"L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Sotto-sezione del forum Area Tecnica dedicata alla tecnica e alla tattica
Avatar utente
PKK
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 869
Iscritto il: mar giu 07, 2005 12:18 am

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda PKK » dom gen 12, 2014 5:11 pm

I freddi numeri dicono BW vincente 6-4,ma con il piede così non potevo fare di più,anche se "tennisticamente" sono stato sempre avanti!! Cmq BW veniva da ora di lezione con maestro,poi abbiamo palleggiato 30-40min e fatto un set....lui avrebbe anche continuato,ma io negli ultimi games stavo già stringendo i denti per finire il set e ho dovuto dare forfait!!

Avatar utente
PKK
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 869
Iscritto il: mar giu 07, 2005 12:18 am

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda PKK » dom gen 12, 2014 5:15 pm

tuborovescio ha scritto:
PKK ha scritto:Tennisticamente molto bene


In effetti il risultato son freddi numeri, non è più tennis :D


Ho capito che devo venire a Firenze a mettervi tutti in riga!!! Non come qualcuno che passa per Pesaro e poi va a giochicchiare nei campi fatiscenti di Urbino evitando lo scontro #10# :lol:

tuborovescio
Saggio
Messaggi: 9586
Iscritto il: mer dic 17, 2008 5:30 pm
Località: Colorado

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda tuborovescio » dom gen 12, 2014 5:24 pm

:lol: Le trappole di BHW, però il panorama era bello
bene bene, i pesaresi hanno il guanto di sfida facile :D

Immagine

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda ciccio » dom gen 12, 2014 5:58 pm

PKK ha scritto: Sul dritto 3-4 errori palle colpite dietro,ma stavo cercando di aggiungere "un pizzico di punta sotto" anche su questo colpo e ho perso attenzione sul mio problema del punto d'impatto.

aprendo a punta della testa in alto e cercando il punto d'impatto invece di subirlo dovresti abbassare la punta sotto giá naturalmente salvo poi, ma solo poi eventualmente cercare più pancia dell'otto.
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

tuborovescio
Saggio
Messaggi: 9586
Iscritto il: mer dic 17, 2008 5:30 pm
Località: Colorado

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda tuborovescio » dom gen 12, 2014 6:05 pm

ciccio ha scritto:aprendo a punta della testa in alto e cercando il punto d'impatto invece di subirlo dovresti abbassare la punta sotto giá naturalmente salvo poi, ma solo poi eventualmente cercare più pancia dell'otto.


cos'è la ricetta della salsiccia a punta di coltello di Spinazzola? :D

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda ciccio » dom gen 12, 2014 6:35 pm

tuborovescio ha scritto:
ciccio ha scritto:aprendo a punta della testa in alto e cercando il punto d'impatto invece di subirlo dovresti abbassare la punta sotto giá naturalmente salvo poi, ma solo poi eventualmente cercare più pancia dell'otto.


cos'è la ricetta della salsiccia a punta di coltello di Spinazzola? :D

più o meno, il principio è che dando più inerzia alla forza di gravitá della racchetta si vá un po' più giú anche senza volerlo e cercando un punto avanzato di contatto non sei costretto a mantenere una linea orizzontale per impattare in un punto X non inizialmente ben definito
In pratica segui il primo comandamento del tennista che dice :
Il tennis si gioca dal basso verso l'alto e da dietro ad avanti
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

waitingernest
Membro
Messaggi: 213
Iscritto il: ven gen 23, 2009 11:14 am
Località: Isola sperduta
Contatta:

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda waitingernest » mar mar 04, 2014 1:56 pm

In tema di servizio alla voce mulinello.

Arriva un ragazzo che già giochicchia ma nel servizio salta praticamente questa parte. Non porta (porta in maniera poco marcata) la testa della racchetta in dietro e in basso.

Ora come indicazione quale preferite:

1) partire dalla trophy position con la mano rilassata al massimo, azionare la spinta in avanti-alto di gambe anche (che comunque inizialmente io farei lavorare più verso avanti) -spalla di modo che la racchetta cada e poi risalga.

2) porre attenzione all'avambraccio - mano in modo da fare il movimento in modo volontario.

3) Fare altrimenti

Avatar utente
NNick87
Massimo Carbone
Messaggi: 21862
Iscritto il: mer apr 09, 2008 5:36 pm
Contatta:

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda NNick87 » mar mar 04, 2014 1:59 pm

Se manca una parte del movimento digli di farla. All'inizio sembrerà strano poi lentamente si automatizzerà.
balbysauro ha scritto:scusa nickognito, ma continui ad aggirare il punto

waitingernest
Membro
Messaggi: 213
Iscritto il: ven gen 23, 2009 11:14 am
Località: Isola sperduta
Contatta:

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda waitingernest » mar mar 04, 2014 2:05 pm

In pratica dici la 2. Ok!

Comunque essendo un movimento che si svolge al di fuori del controllo degli occhi (secondo me) dei consigli possono aiutare :wink:

Per esperienza personale (o errori miei) in molto casi con un controllo volontario del movimento si tende a mandare la racchetta in basso piegando l'avambraccio sul braccio in modo eccessivo perdendo così fluidità e velocità di movimento.
Ultima modifica di waitingernest il mar mar 04, 2014 2:18 pm, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda ciccio » mar mar 04, 2014 2:07 pm

Faglielo fare a vuoto con due racchette mantenendo il braccio rilassato prima di fare la serie di servizi didattici.
Servendo con una sola appena smette di mandare la testa giú, rimettigli due racchette in mano e cosí via.
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

waitingernest
Membro
Messaggi: 213
Iscritto il: ven gen 23, 2009 11:14 am
Località: Isola sperduta
Contatta:

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda waitingernest » mar mar 04, 2014 3:36 pm

ciccio ha scritto:Faglielo fare a vuoto con due racchette mantenendo il braccio rilassato prima di fare la serie di servizi didattici.
Servendo con una sola appena smette di mandare la testa giú, rimettigli due racchette in mano e cosí via.


Proverò

tuborovescio
Saggio
Messaggi: 9586
Iscritto il: mer dic 17, 2008 5:30 pm
Località: Colorado

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda tuborovescio » mar mar 04, 2014 5:06 pm

Ah il mulinello #103#
Per iniziare a farlo ho spezzato il movimento dandomi dei punti di riferimento concreti.
Sono partito sempre con la racchetta dietro la testa ma ho deciso di farle toccare la nuca in modo da sentire che restasse lì durante il lancio. Subito dopo, nel far scendere la testa della racchetta, ho avuto cura che mi toccasse la schiena in modo da essere sicuro che la racchetta andasse effettivamente giù. Ho continuato questo movimento per qualche settimana, poi ho timidamente iniziato il movimento completo, alternandolo a quello dimezzato, cercando sempre di sentire il mulinello.

Ora che il movimento è abbastanza fluido e regolare sto iniziando a rioccuparmi dell’accelerazione, della flessione del polso e ricomincio anche a flettere un po’ le gambe. Tutte cose su cui mi ero allenato anche prima ma che, senza un mulinello efficace, risultavano più o meno inutili.

waitingernest
Membro
Messaggi: 213
Iscritto il: ven gen 23, 2009 11:14 am
Località: Isola sperduta
Contatta:

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda waitingernest » mar mar 04, 2014 11:11 pm

Il dubbio che ora mi viene è:

la testa della racchetta scende mentre e perché le gambe spingono in alto. Ma c'è anche un movimento volontario della racchetta verso il basso? Per me no. Oppure viene solo lasciata cadere?
Ultima modifica di waitingernest il mar mar 04, 2014 11:26 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
BackhandWinner
Massimo Carbone
Messaggi: 32895
Iscritto il: lun mar 12, 2007 3:13 am
Località: Adriazia Centrale

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda BackhandWinner » mar mar 04, 2014 11:16 pm

waitingernest ha scritto:Il dubbio che ora mi viene è:

la testa della racchetta scende mentre e perché le gambe spingono in alto. Ma c'è anche un movimento volontario della racchetta verso il basso? A me un pò sembra di sì. Oppure viene solo lasciata cadere?

Direi decisamente solo lasciata cadere. Altrimenti è il tipico movimento spezzato del principiante, con uno 'scatto' che porta la testa della racchetta in basso all'improvviso.
Invece è il risultato naturale del caricamento 'a catapulta', con il braccio rilassato: perso del corpo all'indietro e poi di nuovo, in accelerazione, in avanti.
“True terror is to wake up one morning and discover that your high school class is running the country.” (K. Vonnegut)

Avatar utente
balbysauro
Massimo Carbone
Messaggi: 64985
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda balbysauro » mar mar 04, 2014 11:26 pm

BackhandWinner ha scritto:'come una catapulta'

waitingernest
Membro
Messaggi: 213
Iscritto il: ven gen 23, 2009 11:14 am
Località: Isola sperduta
Contatta:

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda waitingernest » mar mar 04, 2014 11:27 pm

BackhandWinner ha scritto:
waitingernest ha scritto:Il dubbio che ora mi viene è:

la testa della racchetta scende mentre e perché le gambe spingono in alto. Ma c'è anche un movimento volontario della racchetta verso il basso? A me un pò sembra di sì. Oppure viene solo lasciata cadere?

Direi decisamente solo lasciata cadere. Altrimenti è il tipico movimento spezzato del principiante, con uno 'scatto' che porta la testa della racchetta in basso all'improvviso.
Invece è il risultato naturale del caricamento 'a catapulta', con il braccio rilassato: perso del corpo all'indietro e poi di nuovo, in accelerazione, in avanti.


D'accordo.

Per quello secondo me meglio la 1) partire dalla trophy position con la mano rilassata al massimo, azionare la spinta in avanti-alto di gambe anche (che comunque inizialmente io farei lavorare più verso avanti) -spalla di modo che la racchetta cada e poi risalga.

O la 3) Fare altrimenti.

La 2 la escluderei.

Avatar utente
BackhandWinner
Massimo Carbone
Messaggi: 32895
Iscritto il: lun mar 12, 2007 3:13 am
Località: Adriazia Centrale

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda BackhandWinner » mar mar 04, 2014 11:30 pm

balbysauro ha scritto:
BackhandWinner ha scritto:'come una catapulta'

#100# :lol:
“True terror is to wake up one morning and discover that your high school class is running the country.” (K. Vonnegut)

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda ciccio » mar mar 04, 2014 11:36 pm

la testa della racchetta scende per gravitá, ed è per quello che ti ho indicato usarne due, perché il peso raddoppiato ti costringe ad accettare la gravitá senza tentare di bloccarla
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

waitingernest
Membro
Messaggi: 213
Iscritto il: ven gen 23, 2009 11:14 am
Località: Isola sperduta
Contatta:

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda waitingernest » mer mar 05, 2014 12:07 pm

ciccio ha scritto:la testa della racchetta scende per gravitá, ed è per quello che ti ho indicato usarne due, perché il peso raddoppiato ti costringe ad accettare la gravitá senza tentare di bloccarla


Ok, ci siamo.

Altra curiosità, nel mulinello il gomito si avvicina troppo al tronco (mio servizio da ragazzino e ora un pò).

Per migliorare avevo provato a partire dalla trophy position per poter controllare che il gomito stesse in linea con le spalle.

Altri trucchetti per migliorarlo?

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda ciccio » mer mar 05, 2014 12:16 pm

mi suona un po' strana 'sta cosa, dovrei vederla per dare un'indicazione perché sembra un problema derivato da un altro difetto tipo posizione dei piedi o del busto. Non saprei che rispondere detta cosí.
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

Avatar utente
NNick87
Massimo Carbone
Messaggi: 21862
Iscritto il: mer apr 09, 2008 5:36 pm
Contatta:

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda NNick87 » mer mar 05, 2014 12:19 pm

Ciccio visto che ci mi dici qualcosa sulla differenza tra servire con i piedi bloccati oppure avvicinando il piede dx al sx. COme si chiama foot-up e foot-back?
balbysauro ha scritto:scusa nickognito, ma continui ad aggirare il punto

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda ciccio » mer mar 05, 2014 12:22 pm

NNick87 ha scritto:Ciccio visto che ci mi dici qualcosa sulla differenza tra servire con i piedi bloccati oppure avvicinando il piede dx al sx. COme si chiama foot-up e foot-back?

bohhhhhh
lo chiamano con centinaia di nomi diversi, magari hai detto quelli giusti, io non me li ricordo
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

Avatar utente
NNick87
Massimo Carbone
Messaggi: 21862
Iscritto il: mer apr 09, 2008 5:36 pm
Contatta:

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda NNick87 » mer mar 05, 2014 12:26 pm

ciccio ha scritto:
NNick87 ha scritto:Ciccio visto che ci mi dici qualcosa sulla differenza tra servire con i piedi bloccati oppure avvicinando il piede dx al sx. COme si chiama foot-up e foot-back?

bohhhhhh
lo chiamano con centinaia di nomi diversi, magari hai detto quelli giusti, io non me li ricordo


No ma la domanda non era come si chiamavano, ma che differenza di fosse. Pensavo scrivere quei nomi potesse aiutare. :D
balbysauro ha scritto:scusa nickognito, ma continui ad aggirare il punto

Avatar utente
BackhandWinner
Massimo Carbone
Messaggi: 32895
Iscritto il: lun mar 12, 2007 3:13 am
Località: Adriazia Centrale

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda BackhandWinner » mer mar 05, 2014 12:52 pm

NNick87 ha scritto:
ciccio ha scritto:
NNick87 ha scritto:Ciccio visto che ci mi dici qualcosa sulla differenza tra servire con i piedi bloccati oppure avvicinando il piede dx al sx. COme si chiama foot-up e foot-back?

bohhhhhh
lo chiamano con centinaia di nomi diversi, magari hai detto quelli giusti, io non me li ricordo


No ma la domanda non era come si chiamavano, ma che differenza di fosse. Pensavo scrivere quei nomi potesse aiutare. :D

La soluzione è: come serve Roger? :oops:
Foot-back. Quindi foot-back sia. :oops:

No vabbè. A me pare che il 'passettino' sporchi un po' il movimento. Con il piede dietro mi sembra tutto più fluido e coordinato.
“True terror is to wake up one morning and discover that your high school class is running the country.” (K. Vonnegut)

waitingernest
Membro
Messaggi: 213
Iscritto il: ven gen 23, 2009 11:14 am
Località: Isola sperduta
Contatta:

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda waitingernest » mer mar 05, 2014 1:20 pm

ciccio ha scritto:mi suona un po' strana 'sta cosa, dovrei vederla per dare un'indicazione perché sembra un problema derivato da un altro difetto tipo posizione dei piedi o del busto. Non saprei che rispondere detta cosí.


I piedi direi di no. Servi coi piedi fermi e posizionati direi ok.

Problema notato anche in servizi discreti.

Situazione che troviamo dopo il lancio palla, nel momento in cui le due spalle si trovano quasi allineate in verticale, la racchetta è ancora alta, sta per partire l'impulso dal basso.

In questo momento lo spazio tra braccio e tronco si riduce un pò troppo.

Immagine

Vediamo la foto a sinistra. L'angolo perfetto a 90°, gomito sulla line delle spalle. Diciamo che nel mio servizio scende di almeno un 10 - 20 gradi.
Ultima modifica di waitingernest il mer mar 05, 2014 1:53 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
NNick87
Massimo Carbone
Messaggi: 21862
Iscritto il: mer apr 09, 2008 5:36 pm
Contatta:

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda NNick87 » mer mar 05, 2014 1:22 pm

La mia curiosità era proprio capire i vantaggi e gli svantaggi dei due metodi. Nel mio processo di semplificazione del movimento sono passato dal foot-up al foot-back, però ecco ero curioso di capire vantaggi e svantaggi...
balbysauro ha scritto:scusa nickognito, ma continui ad aggirare il punto

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda ciccio » mer mar 05, 2014 3:24 pm

NNick87 ha scritto:La mia curiosità era proprio capire i vantaggi e gli svantaggi dei due metodi. Nel mio processo di semplificazione del movimento sono passato dal foot-up al foot-back, però ecco ero curioso di capire vantaggi e svantaggi...

Si parla di attitudine più che di vantaggi, non facile da identificare, quanto riesci a spingere con la gamba dietro, quanto tendi ad entrare in campo con l'anca, quanta agilitá hai ecc.. Il senza passo è più tecnico, col passo sfrutti più la forza. L'unico vantaggio vero e proprio fra i due e che nel senza passo il lancio di palla é meno influenzato dai movimenti del corpo.
A perfetta parità di attitudine si preferisce il senza passo perché ha un rendimento lievemente, ma davvero molto poco, migliore
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda ciccio » mer mar 05, 2014 3:35 pm

waitingernest ha scritto: L'angolo perfetto a 90°, gomito sulla line delle spalle. Diciamo che nel mio servizio scende di almeno un 10 - 20 gradi.

si ok, ma ripeto che secondo me è un problema causato da altro. La penso cosí perché evidentemente c'è un'intrferenza di timing del movimento che aggiri in questo modo. Fosse un problema fine a se stesso, ammesso sia saliente visto che quei gradi son poca cosa, il tuo sistema di autocorrezione sentirebbe un'errore e ti farebbe naturalmente portare al 90 gradi più corretto.
E' da vedere, sia per verificare se davvero é un problema che influisce negativamente, sia per capire da dove arriva, per cui non só proprio che contromisura indicarti
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

waitingernest
Membro
Messaggi: 213
Iscritto il: ven gen 23, 2009 11:14 am
Località: Isola sperduta
Contatta:

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda waitingernest » mer mar 05, 2014 11:14 pm

ciccio ha scritto:
waitingernest ha scritto: L'angolo perfetto a 90°, gomito sulla line delle spalle. Diciamo che nel mio servizio scende di almeno un 10 - 20 gradi.

si ok, ma ripeto che secondo me è un problema causato da altro. La penso cosí perché evidentemente c'è un'intrferenza di timing del movimento che aggiri in questo modo. Fosse un problema fine a se stesso, ammesso sia saliente visto che quei gradi son poca cosa, il tuo sistema di autocorrezione sentirebbe un'errore e ti farebbe naturalmente portare al 90 gradi più corretto.
E' da vedere, sia per verificare se davvero é un problema che influisce negativamente, sia per capire da dove arriva, per cui non só proprio che contromisura indicarti


Son curioso :D

Tra l'altro linea gomito-spalle che non mi piace molto neanche nel dritto. Non so cosa sperare :lol:

Avatar utente
NNick87
Massimo Carbone
Messaggi: 21862
Iscritto il: mer apr 09, 2008 5:36 pm
Contatta:

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda NNick87 » lun ago 11, 2014 1:45 pm

Parlando di dritto (quindi astenersi BHWs :D) e concentrandosi sulla spalla, mi chiedevo...che succede durante il movimento nella zona braccio-spalla? Prova a spiegarmi che è un po' complicato da scrivere: nel momento dell'apertura di dritto abbiamo una torsione del busto in senso orario lungo la spina dorsale, ok? Ma a livello di spalla che succede / dovrebbe succedere?
balbysauro ha scritto:scusa nickognito, ma continui ad aggirare il punto

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda ciccio » lun ago 11, 2014 3:55 pm

NNick87 ha scritto:Parlando di dritto (quindi astenersi BHWs :D) e concentrandosi sulla spalla, mi chiedevo...che succede durante il movimento nella zona braccio-spalla? Prova a spiegarmi che è un po' complicato da scrivere: nel momento dell'apertura di dritto abbiamo una torsione del busto in senso orario lungo la spina dorsale, ok? Ma a livello di spalla che succede / dovrebbe succedere?

niente, la spalla è inattiva, l'unica cosa da ricordarsi è che ad apertura terminata il polso destro deve essere almeno, ma meglio sopra, all'altezza della spalla destra che deve mantenersi naturalmente e non forzatamente abbassata, cioè, non si deve rattrappire la spalla verso l'alto per accorciare la distanza con la palla.
Si gioca con anca e gomito che mandano il tutto, per cui la spalla diventa praticamente inerte e segue i comandamenti altrui.
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

Avatar utente
NNick87
Massimo Carbone
Messaggi: 21862
Iscritto il: mer apr 09, 2008 5:36 pm
Contatta:

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda NNick87 » lun ago 18, 2014 10:44 pm

Sto colpendo il dritto un bel po' avanti, i che solitamente tendo ad arretrare l'impatto.

E sul rovescio ho cambiato un po' il movimento, in particolare faccio attenzione a mettere in fase di apertira la base del manico, parallela alla rete (in pratica il tappino della racchetta guarda la rete) il rovescio fila via che è una meraviglia :oops: :oops:
balbysauro ha scritto:scusa nickognito, ma continui ad aggirare il punto

Avatar utente
balbysauro
Massimo Carbone
Messaggi: 64985
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda balbysauro » lun ago 18, 2014 10:49 pm

NNick87 ha scritto:Sto colpendo il dritto un bel po' avanti, i che solitamente tendo ad arretrare l'impatto.

E sul rovescio ho cambiato un po' il movimento, in particolare faccio attenzione a mettere in fase di apertira la base del manico, parallela alla rete (in pratica il tappino della racchetta guarda la rete) il rovescio fila via che è una meraviglia :oops: :oops:


se il tappino guarda la rete, la racchetta però è perpendicolare alla rete, non parallela :)

Avatar utente
NNick87
Massimo Carbone
Messaggi: 21862
Iscritto il: mer apr 09, 2008 5:36 pm
Contatta:

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda NNick87 » lun ago 18, 2014 10:53 pm

balbysauro ha scritto:
NNick87 ha scritto:Sto colpendo il dritto un bel po' avanti, i che solitamente tendo ad arretrare l'impatto.

E sul rovescio ho cambiato un po' il movimento, in particolare faccio attenzione a mettere in fase di apertira la base del manico, parallela alla rete (in pratica il tappino della racchetta guarda la rete) il rovescio fila via che è una meraviglia :oops: :oops:


se il tappino guarda la rete, la racchetta però è perpendicolare alla rete, non parallela :)


La base del manico è parallelo alla rete... :roll:

Mi son spiegato di merd@, ok... :D :D
balbysauro ha scritto:scusa nickognito, ma continui ad aggirare il punto

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda ciccio » lun ago 18, 2014 11:39 pm

NNick87 ha scritto:

La base del manico è parallelo alla rete... :roll:

Mi son spiegato di merd@, ok... :D :D
il tappo dici ? a fine apertura ? dove guardava col vecchio sistema ?
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

Avatar utente
NNick87
Massimo Carbone
Messaggi: 21862
Iscritto il: mer apr 09, 2008 5:36 pm
Contatta:

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda NNick87 » mar ago 19, 2014 11:15 am

ciccio ha scritto:
NNick87 ha scritto:

La base del manico è parallelo alla rete... :roll:

Mi son spiegato di merd@, ok... :D :D
il tappo dici ? a fine apertura ? dove guardava col vecchio sistema ?


Il tappo guardava alla mia destra, in pratica la racchetta era più parallela alla rete che perpendicolare.

Una cosa del genere

http://youtu.be/S41Nd7h6lxc
balbysauro ha scritto:scusa nickognito, ma continui ad aggirare il punto

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda ciccio » mar ago 19, 2014 1:09 pm

il tappo di Roddick guarda la rete al momento del posizionamento del polso, che è l'inizio della spinta verso avanti, cosa c'è di sbagliato ? puoi dare ancora più posizione verso sinistra prima di quel momento e va bene a patto peró che poi prendi linea col tappo al momento della spinta
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

Avatar utente
NNick87
Massimo Carbone
Messaggi: 21862
Iscritto il: mer apr 09, 2008 5:36 pm
Contatta:

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda NNick87 » gio ago 21, 2014 2:05 pm

CI ho fatto attenzione oggi mentre giocavo, in realtà non è quello che ho modificato nel movimento, però il movimento è stato modificato, chissà quando capirò cosa!! :(

Un altra cosa, ciccio, per quanto riguarda il servizio, da quando il movimento influisce sull'efficacia del colpo? Mi riferisco al movimento della racchetta e non al lancio di palla ovviamente. In particolare c'è differenza tra portare immediatamente verso l'alto la racchetta o arrivarci con un movimento più ampio?
balbysauro ha scritto:scusa nickognito, ma continui ad aggirare il punto

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda ciccio » gio ago 21, 2014 4:23 pm

NNick87 ha scritto:
Un altra cosa, ciccio, per quanto riguarda il servizio, da quando il movimento influisce sull'efficacia del colpo? Mi riferisco al movimento della racchetta e non al lancio di palla ovviamente. In particolare c'è differenza tra portare immediatamente verso l'alto la racchetta o arrivarci con un movimento più ampio?

Non esiste colpo che può essere personalizzato più del servizio.
Vanno rispettati alcuni parametri, ma per il resto ci si può sbizzarrire in lungo e in largo, ma è importante ci sia qualcuno che ne capisca a guardarti perché una modifica alla teoria sempre dev'essere accompagnata da un'altra modifica per compensarla.
A cosa in particolare ti riferisci non lo capisco, se ti riferisci a portare la racchetta dietro verso l'alto o portarla verso l'alto più verso il petto, diciamo che c'è un limite consentito fra i 90 e i 180 gradi altrimenti non riesci a caricare bene il deltoide. Se fai un paio di sessioni da 150 servizi devi sentire il deltoide affaticato e non il bicipite. Se è il bicipite non ci sei col caricamento verso l'alto, ma potrebbe essere anche per altri motivi.
Se invece ti riferisci a se è possibile fermarsi prima della posizione del trofeo vera e propria per iniziare il mulinello, si lo si fa tranquillamente, anzi i migliori servizi in circolazione oggi sono quasi tutti cosí, di solito peró devi essere a-sincrono col lancio per riuscire a trovare um buon timing sulla palla.
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

waitingernest
Membro
Messaggi: 213
Iscritto il: ven gen 23, 2009 11:14 am
Località: Isola sperduta
Contatta:

Re: "L'angolo dei maestri", parliamo di tecnica

Messaggioda waitingernest » gio set 04, 2014 6:28 pm

https://www.facebook.com/video.php?v=72 ... =2&theater

Che ne dite di questo lavoro per spiegare e automatizzare l'anticipo dell'anca nel dritto?

P.s.

Si può linkare un video facebook? Se no lo levo subito :roll:


Torna a “Tecnica & Tattica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite