Il tennis ai tempi del coronavirus.

Discussioni sui principali eventi tennistici a livello internazionale (tornei dello Slam, ATP, WTA, Davis Cup, ecc.)
tuborovescio
Saggio
Messaggi: 9457
Iscritto il: mer dic 17, 2008 5:30 pm
Località: Colorado

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda tuborovescio » lun giu 29, 2020 9:12 pm

Nickognito ha scritto:Zverev ė negativo al test, perché dovrebbe stare in quarantena?


hai già dimenticato come si trasmette il virus? :D

Avatar utente
loveboat
Pillola Rossa
Messaggi: 10997
Iscritto il: lun apr 21, 2014 8:29 pm
Località: Torino

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda loveboat » lun giu 29, 2020 9:42 pm

Kyrgios foca da balcone non me ce lo vedevo :o :cry:
Tutto verde su tennistalker

Avatar utente
Super-Fabio
Massimo Carbone
Messaggi: 15837
Iscritto il: gio ago 11, 2005 10:28 pm

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Super-Fabio » lun giu 29, 2020 9:51 pm

Altro che il Queen's :oops: :lol: :lol:

Immagine

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 62129
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda tennisfan82 » lun giu 29, 2020 9:51 pm

Nickognito ha scritto:Zverev ė negativo al test, perché dovrebbe stare in quarantena?


È stato a contatto con un positivo(anzi nel suo caso più di uno), quindi deve fare 14 giorni di quarantena obbligatoria
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
mp4/18
Saggio
Messaggi: 7031
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:19 pm
Contatta:

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda mp4/18 » lun giu 29, 2020 10:13 pm

Zverev ha sbagliato ma kyrgios si faccia un bel paio di cazzi propri. Che è diventato, il giudice supremo di Twitter sui suoi colleghi atp?
Pete - The King of Swing
"Gasquet nei quarti agli Us Open? Se gioca il torneo femminile, forse. Ma forse" cit. PINDARO

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 47492
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda fabio86 » lun giu 29, 2020 10:15 pm

Musetti ha gettato il primo set con Bonadio a Perugia.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 128451
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Nickognito » lun giu 29, 2020 10:28 pm

tennisfan82 ha scritto:
Nickognito ha scritto:Zverev ė negativo al test, perché dovrebbe stare in quarantena?


È stato a contatto con un positivo(anzi nel suo caso più di uno), quindi deve fare 14 giorni di quarantena obbligatoria

Ma se hai un test negativo a che serve la quarantena? Che legge sarebbe , la legge tedesca?

Avatar utente
Monheim
Saggio
Messaggi: 5938
Iscritto il: mer lug 18, 2018 3:19 pm
Località: Hobb's End

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Monheim » lun giu 29, 2020 11:38 pm

mp4/18 ha scritto:Zverev ha sbagliato ma kyrgios si faccia un bel paio di cazzi propri. Che è diventato, il giudice supremo di Twitter sui suoi colleghi atp?

Massì, deve essere al centro dell'attenzione altrimenti non è lui...

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 16165
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda uglygeek » mar giu 30, 2020 12:06 am

Nickognito ha scritto:Zverev ė negativo al test, perché dovrebbe stare in quarantena?

Perché potrebbe stare incubando.
Se nel 1946 i nostri padri avessero deciso di spendere i dollari del Piano Marshall in redditi di cittadinanza, non avrebbero fatto dell’Italia una grande potenza industriale. [Aldo Cazzullo]

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 16165
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda uglygeek » mar giu 30, 2020 12:07 am

Super-Fabio ha scritto:Altro che il Queen's :oops: :lol: :lol:

Immagine

Non è un campo regolamentare. C’è da farsi malissimo.
Se nel 1946 i nostri padri avessero deciso di spendere i dollari del Piano Marshall in redditi di cittadinanza, non avrebbero fatto dell’Italia una grande potenza industriale. [Aldo Cazzullo]

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 16165
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda uglygeek » mar giu 30, 2020 12:13 am

Super-Fabio ha scritto:Il down del forum non ha permesso di gustarci la controversia della domenica :lol:

Vedendo il video tra i secondi 19 e 21 posso capire le buone intenzioni di Zverev.


Ma guarda che se vogliono hanno tanta di quella patata comunque, non hanno certo bisogno di andare nella ex Jugoslavia durante una pandemia per scopare una modella :D

Ma invece, a me la cosa stupisce perché sono scene da anni 70, 80, al limite 90; era la vita dei Gerulaitis, dei Noah, ecc, non tanto le donne, che a loro mai mancheranno, quanto le feste in discoteca con i colleghi tennisti. Vabbè che era una esibizione, però non credo succeda spesso ora che tutti viaggiano con un entourage di 5, 10 persone. Sembrava quasi volessero mandare un messaggio.
Se nel 1946 i nostri padri avessero deciso di spendere i dollari del Piano Marshall in redditi di cittadinanza, non avrebbero fatto dell’Italia una grande potenza industriale. [Aldo Cazzullo]

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 62129
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda tennisfan82 » mar giu 30, 2020 12:34 am

uglygeek ha scritto:
Super-Fabio ha scritto:Il down del forum non ha permesso di gustarci la controversia della domenica :lol:

Vedendo il video tra i secondi 19 e 21 posso capire le buone intenzioni di Zverev.


Ma guarda che se vogliono hanno tanta di quella patata comunque, non hanno certo bisogno di andare nella ex Jugoslavia durante una pandemia per scopare una modella :D

Ma invece, a me la cosa stupisce perché sono scene da anni 70, 80, al limite 90; era la vita dei Gerulaitis, dei Noah, ecc, non tanto le donne, che a loro mai mancheranno, quanto le feste in discoteca con i colleghi tennisti. Vabbè che era una esibizione, però sembrava quasi volessero mandare un messaggio.


Le tre signorine erano sicuramente rappresentanti dell'OMS
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
Super-Fabio
Massimo Carbone
Messaggi: 15837
Iscritto il: gio ago 11, 2005 10:28 pm

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Super-Fabio » mar giu 30, 2020 12:43 am

uglygeek ha scritto:
Super-Fabio ha scritto:Il down del forum non ha permesso di gustarci la controversia della domenica :lol:

Vedendo il video tra i secondi 19 e 21 posso capire le buone intenzioni di Zverev.


Ma guarda che se vogliono hanno tanta di quella patata comunque, non hanno certo bisogno di andare nella ex Jugoslavia durante una pandemia per scopare una modella :D

Ma invece, a me la cosa stupisce perché sono scene da anni 70, 80, al limite 90; era la vita dei Gerulaitis, dei Noah, ecc, non tanto le donne, che a loro mai mancheranno, quanto le feste in discoteca con i colleghi tennisti. Vabbè che era una esibizione, però non credo succeda spesso ora che tutti viaggiano con un entourage di 5, 10 persone. Sembrava quasi volessero mandare un messaggio.


Oppure a Zverev semplicemente piace divertirsi, visto che nel video di ieri non era nè nell'ex Jugoslavia nè in compagnia di tennisti. :)

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 16165
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda uglygeek » mar giu 30, 2020 12:45 am

Super-Fabio ha scritto:
uglygeek ha scritto:
Super-Fabio ha scritto:Il down del forum non ha permesso di gustarci la controversia della domenica :lol:

Vedendo il video tra i secondi 19 e 21 posso capire le buone intenzioni di Zverev.


Ma guarda che se vogliono hanno tanta di quella patata comunque, non hanno certo bisogno di andare nella ex Jugoslavia durante una pandemia per scopare una modella :D

Ma invece, a me la cosa stupisce perché sono scene da anni 70, 80, al limite 90; era la vita dei Gerulaitis, dei Noah, ecc, non tanto le donne, che a loro mai mancheranno, quanto le feste in discoteca con i colleghi tennisti. Vabbè che era una esibizione, però non credo succeda spesso ora che tutti viaggiano con un entourage di 5, 10 persone. Sembrava quasi volessero mandare un messaggio.


Oppure a Zverev semplicemente piace divertirsi, visto che nel video di ieri non era nè nell'ex Jugoslavia nè in compagnia di tennisti. :)

Pensavo fosse un altro di quei video dell'Adria tour :)
Allora e' recidivo!
Se nel 1946 i nostri padri avessero deciso di spendere i dollari del Piano Marshall in redditi di cittadinanza, non avrebbero fatto dell’Italia una grande potenza industriale. [Aldo Cazzullo]

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 128451
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Nickognito » mar giu 30, 2020 9:25 am

uglygeek ha scritto:
Nickognito ha scritto:Zverev ė negativo al test, perché dovrebbe stare in quarantena?

Perché potrebbe stare incubando.



Ma le leggi le fate voi? Ora, non so come e' in Germania, ma e' del tutto normale e legale in molti paesi vivere come si vuole quando sei senza sintomi e hai fatto il test, sembra che Zverev sia un pazzo.

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 49723
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Johnny Rex » mar giu 30, 2020 9:39 am

mp4/18 ha scritto:Zverev ha sbagliato ma kyrgios si faccia un bel paio di cazzi propri. Che è diventato, il giudice supremo di Twitter sui suoi colleghi atp?


Abbastanza strano del resto vederlo in questo ruolo un po',diciamo,censorio :)

F.F.
"Spero di non averti scandalizzata
Se l'ho fatto, è colpa tua.
(Indro Montanelli)

Nickognito ha scritto:Negli Usa sono pazzi.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 128451
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Nickognito » mar giu 30, 2020 9:43 am

Un 23 enne d'estate a une festa.

Vorra' mandare un messaggio al circuito?

Boh :D

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 16165
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda uglygeek » mar giu 30, 2020 9:52 am

Nickognito ha scritto:
uglygeek ha scritto:
Nickognito ha scritto:Zverev ė negativo al test, perché dovrebbe stare in quarantena?

Perché potrebbe stare incubando.



Ma le leggi le fate voi? Ora, non so come e' in Germania, ma e' del tutto normale e legale in molti paesi vivere come si vuole quando sei senza sintomi e hai fatto il test, sembra che Zverev sia un pazzo.

Se tu ti trovi a contatto con una persona che si scopre ammalata, che sia un collega nello stesso ufficio o un commensale allo stesso tavolo, poi devi andare in quarantena, giusto? Sarebbe la funzione delle app tipo "Immuni" di farti mettere in quarantena appena c'e' un contatto.
Ora, la quarantena funziona che tu stai a casa N giorni, e basta, senza se e senza ma e possibilmente senza contatti con il mondo esterno. Ricordiamo tutti come funzionava la quarantena in Cina, credo.
Non e' che basti fare un test negativo e non avere la febbre, perche' la malattia potrebbe essere in fase di incubazione, magari in quel momento non sei ancora malato e nemmeno contagioso, ma potresti esserlo domani, come minimo (ma proprio minimo) dovresti rifare il test tutti i giorni per N giorni, e finche' sei negativo puoi fare una vita normale. Siccome fare tanti test e' impossibile, si sta a casa.
Oh, la quarantena e' cosi' da centinaia di anni, eh, non l'ho mica inventata io.
Se nel 1946 i nostri padri avessero deciso di spendere i dollari del Piano Marshall in redditi di cittadinanza, non avrebbero fatto dell’Italia una grande potenza industriale. [Aldo Cazzullo]

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 128451
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Nickognito » mar giu 30, 2020 10:27 am

uglygeek ha scritto:
Nickognito ha scritto:
uglygeek ha scritto:Perché potrebbe stare incubando.



Ma le leggi le fate voi? Ora, non so come e' in Germania, ma e' del tutto normale e legale in molti paesi vivere come si vuole quando sei senza sintomi e hai fatto il test, sembra che Zverev sia un pazzo.

Se tu ti trovi a contatto con una persona che si scopre ammalata, che sia un collega nello stesso ufficio o un commensale allo stesso tavolo, poi devi andare in quarantena, giusto? Sarebbe la funzione delle app tipo "Immuni" di farti mettere in quarantena appena c'e' un contatto.
Ora, la quarantena funziona che tu stai a casa N giorni, e basta, senza se e senza ma e possibilmente senza contatti con il mondo esterno. Ricordiamo tutti come funzionava la quarantena in Cina, credo.
Non e' che basti fare un test negativo e non avere la febbre, perche' la malattia potrebbe essere in fase di incubazione, magari in quel momento non sei ancora malato e nemmeno contagioso, ma potresti esserlo domani, come minimo (ma proprio minimo) dovresti rifare il test tutti i giorni per N giorni, e finche' sei negativo puoi fare una vita normale. Siccome fare tanti test e' impossibile, si sta a casa.
Oh, la quarantena e' cosi' da centinaia di anni, eh, non l'ho mica inventata io.


A me pare che la Germania stia gestendo il virus abbastanza bene, mi pare che per te, invece, i tedeschi non siano in grado o di fare una buona legge sulla quarantena o di non farla rispettare pur essendo importante che lo si faccia.

La quarantena e', spesso, una semplice alternativa al test. Non a caso spesso hai questa opzione: torni da un paese rischioso: o vai in quarantena o fai il test.
Fare tanti test non e' impossibile, ma di solito non c'e' bisogno, magari farlo due volte a distanza di pochi giorni. Una persona negativa al test e senza sintomi ha una probabilita' davvero molto alta di non essere malata. Che ne sappiamo, Zverev magari ne fa uno al giorno.

Poi certo, ha promesso di andare in quarantena e non l'ha fatto, ma tante cose si dicono solo per compiacere il pubblico.

maxredo
Massimo Carbone
Messaggi: 17742
Iscritto il: sab ott 15, 2005 12:33 am
Località: Milano

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda maxredo » mar giu 30, 2020 10:31 am

Ma più che altro mi sembra proprio stupido, è ovvio che se vai ad una festa verrai fotografato e non ci fai una bella figura.

Se proprio non vuoi o non reputi sia necessaria una quarantena divertiti ma non in eventi così pubblici...dopo aver promesso di andare in quarantena.

Lo sa che hanno gli occhi puntati addosso...

Shakespeare
Matricola
Messaggi: 134
Iscritto il: lun giu 01, 2020 7:05 pm

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Shakespeare » mar giu 30, 2020 10:58 am

Quoto sia Nickognito che Maxredo
Stupido lo è, ma in versione menefreghista, sono giovane e ho i soldi e faccio quello che mi pare.
Se il test è negativo che ci sta a fare in casa ? Probabile l'abbia anche già rifatto per sicurezza, anzi l'ha rifatto col 99% di probabilità.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 128451
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Nickognito » mar giu 30, 2020 11:09 am

A me sembra che, tanto piu' se sei famoso, ormai il confine sia: o fai tutto al meglio al 100%, seguendo la legge della nazione e anche quella morale, o sei un criminale.

A volte si fanno piccoli errori.

Ma Zverev non ha un test positivo, non ha rifiutato di farsi il test e ha la febbre alta e la tosse.

E' pieno di gente, che e' stata a contatto con malati, ha la febbre e la tosse e va a fare feste. Quelli in effetti per me fanno qualcosa di molto grave. Se fai il test, magari lo rifai, sei negativo, tutto lo staff che era con te a piu' diretto contatto e' negativo, non hai nessun sintomo e passa una settimana, intanto, e poi vai a una festa, e' molto molto diverso, su. Non e' certo l'ideale, ma ci sono davvero diversi livelli.

Io ricordo che a marzo molti forumisti mi infamavano perche' criticavo il tipo che se ne era andato in giro sentendosi male dopo aver visto uno arrivato dalla Cina. Adesso improvvisamente tutti intransigenti.

Avatar utente
loveboat
Pillola Rossa
Messaggi: 10997
Iscritto il: lun apr 21, 2014 8:29 pm
Località: Torino

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda loveboat » mar giu 30, 2020 11:17 am

maxredo ha scritto:
Se proprio non vuoi o non reputi sia necessaria una quarantena divertiti ma non in eventi così pubblici...

Giusto. Poteva almeno andare a una festa dove era l’unico partecipante
Tutto verde su tennistalker

Avatar utente
Super-Fabio
Massimo Carbone
Messaggi: 15837
Iscritto il: gio ago 11, 2005 10:28 pm

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Super-Fabio » mar giu 30, 2020 12:39 pm

Precisiamo un paio di cose.

E' molto probabile che Zverev abbia fatto diversi test in queste settimane, e se tutti negativi ci sta che non stia a casa 14 giorni. Lo stesso Thiem ha giocato a Belgrado e da allora si è fatto altri due tornei, evidenziando come sia uscito negativo a tutti i test.

Se fai solo un test il giorno successivo al contatto con la persona positiva non ha senso, visto che neanche sarebbe iniziato il periodo di incubazione. Ma se ripeti i test con una certa regolarità, come nei protocolli delle leghe sportive, dove anche se c'è un positivo gli altri possono continuare ad allenarsi a patto che abbiano più test negativi, la quarantena non è necessaria.

Per quanto mi riguarda, e anche per quanto riguarda le autorità sanitarie, Zverev con vari test negativi può fare un pò il cazzo che gli pare. :)

Assodato questo, non credo c'entri qualcosa la Germania o le leggi tedesche. La quarantena di 14 giorni dopo essere stato a contatto con un positivo è sotto le linee guida dell'OMS da mesi e viene applicata dalle autorità sanitarie di tutti i paesi. Se sei stato a contatto con un positivo queste ti diranno di isolarti per il periodo di incubazione proprio seguendo quelle linee guida, lo ha fatto la gente in Italia, lo sta facendo Djokovic in Serbia, Cilic in Croazia, i giocatori NBA negli USA e sono abbastanza certo valga pure in Zimbabwe.

A meno che, appunto come detto più sopra, non ci siano stati almeno un paio di tamponi negativi a qualche giorno di distanza. In questa circostanza la l'isolamento può anche essere interrotto. Ma la Germania non c'entra nulla.

E soprattutto perchè Zverev non è in Germania. :)

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 49723
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Johnny Rex » mar giu 30, 2020 12:51 pm

Super-Fabio ha scritto:. Ma la Germania non c'entra nulla.


Almeno Stavolta :)

F.F.
"Spero di non averti scandalizzata
Se l'ho fatto, è colpa tua.
(Indro Montanelli)

Nickognito ha scritto:Negli Usa sono pazzi.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 128451
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Nickognito » mar giu 30, 2020 12:56 pm

Super-Fabio ha scritto:Precisiamo un paio di cose.

E' molto probabile che Zverev abbia fatto diversi test in queste settimane, e se tutti negativi ci sta che non stia a casa 14 giorni. Lo stesso Thiem ha giocato a Belgrado e da allora si è fatto altri due tornei, evidenziando come sia uscito negativo a tutti i test.

Se fai solo un test il giorno successivo al contatto con la persona positiva non ha senso, visto che neanche sarebbe iniziato il periodo di incubazione. Ma se ripeti i test con una certa regolarità, come nei protocolli delle leghe sportive, dove anche se c'è un positivo gli altri possono continuare ad allenarsi a patto che abbiano più test negativi, la quarantena non è necessaria.

Per quanto mi riguarda, e anche per quanto riguarda le autorità sanitarie, Zverev con vari test negativi può fare un pò il cazzo che gli pare. :)

Assodato questo, non credo c'entri qualcosa la Germania o le leggi tedesche. La quarantena di 14 giorni dopo essere stato a contatto con un positivo è sotto le linee guida dell'OMS da mesi e viene applicata dalle autorità sanitarie di tutti i paesi. Se sei stato a contatto con un positivo queste ti diranno di isolarti per il periodo di incubazione proprio seguendo quelle linee guida, lo ha fatto la gente in Italia, lo sta facendo Djokovic in Serbia, Cilic in Croazia, i giocatori NBA negli USA e sono abbastanza certo valga pure in Zimbabwe.

A meno che, appunto come detto più sopra, non ci siano stati almeno un paio di tamponi negativi a qualche giorno di distanza. In questa circostanza la l'isolamento può anche essere interrotto. Ma la Germania non c'entra nulla.

E soprattutto perchè Zverev non è in Germania. :)


Ok, nel paese dove e'.

Quello che dice l'OMS non vale nulla, su. Ognuno segue le leggi del suo paese, al limite della logica, mai dell'OMS. I test sono l'alternativa alla quarantena e Zverev non lo ha fatto appena dopo un contatto, ma qualche giorno dopo, per cui anche un solo test tampone + anticorpi e' molto affidabile.

Il mio collega costretto a tornare dall'inghilterra con un volo di 20 ore in piu' aeroporti ha fatto il test il giorno dopo , uno solo, e poi subito in ufficio, era molto piu' a rischio lui di Zverev. Aveva anche mal di gola.E lui come milioni di persone in situazioni simili.

Se poi la gente sente la necessita' di criticare i giovani famosi alle feste non e' un problema di Zverev :)

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 20559
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda alessandro » mar giu 30, 2020 12:57 pm

Super-Fabio ha scritto:Precisiamo un paio di cose.

E' molto probabile che Zverev abbia fatto diversi test in queste settimane, e se tutti negativi ci sta che non stia a casa 14 giorni. Lo stesso Thiem ha giocato a Belgrado e da allora si è fatto altri due tornei, evidenziando come sia uscito negativo a tutti i test.

Se fai solo un test il giorno successivo al contatto con la persona positiva non ha senso, visto che neanche sarebbe iniziato il periodo di incubazione. Ma se ripeti i test con una certa regolarità, come nei protocolli delle leghe sportive, dove anche se c'è un positivo gli altri possono continuare ad allenarsi a patto che abbiano più test negativi, la quarantena non è necessaria.

Per quanto mi riguarda, e anche per quanto riguarda le autorità sanitarie, Zverev con vari test negativi può fare un pò il cazzo che gli pare. :)

Assodato questo, non credo c'entri qualcosa la Germania o le leggi tedesche. La quarantena di 14 giorni dopo essere stato a contatto con un positivo è sotto le linee guida dell'OMS da mesi e viene applicata dalle autorità sanitarie di tutti i paesi. Se sei stato a contatto con un positivo queste ti diranno di isolarti per il periodo di incubazione proprio seguendo quelle linee guida, lo ha fatto la gente in Italia, lo sta facendo Djokovic in Serbia, Cilic in Croazia, i giocatori NBA negli USA e sono abbastanza certo valga pure in Zimbabwe.

A meno che, appunto come detto più sopra, non ci siano stati almeno un paio di tamponi negativi a qualche giorno di distanza. In questa circostanza la l'isolamento può anche essere interrotto. Ma la Germania non c'entra nulla.

E soprattutto perchè Zverev non è in Germania. :)


Benissimo, detto questo, dovresti mantenere 1 metro di distanza e indossare la mascherina altrimenti se sei positivo in incubazione infetti gli altri al contrario rischi di essere infettato e far ripartire il tutto contagiando poi staff e colleghi tennisti.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

stefano61
Saggio
Messaggi: 9439
Iscritto il: ven gen 26, 2007 3:50 pm
Località: Faenza

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda stefano61 » mar giu 30, 2020 12:59 pm

Con tutto quello che sta succedendo in giro per il mondo, ora stiamo a guardare cosa fa uno senza alcun sintomo e risultato sempre negativo al tampone? :)

Zverev poteva anche tener fede ai propri propositi, oppure starsene zitto. Ma proprio non capisco l' atteggiamento censorio di Kyrgios. Sembra quasi che ora voglia farsi perdonare le tante sue stupidaggini puntando il dito contro le minime marachelle di qualche suo collega.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 128451
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Nickognito » mar giu 30, 2020 1:03 pm

alessandro ha scritto:
Benissimo, detto questo, dovresti mantenere 1 metro di distanza e indossare la mascherina altrimenti se sei positivo in incubazione infetti gli altri al contrario rischi di essere infettato e far ripartire il tutto contagiando poi staff e colleghi tennisti.


hai fatto dei test, puoi fare un'orgia di 50 persone in uno stanzino!

Intanto Kyrgios se la prende anche con Becker.

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 20559
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda alessandro » mar giu 30, 2020 1:07 pm

Nickognito ha scritto:
alessandro ha scritto:
Benissimo, detto questo, dovresti mantenere 1 metro di distanza e indossare la mascherina altrimenti se sei positivo in incubazione infetti gli altri al contrario rischi di essere infettato e far ripartire il tutto contagiando poi staff e colleghi tennisti.


hai fatto dei test, puoi fare un'orgia di 50 persone in uno stanzino!

Intanto Kyrgios se la prende anche con Becker.

Assolutamente no. A meno che anche le altre 49 persone abbiano fatto il test.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 128451
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Nickognito » mar giu 30, 2020 1:09 pm

alessandro ha scritto:
Nickognito ha scritto:
alessandro ha scritto:
Benissimo, detto questo, dovresti mantenere 1 metro di distanza e indossare la mascherina altrimenti se sei positivo in incubazione infetti gli altri al contrario rischi di essere infettato e far ripartire il tutto contagiando poi staff e colleghi tennisti.


hai fatto dei test, puoi fare un'orgia di 50 persone in uno stanzino!

Intanto Kyrgios se la prende anche con Becker.

Assolutamente no. A meno che anche le altre 49 persone abbiano fatto il test.


Ma perche'? Boh, mi sembrate tutti dei fanatici, sinceramente.

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 20559
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda alessandro » mar giu 30, 2020 1:24 pm

Ma ti lamenti che devi lavorare accanto a un collega e va bene fare una festa tra 300 sconosciuti senza distanziamento o mascherine ?
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 128451
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Nickognito » mar giu 30, 2020 1:27 pm

Per dire, fine febbraio, momento drammatico in Lombardia. Fontana si mette la mascherina in diretta (alla cazzo, ok).

Tu cosa hai detto, Alessandro?

alessandro ha scritto:Un paio di miliardi costerà solo l’immagine di quel coglione del presidente della Lombardia con la mascherina.


l'OMS cosa diceva?

OMS ha scritto: le persone che non hanno sintomi non devono indossare le mascherine


e adesso in una situazione con cosi' tanti casi in meno uno senza sintomi e con test negativi deve mettersi la mascherina o sono guai.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 128451
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Nickognito » mar giu 30, 2020 1:31 pm

alessandro ha scritto:Ma ti lamenti che devi lavorare accanto a un collega e va bene fare una festa tra 300 sconosciuti senza distanziamento o mascherine ?


Ma certo che va bene, se e' legale. Non va bene se ti portano di forza a quella festa.

Una persona normale va al lavoro in un tram colmo di gente senza mascherina ogni mattina, e se non ci va muore di fame. E se uno arriva da un paese con molti casi e' uguale, e se ti beccano 50 positivi con la app nessuno ti costringe ne' a test ne' quarantena per la privacy, nemmeno la devi prendere la app se non vuoi e vai in giro come ti pare.

Se vuoi andare a una festa e' scelta tua, nessuno ti costringe e se hai fatto il test puoi anche tossire in faccia alla gente, tra un po'.

Cosa che peraltro succede, a me dieci giorni fa uno sconosciuto ha tossito in faccia, ovviamente mi sarei sentito meglio a stare a una festa con Zverev dopo il test.

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 20559
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda alessandro » mar giu 30, 2020 1:34 pm

Nickognito ha scritto:Per dire, fine febbraio, momento drammatico in Lombardia. Fontana si mette la mascherina in diretta (alla cazzo, ok).

Tu cosa hai detto, Alessandro?

alessandro ha scritto:Un paio di miliardi costerà solo l’immagine di quel coglione del presidente della Lombardia con la mascherina.


l'OMS cosa diceva?

OMS ha scritto: le persone che non hanno sintomi non devono indossare le mascherine


e adesso in una situazione con cosi' tanti casi in meno uno senza sintomi e con test negativi deve mettersi la mascherina o sono guai.


Al momento di Fontana con la mascherina la situazione non era ancora drammatica.

In questi mesi qualcosa abbiamo imparato (non tutti).

Uno con test negativo deve mantenere la distanza e tenere la mascherina se viene in contatto con potenziali soggetti positivi.

Ricordo che in Italia non puoi andare in auto con un non convivente senza mascherina.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 20559
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda alessandro » mar giu 30, 2020 1:39 pm

Se vuoi andare a una festa e' scelta tua, nessuno ti costringe e se hai fatto il test puoi anche tossire in faccia alla gente, tra un po'.


Ma se sei uno che poi deve chiudersi in una bolla per gli us open, e sei negativo è meglio che non vai a una festa con mille sconosciuti potenzialmente infetti senza nessuna precauzione perché la possibilità di infettarti è alta.

Le leggi non contano nulla, contano solo per evitare una multa ma non il virus.

Anche sui mezzi pubblici in Italia c’è distanziamento e mascherina obbligatoria, se poi in alcuni stati non è così , sono scelte loro.

Io sul tram terrei la fp3.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 128451
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Nickognito » mar giu 30, 2020 1:41 pm

alessandro ha scritto:
Al momento di Fontana con la mascherina la situazione non era ancora drammatica.

In questi mesi qualcosa abbiamo imparato (non tutti).

Uno con test negativo deve mantenere la distanza e tenere la mascherina se viene in contatto con potenziali soggetti positivi.

Ricordo che in Italia non puoi andare in auto con un non convivente senza mascherina.


Si, ma che ci posso fare se volete imporre al mondo le regole italiane. In Italia non pupi andare in auto con un non convivente, ma possono venire 100mila stranieri in macchina che fino al giorno prima hanno fatto feste tutti insieme senza mascherina e non fanno loro nessun test.

Sono contento che in Italia sia sparendo il virus e magari le loro leggi sono le migliori e noi moriremo tutti. Ma al momento le evidenze di questo sono davvero assenti, mentre che la situazione in Lombardia il 27 febbraio fosse critica era evidente. Uno con test negativo se ha la mascherina con soggetti positivi viene contagiato lo stesso, la mascherina protegge gli altri.

Ma ripeto, e' normale oggi in Europa fare feste tutti insieme senza mascherina. E' cosi' da settimane, ogni tanto qualcuno si infetta, cosi' come succede al lavoro, me e' considerato accettabile. Se a te non sta bene prenditela con milioni di persone, non con Zverev.

Avatar utente
loveboat
Pillola Rossa
Messaggi: 10997
Iscritto il: lun apr 21, 2014 8:29 pm
Località: Torino

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda loveboat » mar giu 30, 2020 1:43 pm

Nickognito ha scritto:Per dire, fine febbraio, momento drammatico in Lombardia. Fontana si mette la mascherina in diretta (alla cazzo, ok).

Tu cosa hai detto, Alessandro?

alessandro ha scritto:Un paio di miliardi costerà solo l’immagine di quel coglione del presidente della Lombardia con la mascherina.


l'OMS cosa diceva?

OMS ha scritto: le persone che non hanno sintomi non devono indossare le mascherine


e adesso in una situazione con cosi' tanti casi in meno uno senza sintomi e con test negativi deve mettersi la mascherina o sono guai.

La propaganda (o Minculpop) ha lavorato benissimo, in questi ultimi 4 mesi
Tutto verde su tennistalker

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 128451
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda Nickognito » mar giu 30, 2020 1:48 pm

alessandro ha scritto:
Io sul tram terrei la fp3.


eh vabbe', dai, su, e per evitare l'AIDS io mi metto un preservativo spesso 8 centimetri.

:)

Tutto puo' succedere e io cerco di essere prudente, e magari comunque mi becco il virus. Dico che al momento la probabilita' di avere un grosso problema di salute perche' sono in mezzo alla gente senza mascherina in tram o al ristorante non e' superiore a quello di averlo per una zecca facendo una gita nel bosco o sdraiandomi su un prato.

Poi la situazione puo' cambiare da un momento all'altro e noi regire tardi, certo, ma 3 mesi fa avevo 7 malati nel mio ufficio, era un po' diversa la situazione qua....

Se Zverev va agli Us Open dopo una festa sara' uno dei piu' sicuri dello stato dove sara', avra; altri test comunque.

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 20559
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Il tennis ai tempi del coronavirus.

Messaggioda alessandro » mar giu 30, 2020 1:52 pm

Secondo te è una cosa furba andare oggi a una festa con mille persone appiccicate senza mascherina?
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum


Torna a “Tornei ATP & WTA”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 8 ospiti