Rovescio a una mano - rovescio a due mani a confronto

Sotto-sezione del forum Area Tecnica dedicata alla tecnica e alla tattica
veterano
Membro
Messaggi: 205
Iscritto il: gio lug 19, 2007 2:08 pm

Messaggioda veterano » mer ago 20, 2008 10:42 pm

ciccio ha scritto:
veterano ha scritto:Volevo chiedere a Ciccio visto che mi ricordo che pur essendo un giocatore bimane avevi lasciato per il rovescio ad una mano come ti eri allenato per le risposte.Visto che purtroppo comincio ad avere problemi alle ginocchia volevo sapere se questo cambio di aveva giovato oppure no...........grazie ciao.

Per le ginocchia é stato un toccasana, se non fossi passato ad una mano avrei dovuto smettere per mesi e mesi.
La risposta l'é un bel casin, anzi é il casin.
Il problema é che devi inserire il cambio d'impugnatura drastico che col bimane non c'é impugnando con la sinistra molto basso. Ero in perenne ritardo, provato con varie racchette e varie corde, alla fine ho optato per una risposta molto toppata, alla Robredo per intenderci, che mai mi ha soddisfato appieno.
L'unico beneficio che ho avuto é stato facendomi servire dall'incrocio delle linee di servizio, prima sempre da un lato e poi sempre dall'altro, poi a sorpresa e via via sempre piú forte. Non impugnando con la sinistra al cuore, ma piú in basso in maniera da essere piú rapido e lasciando leggermente aperta la mano ma sempre partendo dall'impugnatura di dritto eastern, ma alla fine a parte un periodo che non so' come, ma mi riusciva meglio che giocare il rovescio normalmente, il ritorno al bimane per la risposta é stata una liberazione.


In effetti la risposta e' la parte piu' difficile visto gli automatismi di anni ed anni di gioco a due mani,per quello che riguarda il gioco da fondo campo non ho grossi problemi se si gioca piatto o in back, il problema e sulle palle alte e molto toppate che non riesco ancora a controllare bene,per la risposta al momento non credo di cambiarla per non incasinarmi troppo tentero' un allenamento specifico per le palle in top spin e vediamo cosa succede.Muchas Gracias

Avatar utente
kinoko
Gran Maestro
Messaggi: 1183
Iscritto il: ven feb 16, 2007 4:26 am
Località: Piemonte, Lombardia, Campania e Giappone

Messaggioda kinoko » gio ago 21, 2008 4:36 am

Vet e Ciccio, una curiosita`. Ma un passaggio dalle due mani ad una mano (e viceversa) non vi stravolgono altri aspetti del gioco oltre al colpo in se`? parlo di schemi di gioco per coprire distanza diverse, timing diverso sulla palla, spostamenti laterali, ecc.

Da fondo i movimenti laterali non sono totalmente diversi nel coprire la parte sinistra, nell`andare incontro alla palla, nel posizionamento e nella distanza?

Come ha influenzato la vostra posizione in campo e gli spostamenti il cambio da un rovescio all`altro?

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Messaggioda ciccio » gio ago 21, 2008 7:57 am

kinoko ha scritto:Vet e Ciccio, una curiosita`. Ma un passaggio dalle due mani ad una mano (e viceversa) non vi stravolgono altri aspetti del gioco oltre al colpo in se`? parlo di schemi di gioco per coprire distanza diverse, timing diverso sulla palla, spostamenti laterali, ecc.

Da fondo i movimenti laterali non sono totalmente diversi nel coprire la parte sinistra, nell`andare incontro alla palla, nel posizionamento e nella distanza?

Come ha influenzato la vostra posizione in campo e gli spostamenti il cambio da un rovescio all`altro?

Non piú di quel tanto visto che ho iniziato a una mano nella notte dei tempi, per cui certi schemi riaffiorano dalla memoria remota. Credo anche conti l'esperienza, ormai conosco i segreti di un campo come le mie tasche.
Cambia tutto in realtá, ti cambia anche la parte destra, non solo la sinistra, ma ho meccanizzato a tal punto che senza volerlo su certe palle che mi arrivano centrali gioco ancora il coperto ad una mano senza volerlo.
La parte piú difficile é proprio coprire il centro col bimane e la sinistra fuor del campo per via che occorre sempre un passetto in piú, col bimane puoi impostare un palleggio piú pesante rischiando poco sulla diagonale di rovescio.
Puoi pemetterti di andare a colpire col dritto anomalo con meno frequenza.
Puoi impostare un palleggio piú solido sia a destra che a sinistra, a destra per via che in caso ricevi il lungolinea hai la possibilitá del rovescio molto stretto. E' un gioco piú chiuso in definitiva, dove si assumono meno rischi, ma dipende anche se hai o no un buon slice.
Giocare slice in quelle situazioni in cui il bimane é troppo ingombrante ti risolve parecchie rognette.
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

checcotennis
Illuminato
Messaggi: 2012
Iscritto il: sab mag 20, 2006 3:16 am
Località: arezzo

Messaggioda checcotennis » gio ago 21, 2008 7:38 pm

quando prendo la racchetta in mano, eseguo rovesci generalmente monomane, anche perché in quel modo sembra che mi vengano più fluidi, aperti e angolati, anche se purtroppo mi aiuto molto spesso di slice e rarissimamente, quasi mai, mi vengono i top di rovescio...però nei recuperi preferisco il bimane, sarà una questione psicologica, ma mi sembra di imprimerci più forza nel breve tempo col bimane in quei casi....
Big Jim
Federer Tsonga Almagro Gonzalez Petzschner Golubev Raonic
p.s:sono Jimmy77
Immagine

Avatar utente
PKK
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 869
Iscritto il: mar giu 07, 2005 12:18 am

Messaggioda PKK » gio ago 21, 2008 9:08 pm

Ora ad una mano mi sembra di volare sul lato sx....addirittura sono spesso troppo sopra la palla,prima con il bimane mi sembrava di dover coprire una prateria!!

Avatar utente
Skorpion
Gran Maestro
Messaggi: 1834
Iscritto il: ven lug 21, 2006 9:16 pm
Contatta:

Messaggioda Skorpion » gio ago 21, 2008 10:00 pm

Da quel poco che l'ho provato il bimane mi sembra roba troppo tosta come movimento complessivo da fare prima del colpo. ll monomane al contrario mi sembra molto più difficile colpire, da quello che ho capito è un movimento della testa della racchetta a semicerchio rovesciato sempre uguale aiutandosi con la flessione sulle ginocchia in base al rimbalzo. Importante colpire avanti in distensione completa del braccio. Mi manca la concentrazione, a volte mi arriva la palla in faccia talmente apro tardi il colpo. La riuscita nel 99% dei casi dipende da questo. Ho aggiunto qualcosa di mio nel senso che se di la c'è uno che tira esageratamente forte a volte provo ad iniziare l'apertura prima che la palla superi la rete se poi come è capitato con un bestione che era davvero assurdo (due metri buoni e gran sberla di dritto) guardo la palla che gli esce dalle corde magari colgo subito quel pò di angolazione iniziale e capisco se mi devo buttare a destra o a sinistra del campo. Mi hanno detto che ci vogliono anni per imparare un bene un classico rovescio piatto è vero?
Immagine
Immagine
La vittoria è momentanea. Perdere è per sempre (Billie Jean King) - Wilson K-Five 98"

Avatar utente
kinoko
Gran Maestro
Messaggi: 1183
Iscritto il: ven feb 16, 2007 4:26 am
Località: Piemonte, Lombardia, Campania e Giappone

Messaggioda kinoko » ven ago 22, 2008 5:58 am

Skorpion ha scritto:Da quel poco che l'ho provato il bimane mi sembra roba troppo tosta come movimento complessivo da fare prima del colpo. ll monomane al contrario mi sembra molto più difficile colpire, da quello che ho capito è un movimento della testa della racchetta a semicerchio rovesciato sempre uguale aiutandosi con la flessione sulle ginocchia in base al rimbalzo. Importante colpire avanti in distensione completa del braccio. Mi manca la concentrazione, a volte mi arriva la palla in faccia talmente apro tardi il colpo. La riuscita nel 99% dei casi dipende da questo. Ho aggiunto qualcosa di mio nel senso che se di la c'è uno che tira esageratamente forte a volte provo ad iniziare l'apertura prima che la palla superi la rete se poi come è capitato con un bestione che era davvero assurdo (due metri buoni e gran sberla di dritto) guardo la palla che gli esce dalle corde magari colgo subito quel pò di angolazione iniziale e capisco se mi devo buttare a destra o a sinistra del campo. Mi hanno detto che ci vogliono anni per imparare un bene un classico rovescio piatto è vero?


E`un`affermazione un po`banale Skorpion, ci vogliono anni per imparare bene un qualsiasi colpo. Il rovescio piatto non e`certo piu`difficile del dritto in top, di una buona volee o men che meno di una buona seconda palla di servizio.

Anzi se proprio vogliamo parlare in termini strettamente tecnici il dritto ha molti piu`dettagli e variabili che e`possibile "sbagliare" rispetto al rovescio, che cineticamente e`un colpo piu`"semplice" come movimento, con meno variabili in gioco.
Quello monomane in particolare per il fatto di poter essere colpito solo in closed stance, non e`che dia molto spazio all`errore, il caricamento sul piede sx (per i destri) ed il passaggio di peso sul destro sono abbastanza standard, una volta affinato il timing e l`anticipo non e`che si possa commettere troppi errori tecnici. persino la posizione del polso e`piu`semplice da memorizzare.

Il dritto al contrario in chi ancora lo sta affinando offre infinite possibilita`di errore in piu`, con fluttuazioni ibride fra closed, semiopen ed open, dove ognuna richiederebbe l`uso di una tecnica diversa, nel medio praticante invece le tecniche dell`iuna e dell`altra inevitabilmente si mischiano con grandi problemi. Movimento a tergicristallo o meno, polso bloccato e rilascio all`impatto, dritto sopra la spalla o no, anticipo d`anca, approcci piu`classici, tre impugnature possibili con gradi intermedi, spinta della gamba di appoggio verso l`alto... un`inferno...

Arrivare ad automatizzare un dritto sempre uguale a se stesso e`davvero difficile per un principiante come per un buon giocatore di club...

Avatar utente
Skorpion
Gran Maestro
Messaggi: 1834
Iscritto il: ven lug 21, 2006 9:16 pm
Contatta:

Messaggioda Skorpion » ven ago 22, 2008 9:13 am

kinoko ha scritto:Il dritto al contrario in chi ancora lo sta affinando offre infinite possibilita`di errore in piu`, con fluttuazioni ibride fra closed, semiopen ed open, dove ognuna richiederebbe l`uso di una tecnica diversa, nel medio praticante invece le tecniche dell`iuna e dell`altra inevitabilmente si mischiano con grandi problemi. Movimento a tergicristallo o meno, polso bloccato e rilascio all`impatto, dritto sopra la spalla o no, anticipo d`anca, approcci piu`classici, tre impugnature possibili con gradi intermedi, spinta della gamba di appoggio verso l`alto... un`inferno... Arrivare ad automatizzare un dritto sempre uguale a se stesso e`davvero difficile per un principiante come per un buon giocatore di club...


Il dritto era un colpo che giocavo male. Facendo lezione è diventato naturale tirarlo da quando ho smesso di volerlo giocare a tutti i costi closed come facevo anni fa con le racchette di legno/prime in fibra. Open o semi-open è molto più immediato e semplice basta andare sotto alla palla e tirare. Durante le lezioni il maestro ha detto che ho una ottima "aggiustata" di cui però non dovrei abusare. Il rovescio è stato tutto uno stravolgimento perchè essendo nato sul cemento era un tocchetto con presa continentale che però tiravo anche a tutto braccio mentre su presa alta ben sopra la cintura in pratica giocavo un dritto in top-spin "rovesciato". Per tenere il piatto corde perpendicolare al terreno non cambiavo mai la presa in eastern o semi-western ma facevo sfilare la palla tirando al "limite" del fianco ma sempre laterale cosa da cui non prescindevo mai perchè sentivo la leva sulla palla. Era una sensazione che mi piaceva. Mi preparavo ed aspettavo che questa mi venisse addosso (di lato) scegliendo quel momento. Il tutto con la magica Max 200G #100#
Immagine

Immagine

La vittoria è momentanea. Perdere è per sempre (Billie Jean King) - Wilson K-Five 98"

Avatar utente
PKK
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 869
Iscritto il: mar giu 07, 2005 12:18 am

Messaggioda PKK » ven ago 22, 2008 4:09 pm

Ora con il monomano faccio molta meno fatica atleticamente parlando,certo bisogna salvaguardare il braccio...un bene inestimabile :)

checcotennis
Illuminato
Messaggi: 2012
Iscritto il: sab mag 20, 2006 3:16 am
Località: arezzo

Messaggioda checcotennis » ven ago 22, 2008 6:52 pm

@kinoko= però non saprei,probabilmente è pure una questione di attitudine...ad esempio molto spesso mi escono dritti in top, non così di rado anomali vincenti, mentre di rovescio col top riesco davvero poco...
p.s:ovviamente rapportando tutto a livello di pippe come me, intendo....
Big Jim
Federer Tsonga Almagro Gonzalez Petzschner Golubev Raonic
p.s:sono Jimmy77
Immagine

Avatar utente
PKK
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 869
Iscritto il: mar giu 07, 2005 12:18 am

Messaggioda PKK » sab ago 23, 2008 10:38 pm

Mannaggia....ho varato il nuovo monomano in torneo,la risposta al servizio è un bel problema e praticamente ho usato sempre il back come suggerito dal maestro....questo però mi ha portato ad usare quasi sempre il back anche negli scambi,non mi sentivo quasi mai alla giusta distanza dalla palla e di topponi coperti che mi ero allenato a fare ne sono riuscito a tirare al max una dozzina!! :cry:
Unica nota positiva è che non ho mai avuto l'istinto di giocare il bimane e questo mi fa pensare di essere sulla strada giusta!!

Ma se un giocatore che normalmente utilizza il monomano e poi durante la risposta al servizio utilizza il bimane commette un peccato mortale?
Quando l'avevo accennato al maestro ha evitato il discorso!!!

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Messaggioda ciccio » sab ago 23, 2008 10:55 pm

PKK ha scritto:
Ma se un giocatore che normalmente utilizza il monomano e poi durante la risposta al servizio utilizza il bimane commette un peccato mortale?
Quando l'avevo accennato al maestro ha evitato il discorso!!!


Io lo facevo all'inizio, con risultati anche molto buoni
C'è un piccolo problema però, che alla fine hai tre rovesci da allenare :o , cosa un po' complicata, con l'andar tempo ho sempre più perso confidenza col bimane visto che non trovavo nessuno ovviamente che avesse voglia di continuare a spararmi servizi a sinistra in allenamento.
Poi anche per sfizio, ho abbandonato la cosa, visto che non era possibile che dopo sei mesi non riuscissi a rispondere decentementemente.
E' una rogna PKK, una rogna non indifferente, e che ho l'impressione che ad alcuni venga abbastanza naturale e con un po' di sforzo riesca, ad altri fa passare le pene dell'inferno, anche perchè rispondere in back con certi giocatori funziona, ma altri ti massacrano.
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

Avatar utente
PKK
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 869
Iscritto il: mar giu 07, 2005 12:18 am

Messaggioda PKK » dom ago 24, 2008 12:35 am

ciccio ha scritto:
PKK ha scritto:
Ma se un giocatore che normalmente utilizza il monomano e poi durante la risposta al servizio utilizza il bimane commette un peccato mortale?
Quando l'avevo accennato al maestro ha evitato il discorso!!!


Io lo facevo all'inizio, con risultati anche molto buoni
C'è un piccolo problema però, che alla fine hai tre rovesci da allenare :o , cosa un po' complicata, con l'andar tempo ho sempre più perso confidenza col bimane visto che non trovavo nessuno ovviamente che avesse voglia di continuare a spararmi servizi a sinistra in allenamento.
Poi anche per sfizio, ho abbandonato la cosa, visto che non era possibile che dopo sei mesi non riuscissi a rispondere decentementemente.
E' una rogna PKK, una rogna non indifferente, e che ho l'impressione che ad alcuni venga abbastanza naturale e con un po' di sforzo riesca, ad altri fa passare le pene dell'inferno, anche perchè rispondere in back con certi giocatori funziona, ma altri ti massacrano.


Sicuramente non posso continuare solo in back,spero che con il progredire generale del rovescio sia possibile anche una risposta solida.

Avatar utente
mp4/18
Saggio
Messaggi: 7039
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:19 pm
Contatta:

Messaggioda mp4/18 » dom ago 24, 2008 9:09 pm

PKK ha scritto:
ciccio ha scritto:
PKK ha scritto:
Ma se un giocatore che normalmente utilizza il monomano e poi durante la risposta al servizio utilizza il bimane commette un peccato mortale?
Quando l'avevo accennato al maestro ha evitato il discorso!!!


Io lo facevo all'inizio, con risultati anche molto buoni
C'è un piccolo problema però, che alla fine hai tre rovesci da allenare :o , cosa un po' complicata, con l'andar tempo ho sempre più perso confidenza col bimane visto che non trovavo nessuno ovviamente che avesse voglia di continuare a spararmi servizi a sinistra in allenamento.
Poi anche per sfizio, ho abbandonato la cosa, visto che non era possibile che dopo sei mesi non riuscissi a rispondere decentementemente.
E' una rogna PKK, una rogna non indifferente, e che ho l'impressione che ad alcuni venga abbastanza naturale e con un po' di sforzo riesca, ad altri fa passare le pene dell'inferno, anche perchè rispondere in back con certi giocatori funziona, ma altri ti massacrano.


Sicuramente non posso continuare solo in back,spero che con il progredire generale del rovescio sia possibile anche una risposta solida.


è chiaro.
io stesso ora sto iniziando a colpire la risposta in top, cosa che prima non mi sarie mai sognato. l'importante è non fossilizzarsi. utilizzare sia una buona risposta in back che in top da meno punti di riferimento all'avversario.
Pete - The King of Swing
"Gasquet nei quarti agli Us Open? Se gioca il torneo femminile, forse. Ma forse" cit. PINDARO

Avatar utente
PKK
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 869
Iscritto il: mar giu 07, 2005 12:18 am

Messaggioda PKK » dom ago 24, 2008 9:16 pm

Per la risposta è sempre meglio partire dall'impugnatura di diritto?

Avatar utente
mp4/18
Saggio
Messaggi: 7039
Iscritto il: ven set 16, 2005 7:19 pm
Contatta:

Messaggioda mp4/18 » dom ago 24, 2008 9:26 pm

PKK ha scritto:Per la risposta è sempre meglio partire dall'impugnatura di diritto?


direi propio di no. devi imparare a cambiare l'impugnatura
Pete - The King of Swing

"Gasquet nei quarti agli Us Open? Se gioca il torneo femminile, forse. Ma forse" cit. PINDARO

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Messaggioda ciccio » dom ago 24, 2008 9:55 pm

mp4/18 ha scritto:
PKK ha scritto:Per la risposta è sempre meglio partire dall'impugnatura di diritto?


direi propio di no. devi imparare a cambiare l'impugnatura


La questione é controversa, , se non sbaglio PKK intende la partenza, non il colpo di per se stesso, e in questo caso non é sbagliato.

Dico non é sbagliato perché io per ex la penso cosí, anche se non parto proprio con una semiwestern, ma con una eastern e nell'eventualitá gli dó una microaggiustatina.

Altri hanno altre opinioni sulla partenza, credo che ognuno debba fare un pó delle prove, ma l'idea di partire dall'impugnatura di dritto sembra sia quella che ultimamente ha preso piú piede.
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

Avatar utente
Skorpion
Gran Maestro
Messaggi: 1834
Iscritto il: ven lug 21, 2006 9:16 pm
Contatta:

Messaggioda Skorpion » dom ago 24, 2008 10:10 pm

Come sarebbe partire con una impugnatura di dritto? Aprire e poi cambiare la presa prima di tirare?
Immagine

Immagine

La vittoria è momentanea. Perdere è per sempre (Billie Jean King) - Wilson K-Five 98"

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Messaggioda ciccio » dom ago 24, 2008 10:24 pm

Skorpion ha scritto:Come sarebbe partire con una impugnatura di dritto? Aprire e poi cambiare la presa prima di tirare?


NON si apre, la mano é in posizione di dritto rilasciata e scivola da una impugnatura all'altra. Alcuni ritengono piú opportuno lasciarla addirittura leggermente aperta.

La mano non é mai in partenza contratta sull'impugnatura, neanche se si tirano solo dritti, la mano sicura la racchetta per effettuare il colpo e si contrae solo al momento di colpire.

NON ci devono essere muscoli inutilmente contratti in nessuna parte della parte superiore del corpo se non al momento che il colpo parte in un crescendo fino all'impatto. Piú rilasciata é la nostra muscolatura piú é efficente al momento di colpire.
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

Avatar utente
Skorpion
Gran Maestro
Messaggi: 1834
Iscritto il: ven lug 21, 2006 9:16 pm
Contatta:

Messaggioda Skorpion » dom ago 24, 2008 10:28 pm

ciccio ha scritto:NON si apre, la mano é in posizione di dritto rilasciata e scivola da una impugnatura all'altra. Alcuni ritengono piú opportuno lasciarla addirittura leggermente aperta.

La mano non é mai in partenza contratta sull'impugnatura, neanche se si tirano solo dritti, la mano sicura la racchetta per effettuare il colpo e si contrae solo al momento di colpire.

NON ci devono essere muscoli inutilmente contratti in nessuna parte della parte superiore del corpo se non al momento che il colpo parte in un crescendo fino all'impatto. Piú rilasciata é la nostra muscolatura piú é efficente al momento di colpire.


Voleco dire: quando devo tirare un rovescio l' impugnatura si dovrebbe cambiare obbligatoriamente prima di effettuare l'apertura del colpo?
Immagine

Immagine

La vittoria è momentanea. Perdere è per sempre (Billie Jean King) - Wilson K-Five 98"

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Messaggioda ciccio » dom ago 24, 2008 10:36 pm

Skorpion ha scritto:
Volevo dire: quando devo tirare un rovescio l' impugnatura si dovrebbe cambiare obbligatoriamente prima di effettuare l'apertura del colpo?


A meno che non usi impugnature molto vicine alla continental e usi il polso per rendere perpendicolare al suolo la faccia della racchetta tirando il rovescio monomane si.
Altrimenti pigli il lampione :(

Federer se hai notato questo scherzo lo faceva spesso, usava impugnatura quasi continental per tirare slice, se vedeva l'avversario che giá si spostava sul lato sinistro girava il polso e tirava coperto di rovescio lungolinea.
Ora lo fa molto meno.
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

Avatar utente
Skorpion
Gran Maestro
Messaggi: 1834
Iscritto il: ven lug 21, 2006 9:16 pm
Contatta:

Messaggioda Skorpion » dom ago 24, 2008 10:52 pm

ciccio ha scritto:Federer se hai notato questo scherzo lo faceva spesso, usava impugnatura quasi continental per tirare slice, se vedeva l'avversario che giá si spostava sul lato sinistro girava il polso e tirava coperto di rovescio lungolinea. Ora lo fa molto meno.

Federer se hai notato è diventato un cagone sul lungolinea di rovescio. Prima lo tirava di braccio winner molto spesso poi ha smesso di accellerare e mette un appoggio stile 4a cat che Nadal ha sbranato ringraziando per tutto il 2008. Comunque tornando al discorso del cambio impugnatura mi trovo con l'insegnamento del maestro che mi ha proibito l'uso della continental ad eccezione del servizio #100#

Le basi del suo corso:
Dritto: semi-western
Rovescio: semi-western di rovescio
Servizio: continental
Voleè / smash: continental
P.S. di frequente becco i cicchetti perchè imbroglio #100# con la continental
OT: ll servizio agli inizi piazzandomi circa un metro dal centro andavo in paranoia. Ho deciso che la mia posizione è vicino la linea di centro. E' l'unica dalla quale sto tranquillo anche se forse lascio scoperta la diagonale di dritto però ho tutte le sei angolazioni base:
- Centrali OK
- Al corpo OK
- Esterne OK! Servo più angolato da li che da un metro distante addirittura a volte becco mezzo metro prima dell'angolo (con leggero saltello). Credo sia dovuto al fatto che mi piace il movimento raccolto.
Immagine

Immagine

La vittoria è momentanea. Perdere è per sempre (Billie Jean King) - Wilson K-Five 98"

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Messaggioda ciccio » dom ago 24, 2008 11:00 pm

Hai dimenticato di come tiri lo slice, o non lo tiri propio ?

Quel tipo di rovescio di cui si parlava prima si usa in situazioni particolari, puó a volte essere utile nell'eventualitá non riesci per varie ragioni a cambiare impugnatura, ad es in risposta, o come si diceva prima per ingannare l'avversario all'ultimo istante.

Ma non é un rovescio che si usa di norma, non reggerá mai un palleggio prolungato, non avrá mai uno spin sufficiente e nemmeno una velocitá di palla adeguata ad uno scambio.
E comunque le impugnature variano molto, non ne esiste una fissa dipende da come la palla arriva e che tempi di reazione hai a disposizione.
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

veterano
Membro
Messaggi: 205
Iscritto il: gio lug 19, 2007 2:08 pm

Messaggioda veterano » dom ago 24, 2008 11:22 pm

ciccio ha scritto:
kinoko ha scritto:Vet e Ciccio, una curiosita`. Ma un passaggio dalle due mani ad una mano (e viceversa) non vi stravolgono altri aspetti del gioco oltre al colpo in se`? parlo di schemi di gioco per coprire distanza diverse, timing diverso sulla palla, spostamenti laterali, ecc.

Da fondo i movimenti laterali non sono totalmente diversi nel coprire la parte sinistra, nell`andare incontro alla palla, nel posizionamento e nella distanza?

Come ha influenzato la vostra posizione in campo e gli spostamenti il cambio da un rovescio all`altro?

Non piú di quel tanto visto che ho iniziato a una mano nella notte dei tempi, per cui certi schemi riaffiorano dalla memoria remota. Credo anche conti l'esperienza, ormai conosco i segreti di un campo come le mie tasche.
Cambia tutto in realtá, ti cambia anche la parte destra, non solo la sinistra, ma ho meccanizzato a tal punto che senza volerlo su certe palle che mi arrivano centrali gioco ancora il coperto ad una mano senza volerlo.
La parte piú difficile é proprio coprire il centro col bimane e la sinistra fuor del campo per via che occorre sempre un passetto in piú, col bimane puoi impostare un palleggio piú pesante rischiando poco sulla diagonale di rovescio.
Puoi pemetterti di andare a colpire col dritto anomalo con meno frequenza.
Puoi impostare un palleggio piú solido sia a destra che a sinistra, a destra per via che in caso ricevi il lungolinea hai la possibilitá del rovescio molto stretto. E' un gioco piú chiuso in definitiva, dove si assumono meno rischi, ma dipende anche se hai o no un buon slice.
Giocare slice in quelle situazioni in cui il bimane é troppo ingombrante ti risolve parecchie rognette.


Per quello che mi riguarda l'unico grande problema e la risposta ad una mano che ho sicora in slice ma che mi piacerebbe giocare bealla piatta od in top come faccio con il due,ma come dice Ciccio credo che ci voglia un bel po di allenamento,il discorso per me da fondo non varia tantissimo anche perche' quando insegno mi diletto a giocare solo ad una mano,diciamo pero' che non ho ancora la sicurezza che ho con il bimane specialmente sulle palle alte e molto toppate,per il momento mi sto dilettando a fare un gioco "misto" ossia risposta a due mani e gioco da fondo ad una con unico uso sulle palle alte del bimane,non e' il massimo ma perlomeno non forzo troppo con le ginocchia e comincio ad avere meno problemi.Comunque come dice ciccio conta molto l'esperienza e la capacita di adattamento che sia ha (nonche pazienza)e' un cambio che consiglio molto raramente ad un giocatore gia' formato perche' costa veramente un duro lavoro per i motivi gia' detti molt volte,pero' ormai a fine cariera ci si puo' permettere qualche strano esperimento per cercare di durare un po di piu'...... ciao e buon tennis.

Avatar utente
PKK
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 869
Iscritto il: mar giu 07, 2005 12:18 am

Messaggioda PKK » lun ago 25, 2008 7:02 am

Skorpion ha scritto:
ciccio ha scritto:
Le basi del suo corso:
Dritto: semi-western
Rovescio: semi-western di rovescio
Servizio: continental
Voleè / smash: continental
P.S. di frequente becco i cicchetti perchè imbroglio #100# con la continental
OT: ll servizio agli inizi piazzandomi circa un metro dal centro andavo in paranoia. Ho deciso che la mia posizione è vicino la linea di centro. E' l'unica dalla quale sto tranquillo anche se forse lascio scoperta la diagonale di dritto però ho tutte le sei angolazioni base:
- Centrali OK
- Al corpo OK
- Esterne OK! Servo più angolato da li che da un metro distante addirittura a volte becco mezzo metro prima dell'angolo (con leggero saltello). Credo sia dovuto al fatto che mi piace il movimento raccolto.


Rovescio semi-western......che fortuna,il mio maestro vuole che lo imparo eastern...forse lo fa per non darmi corda perchè sa che io sono un pioniere delle impugnature e prima o poi le provo tutte inventandone altre!! :D :D

Avatar utente
Renudo
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 537
Iscritto il: lun apr 02, 2007 3:18 pm
Località: Dauntaun Comm

Messaggioda Renudo » lun ago 25, 2008 1:50 pm

PKK ha scritto:
ciccio ha scritto:
PKK ha scritto:
Ma se un giocatore che normalmente utilizza il monomano e poi durante la risposta al servizio utilizza il bimane commette un peccato mortale?
Quando l'avevo accennato al maestro ha evitato il discorso!!!


Io lo facevo all'inizio, con risultati anche molto buoni
C'è un piccolo problema però, che alla fine hai tre rovesci da allenare :o , cosa un po' complicata, con l'andar tempo ho sempre più perso confidenza col bimane visto che non trovavo nessuno ovviamente che avesse voglia di continuare a spararmi servizi a sinistra in allenamento.
Poi anche per sfizio, ho abbandonato la cosa, visto che non era possibile che dopo sei mesi non riuscissi a rispondere decentementemente.
E' una rogna PKK, una rogna non indifferente, e che ho l'impressione che ad alcuni venga abbastanza naturale e con un po' di sforzo riesca, ad altri fa passare le pene dell'inferno, anche perchè rispondere in back con certi giocatori funziona, ma altri ti massacrano.


Sicuramente non posso continuare solo in back,spero che con il progredire generale del rovescio sia possibile anche una risposta solida.


Anch'io gioco il rovescio (male) ad una mano e ho lo stesso problema con la risposta.
Se ti puo' consolare durante il fine settimana sono andato a vedere le qualificazione del Challenger che si sta giocando a Como ed ho notato che tutti i "monomani" giocano sempre e comunque la risposta di rovescio piatta o con una leggera copertura in top, back neanche a pagarli.
Insomma, facile non lo è di sicuro pero' lavorando credo che una risposta di quel tipo ce la si possa costruire anche a livello amatoriale.
Sciau.
Ultima modifica di Renudo il lun ago 25, 2008 3:08 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
PKK
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 869
Iscritto il: mar giu 07, 2005 12:18 am

Messaggioda PKK » lun ago 25, 2008 2:09 pm

Oggi ho fatto 2 ore sul sintetico,qualcosa di buono in risposta sta venendo fuori...certo sulle prime ancora è dura !!
Sempre in risposta ho provato a sperimentare un'unica impugnatura per entrambi i colpi,all semi-western diritto-rovescio e western di diritto che rovesciata diventava eastern di rovescio......meglio la seconda soluzione,probabilmente perchè sul diritto riesco anche ad aggiustare impugnatura e colpo anche durante il breve swing,con il rovescio non ancora!!

Avatar utente
PKK
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 869
Iscritto il: mar giu 07, 2005 12:18 am

Messaggioda PKK » mar ago 26, 2008 12:20 pm

Ok,entro natale devo avere un rovescio come quello di Phau che ieri ha costretto Nadal a giocare 2 tb!!!

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Messaggioda ciccio » mar ago 26, 2008 12:30 pm

PKK ha scritto:Ok,entro natale devo avere un rovescio come quello di Phau che ieri ha costretto Nadal a giocare 2 tb!!!


:-?

gran bello quel rovescio di Phau
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

Avatar utente
PKK
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 869
Iscritto il: mar giu 07, 2005 12:18 am

Messaggioda PKK » mar ago 26, 2008 12:38 pm

ciccio ha scritto:
PKK ha scritto:Ok,entro natale devo avere un rovescio come quello di Phau che ieri ha costretto Nadal a giocare 2 tb!!!


:-?

gran bello quel rovescio di Phau


Addirittura uno si e uno0 no lo tirava con il salto!!! :o ...non credevo nemmeno si potesse fare con il monomano!! :oops:

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Messaggioda ciccio » mar ago 26, 2008 1:06 pm

Il Phau ha una coordinazione motoria al di fuori del comune, e comunque ieri tirava tutto quello che arrivava visto non aveva niente da perdere.
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

Avatar utente
Skorpion
Gran Maestro
Messaggi: 1834
Iscritto il: ven lug 21, 2006 9:16 pm
Contatta:

Messaggioda Skorpion » mar ago 26, 2008 2:43 pm

ciccio ha scritto:Hai dimenticato di come tiri lo slice, o non lo tiri proprio?
Lo tiro il back di rovescio ma senza cambiare la presa. Spesso lo gioco con l'impugnatura che mi ritrovo aggiustando con il polso se sono troppo in ritardo.
Immagine

Immagine

La vittoria è momentanea. Perdere è per sempre (Billie Jean King) - Wilson K-Five 98"

Avatar utente
PKK
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 869
Iscritto il: mar giu 07, 2005 12:18 am

Messaggioda PKK » mer ago 27, 2008 12:04 pm

La ricerca della palla va fatta con il sx per poi portare il dx verso la palla,giusto? mi sono accorto ieri sera che andavo diretto con il dx verso la palla e facevo una gran fatica a trovare la distanza......questa mattina mi son svegliato con in testa il movimento sx -dx e ho palleggiato molto meglio.....allora è vero che il sonno porta consiglio!!! :D :D :D

Avatar utente
PKK
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 869
Iscritto il: mar giu 07, 2005 12:18 am

Messaggioda PKK » sab set 06, 2008 11:03 am

Eccolo.....sta arrivando....

Ciccio potevi dirmi che il segreto era quello che voi all'estero chiamate Follow-Through....ci sono dovuto arrivare da solo!! ...a proposito in Brasile che termine utilizzi per i tuoi seguaci!?

Ricapitolando nel mio monomano utilizzo impugnatura semi-western con presa pistol.
Mi trovo bene sulle palle alte,oggi sempre più frequenti,lift molto naturale quindi facilità nel toppare e passare in sicurezza sopra la rete....a dire la verità mi sembra che si riescano a fare anche incrociati stretti senza tutte le difficoltà di cui sentivo parlare,però adesso non mi voglio sbilanciare dato che è solo l'impressione iniziale che ho avuto....poi come già detto il mio intento principale è costruire un coperto toppato sicuro e che mi tenga fuori dal campo l'avversario....altrimenti gli metto le mani addosso #75# :D

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Messaggioda ciccio » sab set 06, 2008 12:22 pm

PKK ha scritto:
Ciccio potevi dirmi che il segreto era quello che voi all'estero chiamate Follow-Through....ci sono dovuto arrivare da solo!! ...a proposito in Brasile che termine utilizzi per i tuoi seguaci!?


Fechar
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

Avatar utente
PKK
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 869
Iscritto il: mar giu 07, 2005 12:18 am

Messaggioda PKK » sab set 06, 2008 12:44 pm

ciccio ha scritto:
PKK ha scritto:
Ciccio potevi dirmi che il segreto era quello che voi all'estero chiamate Follow-Through....ci sono dovuto arrivare da solo!! ...a proposito in Brasile che termine utilizzi per i tuoi seguaci!?


Fechar


A orecchio ricorda qualcosa che porta fortuna se la calpesti,però google mi dice "chiudere"....interpretazione corretta?

airtheguy
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 611
Iscritto il: lun set 19, 2005 11:14 pm
Località: la foresta di gorleewood

Messaggioda airtheguy » dom set 07, 2008 12:46 am

PKK ha scritto:
ciccio ha scritto:
PKK ha scritto:
Ciccio potevi dirmi che il segreto era quello che voi all'estero chiamate Follow-Through....ci sono dovuto arrivare da solo!! ...a proposito in Brasile che termine utilizzi per i tuoi seguaci!?


Fechar


A orecchio ricorda qualcosa che porta fortuna se la calpesti,però google mi dice "chiudere"....interpretazione corretta?


il follow-through è la fase di accompagnamento,non il finale o chiusura,poi è chiaro che ci si capisce meglio su un campo con l'attrezzo in mano,visualizzando è piu' veloce e chiaro l'apprendimento.
*** What's real can't die ***

Immagine

_2x PS85 Chiao-Ta ,prima versione
_A breve 3x KPS88
***MSV Focus Hex 32Kg***

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Messaggioda ciccio » dom set 07, 2008 3:01 am

airtheguy ha scritto:
il follow-through è la fase di accompagnamento,non il finale o chiusura,poi è chiaro che ci si capisce meglio su un campo con l'attrezzo in mano,visualizzando è piu' veloce e chiaro l'apprendimento.


http://tennis.about.com/od/forehandback ... wsbs_7.htm

The combination of upward and rotational energy brings the entire body around to face the net, and the racquet wraps around over the left shoulder. The weight transfer onto the left leg at the follow-through is a result of the right leg having driven upward and forward more forcefully during the stroke.

http://www.wordreference.com/iten/compimento
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

Avatar utente
Ombra84
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 30685
Iscritto il: sab mag 19, 2007 1:30 pm
Località: Anacapri

Messaggioda Ombra84 » dom set 07, 2008 8:33 am

Bimane, assolutamente :)
Il mio braccio rifiuta proprio l esecuzione del monomane :-?
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.
.

dsdifr ha scritto:Nel primo set della messa lei dichiarerà di voler sposare Istomin, poi piano piano Andreas riguadagnerà' terreno fino al lieto fine.

Avatar utente
PKK
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 869
Iscritto il: mar giu 07, 2005 12:18 am

Messaggioda PKK » dom set 07, 2008 9:02 am

ciccio ha scritto:
airtheguy ha scritto:
il follow-through è la fase di accompagnamento,non il finale o chiusura,poi è chiaro che ci si capisce meglio su un campo con l'attrezzo in mano,visualizzando è piu' veloce e chiaro l'apprendimento.


http://tennis.about.com/od/forehandback ... wsbs_7.htm

The combination of upward and rotational energy brings the entire body around to face the net, and the racquet wraps around over the left shoulder. The weight transfer onto the left leg at the follow-through is a result of the right leg having driven upward and forward more forcefully during the stroke.

http://www.wordreference.com/iten/compimento


Al di la della nozione precisa del movimento,quando ho tradotto il termine e interpretato il senso del movimento la parolina magica che mi ha acceso la lampadina è stata propio "accompagnare"....ed ora se mi ripeto follow-through il mio cervelletto associa ad "accompagnare" tutta la fase finale del movimento partendo dall'impatto fino la fine del colpo.

Se non è propio corretto fate bene a correggere e puntualizzare il discorso per non forviare le giovani menti che leggono il forum.

Volevo solo aggiungere che spesso è l'interpretazione di quello che ci viene insegnato a fare la differenza su un colpo o movimento,ad esempio per questo movimento che io ho memorizzato come "accompagnare" ho sentito utilizzare una marea di termini sia dai maestri che da giocatori ben classificati ed esperti.

Rileggendo ho dimenticato di dire che il follow-through va fatto in tutti i colpi e non solo nel rovescio!!


Torna a “Tecnica & Tattica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite