chiaro che un paio di stagioni sottotono non possono cancellarne 6 memorabili.
Però è anche lecito dispiacersi se un lavoro così ben fatto crolla come qualità generale.
Tutto ciò, ripeto, indipendentemente dal fatto che il finale piaccia o meno.

E rimanendo alle ultime due stagioni ci sono stati tanti bassi ma anche tanti alti, cose che ti emozionano. Mi ha emozionato vedere Dany che si scaglia per la prima volta con i draghi sull’esercito Lannister di ritorno da Alto Giardino, mi ha fatto cadere le balle la campagna per andare a recuperare il non morto oltre alla barriera. Mi hanno emozionato la battaglia contro i morti e la strage di approdo del re così come ha lasciato un po’ perplesso l’uccisione di di Drogon e il duello fra Euron e Jamie. Bassi che però ho sempre ritenuto mitigati da gli alti.
Ieri si è partiti bene, bella la scena di Dany con la prospettiva delle ali, bella la scena de drago che scioglie il trono.
Ma la puntata in sè non mi ha creato emozioni. Anzi, oserei dire che mi ha quasi annoiato. Una cosa che mai avrei pensato di dire per questa serie. ANNOIATO. Nei dialoghi, nelle scene, in tutto

Mi si potrà anche dire che hanno voluto fare il finale anticlimax per eccellenza. Questa cosa li ha spesso premiati. Ma a tradire se stessi non si fa sempre una bella fine.
Che poi ripeto, non ne voglio fare una questione di storia. La puntata in se è stata molto sottotono come regia, come pathos, come intensità (apparte quelle sue scene)
Un po’ ridicola. Il conciliabolo ripeto, è stato qualcosa di veramente orrendo, scialbo, quasi comico. Una riunione di condominio in cui si deve decidere al voto se mettere i rivestimenti in gomma alla scala comune. Ma dai...
Pete - The King of Swing
"Gasquet nei quarti agli Us Open? Se gioca il torneo femminile, forse. Ma forse" cit. PINDARO

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 44774
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda fabio86 » mar mag 21, 2019 8:03 pm

Rosewall ha scritto:Il mago che diventa re, perché? Come? Con che senso? Boh. Un pochino sceneggiatori democratici di Boris, qui, secondo me.:-)
Gli Stark che si dichiarano indipendenti, con uno Stark sul Trono, e tutti d’accordo perché sì.
Senza neanche lo sbattimento di un giro di matrimoni.


Questo è uno dei punti più deboli.
Nel Gioco del Trono, in cui ogni casata è pronta a tutto per un briciolo di potere in più, accettano senza fiatare una concessione così importante (fatta dal fratello della richiedente tra l'altro).
Esempio di: vabbè, dobbiamo chiudere, non abbiamo tempo per ulteriori beghe politiche, fatevela andare bene.

Avatar utente
mp4/18
Saggio
Messaggi: 6837
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:19 pm
Contatta:

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda mp4/18 » mar mag 21, 2019 8:17 pm

Si ma a questo punto avrebbe avuto più senso che ognuno rimanesse sulle proprie posizioni, se ne tornasse a casina propria con la promessa di rompersi di nuovo le palle a vicenda

E invece ha deciso Tyrion che Bran (il suo personaggio il più stuprato ieri, una macchietta) deve essere il re, uno che i vari governanti manco sanno chi cazzo sia. E va bene così. A parte il nord perché “abbiamo lottato per l’indipendenza” mentre invece Dorne da sempre ribelle e con la famiglia massacrata si piega. I “mai piegati”. Alla faccia. Fra l’altro una minima chiosa su ellaria Sand e la figlia me le sarei aspettate. Ma questo è il meno.

Io mi sono ripromesso anche su queste pagine che avrei giudicato l’8 stagione solo alla fine.
Bene, ripensandoci.
MAVAFFANCULO
Pete - The King of Swing

"Gasquet nei quarti agli Us Open? Se gioca il torneo femminile, forse. Ma forse" cit. PINDARO

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 44774
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda fabio86 » mar mag 21, 2019 9:32 pm


Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 44925
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda Johnny Rex » mar mag 21, 2019 9:38 pm

Rosewall ha scritto:Sarebbe stato interessante capire un po' in che termini Daenerys volesse ridimensionare, se non sterminare, tutta l’aristocrazia di Westeros, stanti le conseguenze decisive di questo piano nell’ottica dell’ultimo episodio. Visto che la principale preoccupazione di Tyrion e Jon è che Daenerys non si fermerà qui, bè, non mi sarebbero dispiaciuti un paio di esempi su dove volesse effettivamente andare, a parte le astratte dichiarazioni di principio. Ma da quando, ad esempio, il popolo è interessato alla sorte dei suoi governanti, tanto da doverne condividere la sorte? O è più una questione di colpirne tantissimi (a caso) per educare i superstiti? Dai, la questione è appiccicata lì (“guerra brutto”) non essendoci stato il tempo di svilupparla in dialoghi ed eventi concreti.
Peccato, perché m’intrigava il paradosso di liberare gli schiavi, da una parte; e però di giustiziare la gente in quanto non schiava (devono morire perché “hanno scelto di stare con i Lannister”), dall’altra.


Per me una Visione alla Alessandro Magno, che sarebbe iniziata prima con l'immettere e mescolare elementi di Essos a Westeros ,innalzati di rango per creare una Nuova Aristocrazia a lei (almeno i primi tempi..) pienamente fedele poiché creata dal nulla ed in contrasto coi "vecchi nobili" ,poi chiaramente nella progettazione perenne di piani di espansione (il famoso Oltre West in cui si avventura Arya, come Alessandro stava per circumnavigare l'Arabia con la flotta di Learco) , quello che fu l'ellenismo in forma di Danaerysmo .


Il mago che diventa re, perché? Come? Con che senso? Boh. Un pochino sceneggiatori democratici di Boris, qui, secondo me.
Gli Stark che si dichiarano indipendenti, con uno Stark sul Trono, e tutti d’accordo perché sì.
Senza neanche lo sbattimento di un giro di matrimoni.




Perché a conti fatti era il Candidato ideale

1)Giovane ma assennato, con una infermità evidente che scoraggia istinti guerreschi ed una complessa storia dietro che tutti rispettano
2)Ideale per evitare nuovi conflitti col Nord (anche se non sappiamo che pieghe prenderà Cers..ehm, Sansa :) in futuro
3)Giro di Matrimoni non sappiamo, sta di fatto che delle Potenti Casate è rimasto ben poco.
Targaeryan; spariti ecco Jon, scapolo
Lannister; Spariti eccetto Tyrion,scapolo
Baratheon; Spariti salvo Gentry, appena eletto a Capo tempesta e scapolo
Grevjoy; Asha, lesbica e poco interessata alla terraferma
Tully; quel pesce lesso di Edmure e l'altro oramai vecchio , il figlio della valle poco sveglio
Tyrrell; Estinti :o ,posto preso da Bron ovviamente scapolo
Mormont; Idem
Frey; Idem
Bolton; Idem
Martell; ecco, il giovane principe erede di Oberyn e dello sventurato suo assennato fratello magari ha qualche sorella a Dorne, chissà
Insomma, poco materiale nunziale ,direi :) ,difficile anche capire chi possa impalmare Sansa.
Direi che al netto di ttuti i massacri, che si cerchi di chiuderla in fretta senza nuovo sangue mi sembra abbastanza saggio,direi.

Ho trovato stupenda l’immagine dei tre Lannister nelle macerie, e della regina col drago alle spalle; commovente l’uscita di scena di Drogon; suggestivo il bianco e nero della partenza dei bruti dalla barriera. E ben fatta anche l’incoronazione di Sansa. La sorte di Jon Snow è quella che da anni trovavo inevitabile per lui. Comunque, per lui è più dolce che agra (anche tenendo conto del filo d’erba presagio di ricchi raccolti). Beffardamente, il sogno ultimo un po' grillino di Daenerys di regnare su un popolo senza intermediari (ammesso che fosse: non c’è stato il tempo per precisarlo) viene realizzato proprio da Jon (male che vada, vice Tormund, dai) :-).

Magnifico anche Tyrion ,con almeno 3 Frasi da scolpire (Il Dovere è la Morte dell'Amore, cosa ci tiene insieme, ci sarà sempre un posto per i Bastardi e gli ultimi)
Alla fine, gli Stark sono dei Lannister che ce l’hanno fatta, per quanto sia opportunamente lasciata allo spettatore la libertà di farsi l’idea che meglio crede.


Sansa = Cersei
Arya= una versione avventurosa e cosmopolita di Jamie ,in un certo senso ,dal Kingslayer alla NightKing Slayer
Bran = un po' Tyrion e un po' Tywin .
Sì, non un parallelo assurdo.
C’erano solo due personaggi con un piede da una parte e l’altro dall’altra: Tyrion e Jon Snow. Ma per un motivo o per l’altro, nessuno dei due ha indotto anche gli altri personaggi ad interagire significativamente con quelli dell’altra parte (quando nelle cripte Tyrion chiede a Sansa perché non ha funzionato fra loro, lei lo rimprovera per avere la testa a Daenerys; ma non si va molto al di là di questo scambio).
Quanto a Jon Snow, come avete detto, non si accende mai particolarmente la sua storia d’amore con Daenerys. Più che la chimica fra gli attori, penso che dipenda anche dal fatto che il personaggio di Jon Snow è ideale per proteggere una fanciulla dal drago, che non è evidentemente quello di cui ha bisogno Daenerys (che ha sì le sue fragilità, ma non sono del tipo per cui un Jon Snow possa farci qualcosa).

Quanto a Tyrion può dirsi che Sansa aveva pienamente ragione sul capire cosa avesse mandato in pappa Er Nano
Quanto a Jon, va detto che neppure Ygritte era proprio una da proteggere ,reci(v)divo.
F.F.
Alga ha scritto:Mondiali di rugby dove ci sono i tifoni, mondiali di calcio dove ci sono temperature di 50° e mondiali di sci dove non ci sono montagne.


Pindaro ha scritto: L'Inter mi ha sempre fatto ridere ( tifosi compresi), la Juve si fa detestare da sola, anche se resta ferma.

Avatar utente
eddie v.
Massimo Carbone
Messaggi: 15155
Iscritto il: mer dic 02, 2009 11:01 am

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda eddie v. » mar mag 21, 2019 10:21 pm

chi ha vinto alla fine? ha meritato?
Aveva una mente così ristretta che riusciva a guardare dal buco della serratura con tutti e due gli occhi.

Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 13767
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda Gios » mar mag 21, 2019 10:32 pm



Amo.

Vorrei preparare un lungo epitaffio di Daenerys, come una litania lauretana, chiosando ognuno dei suoi titoli :oops:

Ooooh Daenerys, solo Torgo Nudho ha avuto un cuore e uno spirito ed una mente tanto saldi da seguirti sino fondo!
Nickognito ha scritto:Gios e' una brava persona.

Avatar utente
Ombra84
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 27146
Iscritto il: sab mag 19, 2007 1:30 pm
Località: Anacapri

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda Ombra84 » mer mag 22, 2019 9:11 am

Politicamente per me, avere uno Stark sul trono, avrebbe significato comunque il fatto che il Nord fosse superiore gli altri 6 regni.
Per questo Bran riconosce l' indipendenza del nord, disinteressandosi de facto di quanto possa succedere al nord e apparire quanto un sovrano più equilibrato possibile.
Non ci vedo una forzatura esagerata tutto sommato.
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.
.

dsdifr ha scritto:Nel primo set della messa lei dichiarerà di voler sposare Istomin, poi piano piano Andreas riguadagnerà' terreno fino al lieto fine.

Avatar utente
mp4/18
Saggio
Messaggi: 6837
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:19 pm
Contatta:

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda mp4/18 » mer mag 22, 2019 10:51 am

Ombra84 ha scritto:Politicamente per me, avere uno Stark sul trono, avrebbe significato comunque il fatto che il Nord fosse superiore gli altri 6 regni.
Per questo Bran riconosce l' indipendenza del nord, disinteressandosi de facto di quanto possa succedere al nord e apparire quanto un sovrano più equilibrato possibile.
Non ci vedo una forzatura esagerata tutto sommato.


Penso sia inutile specificare che non si discute tanto sul fatto che lo accetti Bran quanto gli altri sovrani, in primis i Greyjoy. Che poi ripeto, pure questo ci può stare come esito (l’indipendenza de nord) ma non certo dopo una rimpatriata di 10 minuti. Semplicemente ridicolo
Pete - The King of Swing

"Gasquet nei quarti agli Us Open? Se gioca il torneo femminile, forse. Ma forse" cit. PINDARO

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 122698
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda Nickognito » mer mag 22, 2019 11:00 am

Francamente io vedrei anche tutto nell' ottica, al solito molto politica, di come funziona il potere. Ci si serve di un potente alleato, indispensabile per vincere, anche usando sesso e sentimenti se serve, e poi lo si uccide una volta che l' alleato ci ha vinto la guerra. Questo accade spesso per raggiungere il potere.
il 90% del territorio italiano non e' poi questo granche'... E abbiamo tempo anche molto brutto. Che poi sai che palle vivere per sempre in paradiso

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 44925
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda Johnny Rex » mer mag 22, 2019 11:20 am

Nickognito ha scritto:Francamente io vedrei anche tutto nell' ottica, al solito molto politica, di come funziona il potere. Ci si serve di un potente alleato, indispensabile per vincere, anche usando sesso e sentimenti se serve, e poi lo si uccide una volta che l' alleato ci ha vinto la guerra. Questo accade spesso per raggiungere il potere.


Sì,Anche se in questo caso manco lo si è ucciso ,per il potere :) .

F.F.
Alga ha scritto:Mondiali di rugby dove ci sono i tifoni, mondiali di calcio dove ci sono temperature di 50° e mondiali di sci dove non ci sono montagne.


Pindaro ha scritto: L'Inter mi ha sempre fatto ridere ( tifosi compresi), la Juve si fa detestare da sola, anche se resta ferma.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 122698
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda Nickognito » mer mag 22, 2019 11:23 am

Johnny Rex ha scritto:
Nickognito ha scritto:Francamente io vedrei anche tutto nell' ottica, al solito molto politica, di come funziona il potere. Ci si serve di un potente alleato, indispensabile per vincere, anche usando sesso e sentimenti se serve, e poi lo si uccide una volta che l' alleato ci ha vinto la guerra. Questo accade spesso per raggiungere il potere.


Sì,Anche se in questo caso manco lo si è ucciso ,per il potere :) .

F.F.


Non ho capito :D
il 90% del territorio italiano non e' poi questo granche'... E abbiamo tempo anche molto brutto. Che poi sai che palle vivere per sempre in paradiso

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 44925
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda Johnny Rex » mer mag 22, 2019 11:27 am

Nickognito ha scritto:
Johnny Rex ha scritto:
Nickognito ha scritto:Francamente io vedrei anche tutto nell' ottica, al solito molto politica, di come funziona il potere. Ci si serve di un potente alleato, indispensabile per vincere, anche usando sesso e sentimenti se serve, e poi lo si uccide una volta che l' alleato ci ha vinto la guerra. Questo accade spesso per raggiungere il potere.


Sì,Anche se in questo caso manco lo si è ucciso ,per il potere :) .

F.F.


Non ho capito :D


Danaerys mica è stata uccisa per il potere ,ma per il dovere :) . O lo vedi forse come un crimine POLITICO? io lo vedrei (nella mente di Giovanni Neve) come un gesto Umanitario, poi ovviamente utilizzato da altri a scopo politico.

F.F.
Alga ha scritto:Mondiali di rugby dove ci sono i tifoni, mondiali di calcio dove ci sono temperature di 50° e mondiali di sci dove non ci sono montagne.


Pindaro ha scritto: L'Inter mi ha sempre fatto ridere ( tifosi compresi), la Juve si fa detestare da sola, anche se resta ferma.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 122698
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda Nickognito » mer mag 22, 2019 11:32 am

Mah, io di umanitario ci trovo ben poco. Basti vedere la sua storia di amore, lui mica la ama, e' che lei gli serve. Se proprio avesse voluto farlo per motivi umanitari, lo avrebbe fatto prima della strage, non dopo. Dopo perche' ci sarebbero dovute essere altre stragi? Dopo Hiroshima che fai, ammazzi il presidente? Semmai lo fai prima.

Poi psicologicamente lui si illude sempre di farlo a fin di bene, in realta' e' lui a manovrare tutto dall' inizio alla fine per far trionfare il suo partito, anche se non se stesso personalmente e ci riesce con precisione certosina.
Bran lo stesso, sempre dire agli altri cosa fare, a controllare, a dire che non c'e' tempo se non per cosa vuole lui, e poi il potere lo prende lui.
il 90% del territorio italiano non e' poi questo granche'... E abbiamo tempo anche molto brutto. Che poi sai che palle vivere per sempre in paradiso

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 44774
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda fabio86 » mer mag 22, 2019 11:36 am

Nickognito ha scritto:lui mica la ama


:o

Il bello che poco prima c'è un dialogo con Tyrion in cui entrambi parlano del loro amore per Daenerys (solo che a te è andata meglio... dice il nano a Jon e poi tutto il pippone su amore e dovere.. ).
Già ci sono gli sceneggiatori...non mettiamoci pure noi a cambiare dinamiche chiare ed assodate. :D

Jon sceglie appunto il dovere (verso il popolo, verso le altre persone a lui care...) invece dell'amore.
Ultima modifica di fabio86 il mer mag 22, 2019 11:41 am, modificato 1 volta in totale.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 122698
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda Nickognito » mer mag 22, 2019 11:41 am

fabio86 ha scritto:
Nickognito ha scritto:lui mica la ama


:o


sei tu che hai citato l' articolo su sociologia e psicologia. Psicologicamente lui si illude di essere perfettino, magari amarla e poi ucciderla tragicamente a fin di bene. In realta' sta facendo il gioco del suo partito, appunto, dall' inizio alla fine.

Insomma, se tu ami una donna, e la vedi sempre piu' incazzata e irrazionale giorno dopo giorno, ed armata di mitra e kalashnikov e la vedi andare in un centro commerciali incazzatissima fuori di se' con i mitra, che fai, aspetti che ammazzi tutti (oh, casualmente morti che favoriscono immensamente la tua famiglia!) e poi la uccidi, o cerchi di far qualcosa prima? O magari dopo riesci comunque a capirla e cerchi di riportarla sulla retta via e perdonarla?

Se l' amasse veramente, lo farebbe in modo passionale (non prima il dovere) oppure l' avrebbe compresa prima e aiutata a non commettere la strage. Lui si illude solamente.
il 90% del territorio italiano non e' poi questo granche'... E abbiamo tempo anche molto brutto. Che poi sai che palle vivere per sempre in paradiso

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 44774
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda fabio86 » mer mag 22, 2019 11:43 am

Che c'entra l'articolo?
Che Jon ami Daenerys è una delle cose sicure della serie, come i draghi che sputano fuoco.

Nickognito ha scritto:Insomma, se tu ami una donna, e la vedi sempre piu' incazzata e irrazionale giorno dopo giorno, ed armata di mitra e kalashnikov e la vedi andare in un centro commerciali incazzatissima fuori di se' con i mitra, che fai, aspetti che ammazzi tutti (oh, casualmente morti che favoriscono immensamente la tua famiglia!) e poi la uccidi, o cerchi di far qualcosa prima? O magari dopo riesci comunque a capirla e cerchi di riportarla sulla retta via e perdonarla?

Se l' amasse veramente, lo farebbe in modo passionale (non prima il dovere) oppure l' avrebbe compresa prima e aiutata a non commettere la strage. Lui si illude solamente.


E questo è dovuto alla gestione ad cazzum degli autori, :) non certo ai sentimenti di Jon, che sono chiari dalla scorsa stagione.

Tra l'altro prima non c'era molto che potesse fare, proprio perché è ottuso e innamorato. :D
Chi la doveva consigliare meglio erano Tyrion e Varys, coinvolgendo anche lui magari, che da solo a certe sottigliezze politiche non ci arrivava mai. :)

Dopo la strage non voleva ammazzarla (she's my Queen, eh ma gli hanno ammazzato l'amica fraterna...il drago, eh c'ha il ciclo...). Dopo il dialogo con Tyrion e il confronto con lei capisce che è perduta (dal suo punto di vista, come dice Gios magari la sua visione terribile era corretta alla fine) e io dovere di fare quello che lui ritiene giusto prevale sull'amore.
Ultima modifica di fabio86 il mer mag 22, 2019 11:53 am, modificato 1 volta in totale.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 122698
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda Nickognito » mer mag 22, 2019 11:49 am

Certo, un po' la ama, ma non tanto, dai su, lo sapevamo perfino noi che lei sarebbe andata di matto, non lo ha capito lui? Che poi, se la ami, ok, ha fatto una strage, ma era in una situazione emotiva del tutto particolare. Ok, aveva ucciso anche prima, ma allora uccidila prima della strage, no? Oppure, se le uccisioni precedenti erano giustificate politicamente e umanamente, allora perche' lei dovrebbe uccidere di nuovo ingiustamente una volta finalmente al potere? Certo, se non la ami molto prevale una certa logica, anche se non sei mai sicuro, ma se la ami veramente aspetti, che magari non lo rifa, ci speri, tanto sarai sempre li', accanto a lei, o almeno puoi provare a farlo e semmai ucciderla dopo vedendo come va.

Poi io in parte scherzo, ma in parte sono serio, una cosa e' avere sentimenti e sentire qualcosa, altro e' dimostrare di amare una persona. Jon piu' che il dovere antepone la famiglia, adottiva che sia, gli amici che siano, se avesse voluto risparmiare gli innocenti avrebbe capito prima e l' avrebbe uccisa prima.
il 90% del territorio italiano non e' poi questo granche'... E abbiamo tempo anche molto brutto. Che poi sai che palle vivere per sempre in paradiso

Hakaishin
Gran Maestro
Messaggi: 1955
Iscritto il: ven apr 27, 2018 4:56 pm

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda Hakaishin » mer mag 22, 2019 12:00 pm

Ombra84 ha scritto:Politicamente per me, avere uno Stark sul trono, avrebbe significato comunque il fatto che il Nord fosse superiore gli altri 6 regni.
Per questo Bran riconosce l' indipendenza del nord, disinteressandosi de facto di quanto possa succedere al nord e apparire quanto un sovrano più equilibrato possibile.
Non ci vedo una forzatura esagerata tutto sommato.

non vediamoci cose che non ci sono: si è cancellato tutto quello che hanno rappresentato i targaryen e si è riportato lo status quo pre aegon il conquistatore.
il nord è sempre stato indipendente pre conquista. poi che pure io abbia fatto le battute su sansa leghista ok
tifare inter e tifare ferrari sono due cose incompatibili
sarebbero morti tutti... cit.

balbysauro ha scritto:Dietro a ogni grande uomo c'è una grande donna.
Dietro a ogni grande donna c'è Hakaishin che le guarda il culo.

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 44774
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda fabio86 » mer mag 22, 2019 12:03 pm

Che avrebbe potuto dare di di matto l'avevo ipotizzato ma non mi sembra fosse cosi gettonata come ipotesi (perché non c'era il tempo per gestirla bene, disse dsdifr, ed aveva ragione, eh! Infatti non l'hanno gestita bene :D )

Nickognito ha scritto:Poi io in parte scherzo, ma in parte sono serio, una cosa e' avere sentimenti e sentire qualcosa, altro e' dimostrare di amare una persona. Jon piu' che il dovere antepone la famiglia, adottiva che sia, gli amici che siano, se avesse voluto risparmiare gli innocenti avrebbe capito prima e l' avrebbe uccisa prima.


Sì, antepone sia l'amore verso la famiglia, sia il dovere verso il popolo.
Alla fine sono più forti dell'amore verso Daenerys.
Prima però non poteva fare nulla perché nulla c'era che potesse far pensare un epilogo simile. Nessuno tra loro poteva prevedere avrebbe fatto del male agli innocenti, nella maniera in cui poi l'ha fatto. Lui ha provato a fare l'unica cosa che sapeva fare, amarla e combattere per lei, ma saputo che quella era sua zia non poteva più amarla carnalmente (secondo la sua morale) come lei avrebbe voluto.
Erano Varys e Tyrion che dovevano pensarci, prenderlo da parte e spiegargli un paio di cosette. :D
Ma non è detto sarebbe cambiato il risultato finale.
(Se gli autori avevano già deciso questa svolta l'avrebbero fatta accadere comunque)

Avatar utente
Rosewall
FooLminato
Messaggi: 11199
Iscritto il: gio gen 25, 2007 11:42 am

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda Rosewall » mer mag 22, 2019 12:04 pm

è un amore impiegatizo.
L'amore vero è quest'altro :oops: :



Louis : Tu es si belle. Quand je te regarde, c'est une souffrance.
Marion: Pourtant hier, tu disais que c'était une joie.
Louis : C'est une joie et une souffrance.
Marion : Je vous aime.
Louis: Je te crois.


N.B.: lei, dopo averlo già ingannato e tradito trentasei volte e avergli fatto perdere tutto, ha appena cercato di ammazzarlo avvelenandolo.
"A torto o ragione, la regina dei nostri tempi".

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 44774
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda fabio86 » mer mag 22, 2019 12:09 pm

Poi il concetto di amore è fluido.
Nella testa di Jon amare Daenerys potrebbe voler dire anche preferirgli una morte per mano sua, rispetto a una vita di guerra e una fine futura magari più atroce.
Per Daenerys amare significava magari dominare, possedere Jon come un cagnolino scodinzolante che muovesse eserciti per lei e tenesse buono il popolo.
Questo sta molto all'interpretazione personale perché non è (e non può) essere tutto evidenziato su schermo.

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 44774
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda fabio86 » mer mag 22, 2019 12:09 pm

Rosewall ha scritto:è un amore impiegatizo.
L'amore vero è quest'altro :oops: :



Louis : Tu es si belle. Quand je te regarde, c'est une souffrance.
Marion: Pourtant hier, tu disais que c'était une joie.
Louis : C'est une joie et une souffrance.
Marion : Je vous aime.
Louis: Je te crois.


N.B.: lei, dopo averlo già ingannato e tradito trentasei volte e avergli fatto perdere tutto, ha appena cercato di ammazzarlo avvelenandolo.


:D

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 122698
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda Nickognito » mer mag 22, 2019 12:13 pm

Ma no no, Daenerys vuole fortemente il potere e ama con passione. Preferisce il potere, e' una passione ancora piu' forte, ma sono due passioni. Jon no, appunto la ama di un amore impiegatizio, Pensa di far tutto a fin di bene, ma in realta' non fa altro che usare l' amata dall' inizio alla fine in modo bieco, poi la uccide appena non serve piu', e non evita per niente il male comune, l' unica cosa che ottiene e' il trionfo politico della sua parte,
il 90% del territorio italiano non e' poi questo granche'... E abbiamo tempo anche molto brutto. Che poi sai che palle vivere per sempre in paradiso

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 44774
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Game of Thrones - HBO

Messaggioda fabio86 » mer mag 22, 2019 12:17 pm

Ma io direi che quello di Jon è un amore adolescenziale.
idealizzato, innocente, più che impiegatizio (infatti quando viene a conoscenza che quella è sua zia non glielo da' più).
Quello di Daenerys è un amore più maturo, probabilmente più smaliziato (lo avrebbe reso suo burattino, alla lunga, per i suoi propositi di conquista).


Torna a “Televisione”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti