Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Road to Russia 2018
Avatar utente
Gios
FooLminato
Messaggi: 13260
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade
Contatta:

Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda Gios » mer giu 20, 2012 10:19 am

A partire da quel giorno in cui papa Gregorio, vedendo dei giovani biondi e ben piantati, chiedendo chi fossero, ottenne risposta "sono inglesi" e disse "non angli, sed angeli", inviando poi il buon Agostino all'evangelizzazione della Britannia, e arrivando a poco dopo la Prima Guerra Mondiale i rapporti anglo italiani, che io sappia, nonostante qualche scaramuccia sparsa qua e là, sono stati più che cordiali. Poi avvenne anche questo, che denota del cattivo gusto.

Il video di riferimento è naturalmente questo, attualmente



Attendesi puntualizzazione storica alla Marino Bartoletti da parte degli storici calcistici del forum.
Nickognito ha scritto:Gios e' una brava persona.

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 51128
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda tennisfan82 » mer giu 20, 2012 10:24 am




Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
dsdifr
Massimo Carbone
Messaggi: 29779
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Firenze, Italia.

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda dsdifr » mer giu 20, 2012 11:54 am

copio brani da: Franco Cerretti, "Il calcio italiano", Gremese Ed. srl, 1990.

Sempre nel mese di maggio [del 1933] si riuscì finalmente a organizzare un incontro con la nazionale inglese che dall'alto del suo isolamento affascinava le menti di quanti erano bisognosi di un po' di esterofilia.
I "maestri" inglesi si rifiutavano, difatti, di partecipare a manifestazioni organizzate dalla FIFA, ma si vantavano di essere gli inventori del football e pur non giocando, quindi, si ritenevano depositari del verbo calcistico.
Potrà sembrare inconcepibile, ma il fascino che riscuoteva il gioco dei bianchi è stato - e in parte lo è tuttora - la chiave di volta di buona parte delle tendenze innovatrici del football moderno.
Quel giorno di maggio, a Firenze*, l'Italia dimostrò comunque di poter lottare alla par con i "maestri" inglesi e chiuse l'incontro sull'1-1 con grossi rimpianti, però.
Se il gol del nostro Ferrari, infatti, fu perfetto sotto ogni punto di vista, quello siglato dall'inglese Bastin fu viziato da una netta posizione di off-side, per dirla all'inglese
.
*scorretto: si giocò a Roma! A Firenze l'Italia aveva invece affrontato la Cecoslovacchia sette giorni prima in un incontro valido per la coppa internazionale.

Roma, 15 maggio 1933
(Stadio Nazionale)
ITALIA-INGHILTERRA 1-1
Amichevole
Reti: 4' Ferrari, 24' Bastin.
Italia: Combi; Rosetta, Caligaris; Pizziolo, Monti, Bertolini; Costantino, Meazza, Schiavio, Ferrari, Orsi.
Ct: Vittorio Pozzo
Inghilterra: Hibbs; Goodall, Hapgood; Strange, White, Copping; Celdard, J. Richardson, Hunt, Furness, Bastin.
Ct: Herbert Chapman.
Arbitro: Bauwens (Germania).


cronaca della stessa partita da: http://www.storiedicalcio.altervista.or ... a_eng.html

Come si conviene al nazionalismo dei tempi, la rappresentativa azzurra gode di particolari attenzioni. Il campionato viene fermato per consentire agli uomini di Pozzo, che guida la squadra come Commissario Unico da quasi quattro anni, di affrontare a distanza di sette giorni la forte Cecoslovacchia per la Coppa Internazionale e poi i Maestri inglesi. Alla guida dei bianchi è Herbert Chapman, manager dell'Arsenal e inventore del "Sistema". Il tempo è grigio e piovoso, tra i cinquantamila spettatori che affollano lo stadio c'è il Capo del governo, Mussolini. Nell'Italia, schierata col classico "Metodo", Meazza rientra un po' acciaccato dopo il forfait coi cechi e il suo rendimento risulta menomato, così come quello dell'ala Costantino, in giornata no. Altrimenti gli uomini di casa potrebbero far proprio il confronto. Lo affrontano a viso aperto, vanno in vantaggio dopo pochi minuti grazie a una violentissima botta di Ferrari da trenta metri che piega le mani a Hibbs. Potrebbero raddoppiare un quarto d'ora dopo, ma Costantino si impappina sul perfetto cross di Orsi.
Gol sbagliato, gol subito: gli inglesi pareggiano grazie a un passaggio filtrante di Furness per l'accorrente Bastin che, in sospetta posizione di fuorigioco, fulmina Combi imparabilmente. Il calcio atletico degli inglesi, che tengono la palla alta per sfruttare la propria prestanza fisica, domina la scena, ma non produce vere occasioni da gol. Superata la buriana, con Combi in pratica spettatore, nel secondo tempo, lentamente ma inesorabilmente, gli uomini di Pozzo riemergono dalla trincea, imponendo i diritti della classe: le loro azioni palla a terra fanno girare la testa agli inglesi, salvati da Hibbs con almeno tre interventi importanti.
L'attacco azzurro non punge: l'artista Orsi, stritolato dai "colossi" Goodall e Strange, è costretto a girare al largo, la capacità realizzativa dei nostri si riduce considerevolmente e il risultato non cambia più.

Avatar utente
Karelias
Illuminato
Messaggi: 4104
Iscritto il: mar ott 01, 2002 2:00 am
Località: Ducato di Parma, Piacenza e Guastalla

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda Karelias » mer giu 20, 2012 12:00 pm

finalmente Italia Inghilterra.

vediamo chi farà meno svarioni difensivi.

gianlu
Saggio
Messaggi: 7493
Iscritto il: ven nov 17, 2006 5:01 pm

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda gianlu » mer giu 20, 2012 12:04 pm

Chi è la favorita?
« Ci vorrebbe un lavoro a parte per star dietro a tutte le balle che si scrivono »
(Albornoz)

el saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!

Avatar utente
dsdifr
Massimo Carbone
Messaggi: 29779
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Firenze, Italia.

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda dsdifr » mer giu 20, 2012 12:08 pm

LONDRA (Arsenal Stadium, Highbury)
Mercoledì 14 novembre 1934, ore 14:30
Inghilterra - Italia 3-2 (3-0)
Gara amichevole
Inghilterra: Moss; Male, Hapgood; Britton, Barker, Copping; Matthews, Bowden, Drake, Bastin, Brook. CT: Cooch.
Italia: Ceresoli; Monzeglio, Allemandi; GFerraris IV, Monti, Bertolini; Guaita, Serantoni, Meazza, Ferrari, Orsi. CT: Pozzo.
Arbitro: Olsson (Svezia).
Reti: 3' e 10' Brook (In), 12' Drake (In), 58' e 62' Meazza (It).
Spettatori: 61.000 circa.


dal libro di Cerretti:
La ripresa [dopo i vittoriosi mondiali casalinghi del 1934] della normale attività della nostra nazionale avvenne nel mese di novembre.
Gli azzurri si spinsero fino in Inghilterra per affrontare una squadra che presuntuosamente si rifiutava di scendere in campo in manifestazioni ufficiali.
L'Italia, probabilmente, attraverso la sfida con gli inglesi, cercava una conferma del titolo conquistato pochi mesi prima e proprio l'essere super partes dei figli d'Albione rendeva ancor più affaascinante il calcio d'oltremanica che quasi ovunque veniva giudicato il migliore del mondo.
(...)
Toniamo, ora, sul terreno di Highbury.
Dopo appena dodici minuti, due reti dell'estrema sinistra Brook ed una del cetravanti Drake ci avevano tolto di mezzo.
Si cominciava davvero male e la disfatta dei campioni del mondo era ormai sicura.
Oltretutto, ad un certo punto, l'Italia dovette fare a meno di Luisito Monti, colonna portante degli azzurri.
Pozzo spostò Attilio Ferraris al posto dell'italo-argentino e Serantoni a quello del neo-biancazzurro.
Il primo tempo si chiuse con un passivo di tre reti per l'Italia e tutto lasciava supporre che nella ripresa le cose sarebbero andate altrettanto male. In dieci uomini e per di più nella tana degli inglesi...
La seconda frazione di gioco vide in campo una squadra azzurra trasformata.
Il gioco balbettante dei primi minuti, dovuto anche all'incidente di Monti, che ci aveva fatto subire un incolmabile passivo, sembrava ormai cosa dimenticata.
In campo gli azzurri presero a rispondere colpo su colpo; subivano la costante e asfissiante manovra degli inglesi, ma riuscivano anche a rendersi pericolosi sul fronte d'attacco.
Spinti da un Attilio Ferraris in stato di grazia, che soprattutto nei momenti di maggiore bisogno manifestava tutto il suo attaccamento alla squadra, gli azzurri nel giro di quattro minuti, tra il 13' e il 17' andarono in gol due volte con Giuseppe Meazza.
La partita, purtroppo, si chiuse lì; le cronache dell'epoca, però, riportarono negativi giudizi nei confronti dell'arbitro svedese Olsson lasciando chiaramente intendere che con un altro direttore di gara la partita avrebbe potuto prendere una piega diversa per noi.
Pur sconfitti, dimostrammo di non essere inferiori ai "maestri" inglesi, ma il grosso rimpianto di non averli potuti affrontre al completo rese ancor più amara quella giornata.
Al rientro in patria, gli azzurri sono accolti con gli onori che si riservano solitamente ai vincitori, ma più degli altri viene osannato Attilio Ferraris, l'eroe della partita, che da quel giorno verrà indicato come "il leone di Highbury".


dal sito di cui sopra:
Londra 1934
La leggenda dei leoni di Highbury
Passarono alla storia come "i leoni di Highbury", eppure non è chiaro fino a che punto la retorica dell'epoca sia riuscita a fare aggio sulla realtà, influenzando i commenti. Resta l'incontestabile dato di una sconfitta celebrata come e più di un trionfo. Highbury, dunque. Gli inglesi magnanimi sfidano sul proprio terreno i vincitori del Mondiale. Scelgono bene la data, a metà novembre, quando la bruma rende viscida l'erba e il freddo pungente penetra nelle ossa. Lo stadio è quello dell'Arsenal, a Highbury, appunto. Ceresoli e Serantoni (con Meazza spostato centravanti) sostituiscono Combi e Schiavio, che hanno lasciato il calcio. La bagarre comincia subito. Dopo un minuto di gioco l'arbitro concede un rigore agli inglesi: tira Brook, Ceresoli vola e sventa. Altri due giri della lancetta e Drake si avventa sul "pericolo pubblico" Monti con un'entrata terrificante. È frattura del piede sinistro, ma nessuno se ne accorge, perché l'argentino resta stoicamente in campo, anche se praticamente nullo. Il ritmo degli inglesi travolge gli azzurri: all'8' Brook infila di testa su punizione e al 12' bissa su calcio franco da una ventina di metri; ancora tre minuti e Drake segna il terzo gol. Pozzo richiama finalmente Monti, lo sposta a mediano destro e poi all'ala e infine lo richiama negli spogliatoi.
Si profila una sconfitta memorabile, la folla chiede altri gol sui campioni in dieci, ma è a quel punto che avviene la metamorfosi: Ferraris si sposta al centro, Serantoni retrocede a mediano destro (cioè a marcare l'ala sinistra) e comincia la sarabanda. Gli azzurri rispondono colpo su colpo, nell'area davanti a Ceresoli si picchia senza pietà e il passivo viene contenuto. Nella ripresa la classe di Meazza balena nella nebbiolina che copre il campo: il "Balilla" raccoglie e infila al volo un pallone lavorato da Guaita e Orsi, poi devia in rete di testa una punizione di Ferraris IV. Nel finale Orsi ha la palla del pari, ma sbaglia. La radiocronaca di Nicolò Carosio, pioniere del microfono, trasmette in Italia gli echi di una impresa eroica: la spinta dell'orgoglio ha sostenuto gli azzurri frenando la valanga fino a rimontare la corrente.
Questo però scrisse il grande Gianni Brera: «Qualcuno che è stato a Highbury nel 1934 mi racconterà di aver visto tutto fuorché calcio da parte italiana: calcioni, spintoni, cravatte, sputi in faccia (da parte di Serantoni; ma la nebbia fluttuante ha impedito al mio interlocutore di controllare i gesti di Allemandi e Ferraris IV). Racconto queste cose per non entrare nel novero dei piaggiatori: ammetto però di essermi esaltato a mia volta nell'ascoltare Carosio».

gianlu
Saggio
Messaggi: 7493
Iscritto il: ven nov 17, 2006 5:01 pm

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda gianlu » mer giu 20, 2012 12:10 pm

Gios ha scritto:il buon Agostino all'evangelizzazione della Britannia


Da non confondere con Aurelio Agostino.
« Ci vorrebbe un lavoro a parte per star dietro a tutte le balle che si scrivono »
(Albornoz)

el saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!

Avatar utente
dsdifr
Massimo Carbone
Messaggi: 29779
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Firenze, Italia.

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda dsdifr » mer giu 20, 2012 12:20 pm

Torino (Stadio Comunale
Domenica 16 maggio 1948, ore 17
Italia - Inghilterra 0-4 (0-2)
Gara amichevole
Italia: Bacigalupo; Ballarin, Eliani; Annovazzi, Parola, Grezar; Menti II, Loik, Gabetto, Mazzola, Carapellese. CT: Pozzo.
Inghilterra: Swift; Scott, Howe; Wright, Franklin, Cockburn; Matthews, Mortensen, Lawton, Mannion, Finney. DT: Winterbottom.
Arbitro: Escartin (Spagna).
Reti: 4' Mortensen, 23' Lawton, 70' e 72' Finney.
Spettatori: 50.000 circa.


libro:
Le due successive partite degli azzurri contro la Cecoslovacchia a Bari e contro la Francia a Parigi fecero registrare il ritorno in maglia azzurra di parecchi granata e il conseguente ritorno alla vittoria della nostra nazionale. Le pur belle affermazioni degli azzurri non allontanarono i dubbi che ormai accompagnavano la figura di Pozzo e l'occasione per il suo siluramento venne offerta da due grossi avvenimenti che si chiusero male per l'Italia.
Il primo riguardò i festeggiamenti per il cinquantenario della nostra federazione e per far ciò si pensò di invitare a Torino, il 16 maggio del '48, la nazionale inglese.
I sistemisti di Pozzo vennero travolti da quelli di Winterbottom, ma i quattro gol che l'Italia subì furono del tutto bugiardi come ammisero gli stessi inglesi.
Oltre che con gli inglesi avemmo a che fare anche con la sorte che ci voltò le spalle e con un arbitro che ci annullò due reti di Menti e Carapellese parse ai più perfettamente regolari.
Un tiro di Gabetto parato probabilmente al di là della linea bianca della porta difesa dal capitano degli inglesi Swift chiuse le note negative che segnarono quella partita e il destino di Vittorio Pozzo.


sito:
Così nacque il "gol alla Mortensen"
Nacque quel giorno il "gol alla Mortensen" e contemporaneamente il leggendario Vittorio Pozzo, Ct dei due successi mondiali, cominciò a uscire di scena. Si gioca a maggio, in una ricorrenza speciale: il cinquantenario della Federazione, che si vorrebbe onorato dalla prima vittoria sui Maestri nella "partita del secolo". In questo periodo dell'anno gli inglesi dovrebbero essere alla frutta e a confortare il pronostico c'è pure il valore della nostra squadra, incentrata sul Grande Torino. Tatticamente, i granata sono portabandiera del "Sistema" e Pozzo, sia pure di contraggenio, si adatta al modulo inglese, malgrado abbia nel suo glorioso passato dominato col più difensivista "Metodo" (che prevede due battitori liberi, i terzini, mentre lo schema inventato da Chapman non ha che tre difensori, i terzini e lo stopper, a marcare i tre attaccanti avversari).
Dettaglio fondamentale, visto che il tracollo azzurro venne poi spiegato in chiave tattica: il "metodista" Leone Boccali e il "sistemista" Carlin ne discussero fragorosamente già in tribuna stampa, Gianni Brera ne avrebbe concluso senz'altro per l'insipienza tattica di Pozzo. In verità, più fattori risultarono decisivi. Intanto, la sorte. Senza la quale è difficile spiegare il gol di Mortensen: l'interno scivola sul fondo mortificando Grezar e da lì sembra inviare un cross per Lawton e Finney a centroarea; ne esce invece un tiro arcuato che si infila sotto la traversa, appena toccato dalle mani protese del portiere Bacigalupo. Il giocatore avrebbe poi fieramente rivendicato la volontarietà di quel gol impossibile, i nostri reagirono con un assalto all'arma bianca che produsse due gol, di Menti e Carapellese, entrambi (il secondo con qualche dubbio) annullati per fuorigioco. Dopodiché, Lawton infilava un passaggio di Mortensen e nel secondo tempo, dopo una traversa di Gabetto, Finney completava il poker incenerendo il portiere su azione di Mannion e poi dello stesso eroe di giornata Mortensen. La chiave del rovescio fu nella pessima prestazione del quadrilatero di centrocampo (Annovazzi e Grezar completamente fuori fase, Loik lento, solo Valentino Mazzola sufficiente) e nella disinvoltura tattica dei nostri avversari: bravo per esempio il leggendario Stanley Matthews, virtuoso del dribbling che avrebbe giocato oltre i cinquant'anni, ad arretrare, risucchiando il terzino Eliani (sostituto dell'infortunato fuoriclasse Maroso), mentre Mortensen affondava sulla corsia esterna, mettendo in difficoltà il mediano Grezar: il primo gol nacque così. Sarebbe avventuroso sostenere che gli inglesi fossero irresistibili: due anni dopo sarebbero stati spazzati via al primo colpo dai Mondiali. Fatto sta che di lì a poco Pozzo naufragò definitivamente alle Olimpiadi di Londra e in agosto venne silurato dopo uno straordinario ventennio di carriera.

Avatar utente
CAPELLINO
Illuminato
Messaggi: 3431
Iscritto il: mer mag 09, 2007 10:52 pm
Località: POTENZA

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda CAPELLINO » mer giu 20, 2012 6:30 pm

gianlu ha scritto:Chi è la favorita?

Temo quelli con l' inno più brutto, i giocatori più fighetti che frequentano la snai , i tifosi meno numerosi e meno calorosi, quelli che vestono di un azzurrino improbabile in luogo di un bianco ben più regale .
A proposito, per noi gufi c' era un topic apposta nelle altre competizioni, in cui potevamo esprimerci liberamente senza infastidire i patrioti, a sto giro niente?
GEORGE BEST:"SE FOSSI NATO BRUTTO, FORSE OGGI NESSUNO PARLEREBBE PIU' DI PELE'"

Avatar utente
Rosewall
FooLminato
Messaggi: 10878
Iscritto il: gio gen 25, 2007 11:42 am

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda Rosewall » mer giu 20, 2012 6:37 pm

infastidire? Al contrario, è ormai provato che esiste una diretta proporzionalita fra il numero di tifosi contro e il numero di turni superati!
"A torto o ragione, la regina dei nostri tempi".

Avatar utente
dsdifr
Massimo Carbone
Messaggi: 29779
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Firenze, Italia.

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda dsdifr » mer giu 20, 2012 7:53 pm

esatto. E poi scusa ma questa è buffa: che dobbiamo, aprirvelo noi? :D

madman 3
Massimo Carbone
Messaggi: 22429
Iscritto il: mar dic 03, 2002 1:39 pm

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda madman 3 » ven giu 22, 2012 10:37 am

sensazione è che sarà partita abbastanza tirata, decisa da episodi, mi piacerebbe passare anche perchè dopo c'è la Germania (a meno di disastri) che secondo me se c'è una squadra che teme è l'Italia.

Avatar utente
wiper
Massimo Carbone
Messaggi: 25081
Iscritto il: dom ago 21, 2005 11:37 am
Località: Milano
Contatta:

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda wiper » ven giu 22, 2012 10:41 am

madman 3 ha scritto:sensazione è che sarà partita abbastanza tirata, decisa da episodi, mi piacerebbe passare anche perchè dopo c'è la Germania (a meno di disastri) che secondo me se c'è una squadra che teme è l'Italia.


temo che ci possano essere parecchi suicidi in germania qualora dovessimo passare noi con l'inghilterra!!!
ImmagineImmagineImmagine

Gios ha scritto:È come la seconda birra quando hai sete e fa caldo: non è quella roba fantastica che è la prima birra, ma è pur sempre birra.

madman 3
Massimo Carbone
Messaggi: 22429
Iscritto il: mar dic 03, 2002 1:39 pm

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda madman 3 » ven giu 22, 2012 10:45 am

Siamo decisamente la loro bestia nera, (più ai mondiali che agli europei), credo che in partite ufficiali sia tantissimo che non ci battono, e hanno la sconfitta di Dortmund abbastanza fresca in testa, per me mentalmente con loro partiamo avvantaggiati.

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 51128
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda tennisfan82 » ven giu 22, 2012 10:46 am

Spero qualcuno colpisca un palo per poter dire "scusi, chi ha fatto palo?" :D
Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
wiper
Massimo Carbone
Messaggi: 25081
Iscritto il: dom ago 21, 2005 11:37 am
Località: Milano
Contatta:

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda wiper » ven giu 22, 2012 11:00 am

madman 3 ha scritto:Siamo decisamente la loro bestia nera, (più ai mondiali che agli europei), credo che in partite ufficiali sia tantissimo che non ci battono, e hanno la sconfitta di Dortmund abbastanza fresca in testa, per me mentalmente con loro partiamo avvantaggiati.


ma ricordo male o ci batteremo(eliminandoci tra l'altro) agli europei in inghilterra???
ImmagineImmagineImmagine

Gios ha scritto:È come la seconda birra quando hai sete e fa caldo: non è quella roba fantastica che è la prima birra, ma è pur sempre birra.

madman 3
Massimo Carbone
Messaggi: 22429
Iscritto il: mar dic 03, 2002 1:39 pm

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda madman 3 » ven giu 22, 2012 11:09 am

mi pare si pareggiò e Zola sbaglio il rigore che valeva il sorpasso nel girone

Avatar utente
madmarat
Massimo Carbone
Messaggi: 22287
Iscritto il: ven giu 01, 2007 1:03 pm
Località: ovunque...ma nn qui
Contatta:

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda madmarat » ven giu 22, 2012 6:40 pm

E' vero che Motta è in dubbio? Ditemi di sì... :)

Avatar utente
YesWeCan91
Illuminato
Messaggi: 4012
Iscritto il: mer giu 18, 2008 11:17 am

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda YesWeCan91 » sab giu 23, 2012 2:23 pm

Motta sarebbe fondamentale contro l'inghilterra,altrochè.

il massacro nei suoi confronti degli ultimi giorni è stato un qualcosa di allucinante.
i "giornalisti" e gli espertoni ne han parlato male.e prandelli obbedirà.

il capro espiatorio di una partita in cui praticamente tutti i titolari hanno reso sotto le aspettative. :roll:

con l'irlanda thiago ha giocato male,verissimo.non è in forma.ma sta provando ad interpretare un ruolo non suo...e con la spagna nel primo tempo è stato molto propositivo..

nessuno che invece osi toccare gli "italiani veri" chiellini (ci stava buttando fuori dall'europeo...),bonucci,lo stesso pirlo che a parte il gol mah...cassano...di natale...

il modo in cui l'opinione pubblica riesca ad essere sempre banale è davvero sconcertante..
Thiago Motta era già colpevole prima di partire,la mia impressiona è questa.

i calciofili italiani sono sconcertanti..menomale che lunedì inizia wimbledon...menomale...
"(...)Style is a difference, a way of doing, a way of being done.
Six herons standing quietly in a pool of water, or you, walking
out of the bathroom naked without seeing me."

https://www.youtube.com/watch?v=uJ_1HMAGb4k

Avatar utente
madmarat
Massimo Carbone
Messaggi: 22287
Iscritto il: ven giu 01, 2007 1:03 pm
Località: ovunque...ma nn qui
Contatta:

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda madmarat » sab giu 23, 2012 2:52 pm

:lol: :lol: :lol:

l'Europeo di Motta è, è... :lol: :lol: :lol:

Avatar utente
dsdifr
Massimo Carbone
Messaggi: 29779
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Firenze, Italia.

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda dsdifr » sab giu 23, 2012 2:58 pm

in realtà YesWeCan si risponde da solo: Motta ha giocato in un ruolo non suo;
nel suo ruolo c'è uno più forte; e quindi non deve giocare (o almeno non titolare). E' molto semplice.

Avatar utente
CAPELLINO
Illuminato
Messaggi: 3431
Iscritto il: mer mag 09, 2007 10:52 pm
Località: POTENZA

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda CAPELLINO » sab giu 23, 2012 3:56 pm

madman 3 ha scritto:mi pare si pareggiò e Zola sbaglio il rigore che valeva il sorpasso nel girone


Celebre il Kopkeeeeeeeeeeeee di Pizzul sul rigore parato a Zola, europeo in cui l' Italia gioco' male eccezion fatta per un sontuoso Donadoni.

Io, gufate a parte, vedo l' Italia al 55%, due squadre non al massimo della loro storia, Gerrard e Lampard (soprattutto l' ultimo) sono la meta' di quelli che erano, Cassano puo' far male alla difesa inglese, loro hanno Rooney, i tiratori da fuori e una certa superiorita' sulle fasce. 1-1 dopo i regolamentari e Italia che passa ai rigori..
GEORGE BEST:"SE FOSSI NATO BRUTTO, FORSE OGGI NESSUNO PARLEREBBE PIU' DI PELE'"

Ildiavolovestemilan
Saggio
Messaggi: 7372
Iscritto il: mar lug 12, 2011 11:34 am
Località: Farra di Soligo (TV)

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda Ildiavolovestemilan » sab giu 23, 2012 4:15 pm

X la cronaca Lampard è infortunato...
La musica ha un grande potere: ti riporta indietro nel momento stesso in cui ti porta avanti, così che provi, contemporaneamente, nostalgia e speranza.

Avatar utente
CAPELLINO
Illuminato
Messaggi: 3431
Iscritto il: mer mag 09, 2007 10:52 pm
Località: POTENZA

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda CAPELLINO » sab giu 23, 2012 4:52 pm

Ildiavolovestemilan ha scritto:X la cronaca Lampard è infortunato...


A si? Io l' ho visto un po' in coppa e mi è sembrato l' ombra di cio' che era, forse è meglio cosi'. Ho visto gli inglesi solo un po' contro l' Ucraina e sono battibili, mi do' un' occhiata al roster...
GEORGE BEST:"SE FOSSI NATO BRUTTO, FORSE OGGI NESSUNO PARLEREBBE PIU' DI PELE'"

Ombra84
Core 'ngrato
Messaggi: 24472
Iscritto il: sab mag 19, 2007 1:30 pm
Località: Anacapri

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda Ombra84 » dom giu 24, 2012 11:27 pm

Partita che sarebbe dovuta finire 2-0 o giù di lì. Peccato che nessuno la butti dentro :D
In ogni caso passaggio alle semifinali meritato, sul piano del gioco li abbiamo massacrati.

Male Cassano, quasi quasi Diamanti dall' inizio e Cassano a partita in corso forse è meglio
djagermaister ha scritto:Dzumhur è il troll che controlla il ponte tra i challenger e gli Atp.
.

dsdifr ha scritto:Nel primo set della messa lei dichiarerà di voler sposare Istomin, poi piano piano Andreas riguadagnerà' terreno fino al lieto fine.

Avatar utente
Burian siberiano
Saggio
Messaggi: 8313
Iscritto il: mar lug 28, 2009 11:22 am
Località: TERAMO

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda Burian siberiano » dom giu 24, 2012 11:43 pm

Guardate se giocavamo contro Cipro erano più pericolosi
Il giorno in cui Federer appenderà la racchetta al chiodo capiremo la differenza.Quelli che si commuoveranno saranno coloro che amano il tennis.Tutti gli altri no.Tutti gli altri avranno visto sempre e solo due persone che si scambiano una pallina gialla.

Avatar utente
parca85
Saggio
Messaggi: 7744
Iscritto il: sab ago 27, 2005 4:18 pm

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda parca85 » dom giu 24, 2012 11:56 pm

Notevole l'impatto sul match di Carroll: oltre che scarso si conferma pure un bel pò stronzo :lol:
Quando c'era Lele i treni arrivavano in orario

Avatar utente
balbysauro
Massimo Carbone
Messaggi: 53160
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda balbysauro » dom giu 24, 2012 11:57 pm

parca85 ha scritto:Notevole l'impatto sul match di Carroll: oltre che scarso si conferma pure un bel pò *sciocchino* :lol:


non sono d'accordo, ha fatto di certo meglio di quello che ha sostituito
per fortuna invece Rooney ha mandato il fratello scarso

Avatar utente
marat77
Massimo Carbone
Messaggi: 28060
Iscritto il: mar gen 16, 2007 1:18 am
Località: Lissone(MI)

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda marat77 » dom giu 24, 2012 11:58 pm

Ombra84 ha scritto:Partita che sarebbe dovuta finire 2-0 o giù di lì. Peccato che nessuno la butti dentro :D
In ogni caso passaggio alle semifinali meritato, sul piano del gioco li abbiamo massacrati.

Male Cassano, quasi quasi Diamanti dall' inizio e Cassano a partita in corso forse è meglio


Stra-Meritato.
e poi dovevamo essere noi i catenacciari e contropiedisti.
l'hanno fatto loro per 110 minuti su 120.
sarebbe stata una disdetta perdere ai rigori,ma un pizzico di fortuna ci voleva,visto che era mancata nei 120 minuti.

Raro che faccia troppi complimenti ma oggi la Nazionale mi e' garbata molto.
2014 - a meta' torneo: "Nole non vincera' mai piu' Wimbledon" (cit.Sottoscritto)

Avatar utente
Nasty
Più decisivo di Borriello
Messaggi: 42320
Iscritto il: lun nov 25, 2002 1:00 am
Località: Foligno, centro del mondo
Contatta:

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda Nasty » dom giu 24, 2012 11:58 pm

balbysauro ha scritto:
parca85 ha scritto:Notevole l'impatto sul match di Carroll: oltre che scarso si conferma pure un bel pò *sciocchino* :lol:


non sono d'accordo, ha fatto di certo meglio di quello che ha sostituito
per fortuna invece Rooney ha mandato il fratello scarso


carrol ha fatto una gran partita secondo me.
L'lslanda scalda i cuori dei tifosi di tutto il mondo. Squadra simpatia: 1 punto!

Avatar utente
parca85
Saggio
Messaggi: 7744
Iscritto il: sab ago 27, 2005 4:18 pm

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda parca85 » dom giu 24, 2012 11:59 pm

balbysauro ha scritto:
parca85 ha scritto:Notevole l'impatto sul match di Carroll: oltre che scarso si conferma pure un bel pò *sciocchino* :lol:


non sono d'accordo, ha fatto di certo meglio di quello che ha sostituito
per fortuna invece Rooney ha mandato il fratello scarso


Ti ha chiesto di scriverlo Pindaro? :D

Rooney palesemente fuori condizione, sono d'accordo.
Ma pure Ashley Young, l'Inghilterra è parsa davvero poco brillante. Temevo molto l'ingresso di Walcott e i suoi possibili cross per Carrol: invece nulla, contro uno stanco Balzaretti per di più
Quando c'era Lele i treni arrivavano in orario

Avatar utente
parca85
Saggio
Messaggi: 7744
Iscritto il: sab ago 27, 2005 4:18 pm

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda parca85 » lun giu 25, 2012 12:01 am

Carroll ha tenuto su qualche palla, meglio degli altri due attacanti probabilmente. Ma ci voleva proprio poco.
Quando c'era Lele i treni arrivavano in orario

Avatar utente
parca85
Saggio
Messaggi: 7744
Iscritto il: sab ago 27, 2005 4:18 pm

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda parca85 » lun giu 25, 2012 12:06 am

Buffon 7
Abate 6,5
Barzagli 7
Bonucci 7
Balzaretti 6,5
Pirlo 6,5
Marchisio 6
De Rossi 7
Montolivo 7
Cassano 6
Balotelli 7

Maggio 5,5
Diamanti 6,5
Nocerino 6

Non sono certo uno suo estimatore, però devo ammettere che stasera Montolivo ha fatto un partitone
Quando c'era Lele i treni arrivavano in orario

Avatar utente
ciccio
Massimo Carbone
Messaggi: 15623
Iscritto il: mar ago 28, 2007 4:33 pm
Località: vagabondo

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda ciccio » lun giu 25, 2012 12:13 am

Ombra84 ha scritto:Partita che sarebbe dovuta finire 2-0 o giù di lì. Peccato che nessuno la butti dentro :D
In ogni caso passaggio alle semifinali meritato, sul piano del gioco li abbiamo massacrati.

Male Cassano, quasi quasi Diamanti dall' inizio e Cassano a partita in corso forse è meglio

Anche un po' di sfiga però, una traversa, un palo e tre palle gol nettissime che potevano aver più fortuna.
Sfondare un catenaccio poi lo sappiamo bene quanto è difficile, e Terry ha fatto un superpartitone
Cassano si è mosso benissimo senza palla e bene con palla, male decisamente sul cosa fare della palla. Avesse avuto idee un po' più chiare i gol potevano essere 4.
approccio concreto e pragmatico, frutto di esperienze, anche pesanti, maturate sul campo in contrapposizione con l'attitudine salottiera di questi utenti, perfettamente in linea con tanto mondo internettiano fatto di presunti esperti da tastiera. (cit.)

RussianTennisGods
FooLminato
Messaggi: 13001
Iscritto il: ven giu 22, 2001 2:00 am
Località: Catanzaro Lido - Frascinètow
Contatta:

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda RussianTennisGods » lun giu 25, 2012 12:19 am

Anche secondo me Carroll ha giocato una buona partita, ha messo il fisico e fatto sponda.
Malissimo Rooney che doveva essere il top player della situazione. Per il resto Inghilterra davvero poca roba a parte una buona solidità in difesa.
Noi ottimi...
Bravissimo Montolivo che è un giocatore che di base non mi piace, bell'impatto Diamanti e Nocerino.
Cassano è più lento e non di poco del Del Piero 38enne, bisogna avere il coraggio di mandarlo in panchina.
Sono l'unico che ritiene che De Rossi (a parte il fantastico tiro al volo) abbia giocato male?
Ildiavolovestemilan wrote:
Bravo Nasty, finalmente qualcuno che mi capisce...

RussianTennisGods
FooLminato
Messaggi: 13001
Iscritto il: ven giu 22, 2001 2:00 am
Località: Catanzaro Lido - Frascinètow
Contatta:

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda RussianTennisGods » lun giu 25, 2012 12:21 am

ah bravo Balotelli e un plauso anche a Bonucci che è stato PERFETTO. Vai leo! :D
Ildiavolovestemilan wrote:
Bravo Nasty, finalmente qualcuno che mi capisce...

Avatar utente
Pitone
Massimo Carbone
Messaggi: 16482
Iscritto il: ven nov 08, 2002 1:00 am
Località: Estremissimo ponente ligure/Sardegna
Contatta:

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda Pitone » lun giu 25, 2012 12:21 am

Carrol sui lanci lunghi di testa era marcato da Pirlo e una volta è riuscito pure ad anticiparlo.
Ho detto tutto...
Alè su, lasciamo perdere il commento "gran partita".
Sulla generosità mi tolgo il cappello ma finisce li.

I nostri ottimi, i due centrali solidissimi, Abate troppo timido all'inizio, Balzaretti invece troppo solo nel momento migliore inglese, da quella parte spingevano di brutto, poi è cresciuto di brutto.
PIrlo grande personalità al solito, se avessimo vinto nei tempi regolamentari la sua prestazione sarebbe apparsa ancora migliore.
Montolivo luci ed ombre, sembra effettivamente un continuo incompiuto, le potenzialità sono enormi avesse il carattere...
Marchisio parecchio di sostanza ma precisissimo ed ordinato, due assist poi potevano essere due gol.
Quando è entrato Nocerino mi son chiesto perché non fosse titolare, è in palla c'è poco da fare.
Maggio invece ha qualcosa, fortunatamente è cresciuto col passare dei minuti e la pochezza avversaria, ma sto ragazzo è bloccato parecchio.
Al contrario Diamanti sta dimostrando che la sua presenza ha senso eccome, mi è sempre piaciuto, sono contento.
Cassano di nuovo troppo fumoso, non è e non vuole essere prima punta, gli piace fare gli assist, allora quei tiri dalla distanza li potrebbe evitare che tiratore non è, anch'io lo proverei a partita in corso.
Balotelli: se avesse il killer instinct sarebbe la punta più forte in circolazione, spero gli nasca.

Capitolo rigori: è incredibile come Montolivo avesse scritto in faccia "sbaglio"
Fuck off means naw, naw means mibbie, mibbie means aye n aye means anal...

Avatar utente
Burian siberiano
Saggio
Messaggi: 8313
Iscritto il: mar lug 28, 2009 11:22 am
Località: TERAMO

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda Burian siberiano » lun giu 25, 2012 12:22 am

Mo però non mi venite a di che Pirlo è un fenomeno. In questo europeo su 4 partite ha giocato bene solo 1 tempo. di una lentezza imbarazzante, continua a regalare palloni al primo che passa. Gran rigore ok, ma personalmente mi aspetto decisamente di più da lui.
Il giorno in cui Federer appenderà la racchetta al chiodo capiremo la differenza.Quelli che si commuoveranno saranno coloro che amano il tennis.Tutti gli altri no.Tutti gli altri avranno visto sempre e solo due persone che si scambiano una pallina gialla.

Avatar utente
Pitone
Massimo Carbone
Messaggi: 16482
Iscritto il: ven nov 08, 2002 1:00 am
Località: Estremissimo ponente ligure/Sardegna
Contatta:

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda Pitone » lun giu 25, 2012 12:24 am

Mi son scordato De Rossi :o
Boh, non riesco a giudicarlo male nel complesso, poi quel tiro...
Fuck off means naw, naw means mibbie, mibbie means aye n aye means anal...

nico 1986
Illuminato
Messaggi: 3632
Iscritto il: gio feb 10, 2005 6:05 pm
Contatta:

Re: Un quarto oltre i tre quarti: ITALIA - INGHILTERRA

Messaggioda nico 1986 » lun giu 25, 2012 12:25 am

Che bella italia babbamo giocato benssmo come gioco mi ha rcodato quella del mondalile 1990 solo che li avevamo schlaci qui invce mancamo un muchio di glo sprtuto balotelli che come diceva boskov ci vuolo piedi caldi e testa fredda e balitlli la testa ce la caldissma poi itglitera ha giocto malissmo e noi abbmo sbato trppi gol contro la gremnia la vedo dura pero in comptzioni uficalli non ci anno mai batutti oggi cmq abbmo giocto megio noi del spangna


Torna a “Calcio - Mondiali & Europei”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti