Roberta Vinci!!!

Visita o crea il Fan Club del tuo tennista preferito e condividi le tue emozioni in diretta sul "LiveScore"
Avatar utente
loveboat
Saggio
Messaggi: 7137
Iscritto il: lun apr 21, 2014 8:29 pm
Località: Torino

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda loveboat » lun ago 24, 2015 7:15 pm

Fantastica partita della Vinci con la Bouchard: 6-1 6-0 in 60 minuti. Una vera e propria parata di colpi vincenti, uno più bello dell'altro :o
Tutto verde su tennistalker

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 49691
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda tennisfan82 » ven set 04, 2015 10:07 pm

È riuscita incredibilmente a perdere il secondo set contro la scarsissima colombiana, alla fine è andata bene.
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
peppedunlop88
Illuminato
Messaggi: 4898
Iscritto il: gio lug 20, 2006 1:18 am
Località: roma

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda peppedunlop88 » sab set 05, 2015 1:03 pm

replay con la Bouchard per un posto nei quarti.

Che tabellone che ha avuto Robertina :)

nico
FooLminato
Messaggi: 11487
Iscritto il: sab set 20, 2003 10:25 pm
Località: Brianza

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda nico » sab set 05, 2015 1:53 pm

la bouchard a questo giro non fa un gioco, però... per me è favorita l'altra (o almeno è ciò che mi auguro).
Life is too short to drink cheap wine.

Pippo and Potito ha scritto:Onore, gloria, lode e inni celestiali a Filippo Volandri, un italiano vero.

Avatar utente
NNick87
Massimo Carbone
Messaggi: 19857
Iscritto il: mer apr 09, 2008 5:36 pm
Contatta:

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda NNick87 » sab set 05, 2015 2:26 pm

nico ha scritto:la bouchard a questo giro non fa un gioco, però...

60 60?
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.

Avatar utente
peppedunlop88
Illuminato
Messaggi: 4898
Iscritto il: gio lug 20, 2006 1:18 am
Località: roma

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda peppedunlop88 » dom set 06, 2015 10:56 pm

si ritira la Bouchard, pare sia caduta e abbia sbattuto la testa l'altro ieri.
Speriamo nulla di grave.

Vinci quindi ai quarti contro Mladenovic o Makarova. Con un po' di fortuna, ma ottima tradizione in questo torneo per Robertina, che raggiunge per la terza volta i quarti (dopo il 2012 e 2013).

Avatar utente
NNick87
Massimo Carbone
Messaggi: 19857
Iscritto il: mer apr 09, 2008 5:36 pm
Contatta:

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda NNick87 » dom set 06, 2015 10:58 pm

Quella parte di tabellone è un po' sfigata... :roll: :roll: :roll:
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.

Avatar utente
balbysauro
Massimo Carbone
Messaggi: 51640
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda balbysauro » dom set 06, 2015 11:08 pm

NNick87 ha scritto:Quella parte di tabellone è un po' sfigata... :roll: :roll: :roll:


qualcosa dalla Errani deve averla imparata :D

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 49691
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda tennisfan82 » lun set 07, 2015 12:51 am

Sempre meglio della Vinci della Errani o no? :D
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 49691
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda tennisfan82 » lun set 07, 2015 10:11 am

Contro la Mladenovic non vedo molte chances sinceramente.
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
NNick87
Massimo Carbone
Messaggi: 19857
Iscritto il: mer apr 09, 2008 5:36 pm
Contatta:

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda NNick87 » lun set 07, 2015 10:21 am

tennisfan82 ha scritto:Contro la Mladenovic non vedo molte chances sinceramente.


Mladenovic è delle cagasotto più estreme della WTA, non dimentichiamocelo.
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.

Avatar utente
dsdifr
Massimo Carbone
Messaggi: 29677
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Firenze, Italia.

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda dsdifr » lun set 07, 2015 10:37 am

ma non è che Roberta sta avendo una storia con Seppi? Potrebbe essere un indizio :D

Ombra84
Core 'ngrato
Messaggi: 23900
Iscritto il: sab mag 19, 2007 1:30 pm
Località: Anacapri

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda Ombra84 » mar set 08, 2015 11:40 pm

tennisfan82 ha scritto:Contro la Mladenovic non vedo molte chances sinceramente.


diciamo che tra la pallacanestro e il tennis a pronostici siamo in formissima #113#

Grande Roberta
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.
.

dsdifr ha scritto:Nel primo set della messa lei dichiarerà di voler sposare Istomin, poi piano piano Andreas riguadagnerà' terreno fino al lieto fine.

miggen
Saggio
Messaggi: 9915
Iscritto il: mer set 27, 2006 4:27 pm
Località: RE

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda miggen » mar set 08, 2015 11:42 pm

Ombra84 ha scritto:Grande Roberta

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15118
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda ciccio » mar set 08, 2015 11:57 pm

miggen ha scritto:
Ombra84 ha scritto:Grande Roberta
Umberto Eco: "Internet? Ha dato diritto di parola agli imbecilli: prima parlavano solo al bar e subito venivano messi a tacere", in particolare segnalo tale KINGKONGY che come cialtrone che si crede Dio é fra i primi al mondo :D

Avatar utente
dsdifr
Massimo Carbone
Messaggi: 29677
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Firenze, Italia.

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda dsdifr » mar set 08, 2015 11:58 pm

nomen omen!!!

Avatar utente
paoolino
FooLminato
Messaggi: 11308
Iscritto il: gio set 12, 2002 2:00 am
Località: Sleepin' in Wonderland
Contatta:

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda paoolino » mer set 09, 2015 3:17 pm

ciccio ha scritto:
miggen ha scritto:
Ombra84 ha scritto:Grande Rita
"C’è gente che magari sa scrivere, scrive e pubblica sui forum quello che scrive, ma non sa assolutamente leggere..."
(paoolino parafrasando Sciascia)

Avatar utente
loveboat
Saggio
Messaggi: 7137
Iscritto il: lun apr 21, 2014 8:29 pm
Località: Torino

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda loveboat » mer set 09, 2015 3:52 pm

Contro la Williams dovrà partire subito avanti. Perchè, si sa.. entrambe le Williams sono forti in partenza. Roberta dovrà fare corsa di testa, potendosi permettere poche pause. Avrà bisogno di tutto il supporto del suo box, tutto dovrà essere perfetto.
Anche le condizioni meteorologiche potranno fare la differenza. Sull'asfalto americano la temperatura può arrivare anche a più di 40 gradi e Roberta, con le sue gomme pesanti, potrebbe esserne svantaggiata.
Poi sappiamo tutti che la Williams in quanto a gomme è messa decisamente meglio.

Insomma, non sarà facile... La Williams, è chiaro, dispone decisamente di più cavalli, mentre noi, come detto, abbiamo un po' di problemi sull'avantreno. In quanto a telaio, però, entrambe non sono nulla di eccezionale e si può dire che prendano molti punti da parecchie avversarie, in particolare dalle francesi.
Per quello che riguarda le scelte e le strategie di gara, potremo capirne molto di più già dal warm up.
Gara abbastanza indecifrabile...
Tutto verde su tennistalker

Avatar utente
tuborovescio
Saggio
Messaggi: 8270
Iscritto il: mer dic 17, 2008 5:30 pm
Località: Colorado

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda tuborovescio » mer set 09, 2015 4:16 pm

morbido come un foulard di seta. una pennellata impastata o secca
un quadro di Leonardo da Vinci non si può solo osservare :oops:

http://magazine.tennisbest.com/index.php/roberta-vinci

di Marco Bucciantini
Un rovescio morbido come un foulard di seta, e altrettanto frusciante, che non attraversa il campo, non solo: sussurra qualcosa di lontano. Una volée, impastata o secca, ugualmente naturale e preziosa. Una partita di Roberta Vinci, una qualunque, non si può solo osservare. È una porta spalancata che ti invita a entrare, è uno spazio che si apre. Le partite di Roberta Vinci sono un viaggio, un libro, un quadro. Ognuno può animare la fantasia con percorsi personali. Sono partite che “trascinano” dentro, come un richiamo primitivo, riproponendo l’archetipo della sfida, il confronto per eccellenza: lei e le altre (quai tutte). Sembrano romanzi cavallereschi, dove si allineano una serie perfetta di stili contrari, di personaggi e vizi e virtù, e promettono di mescolare tutto al meglio, e di danzare sopra la sorte di tutti, lasciando a disposizione un finale diverso.

Questa è una suggestione che arricchisce una partita di Roberta, ormai piazzata fra le migliori venti del mondo. Conta molto anche il gusto, il tormento di un tennis perduto, che ancora vocia, perché è stato seppellito in fretta.

Poi c’è una considerazione, altrettanto esagerata. Non riguarda lei e le altre, ma lei e noi. Lei e il suo paese, l’Italia. Lei e i suoi concittadini: gli italiani. Anche questo è un tormento. Quando nel lontano 2011 ho visto Roberta sconfiggere l’allora numero uno, Caroline Wozniacki, la giocatrice che un calcolo matematico imponeva come la più forte del mondo, ho chiamato il direttore di questa rivista, deciso a non lasciarmi rigirare in mano questa vittoria agostana (era l’11 di quel mese, a Toronto), ma di vestirla degli impegnativi panni di una speranza, cercando significati maggiori. Lei batteva la più forte del mondo, che la sovrasta per fisico e potenza, con il suo arsenale – appunto – di foulard e volée. È come confrontare due ere diverse, quella della spada e quella della polvere da sparo. Le altre sparano, lei taglia il rovescio, e la palla vola via come fosse alleggerita, derubata della sua forza, snaturata e restituita di nuova vita, e infatti torna indietro con rotazione opposta. Lei ha uno schema diverso dalle altre, che non hanno schema: guadagnare il campo, tutto, anche in avanti, dove non viene più nessuno, per giocare senza calcolare il rimbalzo, e azzardare il colpo più bello di questo sport, il tocco al volo. Il tennis nasce per questo scopo: scambiare, prendere il campo all’altro, chiudere. È uno dei pochi sport che con il tempo ha “ridotto” le sue possibilità, aumentando solo la velocità impressa alla palla. Negli altri sport, il progresso ha ampliato la dotazione di un atleta. Nel tennis no. In fondo, confrontando un match di oggi con uno di 30 anni fa, la seconda cosa che si nota (dopo, appunto, al ritmo cresciuto degli scambi) è che di tennis oggi se ne gioca meno. Due colpi sono pressoché spariti: il rovescio a una mano nella versione tagliata e la volée concepita come sbocco naturale della costruzione del gioco.

Poi ci sono le eccezioni, e fra loro c’è Roberta. In ogni consorzio umano ci sono persone migliori, più capaci. E altre che seguono il gruppo, allevate nelle accademie, dove tutti giocano allo stesso modo. In altri sport, poi, la logica del gruppo è svenduta di retorica stucchevole, e logiche del “gruppo”, in fondo, sono la condanna di questo Paese: la selezione per cooptazione, per simpatia, per parentela. Sono la via più comoda per chi detiene il potere, fortificandolo di fedeltà, nell’imbecille convinzione della supremazia della conservazione. Più un Paese è in crisi, e crescente sarà la sua paura verso l’azzardo. Per questo bisogna soffiare dentro ogni piccolo refolo di vento contrario in questo periodo di aria stagnante, di finanziarie tutte uguali, di deputati che sfilano in maniche corte per trenta secondi di niente al telegiornale, di lotte parlamentari per un punto di Iva in più, per un anno di lavoro in più prima della pensione. Mai uno che considerasse la volée di rovescio, che sparigliasse il vuoto linguaggio comune. Tutto si consuma nel solito solco di un Paese che ha fatto debiti enormi, e finge di rimediarvi con ricette senza genio. Un’Italia di santi, poeti e navigatori, però sono rimasti solo i santi sul groppone. Di questo si parla, enfatizzando, anche. Scoprendo che una partita può avere uno stile.

Ogni partita di Roberta, anzitutto, ne mescola due, essendo il suo praticamente unico, singolare, suo proprio. Altre sono capaci di variare. Altre sono capaci di inventare. Altre praticano la rete con medesima convinzione. Ma nessun’altra tesse lo scambio con il rovescio come lei. Le partite della Vinci hanno anche un rumore diverso: non più stoc-stoc-stoc-stoc... ma ogni botta viene assorbita, confusa, aggraziata. Roberta ha un tennis coraggioso perché le altre lo evitano per puro calcolo: oggi si picchia, sempre, tutto. Wolfgang Goethe, cui non mancò l’audacia e la convinzione per cimentarsi su tutto quanto offrisse la facoltà umana, lasciò una complessa definizione del coraggio: “Le idee ispirate dal coraggio sono come le pedine negli scacchi, possono essere mangiate ma anche dare avvio a un gioco vincente”.

Certo, un rovescio in back, oggi, lo puoi divorare. Una Serena Williams te lo può trangugiare e risputare a velocità quadrupla. Può lasciarti perfino il senso di vergogna di chi non è attrezzato alla battaglia moderna. Ma può aprirti un gioco, può assicurarti la rete. “Faccio così da sempre. Da piccola frequentavo il circolo dove andava papà. Lui era commercialista, e con il tennis riempiva un po’ del tempo libero. Avevo cinque anni, mi sembrava naturale avvicinarmi alla rete e rimandare i colpi al volo, mi sembrava il modo più rapido e meno faticoso”.

Inondo Roberta delle mie aspettative, delle mie considerazioni sul paese. Quegli speranzosi vestiti non vuol metterli addosso. Al limite, Roberta accetta di vantarsi per il suo bel gioco, che paradossalmente doveva impedirle di diventare anche forte e vincente, per lasciarla confinata al doppio. “Ringrazio i maestri per avermi conservata”. Hanno fatto di più, una mutilazione miracolosa: “Usavo il rovescio a due mani, ma soffrivo dolori al polso sinistro e passavo molte settimane ferma per curarlo. Questo mi toglieva continuità. Ero ormai 'fatta', a 17 anni, e decidemmo comunque di togliere una mano dal rovescio”. Per questo è quasi sempre portato dall’alto verso il basso, in controllo. Non è stato assimilato negli anni della crescita. Eppure, un tempo si giocava così, in “ciop”, cercando la radenza del colpo, il sibilare sulla rete, il rimbalzo basso e sfuggente. Mica quei top inutilmente vigorosi, tre metri sopra la rete. “Certo che quel rovescio si è incastrato bene nel mio gioco, e sulla rete posso volleare senza cambiare presa”. Altro tassello: “Ho cambiato il dritto, era più aperto, l’ho chiuso un filo per avvicinare le due impugnature”.

Torniamo al Paese, che vola basso, mortifica il talento, lo lascia fuggire via. Lo invecchia di precariato, di contratti a termine. Che fa a pallate con la modernità, per non saperla sfidare con coraggio. “Se io facessi a pallate, sarei massacrata”, dice Roberta, 32 anni, tre centimetri sopra il metro e sessanta, venti centimetri sotto le rivali. “Non ho un gran fisico, eh...”. Dipende. Ha vinto nove tornei in carriera, sei sulla terra rossa, due sul cemento, uno sull’erba. Il suo tennis colto si può imparare: “Da lontano non è facile vivere l’Italia. Capirne i problemi. Ci informiamo su Internet, e magari si diventa più affezionati. La sera, con le altre, giochiamo a carte, andiamo al ristorante, ma non parliamo di politica. Qualcosa ci sfugge, la sfiducia ossessiva, questo lamentarsi sempre, questo incentrare tutti i discorsi sui problemi. Perché all’estero continuiamo ad avere un buon nome”. Anche questo, dipende.

La madre faceva e fa la casalinga, un mestiere che dura tutta la vita, senza pensione. Il fratello giocava a tennis ma ha smesso, per non doversi sentire ripetere: “Sei il fratello di quella che vince...”. Sì, lo è. “Ma adesso è il mio primo tifoso e comunque avere un fratello più grande che gioca a tennis è uno stimolo per migliorarsi...”. Taranto è ancora casa sua, il posto fermo, il mare. Il panorama di una giornata ideale. “Un caffè, un bar carino, un pranzetto al sole, magari con il rumore del mare in sottofondo, una vittoria nel pomeriggio, una passeggiata, una pizzetta la sera con le amiche. Un film sentimentale al cinema, dove non mi piace soffrire: questa è una giornata perfetta, scrivila così, tutta in fila”.

Negli anni pugliesi finiva sempre allo stesso modo. “Io e Flavia (Pennetta n.d.r.) in finale, ovunque. Amiche e anche rivali, per circostanza. Due modi diversi di giocare, lei picchiava più forte, io ero magra, mangiavo poco, ma avevo un bel tennis, duttile, e imparavo in fretta. Per questo poi fu possibile reimpostare le impugnature sui colpi da fondo”. Lei e la Pennetta: una regione, due mari, lo Ionio e l’Adriatico, due tenniste arrivate chi tra le prime dieci, chi tra le prime venti del mondo.

Ma la Puglia finì in fretta. “A 13 anni sono andata a Roma, in Federazione. Da lì, la sorte era segnata: tennis, tennis, solo tennis. Sono stati anni duri, sempre in campo. Lo capisci dopo che ti sei persa qualcosa che non puoi ritrovare più. Una certa adolescenza, una spensieratezza sovrastata dalle aspettative, dagli obiettivi negli allenamenti e nei tornei. È come crescere in collegio, non hai niente, e per questo niente può mancarti. Non lo sai. In realtà manca il tempo per essere ragazze. Veniva il professore all’Acquacetosa a insegnarci la ragioneria: nemmeno potevamo vivere la scuola, la promiscuità, la semplicità. Nella nostra memoria non c’è quel patrimonio condiviso da tutti gli altri, quegli anni uguali per tutti, ma non per noi. Uscivamo poco, con l’accompagnatrice, e nel programma del giorno mancava una cosa: la normalità”.

A uno sportivo non puoi chiedere: cosa avresti fatto nella vita, se non avessi avuto il tuo talento. Ogni risposta di fantasia è un trucco. “Non ho avuto altre passioni, non le ho conosciute. Della scuola ho i ricordi di Taranto, ero troppo piccola, non mi sentivo portata, durante i compiti in classe cercavo di scopiazzare. Questa vita ho mangiato, questi campi, questo mestiere. E questo farò: mi vedo in un circolo a insegnare tennis. Una scuola per bambini, imparare loro a tenere in mano una racchetta, a variare l’impugnatura, capire da come cercano la palla se posseggono quel talento per continuare”. Parla e vede qualcosa. “A Taranto: è casa. Lì torno in vacanza, l’unico momento mio durante l’anno”.

Ci sono molti sogni nel suo tennis. “Adoravo Edberg, quel modo di stare in campo, quella purezza nel gioco di volo. E prima di lui, Martina”. Di Martina basta il nome, per chi conosce il tennis. Quel gioco cerca di ripetere, in modo meno ossessivo, giacché oggi nessuno può giocare serve and volley su ogni palla. Da allora un’altra cosa è cambiata: se un tempo per questi manieristi la terra rossa era avversa, patria di altri, oggi con le eccessive velocità dei possenti scambi da fondo è forse l’unica dove un attaccante può organizzare il suo gioco. “Io la partita della vita me la giocherei sulla terra” conferma infatti Roberta. “Difendo meglio, e poi trovo il tempo per lavorare lo scambio con il back, e piazzarmi a rete. Il mio obiettivo era battere un giorno la numero uno del mondo. È successo, anche se Caroline non era la più forte, ma occupava quella posizione perché Serena Williams giocava quando le andava. Certo, sognando mi piacerebbe vincere Wimbledon, anche in singolare”.

Anche io vorrei vincere il Pulitzer, ma Roberta è messa meglio di me. Ci è arrivata piano, allenandosi a Palermo con Francesco Cinà. “Con lui ho migliorato molto il dritto e l’aspetto mentale. Rivediamo insieme le partite, le correggiamo”. A 18 anni era già in semifinale in un torneo dello Slam, come doppista. Quella poteva diventare una nicchia assai remunerativa della sua carriera e “molti mi consigliarono di specializzarmi. Ma io mi sono sempre pensata come singolarista, lavoravo per vincere di più, per scalare la classifica. Ho cominciato a crederci e non è finita qui”. Poteva finire prima, quando dentro la sua vita di tennista s’insinuò una domanda. “Era il 2005, tornai a casa, a Taranto. Dissi a mio padre: sono stanca. Per due mesi non toccai la racchetta, e passeggiai sul mare. Mi rendevo conto che avevo un dolore addosso: mi mancava il tennis. Si dice che a volte serve allontanarsi per riconoscere l’amore: lo ritrovai”.

Di lei, le altre direbbero tre cose: è introversa. Ma anche: è permalosa. “Sì, tanto. Non ho preso da nessuno di casa: è tutto orgoglio mio...”. E poi direbbero che è leale, che il tempo per aiutare gli altri lo trova. È arrivata dopo la Pennetta, che incuriosì gli italiani anche per la sua bellezza e per la sua storia con Moya. E dopo la Schiavone, che ha riportato la gente davanti alla televisione a vedere un match di Roland Garros. Adesso c’è anche lei: “Non sono vanitosa, ma se mi chiedono una foto mi fermo, sorrido, abbraccio, firmo autografi: mi fa piacere. Dopo, quando avrò finito di girare il mondo, vorrei crescere una bella famiglia. Ma ora non posso. Colpa del tennis: chi se la prende una che non c’è mai, che non ha vita privata?”.

Le chiedo se per caso non senta su di sé un compito estetico, un dovere di mostrare quel suo tennis “fondamentalista”, e seminarlo nella memoria di tutti gli appassionati, perché nessuno lo dimentichi. “Io voglio solo vincere le mie partite, arrivare a rete e mettere la volée di rovescio nell’angolo”. Aspetteremo quelle carezze.

Avatar utente
loveboat
Saggio
Messaggi: 7137
Iscritto il: lun apr 21, 2014 8:29 pm
Località: Torino

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda loveboat » mer set 09, 2015 4:26 pm

Sono indeciso se giudicare meglio il mio pezzo o quello riportato sopra
Tutto verde su tennistalker

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 35622
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda fabio86 » gio set 10, 2015 4:31 am

Grande Neve!

Avatar utente
Nasty
Più decisivo di Borriello
Messaggi: 42034
Iscritto il: lun nov 25, 2002 1:00 am
Località: Foligno, centro del mondo
Contatta:

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda Nasty » gio set 10, 2015 7:37 am

Roberta Vinci è da almeno 5 o 6 anni la tennista che preferisco veder giocare, mi piace proprio il suo tennis classico, elegante ed efficace.
L'lslanda scalda i cuori dei tifosi di tutto il mondo. Squadra simpatia: 1 punto!

Avatar utente
Nevenez
Saggio
Messaggi: 5710
Iscritto il: mer nov 01, 2006 6:42 pm
Località: Tofana di mezzo

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda Nevenez » gio set 10, 2015 10:34 am

Come s'intuisce, il pezzo lo scrissi qualche anno fa, ero in montagna dove tutto è più limpido.
Si parlava solo di festini da depravati e parametri finanziari di mitiche banche centrali.
Volevo cambiare discorso e c'era lei che aveva cominciato a vincere partite sode.
Allora dissi a Cazzaniga: facciamo di Roberta e del suo tennis una resistenza, un punto di vista diverso.
Lorenzo è un editore anni 50: ha una visione (e una visualizzazione) delle cose.
La chiamai, lei era a New York per gli Us Open ma non si poteva parlare così. La Wta è rigida: erano loro che chiamavano, ti passavano la tennista e intuivo che parlavamo osservati.
Le chiesi dove trovasse il coraggio di giocare un back e infilarlo in mezzo alle loro legnate.
E se con un po' di fantasia non si potesse cambiare discorso e governo anche di qua dall'oceano.
Ero nel mio binario e lei nel suo: "Ogni tanto vedo un ragazzo servire o arrivare a rete e tentare una volèe o colpire di rovescio senza cambiare impugnatura. Ma se non impari la tecnica, non funzionerà, ci sarà sempre un limite nel tuo tennis".
Forse non voleva mischiarsi in cose politiche o forse mi aveva risposto, controllata a vista dal guardiano della Wta.
Quando mandai il pezzo Lorenzo mi disse: chissà se Roberta capirà.
Chissà.
(Io però intanto ho cambiato impugnatura sul rovescio).

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15118
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda ciccio » gio set 10, 2015 11:56 am

Si è operata riducendo il seno ? E' sparito !
Umberto Eco: "Internet? Ha dato diritto di parola agli imbecilli: prima parlavano solo al bar e subito venivano messi a tacere", in particolare segnalo tale KINGKONGY che come cialtrone che si crede Dio é fra i primi al mondo :D

Avatar utente
Nevenez
Saggio
Messaggi: 5710
Iscritto il: mer nov 01, 2006 6:42 pm
Località: Tofana di mezzo

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda Nevenez » gio set 10, 2015 12:10 pm

E' dimagrita, di sicuro, e questo un po' incide nel colpo d'occhio e poi qualcosa fa il completino meno attillato.
Però è meno terrazzata, sì.

Sai che io ho dovuto accorciare il pene di 8 centimetri che m'infastidiva quando colpivo il rovescio coperto?
Ci sbattevo il manico della racchetta.

maxredo
FooLminato
Messaggi: 14756
Iscritto il: sab ott 15, 2005 12:33 am
Località: Milano

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda maxredo » gio set 10, 2015 12:15 pm

Nevenez ha scritto:Sai che io ho dovuto accorciare il pene di 8 centimetri che m'infastidiva quando colpivo il rovescio coperto?
Ci sbattevo il manico della racchetta.


Adesso che sei senza pene va meglio il rovescio? :D
Scherzi a parte sempre grande Nev! :oops:

Avatar utente
dsdifr
Massimo Carbone
Messaggi: 29677
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Firenze, Italia.

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda dsdifr » gio set 10, 2015 12:42 pm

Nev :oops:

Avatar utente
biciomac
Saggio
Messaggi: 5834
Iscritto il: mar lug 05, 2005 10:49 am

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda biciomac » gio set 10, 2015 4:37 pm

bell'articolo comunque nev! bravo
MyMag si divide in due categorie: chi parla di tennis e chi sparla di tennisti
Immagine
la Vittoria di Andreas Seppi http://www.youtube.com/watch?v=EfMZCV7UB6w

Avatar utente
balbysauro
Massimo Carbone
Messaggi: 51640
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda balbysauro » gio set 10, 2015 7:26 pm

Nevenez ha scritto:Sai che io ho dovuto accorciare il pene di 8 centimetri che m'infastidiva quando colpivo il rovescio coperto?
Ci sbattevo il manico della racchetta.


#40#

ma nonostante questo inciampi se cammini senza mutande

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 113169
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda Nickognito » gio set 10, 2015 7:28 pm

:lol:
Gemono come le alci in amore a primavera

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 49691
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda tennisfan82 » gio set 10, 2015 8:34 pm

Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
peppedunlop88
Illuminato
Messaggi: 4898
Iscritto il: gio lug 20, 2006 1:18 am
Località: roma

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda peppedunlop88 » ven set 11, 2015 2:45 pm




che carine! :)

miggen
Saggio
Messaggi: 9915
Iscritto il: mer set 27, 2006 4:27 pm
Località: RE

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda miggen » ven set 11, 2015 9:00 pm

No vabeh, allucinante (al netto della paralisi nervosa della Williams) :o

Avatar utente
dsdifr
Massimo Carbone
Messaggi: 29677
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Firenze, Italia.

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda dsdifr » ven set 11, 2015 9:02 pm

Senza parole. Non saprei trovare le parole. Ammirazione sconfinata.

Avatar utente
biciomac
Saggio
Messaggi: 5834
Iscritto il: mar lug 05, 2005 10:49 am

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda biciomac » ven set 11, 2015 9:08 pm

Non ci credo.... Grandissima!
MyMag si divide in due categorie: chi parla di tennis e chi sparla di tennisti
Immagine
la Vittoria di Andreas Seppi http://www.youtube.com/watch?v=EfMZCV7UB6w

Avatar utente
taylorhawkins89
Saggio
Messaggi: 8192
Iscritto il: lun ago 25, 2008 5:18 pm

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda taylorhawkins89 » ven set 11, 2015 9:11 pm

Sapevo che saresti arrivata in finale in uno slam, ma mai me lo sarei aspettato qui a NY. :cry:

ludega
Illuminato
Messaggi: 3816
Iscritto il: lun lug 25, 2005 1:12 pm
Località: Milano

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda ludega » ven set 11, 2015 9:12 pm

biciomac ha scritto:Non ci credo.... Grandissima!


Vorrei aggiungere qualcosa ma non riesco...

Avatar utente
loveboat
Saggio
Messaggi: 7137
Iscritto il: lun apr 21, 2014 8:29 pm
Località: Torino

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda loveboat » ven set 11, 2015 9:16 pm

Alle ore 19,22 nel livescores ferribotte scriveva:
ferryboat ha scritto:6-1 6-3 :o
E allora vai anche de Robberta Vinci! Finale italiana! :)

:lol:
Tutto verde su tennistalker

Avatar utente
PINDARO
Picchiatore professionista
Messaggi: 58823
Iscritto il: sab dic 18, 2004 3:43 pm

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda PINDARO » ven set 11, 2015 9:24 pm

biciomac ha scritto:Non ci credo....


Ma davvero ha battuto Serena?
Ha impedito il grande slam?
Ha messo termine a questa tristezza?
Grande.
Lyndon79 ha scritto:La vita e' troppo breve per perderci in queste cazzate (liberamente ispirato da Xeng Choiu Ming, sesto secolo a. C.)

Joe Shlabotnik
Gran Maestro
Messaggi: 1054
Iscritto il: dom gen 13, 2008 12:14 pm
Località: Emilia

Re: Roberta Vinci!!!

Messaggioda Joe Shlabotnik » ven set 11, 2015 9:35 pm

Grandissima. Un sogno irrealizzabile, realizzato.


Torna a “Fan Club”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti