Consigli e pareri sulle Racchette Agonistiche

Sotto-sezione del forum Area Tecnica dedicata alle Racchette Agonistiche
Avatar utente
tropix
Membro
Messaggi: 184
Iscritto il: mar lug 31, 2007 9:11 am
Località: Città del Guatemala

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda tropix » ven dic 04, 2009 10:21 pm

Ciao ragazzi che bello leggervi sempre!

Ho un consiglio da chiedervi riguardo un cambio di racchetta che ho in mente.

Gioco con Prince OZone Tour MP (pesa 310gr unstrung, 337gr vestita) con pochissimo piombo ad ore 3 e 9 e 12 per spostare il bilanciamento da 31cm a 32cm e far passare meglio la punta della racchetta. :roll:
Dritto semi-western rovescio ad una mano, buon spin con i due colpi.

Da qualche giorno mi frulla l'idea di trovare una racchetta un poco piu' leggera dato che non ho molta velocita' di braccio e quindi cosa di meglio di una decina di grammi in meno sul telaio? :D

Cosa ne pensate? :wink:
Immagine
Babolat PDGt

Avatar utente
Galeazzo Musolesi
Membro
Messaggi: 198
Iscritto il: mar nov 27, 2007 4:05 pm
Località: Prov. Cagliari

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda Galeazzo Musolesi » sab dic 05, 2009 7:09 am

Se può essere servire a chi usa il manico Yonex L2, io ho la mano piccola, 17,5 cm. dalla punta del medio all’inizio del polso (la linea ideale dove finisce la mano e inizia il polso è individuabile con buona precisione), e uso e mi trovo bene col manico L2 della rds 001. Al posto del grip originale gli metto subito un cuoio babolat.
Cambiando discorso ho visto che in America ci sono i saldi della Rdis 100-93: cos’hanno intenzione di fare un nuovo modello? non è passato neanche un anno…

Avatar utente
mp4/18
Saggio
Messaggi: 7038
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:19 pm
Contatta:

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda mp4/18 » sab dic 05, 2009 9:02 am

ciao a tutti

domanda sciocca. ma che differenza c'è fra la prestige classic 600 e la prestige tour 600?

tnx
Pete - The King of Swing
"Gasquet nei quarti agli Us Open? Se gioca il torneo femminile, forse. Ma forse" cit. PINDARO

Avatar utente
Clythus
FooLminato
Messaggi: 12840
Iscritto il: dom giu 08, 2003 1:07 pm
Località: Dove i post nun se possono rrefiutare
Contatta:

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda Clythus » sab dic 05, 2009 9:39 am

infinitejest ha scritto:
Ciao Milo, effettivamente hai ragione riguardo la differenza d'uso fra i due telai.
Oggi scendo in campo con la nuova Yonex+1overgrip, mi pare al momento la soluzione ideale per la mia mano. :wink:


A forza di giocarci si assottiglia, va visto fino a che punto.

Arrivati a quel momento, se la differenza rimane a parità di supporti ( 1 grip uguale + 1 overgrip uguale ) allora devi optare fra cambiare il grip e l' overgrip alla l2, oppure praticare una modifica fisica dell' anima del manico.

Quest' ultima scelta in genere la sconsiglio perché su 100 giocatori saranno in 6 o 7 che davvero sono innamorati di quella racchetta e pensano la useranno per anni e anni, salvo problemi fisici che forzino il cambio telaio, ma di norma, passata una stagione o al massimo un anno, si fa il cambio telaio insieme al cambio armadio :D


tropix ha scritto:Ciao ragazzi che bello leggervi sempre!

Ho un consiglio da chiedervi riguardo un cambio di racchetta che ho in mente.

Gioco con Prince OZone Tour MP (pesa 310gr unstrung, 337gr vestita) con pochissimo piombo ad ore 3 e 9 e 12 per spostare il bilanciamento da 31cm a 32cm e far passare meglio la punta della racchetta. :roll:
Dritto semi-western rovescio ad una mano, buon spin con i due colpi.

Da qualche giorno mi frulla l'idea di trovare una racchetta un poco piu' leggera dato che non ho molta velocita' di braccio e quindi cosa di meglio di una decina di grammi in meno sul telaio? :D

Cosa ne pensate? :wink:


Ciao Armando, io direi di arrestare il frullamento dell' idea :D

Quando trovate un telaio con cui giocate bene troppo a lungo, non vi piace l' incantesimo, allora scendete in taverna, aprite la teca, imbracciate la doppietta e vi fiondate fuori nel bosco delle racchette alla caccia della grande chimera :)

Per rendere realistica questa ricerca bisognerebbe tu avessi la possibilità di provare almeno 4 o 5 telai da 300 grammi, e provarli come si deve significa impiegare circa 3 mesi, se hai la possibilità di prova ed il tempo facci sapere, io però li impiegherei in maniera più proficua ad esempio con esercizi mirati ( tu che sai già quali fare ) .

mp4/18 ha scritto:ciao a tutti

domanda sciocca. ma che differenza c'è fra la prestige classic 600 e la prestige tour 600?

tnx


Oltre alla differenza in peso, alla grafite meno pregiata ( ma non scadente ) e all' assemblaggio più grossolano ( ma non taiwanico), parecchio influiva il manico, che nella tour era in plastica con struttura ad alveare e conteneva un sistema di listelli anti-vibrazioni che ebbe molto successo sui profile di quegli anni ( la Discovery ad esempio) ma alla maggior parte dei giocatori di classifica - dall' allora C-4 in su - non piacque.
Già ai tempi ero convinto che la fonte principale dell' insuccesso di quella racchetta fosse appunto il manico, che ovviamente può passare come un componente di funzione quaternaria ma in realtà è parte del segreto del successo di molte racchette.

Il fatto che ad esempio la Prestige Tour sia del tutto identica alla Prestige Microgel eccetto che per la rigidità fa pensare.

Se si effetua una prova di rigidità sull' intero fusto, la Microgel da circa 61 RDC, la Tour ne da 55.
Se si isola il manico da tale flessione e si esegue solo dalle razze in su, il valore differisce di un 5%, per il resto, a distanza di quasi 20 anni, le specifiche sono identiche, poi ognuno trae le proprie conclusioni.
Immagine

Quando l' uomo a nitroglicerina trova l' uomo ad antimateria, l'uomo a nitro è un 7/5, 4/6, 2/6, 7/6(5), 5/7.

Felix
Membro
Messaggi: 256
Iscritto il: ven set 14, 2007 9:14 pm
Località: Calabria

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda Felix » sab dic 05, 2009 12:05 pm

Ciao Cly,

è sempre un piacere leggerti.
Puoi dirmi qualcosa su microgel instinct e microgel prestige team? rigidità?

Avatar utente
mp4/18
Saggio
Messaggi: 7038
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:19 pm
Contatta:

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda mp4/18 » sab dic 05, 2009 2:03 pm

Clythus ha scritto:
mp4/18 ha scritto:ciao a tutti

domanda sciocca. ma che differenza c'è fra la prestige classic 600 e la prestige tour 600?

tnx


Oltre alla differenza in peso, alla grafite meno pregiata ( ma non scadente ) e all' assemblaggio più grossolano ( ma non taiwanico), parecchio influiva il manico, che nella tour era in plastica con struttura ad alveare e conteneva un sistema di listelli anti-vibrazioni che ebbe molto successo sui profile di quegli anni ( la Discovery ad esempio) ma alla maggior parte dei giocatori di classifica - dall' allora C-4 in su - non piacque.
Già ai tempi ero convinto che la fonte principale dell' insuccesso di quella racchetta fosse appunto il manico, che ovviamente può passare come un componente di funzione quaternaria ma in realtà è parte del segreto del successo di molte racchette.

Il fatto che ad esempio la Prestige Tour sia del tutto identica alla Prestige Microgel eccetto che per la rigidità fa pensare.

Se si effetua una prova di rigidità sull' intero fusto, la Microgel da circa 61 RDC, la Tour ne da 55.
Se si isola il manico da tale flessione e si esegue solo dalle razze in su, il valore differisce di un 5%, per il resto, a distanza di quasi 20 anni, le specifiche sono identiche, poi ognuno trae le proprie conclusioni.


ciao cly. in poche parole mi stai dicendo che la prestige classic 600 è migliore o sbaglio?

edit: forse ho capito di che sistema parli. mio babbo aveva la head discovery 660 (quella oro metallizzato). ce l'ho tutt'ora fra l'altro. e quindi la toru aveva quell'accrocchio sotto al manico che la classic 600 non aveva, giusto?
Pete - The King of Swing

"Gasquet nei quarti agli Us Open? Se gioca il torneo femminile, forse. Ma forse" cit. PINDARO

Avatar utente
tropix
Membro
Messaggi: 184
Iscritto il: mar lug 31, 2007 9:11 am
Località: Città del Guatemala

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda tropix » dom dic 06, 2009 1:17 am

Clythus ha scritto:
tropix ha scritto:Ciao ragazzi che bello leggervi sempre!

Ho un consiglio da chiedervi riguardo un cambio di racchetta che ho in mente.

Gioco con Prince OZone Tour MP (pesa 310gr unstrung, 337gr vestita) con pochissimo piombo ad ore 3 e 9 e 12 per spostare il bilanciamento da 31cm a 32cm e far passare meglio la punta della racchetta. :roll:
Dritto semi-western rovescio ad una mano, buon spin con i due colpi.

Da qualche giorno mi frulla l'idea di trovare una racchetta un poco piu' leggera dato che non ho molta velocita' di braccio e quindi cosa di meglio di una decina di grammi in meno sul telaio? :D

Cosa ne pensate? :wink:


Ciao Armando, io direi di arrestare il frullamento dell' idea :D

Quando trovate un telaio con cui giocate bene troppo a lungo, non vi piace l' incantesimo, allora scendete in taverna, aprite la teca, imbracciate la doppietta e vi fiondate fuori nel bosco delle racchette alla caccia della grande chimera :)

Per rendere realistica questa ricerca bisognerebbe tu avessi la possibilità di provare almeno 4 o 5 telai da 300 grammi, e provarli come si deve significa impiegare circa 3 mesi, se hai la possibilità di prova ed il tempo facci sapere, io però li impiegherei in maniera più proficua ad esempio con esercizi mirati ( tu che sai già quali fare ) .


Milo sei sempre al posto giusto nel momento giusto! :wink:
Accetto il consiglio e lavorerò per velocizare il braccio con esercizi adeguati invece di mettermi alla ricerca del Santo Graal....
Credi che il togliere quel piombo che mi faceva spostare il bilanciamento di 1 cm mi sarebbe di aiuto o lascio tutto così???? :o
Grazie
Immagine
Babolat PDGt

Avatar utente
Clythus
FooLminato
Messaggi: 12840
Iscritto il: dom giu 08, 2003 1:07 pm
Località: Dove i post nun se possono rrefiutare
Contatta:

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda Clythus » dom dic 06, 2009 8:57 am

Felix ha scritto:Ciao Cly,

è sempre un piacere leggerti.
Puoi dirmi qualcosa su microgel instinct e microgel prestige team? rigidità?


Grazie Fabio,

adesso sono sul portatile appena resuscitato dal super-CRASH, il database è sul fisso, comunque ricordo questa cosa, la rigidità è vicina fra le due, tipo 61 la Team e 63 la Instinct.

Non posso dire di averle provate, per prova intendo un numero sufficiente di ore a capire la racchetta, giocare ci ho giocato ma non abbastanza per esprimere un giudizio utile, mi limito a dire che mi è piacuita molto la Instinct, come del resto mi piaceva nella versione precedente, racchetta versatile e maneggevole.

Sempre riguardo alla rigidità, anche se il centro diagnostico dava una durezza superiore della prestige team, la mia memoria ricorda più dolcezza nel colpire con la Instinct.
mp4/18 ha scritto:ciao cly. in poche parole mi stai dicendo che la prestige classic 600 è migliore o sbaglio?

edit: forse ho capito di che sistema parli. mio babbo aveva la head discovery 660 (quella oro metallizzato). ce l'ho tutt'ora fra l'altro. e quindi la toru aveva quell'accrocchio sotto al manico che la classic 600 non aveva, giusto?


Ciao Antonio,

si, in base ad una semplice anatomia della racchetta direi che la Classic è migliore sia per materiali ed assemblaggio che per la natura più semplice e classica del progetto che non prevedeva il vibrastop nel manico.
Poi come sistema funzionava anche benino, la rendeva meno cattiva e probante per chi voleva giocare per forza con la prestige pur non avendone le capacità o potendone sfruttare le potenzialità di livello professionistico.

Io ho giocato con entrambe e la tour non mi piaceva, mi sembrava che quella discontinuità ammazzasse il feeling tosto della Prestige.
Premetto che non sono mai stato un estimatore del marchio Head e nemmeno della famosa Prestige ma ricordo che con la classic ero preciso e potente con servizio e dritto ma il rovescio mi diventava un moncherino, non avevo sensibilità su questo colpo ( problema mio eh, sia chiaro).
Sulla bordata di dritto era molto bello il "sibilo" che la Classic emetteva tagliando l' aria, quello effettivamente sul piano delle sensazioni era spettacolare ma per il resto non riuscivo a trovarci una grande intesa.
Per questo ed altri motivi, io ti ho dato soltanto un parere tecnico secondo il quale la Classic si può ritenere effettivamente migliore dal punto di vista costruttivo.
Dal punto di vista del gioco ritengo per te possa essere più interessante il parere di chi usa questo telaio da sempre, conosco e servo tanti giocatori che hanno letteralmente adottato la stirpe della Prestige.
Con la Classic hanno vinto tornei e scalato la classifica da ragazzetti o a 30 anni ed hanno seguito tutta la generazione futura che anche io ho seguito, conosciuto e giocato per pura curiosità tecnica.
Ma ritengo che il parere più interessante lo si può ascoltare da chi è entrato in simbiosi con questo telaio sin dai suoi primi vagiti e non da chi, seppure con tutta la passione possibile, l' ha provata per sperimentazione con camice bianco e guanti di lattice.
Un esempio calzante puoi essere tu Antonio con la PS-85, altro magnifico telaio che anche io conosco bene avendolo avuto in tutte le sue edizioni, ma non credo di avere ottenuto la stessa intesa che ad esempio puoi avere tu o altri cultori di questo storico modello.
Per questo motivo, nei riguardi della Prestige Tour, pur conoscendola ed avendo fatto prove e misurazioni rispetto alla precedente e alle successive, non mi sento di condannarla o di assolverla, ne riporto soltanto la nuda e cruda radiografia del post precedente.

tropix ha scritto:Milo sei sempre al posto giusto nel momento giusto! :wink:
Accetto il consiglio e lavorerò per velocizare il braccio con esercizi adeguati invece di mettermi alla ricerca del Santo Graal....
Credi che il togliere quel piombo che mi faceva spostare il bilanciamento di 1 cm mi sarebbe di aiuto o lascio tutto così???? :o
Grazie


Riguardo quel tuo problema nel colpire alto Armando, come ti avevo preannunciato, la O3 Tour ti avrebbe aiutato molto in questo, a scapito di una maggiore durezza laterale, se decentri laterale è un po' un legno.
Per questo motivo, visto che giochi già da parecchio tempo così, se puoi lasciaci il peso applicato, se vedi che proprio non ci riesci e questo ti crea un handicap, non ha senso, toglilo e lavora di più col tuo maestro sulla pulizia del colpo, vedrai che migliorerai ulteriormente, ma il telaio se puoi non cambiarlo, considerato anche che nel periodo di prova se non sbaglio ce n'erano diverse che ti facevano male al braccio, chi te lo fa fare di andare incontro ad un' altra lunga e difficile serie di prove, per migliorare quanto poi? Un 5%? Vedi tu Armando, io il mio consiglio te l' ho dato.

Ciao !
Immagine

Quando l' uomo a nitroglicerina trova l' uomo ad antimateria, l'uomo a nitro è un 7/5, 4/6, 2/6, 7/6(5), 5/7.

Felix
Membro
Messaggi: 256
Iscritto il: ven set 14, 2007 9:14 pm
Località: Calabria

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda Felix » dom dic 06, 2009 9:44 am

Clythus ha scritto:
Felix ha scritto:Ciao Cly,

è sempre un piacere leggerti.
Puoi dirmi qualcosa su microgel instinct e microgel prestige team? rigidità?


Grazie Fabio,

adesso sono sul portatile appena resuscitato dal super-CRASH, il database è sul fisso, comunque ricordo questa cosa, la rigidità è vicina fra le due, tipo 61 la Team e 63 la Instinct.

Non posso dire di averle provate, per prova intendo un numero sufficiente di ore a capire la racchetta, giocare ci ho giocato ma non abbastanza per esprimere un giudizio utile, mi limito a dire che mi è piacuita molto la Instinct, come del resto mi piaceva nella versione precedente, racchetta versatile e maneggevole.

Sempre riguardo alla rigidità, anche se il centro diagnostico dava una durezza superiore della prestige team, la mia memoria ricorda più dolcezza nel colpire con la Instinct.


Grazie Milo,

sembrano dure racchette molto sottovalutate.

La istinct ricordo di averla provata in versione liquidmetal e mi sembrava una racchetta facile, precisa e con la giusta potenza, forse solo un pò duretta anche se le corde erano non vecchie, di più!!!
Su tennis italiano la davano poco confortevole e con poca potenza e mi sembra molto strano.
La team non l'ho provata anche perchè il profilo sottile con quel peso e quel numero di corde mi hanno fatto sempre pensare ad una racca che non spinge un kaiser, ma sempre su TI la davano più potente, precisa, stabile e confortevole della instinct ... mah!!!

Credo che potrebbero essere due ottime scelte per me, che ne dici?

Avatar utente
mp4/18
Saggio
Messaggi: 7038
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:19 pm
Contatta:

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda mp4/18 » dom dic 06, 2009 12:58 pm

Clythus ha scritto:
Ciao Antonio,

si, in base ad una semplice anatomia della racchetta direi che la Classic è migliore sia per materiali ed assemblaggio che per la natura più semplice e classica del progetto che non prevedeva il vibrastop nel manico.
Poi come sistema funzionava anche benino, la rendeva meno cattiva e probante per chi voleva giocare per forza con la prestige pur non avendone le capacità o potendone sfruttare le potenzialità di livello professionistico.

Io ho giocato con entrambe e la tour non mi piaceva, mi sembrava che quella discontinuità ammazzasse il feeling tosto della Prestige.
Premetto che non sono mai stato un estimatore del marchio Head e nemmeno della famosa Prestige ma ricordo che con la classic ero preciso e potente con servizio e dritto ma il rovescio mi diventava un moncherino, non avevo sensibilità su questo colpo ( problema mio eh, sia chiaro).
Sulla bordata di dritto era molto bello il "sibilo" che la Classic emetteva tagliando l' aria, quello effettivamente sul piano delle sensazioni era spettacolare ma per il resto non riuscivo a trovarci una grande intesa.
Per questo ed altri motivi, io ti ho dato soltanto un parere tecnico secondo il quale la Classic si può ritenere effettivamente migliore dal punto di vista costruttivo.
Dal punto di vista del gioco ritengo per te possa essere più interessante il parere di chi usa questo telaio da sempre, conosco e servo tanti giocatori che hanno letteralmente adottato la stirpe della Prestige.
Con la Classic hanno vinto tornei e scalato la classifica da ragazzetti o a 30 anni ed hanno seguito tutta la generazione futura che anche io ho seguito, conosciuto e giocato per pura curiosità tecnica.
Ma ritengo che il parere più interessante lo si può ascoltare da chi è entrato in simbiosi con questo telaio sin dai suoi primi vagiti e non da chi, seppure con tutta la passione possibile, l' ha provata per sperimentazione con camice bianco e guanti di lattice.
Un esempio calzante puoi essere tu Antonio con la PS-85, altro magnifico telaio che anche io conosco bene avendolo avuto in tutte le sue edizioni, ma non credo di avere ottenuto la stessa intesa che ad esempio puoi avere tu o altri cultori di questo storico modello.
Per questo motivo, nei riguardi della Prestige Tour, pur conoscendola ed avendo fatto prove e misurazioni rispetto alla precedente e alle successive, non mi sento di condannarla o di assolverla, ne riporto soltanto la nuda e cruda radiografia del post precedente.

Ciao !


grazie mille cly. come sempre sei stato esemplare.

molto semplicemente ho l'occasione di prendere due prestige classic 600 made in austria in ottime condizioni. avendo sempre avuto il desiderio di portarmi a casa questa racchetta, telaio che nemmeno ho mai provato (intendo la classic, non la prestige mid in generale provata in varie versioni), mi chiedevo un po' le differenze dal momento in cui so che di questa racchetta esistono davvero molteplici versioni, e per l'appunto mi hai confermato la cosa con la questione della tour.

di certo qualche scambio lo farò, ma sono più da collezione che altro.
Pete - The King of Swing

"Gasquet nei quarti agli Us Open? Se gioca il torneo femminile, forse. Ma forse" cit. PINDARO

Avatar utente
Clythus
FooLminato
Messaggi: 12840
Iscritto il: dom giu 08, 2003 1:07 pm
Località: Dove i post nun se possono rrefiutare
Contatta:

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda Clythus » lun dic 07, 2009 1:35 pm

Felix ha scritto:
Grazie Milo,

sembrano dure racchette molto sottovalutate.

La istinct ricordo di averla provata in versione liquidmetal e mi sembrava una racchetta facile, precisa e con la giusta potenza, forse solo un pò duretta anche se le corde erano non vecchie, di più!!!
Su tennis italiano la davano poco confortevole e con poca potenza e mi sembra molto strano.
La team non l'ho provata anche perchè il profilo sottile con quel peso e quel numero di corde mi hanno fatto sempre pensare ad una racca che non spinge un kaiser, ma sempre su TI la davano più potente, precisa, stabile e confortevole della instinct ... mah!!!

Credo che potrebbero essere due ottime scelte per me, che ne dici?


Su Tennis Italiano secondo me sono bravi, certo va tenuto conto che quando tirano fuori la mega-guida, stilano recensioni a raffica su così tanti modelli che non deve essere per niente semplice, mi immagino le corde che usano o che devono usare, i tempi disponibili, i giocatori-tester che cambiano e che quindi vedono quel telaio da un punto di vista diverso che per forza di cose genera una recensione diversa che non è contraddittoria ma proviene soltanto da un giocatore differente.

La Team è vero che non spinge ma è frequente nei telai Head un orientamento al controllo, adesso mi sfugge il tuo tipo di gioco e le tue problematiche, se me le rispolveri magari poi la memoria mi ritorna, ma da solo non riesco a ricordare, quindi non saprei dirti se per te vanno bene o meno.



mp4/18 ha scritto:
grazie mille cly. come sempre sei stato esemplare.

molto semplicemente ho l'occasione di prendere due prestige classic 600 made in austria in ottime condizioni. avendo sempre avuto il desiderio di portarmi a casa questa racchetta, telaio che nemmeno ho mai provato (intendo la classic, non la prestige mid in generale provata in varie versioni), mi chiedevo un po' le differenze dal momento in cui so che di questa racchetta esistono davvero molteplici versioni, e per l'appunto mi hai confermato la cosa con la questione della tour.

di certo qualche scambio lo farò, ma sono più da collezione che altro.


Figurati, è stato un piacere.

Se hai la possibilità prendile, già per il valore collezionistico merita e poi se davvero ti disturba lo spazio che ti occupano in casa, vai tranquillo che come le metti in vendita faranno a pugni per accaparrarsele.

Magari ti contatta il grade Beppe Merlo che anni fa ripulì la sede austriaca degli ultimi esemplari rimasti : o )
Immagine

Quando l' uomo a nitroglicerina trova l' uomo ad antimateria, l'uomo a nitro è un 7/5, 4/6, 2/6, 7/6(5), 5/7.

Felix
Membro
Messaggi: 256
Iscritto il: ven set 14, 2007 9:14 pm
Località: Calabria

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda Felix » lun dic 07, 2009 2:03 pm

Clythus ha scritto:
Felix ha scritto:
Grazie Milo,

sembrano dure racchette molto sottovalutate.

La istinct ricordo di averla provata in versione liquidmetal e mi sembrava una racchetta facile, precisa e con la giusta potenza, forse solo un pò duretta anche se le corde erano non vecchie, di più!!!
Su tennis italiano la davano poco confortevole e con poca potenza e mi sembra molto strano.
La team non l'ho provata anche perchè il profilo sottile con quel peso e quel numero di corde mi hanno fatto sempre pensare ad una racca che non spinge un kaiser, ma sempre su TI la davano più potente, precisa, stabile e confortevole della instinct ... mah!!!

Credo che potrebbero essere due ottime scelte per me, che ne dici?


Su Tennis Italiano secondo me sono bravi, certo va tenuto conto che quando tirano fuori la mega-guida, stilano recensioni a raffica su così tanti modelli che non deve essere per niente semplice, mi immagino le corde che usano o che devono usare, i tempi disponibili, i giocatori-tester che cambiano e che quindi vedono quel telaio da un punto di vista diverso che per forza di cose genera una recensione diversa che non è contraddittoria ma proviene soltanto da un giocatore differente.

La Team è vero che non spinge ma è frequente nei telai Head un orientamento al controllo, adesso mi sfugge il tuo tipo di gioco e le tue problematiche, se me le rispolveri magari poi la memoria mi ritorna, ma da solo non riesco a ricordare, quindi non saprei dirti se per te vanno bene o meno.


Non si trattava della guida, ma dei numeri di agosto e settembre 2008 ... da qui le mie perplessità :wink:
In mp adesso ti riassumo la mia situazione ... grazie assai!!!

Adesso in mp

Avatar utente
lleyton76
Illuminato
Messaggi: 3191
Iscritto il: sab giu 10, 2006 12:31 pm

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda lleyton76 » lun dic 07, 2009 3:13 pm

cioa regà possibile ancora non ci sono foto in giro della nuova aero prodrive? :-?
Immagine
Campioni d'Italia - 31

Avatar utente
taylorhawkins89
Saggio
Messaggi: 8335
Iscritto il: lun ago 25, 2008 5:18 pm

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda taylorhawkins89 » lun dic 07, 2009 3:51 pm

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Spero bastino! :)

Avatar utente
lleyton76
Illuminato
Messaggi: 3191
Iscritto il: sab giu 10, 2006 12:31 pm

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda lleyton76 » mar dic 08, 2009 1:16 pm

grazie mille taylor, devo dire che è molto simile, un pò più nera e basta :D
Immagine
Campioni d'Italia - 31

Satrapo
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 785
Iscritto il: dom feb 18, 2007 2:33 pm

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda Satrapo » mer dic 09, 2009 9:15 pm

Clythus ha scritto:Oltre alla differenza in peso, alla grafite meno pregiata ( ma non scadente ) e all' assemblaggio più grossolano ( ma non taiwanico), parecchio influiva il manico, che nella tour era in plastica con struttura ad alveare e conteneva un sistema di listelli anti-vibrazioni che ebbe molto successo sui profile di quegli anni ( la Discovery ad esempio) ma alla maggior parte dei giocatori di classifica - dall' allora C-4 in su - non piacque.


Il problema di quel manico soprattutto sulle 660 tour era che dopo un mesetto al massimo che ci picchiavi iniziava a scricchiolare ad ogni colpo, il feeling restava identico ma quello scricchiolio non era assolutamente sopportabile!!!

ibracadabra78
Membro
Messaggi: 196
Iscritto il: lun mar 24, 2008 6:01 pm
Località: milano

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda ibracadabra78 » gio dic 10, 2009 8:15 pm

Clythus ha scritto:
Felix ha scritto:
Grazie Milo,

sembrano dure racchette molto sottovalutate.

La istinct ricordo di averla provata in versione liquidmetal e mi sembrava una racchetta facile, precisa e con la giusta potenza, forse solo un pò duretta anche se le corde erano non vecchie, di più!!!
Su tennis italiano la davano poco confortevole e con poca potenza e mi sembra molto strano.
La team non l'ho provata anche perchè il profilo sottile con quel peso e quel numero di corde mi hanno fatto sempre pensare ad una racca che non spinge un kaiser, ma sempre su TI la davano più potente, precisa, stabile e confortevole della instinct ... mah!!!

Credo che potrebbero essere due ottime scelte per me, che ne dici?


Su Tennis Italiano secondo me sono bravi, certo va tenuto conto che quando tirano fuori la mega-guida, stilano recensioni a raffica su così tanti modelli che non deve essere per niente semplice, mi immagino le corde che usano o che devono usare, i tempi disponibili, i giocatori-tester che cambiano e che quindi vedono quel telaio da un punto di vista diverso che per forza di cose genera una recensione diversa che non è contraddittoria ma proviene soltanto da un giocatore differente.

La Team è vero che non spinge ma è frequente nei telai Head un orientamento al controllo, adesso mi sfugge il tuo tipo di gioco e le tue problematiche, se me le rispolveri magari poi la memoria mi ritorna, ma da solo non riesco a ricordare, quindi non saprei dirti se per te vanno bene o meno.



mp4/18 ha scritto:
grazie mille cly. come sempre sei stato esemplare.

molto semplicemente ho l'occasione di prendere due prestige classic 600 made in austria in ottime condizioni. avendo sempre avuto il desiderio di portarmi a casa questa racchetta, telaio che nemmeno ho mai provato (intendo la classic, non la prestige mid in generale provata in varie versioni), mi chiedevo un po' le differenze dal momento in cui so che di questa racchetta esistono davvero molteplici versioni, e per l'appunto mi hai confermato la cosa con la questione della tour.

di certo qualche scambio lo farò, ma sono più da collezione che altro.


Figurati, è stato un piacere.

Se hai la possibilità prendile, già per il valore collezionistico merita e poi se davvero ti disturba lo spazio che ti occupano in casa, vai tranquillo che come le metti in vendita faranno a pugni per accaparrarsele.

Magari ti contatta il grade Beppe Merlo che anni fa ripulì la sede austriaca degli ultimi esemplari rimasti : o )
ciao cly,che su tennis italiano sono molto bravi potrebbe nn essere d'accordo un mio amico che ci lavorava e stanco di scrivere cazzate :D .......io nn lo compro piu' cmq,mi fido molto di piu' delle sensazioni degli utenti del forum,che sia questo o un'altro,e' molto piu' attendibile secondo me il vostro parere ma nn perche' loro nn ci capiscono niente,ma perche' a volte sbagliano a stampare dei valori e soprattutto perche' hanno interessi a scrivere alcune cose,alla fine fregando le persone,nell'ultimo numero dovrebbe esserci un servizio sulle racchette degli 8 migliori al mondo.......dicono alcune mezze verita' abbinate a grosse bugie,ma che pensano che sono tutti dei fessi? #103# ciao...... :wink:

Mr Erba
Illuminato
Messaggi: 2781
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Milano,Italy

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda Mr Erba » ven dic 11, 2009 3:32 pm

Mah,
i test sono fatti da persone, dunque molto soggettivi, dipende anche dal livello di chi lo fa, e si passa dal classico nc all'ex numero 600 del mondo, dunque cambia molto.
I test migliori li vedo fare nel golf, mettono in mano gli attrezzi a 5 6 giocatori di livello diverso e ognuno dice la sua.
Però capisco anche che ci vorrebbe molto più tempo e pagine.
La mia opinione sui test ( da tester) è che indicativamente sono corretti ( se leggete il test di una stessa racchetta su giornali diversi , le impressioni sono abbastanza simili) però si parla sempre di opinioni SOGGETTIVE.
Il test vi deve dare un idea di massima, poi sta a voi vedere se in quell'idea di massima vi ritrovate.
Sui dati spesso divergenti concordo, però si trovano anche su siti internet dati diversi da sito a sito.
La mia idea è che a volte le macchine sono tarate diversamente e ( sopratutto) molti telai hanno margini di tolleranza fin troppo ampi da uno all'altro.
E' ovvio che se prendi due telai uguali ma uno pesa 330 grammi e l'altro 339, di riflesso tutto il resto sballa.
Saluti a tutti

Co

miguel
Gran Maestro
Messaggi: 1273
Iscritto il: lun apr 24, 2006 12:24 pm
Località: torino

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda miguel » ven dic 11, 2009 3:41 pm

sull'attendibilità dei test non influisce il peso della casa produttrice ? in parole povere posso stroncare il telaio (se fa schifo naturalmente) di una azienda che mensilmente mi compra due/tre pagine di pubblicità ?

ibracadabra78
Membro
Messaggi: 196
Iscritto il: lun mar 24, 2008 6:01 pm
Località: milano

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda ibracadabra78 » ven dic 11, 2009 5:23 pm

Mr Erba ha scritto:Mah,
i test sono fatti da persone, dunque molto soggettivi, dipende anche dal livello di chi lo fa, e si passa dal classico nc all'ex numero 600 del mondo, dunque cambia molto.
I test migliori li vedo fare nel golf, mettono in mano gli attrezzi a 5 6 giocatori di livello diverso e ognuno dice la sua.
Però capisco anche che ci vorrebbe molto più tempo e pagine.
La mia opinione sui test ( da tester) è che indicativamente sono corretti ( se leggete il test di una stessa racchetta su giornali diversi , le impressioni sono abbastanza simili) però si parla sempre di opinioni SOGGETTIVE.
Il test vi deve dare un idea di massima, poi sta a voi vedere se in quell'idea di massima vi ritrovate.
Sui dati spesso divergenti concordo, però si trovano anche su siti internet dati diversi da sito a sito.
La mia idea è che a volte le macchine sono tarate diversamente e ( sopratutto) molti telai hanno margini di tolleranza fin troppo ampi da uno all'altro.
E' ovvio che se prendi due telai uguali ma uno pesa 330 grammi e l'altro 339, di riflesso tutto il resto sballa.
Saluti a tutti

Co
ciao corrado,si e' vero che magari anche siti riportano spesso dati diversi o per errore o perche' (le riviste)le macchine che hanno per misurare rigidita' e balle varie sono magari un po' diverse tra loro,ma in particolare mi riferivo,anche se capisco che loro devono far vendere le racchette in commercio perche' cmq gli fanno pubblicita' sulla loro rivista e per questo pagano fior di quattrini,all'ultimo servizio sulle racchette dei migliori 8 al mondo a londra,cioe' stavolta hanno proprio sottolineato che loro usano quelle racchette,dunque secondo me sottolinearlo cosi' spudoratamente e' una fregatura per chi nn sa che invece 6 di quei 8 pro usano racchette che con quelle nn c'entrano proprio nulla,poi va be',per ammorbidire la cosa hanno sottolineato per esempio che soderling usa la radical youtek ma customizzata e arriva a 370 grammi circa grammi in piu',ma io dico la gente e' scema secondo loro?ma chi metterebbe 60 grammi tra piombo e silicone?mi sembra una cosa da pazzi scrivere ste cose,cioe' cazzate su cazzate,poi uno la compra lo stesso magari anche se e' informato sulla realta',ma per provarla magari,nn perche' uno legge che la usa soderling,invece chi nn e' informato sulla realta' la compra perche' legge che la usa soderling e questo vuol dire fregare i soldi alla gente secondo me perche' attirato da fatto che la usa un campione,bho,io la penso cosi',magari mi sbaglio,mi piacerebbe sentire altri pareri da voi,grazie,ciaoooo :wink:

Mr Erba
Illuminato
Messaggi: 2781
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Milano,Italy

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda Mr Erba » lun dic 14, 2009 2:07 pm

Per carità,
d'accordo con te,
però secondo te quello che compra la racchetta di Soderling, la vuole perchè ha gli stessi colori e dunque gli piace il fatto che un pò si "senta" Soderling o qualsiasi altro, o la compra perchè vuole tecnicamente lo stesso attrezzo ?
Secondo me per la prima delle due, dato che, presumo, nessuno se la vuole comprare perchè pensa ;
beh ? se la usa Soderling, io più o meno tecnicamente sono uguale, allora la compro anche io e mi porta beneficio.
Comunque se non ci fossero i PJ penso non ci divertiremmo, o no ?

Co

Avatar utente
mp4/18
Saggio
Messaggi: 7038
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:19 pm
Contatta:

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda mp4/18 » lun dic 14, 2009 5:23 pm

ciao a tutti.

oggi mi sono arrivate le due pc600.

le racchette sono davvero in condizioni eccellenti (giusto da cambiare i due grip). l'unico dubbio mi è sorto riguardo una delle due: all'interno del cuore dove sono scritte le specifiche indica 18 m e 19 c? :o ho subito contato ed effettivamente è 18x20 come giusto che sia. da cosa può dipendere? (dovrebbero essere entrambe made in austria, anche se lo stile delle scritte "prestige classic 600" è diverso)

p.s. i passacorda da montare sono uguali a quelli che montano oggi sulle microgel prestige 600, vero?
Pete - The King of Swing

"Gasquet nei quarti agli Us Open? Se gioca il torneo femminile, forse. Ma forse" cit. PINDARO

Avatar utente
infinitejest
Gran Maestro
Messaggi: 1359
Iscritto il: ven set 16, 2005 1:04 pm
Località: la città del "vasa-vasa"

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda infinitejest » mer dic 16, 2009 4:23 pm

Da due settimane gioco con questo gioiello (la versione light):
Immagine


godo.
Immagine

andrealsd
Matricola
Messaggi: 18
Iscritto il: mar set 08, 2009 12:20 pm

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda andrealsd » gio dic 17, 2009 11:14 am

salve a tutti
ho trovato un fondo di magazzino in un negozio specializzato tennis delle mie parti .
si tratta di una pro staff original 6.0 CHIAO TA con grip FAIRWAY nuova di pacca.
Sulla plastica del grip c'e' scritto exclusively endorsed by the uspta... che significa?
(p.s. l'ho comprata immediatamente ,anche se non e' una ST.VINCENT una prostaff nuova non si trova facilmente , sopratuttto a 150 euro).

Mr Erba
Illuminato
Messaggi: 2781
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Milano,Italy

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda Mr Erba » ven dic 18, 2009 10:40 am

Beh,
grande racca.
Dovrebbe essere una Taiwan, ma il fondello è bianco con w rossa ?
Endorsed significa sponsorizzata, in questo caso il termine significa che è consigliata dall' USPTA, avranno avuto all'epoca degli accordi commerciali.

CE

andrealsd
Matricola
Messaggi: 18
Iscritto il: mar set 08, 2009 12:20 pm

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda andrealsd » ven dic 18, 2009 11:19 am

no no e' made in china è scritto sul buttcap
adesso sono al lavoro non ho sottomano la racchetta ma son sicuro che il buttcap sia nero con la W rossa.
E' 85" con bumber , Chiao Ta con grip fairway 345g non incordata con quelle scritte sulla plastica del grip.
Non sono un cultore wilson , non l'avrei mai cercata...
ma quando ce l'ho avuta in mano non ho resistito.

Mr Erba
Illuminato
Messaggi: 2781
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Milano,Italy

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda Mr Erba » lun dic 21, 2009 1:21 pm

Allora,
ci ho giocato l'altro giorno,
ogni tanto mi piace farci qualche ora.
E' incordata Luxilon, che per me è fin troppo duretta.
5 minuti di riscaldamento , doppietto con dei miei amici, tutti buoni 4a.
Primo servizio , ace.
Secondo servizio, ace.
eh eh...
che racchetta.
Sullo schema servizio dritto è ancora al top dei top, molto meglio dela serie k90, più leggera in punta e con un connubio inerzia/pastosità ancora ineguagliate.
Ovvio, dopo un oretta senti la pesantezza, però ha 26 anni la ragazza !

ME

andrealsd
Matricola
Messaggi: 18
Iscritto il: mar set 08, 2009 12:20 pm

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda andrealsd » mar dic 22, 2009 10:15 am

pensavo di incordarla per farci un paio di scambi anche se so che non mi si adatta assolutamente...
meglio un mono supersottile come pacific xforce 18 o un multi con abbastanza spinta come nrg2 16?
(so che con piatto piccolo e profilo sottile ci sta meglio il budello ma non ho voglia di spendere 40 euro per farci un giretto).
Come tolleranza e spinta può assomigliare anche solo lontanamente alla super rd tour 90? qualche tempo fa ci ho fatto qualche scambio per una mezz'oretta e mi è sembrata tosta ma non impossibile (budello fresco a 24kg)

Mr Erba
Illuminato
Messaggi: 2781
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Milano,Italy

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda Mr Erba » mar dic 22, 2009 11:45 am

Dipende come giochi, intendo come stile di gioco, se giochi piatto è fantastica, se hai un gioco da Pure drive sei finito :D
Meglio comunque una corda sensibile che ti aumenti un pò lo sweet pot, comunque non incordarla a tensioni superbasse, è una racca che, a causa del peso, ha un inerzia meravigliosa e dunque spinge ( se la prendi bene).
Se vuoi mettere un multifilo incordalo intorno ai 22/23 kg.
Io ne ho una incordata con un multifilo, non mi ricordo se è pacific, a 23/24, l'altra con Luxilon a 23 kg e mi trovo meglio con la luxilon ( strano a dirsi).
C'è da dire che una ( quella incordata pacific) è la mitica Edberg e pesa quasi 15 grammi in meno dell'altra.

Saluti

Co

andrealsd
Matricola
Messaggi: 18
Iscritto il: mar set 08, 2009 12:20 pm

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda andrealsd » mar dic 22, 2009 11:55 am

non conosco i nomi delle varie prese , comunqe sia la mia e' naturale , come raccogliere la racchetta che si trova in terra... non strappo ogni colpo cercando di dare spin estremo "alla nadal" ... comunque sia prediligo sempre il gioco da fondocampo.
Servizio piatto decente , servizio slice buono (sono mancino,faccio piu' ace e palle difficili con il taglio)
Ci posso tirar fuori qualcosa di buono??

Avatar utente
mp4/18
Saggio
Messaggi: 7038
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:19 pm
Contatta:

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda mp4/18 » mar dic 22, 2009 10:03 pm

andrealsd ha scritto:non conosco i nomi delle varie prese , comunqe sia la mia e' naturale , come raccogliere la racchetta che si trova in terra... non strappo ogni colpo cercando di dare spin estremo "alla nadal" ... comunque sia prediligo sempre il gioco da fondocampo.
Servizio piatto decente , servizio slice buono (sono mancino,faccio piu' ace e palle difficili con il taglio)
Ci posso tirar fuori qualcosa di buono??


se non ti piace, vendimela :D
Pete - The King of Swing

"Gasquet nei quarti agli Us Open? Se gioca il torneo femminile, forse. Ma forse" cit. PINDARO

andrealsd
Matricola
Messaggi: 18
Iscritto il: mar set 08, 2009 12:20 pm

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda andrealsd » dom dic 27, 2009 6:17 pm

ciao mp 4/18 mi dispiace ma non la vendo... la terro' in parte alle altre chicche nuove che ho
(rd-7 , volkl tour 10 mid , max 200g , rd ti 70-88)
non sapevo c'era anche una versione "edberg" per la pro staff... ma e' solo più leggera oppure tutta un'altra racchetta come la "courier" che aveva pattern 18x20 e grafica stelle striscie?
(tra l'altro , la pro staff courier midsize la vendono in un negozio delle mie parti a una miseria , mi sembra 45 euro , ultimo pezzo superscontato)

Massimilianoxxx
Matricola
Messaggi: 115
Iscritto il: mar set 04, 2007 6:41 pm

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda Massimilianoxxx » lun dic 28, 2009 11:07 am

Differenze tra le due raccehtte (entrambe sono il 90)?
Pregi e difetti?
Mini recensione?

Ciao e grazie.
Allegati
xxx.jpg
xxx.jpg (71.84 KiB) Visto 4345 volte

Avatar utente
BackhandWinner
Massimo Carbone
Messaggi: 32862
Iscritto il: lun mar 12, 2007 3:13 am
Località: Adriazia Centrale

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda BackhandWinner » mer dic 30, 2009 12:04 am

ciccio ha scritto:
BackhandWinner ha scritto:Ad esempio, se io barattassi le mie clave K-factor six one per queste belle figliuole, che ne sarebbe di me e del mio (povero) tennis?

Da specifiche (se delle specifiche è possibile fidarsi) è una racchetta vicina per dimensione del piatto e peso, pur essendo meno bilanciata al manico e con una corda in più (due fattori che non trovo negativi, personalmente).
Qualcuno che possa spenderci una parola buona o anche una molto cattiva :-? :)

Di sicuro non ci perdi :D



Appena FATTO. :o

Complice e massimo responsabile PKK.
Anche ciccio ha le sue colpe, eh, per quanto scritto qui sopra. :)

Tutto ciò (di tremendo) che seguirà, l'avete voluto (anche) voi. :lol:

Immagine

P.S.: Lello, tradimento federasta, sì, ma solo parziale, per ora le 6.1 me le tengo strette, poi si vedrà... :( :-?
“True terror is to wake up one morning and discover that your high school class is running the country.” (K. Vonnegut)

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda ciccio » mer dic 30, 2009 9:20 am

E' una black granite quella lí ?
Se tutto mi quadra e l'hai presa nell'outlet della fische é l' UL da 295 grammi.
Hhihihihi, devi metterci pure l'anima per spingere adesso.
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

Avatar utente
BackhandWinner
Massimo Carbone
Messaggi: 32862
Iscritto il: lun mar 12, 2007 3:13 am
Località: Adriazia Centrale

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda BackhandWinner » mer dic 30, 2009 7:14 pm

ciccio ha scritto:E' una black granite quella lí ?
Se tutto mi quadra e l'hai presa nell'outlet della fische é l' UL da 295 grammi.
Hhihihihi, devi metterci pure l'anima per spingere adesso.



Nono Ciccio, è la Black Granite Comp 95 L da 330 g, racchetta impietosa pure questa. :-? :)

Masochismo tennistico, non c'è altra spiegazione. :D
“True terror is to wake up one morning and discover that your high school class is running the country.” (K. Vonnegut)

Massimilianoxxx
Matricola
Messaggi: 115
Iscritto il: mar set 04, 2007 6:41 pm

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda Massimilianoxxx » gio dic 31, 2009 2:04 am

Massimilianoxxx ha scritto:Differenze tra le due raccehtte (entrambe sono il 90)?
Pregi e difetti?
Mini recensione?

Ciao e grazie.


In relazione alla rds 001, mi sapreste fare un confronto con una rd ti 70 provata oggi? (racchetta spettacolo).

Infine, il peso della rd-7, è 340 non incordata?

Grazie ancora, siete stupendi.

Massimilianoxxx
Matricola
Messaggi: 115
Iscritto il: mar set 04, 2007 6:41 pm

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda Massimilianoxxx » gio dic 31, 2009 8:45 am

Ah, quasi dimenticavo, e la rdis 100 mid?

Praticamente una parola per i mid della yonex!

Grazie!

miguel
Gran Maestro
Messaggi: 1273
Iscritto il: lun apr 24, 2006 12:24 pm
Località: torino

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda miguel » gio dic 31, 2009 6:15 pm

Massimilianoxxx ha scritto:
Massimilianoxxx ha scritto:Differenze tra le due raccehtte (entrambe sono il 90)?
Pregi e difetti?
Mini recensione?

Ciao e grazie.


In relazione alla rds 001, mi sapreste fare un confronto con una rd ti 70 provata oggi? (racchetta spettacolo).

Infine, il peso della rd-7, è 340 non incordata?

Grazie ancora, siete stupendi.


peso della rd7è effettivamente sui 340 ma dipende dalla serie che riesci a trovare. ti dico questo perchèio ho ramazzato in giro un po' di questi telai per giocarci ed ho trovato delle differenze tra un telaio e l'altro sino a 10 gr.
comunque il più pesante non superai 340.
se interessato potrei cederne uno, nel caso contattami

ibracadabra78
Membro
Messaggi: 196
Iscritto il: lun mar 24, 2008 6:01 pm
Località: milano

Re: Racchette Agonistiche

Messaggioda ibracadabra78 » sab gen 02, 2010 3:53 am

BackhandWinner ha scritto:
ciccio ha scritto:E' una black granite quella lí ?
Se tutto mi quadra e l'hai presa nell'outlet della fische é l' UL da 295 grammi.
Hhihihihi, devi metterci pure l'anima per spingere adesso.



Nono Ciccio, è la Black Granite Comp 95 L da 330 g, racchetta impietosa pure questa. :-? :)

Masochismo tennistico, non c'è altra spiegazione. :D
ehhh,bella tosta back anche questa,morbida come quasi tutte le fischer,anche con questa ci devi mettere il braccio :o


Torna a “Racchette Agonistiche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti