Roland Garros 2019: il miglio rosso

Discussioni sui principali eventi tennistici a livello internazionale (tornei dello Slam, ATP, WTA, Davis Cup, ecc.)
Avatar utente
Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 42822
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Roland Garros 2019: il miglio rosso

Messaggioda Johnny Rex » mer giu 12, 2019 8:39 am

Per dirla alla Nickognito, non si può mischiare pere con mele, Gli Slam restano cosa diversa e dai 1000 e dal Master .

La Terra Outdoor per me nei 100 è presente il giusto, ce ne vorrebbe 1 su Erba , su cemento 3 e 2 Indoor ,ma mi andrebbero anche bene i 4 su cemento attuali e solo un Indoor, anticipando al fine della stagione a Fine Ottobre .
Non è la terr ail problema, è il troppo cemento. Ma non cis ono prospettive alcune di mutamento, i Cinesi figuratis e rinunciano al 1000, gli Americani pure ,si potrebbe discutere su Cincinnati.

Bercy poi ha rotto,su, Parigi ha già lo Slam, stesso discorso che si fa per Londra, vorrei un bell'Indoor preparatorio su superficie velocissima in Germania e poi superficie bella veloce a Torino, per vedere Medvedev e Khachanov spaccare :P

F.F.
"E rivelo qui un dato preoccupante. Mi tocca pensare a balbysauro diverse volte al giorno. Ormai, e' una schiavitu' "

Avatar utente
Monheim
Illuminato
Messaggi: 3136
Iscritto il: mer lug 18, 2018 3:19 pm
Località: Hobb's End

Re: Roland Garros 2019: il miglio rosso

Messaggioda Monheim » mer giu 12, 2019 9:02 am

Johnny Rex ha scritto:pere

Che fine ha fatto il funambolo Riba?

Certo, non mischiavo nulla bensì analizzavo un minimo i dati segnalati.

Sì, ci starebbe sostituire uno dei cinque su cemento outdoor con un indoor e introdurne uno su erba.

Ma vabbuò...

Avatar utente
Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 42822
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Roland Garros 2019: il miglio rosso

Messaggioda Johnny Rex » mer giu 12, 2019 9:07 am

Monheim ha scritto:Sì, ci starebbe sostituire uno dei cinque su cemento outdoor con un indoor e introdurne uno su erba.


Halle già lì pronto,tetto incluso,e Queen's settimana prima di Londra o come na' olta subito dopo Parigi .

F.F.
"E rivelo qui un dato preoccupante. Mi tocca pensare a balbysauro diverse volte al giorno. Ormai, e' una schiavitu' "

Avatar utente
paoolino
FooLminato
Messaggi: 12185
Iscritto il: gio set 12, 2002 2:00 am
Località: Sleepin' in Wonderland
Contatta:

Re: Roland Garros 2019: il miglio rosso

Messaggioda paoolino » mer giu 12, 2019 9:49 am

balbysauro ha scritto:ampiezza è un termine statistico neutrale, non vuol dire che il campione è ampio nel senso comune del termine
sostituiscilo con "misura"

e una variazione di pochi punti percentuali su pochi tornei non è rilevante, questo intende paoolino



se per tre volte tiri un moneta, non farai 30 volte testa tutte e 3 le volte
una volta farai 32, una 27, una 31
o comunque numeri del genere
questo non vuol dire che la volta che fai 32 sei più bravo di quando fai 27, nè che è il caso di trarne conclusioni


esatto per la prima parte.
Mi sa che invece hai fatto casini con l'esempio della moneta: forse volevi dire che se per tre volte esegui cento lanci di una moneta, non otterrai 50 volte testa tutte le volte.
Una volta farai 52, una 47, una 51... etc.
"C’è gente che magari sa scrivere, scrive e pubblica sui forum quello che scrive, ma non sa assolutamente leggere..."
(paoolino parafrasando Sciascia)

Avatar utente
balbysauro
Massimo Carbone
Messaggi: 58738
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Roland Garros 2019: il miglio rosso

Messaggioda balbysauro » mer giu 12, 2019 10:04 am

paoolino ha scritto:
balbysauro ha scritto:ampiezza è un termine statistico neutrale, non vuol dire che il campione è ampio nel senso comune del termine
sostituiscilo con "misura"

e una variazione di pochi punti percentuali su pochi tornei non è rilevante, questo intende paoolino



se per tre volte tiri un moneta, non farai 30 volte testa tutte e 3 le volte
una volta farai 32, una 27, una 31
o comunque numeri del genere
questo non vuol dire che la volta che fai 32 sei più bravo di quando fai 27, nè che è il caso di trarne conclusioni


esatto per la prima parte.
Mi sa che invece hai fatto casini con l'esempio della moneta: forse volevi dire che se per tre volte esegui cento lanci di una moneta, non otterrai 50 volte testa tutte le volte.
Una volta farai 52, una 47, una 51... etc.



no, intendevo per 3 volte tiri una moneta 60 volte
insomma, 3 serie da 60, ma per come è scritto, è scritto male :)

Avatar utente
paoolino
FooLminato
Messaggi: 12185
Iscritto il: gio set 12, 2002 2:00 am
Località: Sleepin' in Wonderland
Contatta:

Re: Roland Garros 2019: il miglio rosso

Messaggioda paoolino » mer giu 12, 2019 10:13 am

Johnny Rex ha scritto:[
Slam: Djokovic 15 su 49 (30,6%)
1000 e Finals : Djokovic 38 su 113 (33,6%)

F.F.


Per completezza:

errore statistico della percentuale negli slam (49 casi): 11,46% (liv di fiducia 90%)

errore statistico della percentuale nei 1000/finals (113 casi): 7,29% (liv di fiducia 90%)

La differenza del 3,6% ricade "comoda" nell'errore statistico per tanto, da analista, direi che sono due valori assolutamente allineati. La differenza è talmente bassa che è più logico spiegarla con fattori casuali che non con fattori intrinseci legati alle caratteristiche di Djokovic.
"C’è gente che magari sa scrivere, scrive e pubblica sui forum quello che scrive, ma non sa assolutamente leggere..."
(paoolino parafrasando Sciascia)

Avatar utente
Monheim
Illuminato
Messaggi: 3136
Iscritto il: mer lug 18, 2018 3:19 pm
Località: Hobb's End

Re: Roland Garros 2019: il miglio rosso

Messaggioda Monheim » mer giu 12, 2019 11:39 am

paoolino ha scritto:Per completezza:

errore statistico della percentuale negli slam (49 casi): 11,46% (liv di fiducia 90%)

errore statistico della percentuale nei 1000/finals (113 casi): 7,29% (liv di fiducia 90%)

La differenza del 3,6% ricade "comoda" nell'errore statistico per tanto, da analista, direi che sono due valori assolutamente allineati. La differenza è talmente bassa che è più logico spiegarla con fattori casuali che non con fattori intrinseci legati alle caratteristiche di Djokovic.

Da competente in materia quale mi par di capire tu sia (se posso, cosa analizzi di preciso?), che ne pensi del frequente utilizzo scorretto di "per la legge dei grandi numeri" quando oltretutto la medesima sostiene l'esatto opposto rispetto a ciò per cui viene menzionata?

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 18428
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Roland Garros 2019: il miglio rosso

Messaggioda alessandro » mer giu 12, 2019 12:41 pm

La legge dei grandi numeri dice (vado a memoria) che al crescere (tendendo all’infinito) il numero delle prove i risultati tendono al valore statistico.

Cioè, al lotto, se faccio infinite estrazioni i numeri tenderanno a essere estratti lo stesso numero di volte.
Ma se un numero esce 4 volte di seguito ha comunque una probabilità su 90 di essere estratto una quinta volta.

Questo per eventi casuali con probabilità uguali.

Con eventi non casuali (ad esempio una partita di tennis tra me e Nadal) non è che se ci perdo 20 volte di seguito la legge dei grandi numeri mi sarà d’aiuto, anzi...
Il fatto di aver perso 20 volte di seguito renderà ancora più probabile (perché il livello differente è dimostrato) che perderò altre n volte.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Avatar utente
paoolino
FooLminato
Messaggi: 12185
Iscritto il: gio set 12, 2002 2:00 am
Località: Sleepin' in Wonderland
Contatta:

Re: Roland Garros 2019: il miglio rosso

Messaggioda paoolino » mer giu 12, 2019 1:11 pm

alessandro ha scritto:La legge dei grandi numeri dice (vado a memoria) che al crescere (tendendo all’infinito) il numero delle prove i risultati tendono al valore statistico.

Cioè, al lotto, se faccio infinite estrazioni i numeri tenderanno a essere estratti lo stesso numero di volte.
Ma se un numero esce 4 volte di seguito ha comunque una probabilità su 90 di essere estratto una quinta volta.

Questo per eventi casuali con probabilità uguali.

Con eventi non casuali (ad esempio una partita di tennis tra me e Nadal) non è che se ci perdo 20 volte di seguito la legge dei grandi numeri mi sarà d’aiuto, anzi...
Il fatto di aver perso 20 volte di seguito renderà ancora più probabile (perché il livello differente è dimostrato) che perderò altre n volte.


Qual è la probabilità che ha alessandro di battere Nadal?

1 su 1.000.000? Vuol dire che se alessandro e Nadal giocheranno una partita di tennis per un numero di volte che tende ad infinito
Nadal vincerà il 99,9999% delle partite
alessandro vincerà lo 0,0001% delle partite

problemi:
- Nadal e alessandro potranno mai realizzare un numero di partite che tende ad infinito?

- la distribuzione degli eventi non segue regole precise: quindi non è che al milionesimo incontro alessandro vincerà per forza, se non ha vinto prima oppure che se ha vinto una partita prima del milione, non vincerà più per un milione di partite.

- queste regole valgono nell'ipotesi della ripetizione degli esperimenti nelle medesime condizioni. ogni nuovo incontro tra Nadal e alessandro può essere considerato nelle medesime condizioni dell'incontro precedente?
"C’è gente che magari sa scrivere, scrive e pubblica sui forum quello che scrive, ma non sa assolutamente leggere..."
(paoolino parafrasando Sciascia)

Avatar utente
paoolino
FooLminato
Messaggi: 12185
Iscritto il: gio set 12, 2002 2:00 am
Località: Sleepin' in Wonderland
Contatta:

Re: Roland Garros 2019: il miglio rosso

Messaggioda paoolino » mer giu 12, 2019 4:34 pm

Monheim ha scritto:Da competente in materia quale mi par di capire tu sia (se posso, cosa analizzi di preciso?), che ne pensi del frequente utilizzo scorretto di "per la legge dei grandi numeri" quando oltretutto la medesima sostiene l'esatto opposto rispetto a ciò per cui viene menzionata?


Sono uno statistico, laureato in scienze statistiche, demografiche e sociali. Lavoro in un istituto di ricerche di marketing e sondaggi di opinione come direttore di ricerca.
In passato ho anche fatto il quotista per un’azienda di giochi e scommesse.
La mia tolleranza sull’uso a sproposito del termine legge dei grandi numeri è variabile. Se lo usa a sproposito chi secondo me dovrebbe saperne bene il senso (anche alcuni miei colleghi di studio o lavoro) lo faccio notare con un po’ d’astio e pedanteria. Quando lo fa qualcuno in maniera ingenua o lascio correre o spiego in maniera garbata e simpatica dov’è nasce l’errore.
"C’è gente che magari sa scrivere, scrive e pubblica sui forum quello che scrive, ma non sa assolutamente leggere..."
(paoolino parafrasando Sciascia)

Avatar utente
tuborovescio
Saggio
Messaggi: 8635
Iscritto il: mer dic 17, 2008 5:30 pm
Località: Colorado

Re: Roland Garros 2019: il miglio rosso

Messaggioda tuborovescio » mer giu 12, 2019 4:40 pm

paoolino ha scritto: spiego in maniera garbata e simpatica dov’è nasce l’errore


Qui occorre astio, pedanteria, garbo o simpatia? :D

Avatar utente
paoolino
FooLminato
Messaggi: 12185
Iscritto il: gio set 12, 2002 2:00 am
Località: Sleepin' in Wonderland
Contatta:

Re: Roland Garros 2019: il miglio rosso

Messaggioda paoolino » mer giu 12, 2019 4:46 pm

tuborovescio ha scritto:
paoolino ha scritto: spiego in maniera garbata e simpatica dov’è nasce l’errore


Qui occorre astio, pedanteria, garbo o simpatia? :D


Mi affido al tuo buon cuore
"C’è gente che magari sa scrivere, scrive e pubblica sui forum quello che scrive, ma non sa assolutamente leggere..."
(paoolino parafrasando Sciascia)

Avatar utente
Monheim
Illuminato
Messaggi: 3136
Iscritto il: mer lug 18, 2018 3:19 pm
Località: Hobb's End

Re: Roland Garros 2019: il miglio rosso

Messaggioda Monheim » mer giu 12, 2019 5:00 pm

paoolino ha scritto:
Monheim ha scritto:Da competente in materia quale mi par di capire tu sia (se posso, cosa analizzi di preciso?), che ne pensi del frequente utilizzo scorretto di "per la legge dei grandi numeri" quando oltretutto la medesima sostiene l'esatto opposto rispetto a ciò per cui viene menzionata?


Sono uno statistico, laureato in scienze statistiche, demografiche e sociali. Lavoro in un istituto di ricerche di marketing e sondaggi di opinione come direttore di ricerca.
In passato ho anche fatto il quotista per un’azienda di giochi e scommesse.
La mia tolleranza sull’uso a sproposito del termine legge dei grandi numeri è variabile. Se lo usa a sproposito chi secondo me dovrebbe saperne bene il senso (anche alcuni miei colleghi di studio o lavoro) lo faccio notare con un po’ d’astio e pedanteria. Quando lo fa qualcuno in maniera ingenua o lascio correre o spiego in maniera garbata e simpatica dov’è nasce l’errore.

Molto benissimo, direi.
Nell'Urbe?

Mi sembra l'approccio più saggio... #149#

Avatar utente
paoolino
FooLminato
Messaggi: 12185
Iscritto il: gio set 12, 2002 2:00 am
Località: Sleepin' in Wonderland
Contatta:

Re: Roland Garros 2019: il miglio rosso

Messaggioda paoolino » mer giu 12, 2019 10:01 pm

Monheim ha scritto:Nell'Urbe?


"C’è gente che magari sa scrivere, scrive e pubblica sui forum quello che scrive, ma non sa assolutamente leggere..."
(paoolino parafrasando Sciascia)


Torna a “Tornei ATP & WTA”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti