Autovetture senza conducente

Tutto sul mondo dei PC e dei videogiochi e degli altri prodotti tecnologici.
Avatar utente
Alga
Massimo Carbone
Messaggi: 39954
Iscritto il: ven giu 23, 2000 2:00 am
Località: Roma, LAZIO

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda Alga » lun apr 10, 2017 12:06 pm

Nickognito ha scritto:gia' oggi la gente sta attenta.


:lol: :lol: :lol:
Immagine GIORGIO CHINAGLIA E' IL GRIDO DI BATTAGLIA!

Immagine

Immagine

Avatar utente
Rosewall
FooLminato
Messaggi: 10781
Iscritto il: gio gen 25, 2007 11:42 am

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda Rosewall » lun apr 10, 2017 4:51 pm

far deragliare un treno, sia pure " vuoto", continua a sembrarmi più complicato (su un rettilineo) e potenzialmente più catastrofico che deviare un'auto; mentre il discorso sulla priorità al rispetto del codice piuttosto che al minor numero di morti trovo sia certamente sensato!
E tuttavia optare per quel modello sottintende anche in quel caso una posizione etica. Non sarebbe un'impostazione scontata e soltanto tecnica.
"A torto o ragione, la regina dei nostri tempi".

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 110302
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda Nickognito » lun apr 10, 2017 9:23 pm

Rosewall ha scritto:far deragliare un treno, sia pure " vuoto", continua a sembrarmi più complicato (su un rettilineo) e potenzialmente più catastrofico che deviare un'auto; mentre il discorso sulla priorità al rispetto del codice piuttosto che al minor numero di morti trovo sia certamente sensato!
E tuttavia optare per quel modello sottintende anche in quel caso una posizione etica. Non sarebbe un'impostazione scontata e soltanto tecnica.


Be', si', ma quasi ogni scelta tecnica ne presuppone una etica. Francamente non penso che per il treno si sia pensato 'beh, deragliare e' complesso, ci sarebbero molti danni, magari fosse un solo vagone, anche anche!'. Penso che semplicemente sia stata fatta, in automatico, la scelta etica che se ho un treno che segue il suo normale percorso regolare, senza infrangere nessuna regola, che gli altri stiano attenti al treno, o peggio per loro.

Anche l' andare in macchina presuppone la scelta etica di rischiare la vita piu' che non facendolo.

Per me non esiste nessuno status speciale etico delle auto senza conducente. Esiste pero' un diverso impatto emotivo, per cui ci sta che molti si pongano questioni etiche che prima non si ponevano per situazioni simili.

Se il terrorismo facesse tante vittime quante ne fa il traffico, vivremmo una vita totalmente diversa, sarebbe probabilmente quasi impossibile viaggiare, rinunceremmo alle liberta' personali, in politica conterebbe solo la risposta al terrorismo. Ma dei pericoli del traffico se ne fregano tutti e pero' non e' detto che si continui a fregarcene se si usino macchine senza conducente.
Avevamo studiato per l'aldilà un fischio,un segno di riconoscimento. Mi provo a modularlo nella speranza che tutti siamo morti senza saperlo.

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 10974
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda uglygeek » mar apr 11, 2017 8:27 am

Nickognito ha scritto:Se il terrorismo facesse tante vittime quante ne fa il traffico, vivremmo una vita totalmente diversa, sarebbe probabilmente quasi impossibile viaggiare, rinunceremmo alle liberta' personali, in politica conterebbe solo la risposta al terrorismo. Ma dei pericoli del traffico se ne fregano tutti e pero' non e' detto che si continui a fregarcene se si usino macchine senza conducente.

Vero. Ma anzi, le automobili nel mondo fanno piu' vittime non solo del terrorismo (sarebbe uno scherzo) ma di terrorismo sommato a tutte le guerre sommato a tutta la criminalita'. Per dire.

Nickognito ha scritto:Discorsi teoricamente affascinanti, ma non credo siano molto realistici. Non succede praticamente mai che uno debba decidere se suicidarsi o investire qualcuno.

Quanti incidenti sono causati da autisti che si trovano all'improvviso un cane davanti e fanno una manovra pericolosa per evitarlo e perdono il controllo del mezzo?
Tu continui a tirare in ballo il suicidio, come se le auto a guida automatica avessero un meccanismo di auto-distruzione che le fa esplodere per evitare che investano un pedone, che sarebbe assurdo. Ma ovviamente qui non si tratta di suicidarsi, ma piuttosto di fare una manovra che puo' mettere piu' a rischio il conducente piuttosto di un'altra che puo' metterla meno a rischio. Del resto le cose non sono sempre bianche o nere, l'ostacolo che ci si trova davanti potrebbe essere un (moto)ciclista che e' appena caduto e che non ha colpa. E non e' nemmeno detto che il computer debba scegliere tra la vita del passeggero e quella di chi e' sulla strada. Magari guida un suv o un tir, e il passeggero non si fara' niente, ma l'ostacolo che si trova davanti potrebbe essere una macchina che si e' fermata di colpo, e per evitarla puo' decidere di sterzare e andare sull'altra corsia e travolgere una moto. Magari nella macchina ci sono tre persone, il motociclista e' da solo. Cosa scegliere? Oppure si puo' trovare davanti un bambino piccolo che e' corso via dalla madre, e per evitarlo basta andare sul marciapiede, dove pero' rischia di travolgere una persona anziana. Cosa scegliere? Del resto in molti casi non e' nemmeno detto che debba necessariamente esserci un passeggero.

Comunque ricerche dimostrano che la gente non comprerebbe macchine che mettono a rischio la vita del passeggero, e dato che - scelte etiche a parte - le macchine a guida automatica comunque contribuiranno a salvare moltissime vite, il paradosso e' che imporre algoritmi "utilitaristici" (che privilegiano il bene comune rispetto a quello del passeggero) rallenterebbe molto l'adozione di questa tecnologia e quindi contribuirebbe a far morire molta piu' gente. Dunque per salvare piu' vite le macchine andrebbero programmate per salvaguardare in tutti i modi la vita dei passeggeri, come dice Nickognito, nel dubbio passando sopra a qualsiasi ostacolo. https://www.samharris.org/forum/viewthread/68301/

Rosewall ha scritto:E tuttavia, come regolarsi con chi impostasse l'auto-robot su 'salva il passaggero a qualunque costo'? Oltre ai pedoni, chi è responsabile in caso di una strage di pedoni?
Ugly che ha ideato il software pirata? L'elettrauto che l'ha installato? Il proprietario dell'auto che l'ha acquistato? Il passeggero che è salito sull'auto essendone al corrente?

Pensa che questo tema gia' due anni fa ha ispirato un bell'episodio di "The Good Wife". http://ew.com/recap/the-good-wife-season-7-episode-7/
E' tutt'altro che chiaro chi sia il responsabile degli incidenti causati da auto a guida automatica. E' il proprietario dell'auto? Il passeggero? La casa automobilistica? La societa' che ha scritto il software? O il programmatore stesso?

Rosewall ha scritto:In ogni caso, se opti per la versione 'minor numero di morti' o per quella 'salva te stesso', sei responsabile per quella scelta. Non necessariamente colpevole, ma responsabile. Il che è interessante: la sostituzione della macchina all'uomo non lo deresponsabilizza ma al contrario.

La cosa piu' interessante e' proprio che costruire questa tecnologia richiede, impone che al programmatore vengano dati criteri morali precisi, impone di stabilire che una scelta e' oggettivamente preferibile, piu' morale, di un'altra possibile scelta. Una moralita' oggettiva.
Come dice Sam Harris: "So this is an interesting phenomenon: Technology is going to force us to admit to ourselves that we know right from wrong in a way that many people imagine isn’t possible." https://www.samharris.org/podcast/item/ ... anything-1
I 40 anni sono quell'età in cui ci si sente finalmente giovani. Ma è troppo tardi. [Pablo Picasso]

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 110302
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda Nickognito » mar apr 11, 2017 8:40 am

Mah, io insisto che questa supposta questione morale, in questo caso, e' sopravvalutata.

Semplicemente uno deve seguire il codice della strada e programmare le macchine per seguirlo. E' abbastanza normale, seguendo lo spirito del codice, che un tir non si butti sotto da un cavalcavia colpendo le macchine sottostanti, per evitare un ciclista. Come e' normale cercare di evitarlo, se e' possibile, anche a scapito di graffiare il tir. La morale che il programmatore dovra' seguire e' in generale quella del codice stradale. Il caso in cui la macchina perfetta calcoli tutti gli esiti possibili di una frenata o sterzata improvviso e faccia un serie di conti etici sugli esseri coinvolti a ma pare piu' che altro fantascienza, al momento, la realta' mi pare piu' simile a quella di chi non si butta in un dirupo per evitare un pedone che attraversa la strada all' improvviso.
Tra l' altro e' normale che la morale faccia parte di leggi e tecnologia, persino facendo una guerra viene rispettata da sempre (o non rispetattata) una sorta di morale. Nulla di nuovo sotto il sole, nulla di strano.

Ripeto, l' unica grande vera conseguenza, per me, sarebbe il considerare a livello oggettivo gli effetti catastrofici dell' uso dei mezzi di locomozione, il fornire dati, il rendersi conto di un fatto che molti pretendono di ignorare. Le conseguenze potrebbero essere nulle, ma anche invece quella di cambiare totalmente il modo di viaggiare, e renderlo piu' sicuro (ovviamente all'inizio solo in pochi paesi).
Avevamo studiato per l'aldilà un fischio,un segno di riconoscimento. Mi provo a modularlo nella speranza che tutti siamo morti senza saperlo.

Avatar utente
scooter
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 666
Iscritto il: mar mar 07, 2017 10:01 am

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda scooter » mar apr 11, 2017 10:57 am

La macchina a guida automatica identifica un ostacolo e vede che è possibile aggirarlo senza rischiare frontali o burroni.
Solo che l'ostacolo è un posto di blocco della polizia, e se non ti fermi ti sparano.
Che si fa?

Avatar utente
Nasty
Più decisivo di Borriello
Messaggi: 41480
Iscritto il: lun nov 25, 2002 1:00 am
Località: Foligno, centro del mondo
Contatta:

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda Nasty » mar apr 11, 2017 10:59 am

scooter ha scritto:La macchina a guida automatica identifica un ostacolo e vede che è possibile aggirarlo senza rischiare frontali o burroni.
Solo che l'ostacolo è un posto di blocco della polizia, e se non ti fermi ti sparano.
Che si fa?


Credo sia uno dei problemi in assoluto più facili da gestire, obiettivamente. La macchina sarà certamente in grado di distinguere un auto della polizia, figurarsi.
Io non sono razzista ma... ( ho anche molti amici bianchi, tra l'altro )

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 110302
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda Nickognito » mar apr 11, 2017 11:16 am

Piu' che altro la polizia dovra' avere segnali diversi per quelle macchine. E' sempre quello il modo di ragionare. Per dire, quando mai la polizia ferma un treno facendo finta sia una macchina normale, e poi sparando?
Avevamo studiato per l'aldilà un fischio,un segno di riconoscimento. Mi provo a modularlo nella speranza che tutti siamo morti senza saperlo.

Avatar utente
scooter
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 666
Iscritto il: mar mar 07, 2017 10:01 am

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda scooter » mar apr 11, 2017 11:26 am

D'accordo con entrambi, ma il punto è che non si può mettere in circolazione una di queste macchine finché ogni pattuglia di polizia del mondo sarà stata attrezzata per il riconoscimento da parte dell'automa

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 110302
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda Nickognito » mar apr 11, 2017 11:29 am

scooter ha scritto:D'accordo con entrambi, ma il punto è che non si può mettere in circolazione una di queste macchine finché ogni pattuglia di polizia del mondo sarà stata attrezzata per il riconoscimento da parte dell'automa



be, del mondo, basta limitarne la circolazione a una zona limitata...


Mio padre, che forse non puo' rinnovare la patente perche' vecchio, penso non si farebbe problemi a comprare una macchina che non puo' andare in Mongolia dove la polizia non fosse preparata.
Avevamo studiato per l'aldilà un fischio,un segno di riconoscimento. Mi provo a modularlo nella speranza che tutti siamo morti senza saperlo.

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 10974
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda uglygeek » mar giu 06, 2017 11:00 pm

Un prototipo italiano del bus senza conducente:

http://roma.repubblica.it/cronaca/2017/ ... -S1.4-T1#1

:-D
I 40 anni sono quell'età in cui ci si sente finalmente giovani. Ma è troppo tardi. [Pablo Picasso]

Avatar utente
Gnu Iorc
Gran Maestro
Messaggi: 1068
Iscritto il: gio mag 25, 2006 12:27 am
Località: [Back to] New York - USA

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda Gnu Iorc » mer giu 07, 2017 12:14 am

:lol: :lol: :lol:

Ciao,
Gio

uglygeek ha scritto:Un prototipo italiano del bus senza conducente:

http://roma.repubblica.it/cronaca/2017/ ... -S1.4-T1#1

:-D

Avatar utente
scooter
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 666
Iscritto il: mar mar 07, 2017 10:01 am

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda scooter » ven lug 07, 2017 5:56 pm


Avatar utente
balbysauro
Massimo Carbone
Messaggi: 49853
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda balbysauro » ven lug 07, 2017 5:59 pm

qualunque cosa sia, scooter mi pare avere voce in capitolo in questo topic

Avatar utente
Pitone
Massimo Carbone
Messaggi: 16070
Iscritto il: ven nov 08, 2002 1:00 am
Località: Estremissimo ponente ligure/Sardegna
Contatta:

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda Pitone » dom lug 30, 2017 10:25 pm

Fuck off means naw, naw means mibbie, mibbie means aye n aye means anal...

Avatar utente
balbysauro
Massimo Carbone
Messaggi: 49853
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda balbysauro » lun lug 31, 2017 12:00 am

dai che la fine è vicina #177#

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 32872
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda fabio86 » lun lug 31, 2017 1:20 am

Dov'è Sarah Connor?

Avatar utente
Pitone
Massimo Carbone
Messaggi: 16070
Iscritto il: ven nov 08, 2002 1:00 am
Località: Estremissimo ponente ligure/Sardegna
Contatta:

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda Pitone » mer ago 02, 2017 7:03 pm

Fuck off means naw, naw means mibbie, mibbie means aye n aye means anal...

Avatar utente
balbysauro
Massimo Carbone
Messaggi: 49853
Iscritto il: mer nov 28, 2007 6:53 pm
Località: Palermo

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda balbysauro » mer ago 02, 2017 7:13 pm




sì, poi avevo letto che era la solita puttanata allarmista

Avatar utente
scooter
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 666
Iscritto il: mar mar 07, 2017 10:01 am

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda scooter » gio ago 03, 2017 3:16 pm

balbysauro ha scritto:sì, poi avevo letto che era la solita puttanata allarmista

Quando va bene, l'articolo del giorno dopo spiega "cosa è successo veramente" ma mai che aggiungano "e vi spieghiamo anche perché ieri vi abbiamo raccontato una puttanata"

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 32872
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda fabio86 » lun mar 19, 2018 8:30 pm


maxredo
FooLminato
Messaggi: 14254
Iscritto il: sab ott 15, 2005 12:33 am
Località: Milano

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda maxredo » lun mar 19, 2018 10:39 pm

Eh ma fra pochi anni ci saranno solo macchina automatiche :D
Ed è già passaato un po' di tempo dall'inizio di quella discussione :D

Avatar utente
fabio86
Massimo Carbone
Messaggi: 32872
Iscritto il: gio lug 23, 2009 6:53 pm
Località: The Island

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda fabio86 » lun mar 19, 2018 10:49 pm

È passato un anno ma il punto non è questo, un anno è pochissimo, il punto è che non è detto accada neanche entro 10-15 anni, come diceva ugly.
Forse ce ne vorranno almeno il doppio per avere una combinazione mezzi/infrastrutture adeguata a una tecnologia simile, e non esclusiva.
Anche perché come detto un conto è avere una macchina che si guida meglio da sola, rispetto all'uomo.
Un altro avere delle strade e un contesto ambientale in cui sia effettivamente più efficiente dell'uomo.

maxredo
FooLminato
Messaggi: 14254
Iscritto il: sab ott 15, 2005 12:33 am
Località: Milano

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda maxredo » lun mar 19, 2018 11:07 pm

fabio86 ha scritto:È passato un anno ma il punto non è questo, un anno è pochissimo, il punto è che non è detto accada neanche entro 10-15 anni, come diceva ugly.
Forse ce ne vorranno almeno il doppio per avere una combinazione mezzi/infrastrutture adeguata a una tecnologia simile, e non esclusiva.
Anche perché come detto un conto è avere una macchina che si guida meglio da sola, rispetto all'uomo.
Un altro avere delle strade e un contesto ambientale in cui sia effettivamente più efficiente dell'uomo.


Esatto ma chi pronosticava tutto ciò in pochi anni non ne aveva tenuto conto :)

Avatar utente
uglygeek
FooLminato
Messaggi: 10974
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: Dar al Kufr

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda uglygeek » lun mar 19, 2018 11:09 pm

maxredo ha scritto:
fabio86 ha scritto:È passato un anno ma il punto non è questo, un anno è pochissimo, il punto è che non è detto accada neanche entro 10-15 anni, come diceva ugly.
Forse ce ne vorranno almeno il doppio per avere una combinazione mezzi/infrastrutture adeguata a una tecnologia simile, e non esclusiva.
Anche perché come detto un conto è avere una macchina che si guida meglio da sola, rispetto all'uomo.
Un altro avere delle strade e un contesto ambientale in cui sia effettivamente più efficiente dell'uomo.


Esatto ma chi pronosticava tutto ciò in pochi anni non ne aveva tenuto conto :)


E' passato un anno, ora persino la FIAT/Chrysler lavora su auto a guida autonoma. Poi si' ci vorranno alcuni anni, magari piu' di 10. Non ci sara' bisogno necessariamente di cambiare le strade perche' questo funzioni.

Ma se e' solo per l'incidente, quante persone sono state travolte sulle strisce da un auto con guidatore umano, ieri?
Ultima modifica di uglygeek il mar mar 20, 2018 7:29 am, modificato 1 volta in totale.
I 40 anni sono quell'età in cui ci si sente finalmente giovani. Ma è troppo tardi. [Pablo Picasso]

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 110302
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda Nickognito » mar mar 20, 2018 6:25 am

uglygeek ha scritto:
Ma se e' solo per l'incidente, quante persone sono state travolte sulle striscie da un auto con guidatore umano, ieri?



Appunto.

Ma non c'e' solo quello.

Tante persone non possono guidare e questo cambia del tutto la qualita' della loro vita. Tante persone anziane, per dire, che, non potendo farlo, stanno chiuse in casa e magari accelerano la loro dipartita di qualche anno.

L'auto senza guidatore e' davvero un grande beneficio. Ma ovviamente sta accadendo quanto si sapeva, vince l'illogicita', avviene un incidente e si sospendono i test, avvengono milioni di incidenti per le macchine con guidatore, ma non si sospende nulla e si continua anzi a dare la patente a cani e porci se solo sai leggere alcune lettere enormi durante la visita.
Avevamo studiato per l'aldilà un fischio,un segno di riconoscimento. Mi provo a modularlo nella speranza che tutti siamo morti senza saperlo.

maxredo
FooLminato
Messaggi: 14254
Iscritto il: sab ott 15, 2005 12:33 am
Località: Milano

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda maxredo » mar mar 20, 2018 10:01 am

Nickognito ha scritto:L'auto senza guidatore e' davvero un grande beneficio.


Sarebbe.
Anche per chi guida, io già mi sogno di viaggiare di notte dormendo e la mattina mi trovo già a destinazione bello riposato :D
Ma appunto, rimarrà un sogno, purtroppo!

Avatar utente
Nasty
Più decisivo di Borriello
Messaggi: 41480
Iscritto il: lun nov 25, 2002 1:00 am
Località: Foligno, centro del mondo
Contatta:

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda Nasty » mar mar 20, 2018 10:26 am

Nickognito ha scritto:
uglygeek ha scritto:

Tante persone non possono guidare e questo cambia del tutto la qualita' della loro vita. Tante persone anziane, per dire, che, non potendo farlo, stanno chiuse in casa e magari accelerano la loro dipartita di qualche anno.




Tutto guadagno per l'INPS
Io non sono razzista ma... ( ho anche molti amici bianchi, tra l'altro )

Avatar utente
Nasty
Più decisivo di Borriello
Messaggi: 41480
Iscritto il: lun nov 25, 2002 1:00 am
Località: Foligno, centro del mondo
Contatta:

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda Nasty » mar mar 20, 2018 10:27 am

maxredo ha scritto:
Nickognito ha scritto:L'auto senza guidatore e' davvero un grande beneficio.


Sarebbe.
Anche per chi guida, io già mi sogno di viaggiare di notte dormendo e la mattina mi trovo già a destinazione bello riposato :D
Ma appunto, rimarrà un sogno, purtroppo!



Si chiama treno, esiste già :D ( ma anche aereo, flixibus, traghetto... )
Io non sono razzista ma... ( ho anche molti amici bianchi, tra l'altro )

Avatar utente
paoolino
FooLminato
Messaggi: 11137
Iscritto il: gio set 12, 2002 2:00 am
Località: Sleepin' in Wonderland
Contatta:

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda paoolino » mar mar 20, 2018 10:31 am

C'è un fattore psicologico, immagino, che porta ad accettare l'errore umano e a non accettare l'errore della macchina a prescindere dalla frequenza effettiva dei due tipi di errore.

Probabilmente perché nel caso di un errore umano le persone possono immedesimarsi sia nella vittima che nella persona che ha causato l'incidente. Nel caso di errore della macchina, ci si può immedesimare solo nella vittima.

(my two cents psychology)
"C’è gente che magari sa scrivere, scrive e pubblica sui forum quello che scrive, ma non sa assolutamente leggere..."
(paoolino parafrasando Sciascia)

Avatar utente
Nasty
Più decisivo di Borriello
Messaggi: 41480
Iscritto il: lun nov 25, 2002 1:00 am
Località: Foligno, centro del mondo
Contatta:

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda Nasty » mar mar 20, 2018 10:35 am

paoolino ha scritto:C'è un fattore psicologico, immagino, che porta ad accettare l'errore umano e a non accettare l'errore della macchina a prescindere dalla frequenza effettiva dei due tipi di errore.

Probabilmente perché nel caso di un errore umano le persone possono immedesimarsi sia nella vittima che nella persona che ha causato l'incidente. Nel caso di errore della macchina, ci si può immedesimare solo nella vittima.

(my two cents psychology)


Ma sì, è certamente così, lo confermerebbe anche uno psicanalista da 1000 dollari l'ora, è senza dubbio questo il punto. Tra 40 anni, tra due generazioni, ci saranno dei giovani "guidatori" nati dopo la diffusione effettiva delle automobili senza conducente, e sarà tutto diverso.

Tra 20 anni secondo me ancora non tutti accetteremo ( chi ha 40 anni oggi guiderà anche tra 20 anni ) questa rivoluzione. E' come per l'uso dei pc, i sessantenni di oggi sono poco abili, mediamente, con i mezzi informatici, i quarantenni invece ci sono nati col PC, ed hanno tutt'altra esperienza con i computer.
Io non sono razzista ma... ( ho anche molti amici bianchi, tra l'altro )

maxredo
FooLminato
Messaggi: 14254
Iscritto il: sab ott 15, 2005 12:33 am
Località: Milano

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda maxredo » mar mar 20, 2018 10:40 am

Nasty ha scritto:
maxredo ha scritto:
Nickognito ha scritto:L'auto senza guidatore e' davvero un grande beneficio.


Sarebbe.
Anche per chi guida, io già mi sogno di viaggiare di notte dormendo e la mattina mi trovo già a destinazione bello riposato :D
Ma appunto, rimarrà un sogno, purtroppo!



Si chiama treno, esiste già :D ( ma anche aereo, flixibus, traghetto... )


Si ma non va esattamente dove voglio io scegliendo anche all'ultimo momento di partire :D

Avatar utente
Nasty
Più decisivo di Borriello
Messaggi: 41480
Iscritto il: lun nov 25, 2002 1:00 am
Località: Foligno, centro del mondo
Contatta:

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda Nasty » mar mar 20, 2018 10:44 am

maxredo ha scritto:
Nasty ha scritto:
maxredo ha scritto:
Sarebbe.
Anche per chi guida, io già mi sogno di viaggiare di notte dormendo e la mattina mi trovo già a destinazione bello riposato :D
Ma appunto, rimarrà un sogno, purtroppo!



Si chiama treno, esiste già :D ( ma anche aereo, flixibus, traghetto... )


Si ma non va esattamente dove voglio io scegliendo anche all'ultimo momento di partire :D


Ma se la rete ferroviara fosse all'avanguardia ( che bel termine desueto) sarebbe mooolto più rapido spostarsi in treno. Ogni volta che prendo il frecciarossa rimango stupito di quanto rapida sia la tratta Milano - Bologna. Fai appena in tempo ad ambientarti che sei arrivato :oops: A differenza dell'aereo ti può portare, il treno, da centro città a centro città. E', dovrebbe essere, una figata pazzesca, invece in Italia van peggiorando, Firenze - Milano scorre via in un amene, Firenze - Foligno impiega 3 ore ( e Foligno è una stazione piuttosto importante, però su un'altra linea :D ) e ferma in ogni paesino, tralasciando l'igiene poi, che è una roba imbarazzante.

MA sono OT credo
Io non sono razzista ma... ( ho anche molti amici bianchi, tra l'altro )

maxredo
FooLminato
Messaggi: 14254
Iscritto il: sab ott 15, 2005 12:33 am
Località: Milano

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda maxredo » mar mar 20, 2018 10:45 am

Si ma a parte l'accettare un margine di rischio, c'è prima da vedere che funzionino realmente e come :)

Ripeto, un conto è una macchinina che mettono in giro sotto controllo dei programmatori e gironzola un po' per strade più o meno conosciute.
Un'altro è un mondo di sole macchine automatiche che girano dappertutto, parcheggiano, vanno dove vogliono etc

Avatar utente
paoolino
FooLminato
Messaggi: 11137
Iscritto il: gio set 12, 2002 2:00 am
Località: Sleepin' in Wonderland
Contatta:

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda paoolino » mar mar 20, 2018 10:45 am

paoolino ha scritto:C'è un fattore psicologico, immagino, che porta ad accettare l'errore umano e a non accettare l'errore della macchina a prescindere dalla frequenza effettiva dei due tipi di errore.

Probabilmente perché nel caso di un errore umano le persone possono immedesimarsi sia nella vittima che nella persona che ha causato l'incidente. Nel caso di errore della macchina, ci si può immedesimare solo nella vittima.

(my two cents psychology)


Aggiungo:

nel caso di errore umano c'è anche qualcuno contro cui concretamente puntare il dito per motivi facilmente spiegabili (un ubriaco, uno che ha avuto un colpo di sonno, la strada dissestata, il mal tempo, un distratto). Nel caso della macchina chi verrà incolpato? Un algoritmo? Un ingegnere?
"C’è gente che magari sa scrivere, scrive e pubblica sui forum quello che scrive, ma non sa assolutamente leggere..."
(paoolino parafrasando Sciascia)

maxredo
FooLminato
Messaggi: 14254
Iscritto il: sab ott 15, 2005 12:33 am
Località: Milano

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda maxredo » mar mar 20, 2018 10:47 am

Nasty ha scritto:Ma se la rete ferroviara fosse all'avanguardia ( che bel termine desueto) sarebbe mooolto più rapido spostarsi in treno. Ogni volta che prendo il frecciarossa rimango stupito di quanto rapida sia la tratta Milano - Bologna. Fai appena in tempo ad ambientarti che sei arrivato :oops: A differenza dell'aereo ti può portare, il treno, da centro città a centro città. E', dovrebbe essere, una figata pazzesca, invece in Italia van peggiorando, Firenze - Milano scorre via in un amene, Firenze - Foligno impiega 3 ore ( e Foligno è una stazione piuttosto importante, però su un'altra linea :D ) e ferma in ogni paesino, tralasciando l'igiene poi, che è una roba imbarazzante.

MA sono OT credo


Ah, sul come sia inspiegabilmente poco sfruttata l'alta velocità dei treni sfondi una porta aperta :wink:
Per me incredibile anche che ci siano ancora i tir che circolano invece che sfruttare i trasporti veloci su rotaie (almeno sulle tratte principali)

Avatar utente
Nasty
Più decisivo di Borriello
Messaggi: 41480
Iscritto il: lun nov 25, 2002 1:00 am
Località: Foligno, centro del mondo
Contatta:

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda Nasty » mar mar 20, 2018 10:48 am

paoolino ha scritto:
paoolino ha scritto:C'è un fattore psicologico, immagino, che porta ad accettare l'errore umano e a non accettare l'errore della macchina a prescindere dalla frequenza effettiva dei due tipi di errore.

Probabilmente perché nel caso di un errore umano le persone possono immedesimarsi sia nella vittima che nella persona che ha causato l'incidente. Nel caso di errore della macchina, ci si può immedesimare solo nella vittima.

(my two cents psychology)


Aggiungo:

nel caso di errore umano c'è anche qualcuno contro cui concretamente puntare il dito per motivi facilmente spiegabili (un ubriaco, uno che ha avuto un colpo di sonno, la strada dissestata, il mal tempo, un distratto). Nel caso della macchina chi verrà incolpato? Un algoritmo? Un ingegnere?


Ci pensavo stamattina, sì. L'opinione pubblica magari faticherebbe a trovare un colpevole mediatico, ma un condannato comunque ci sarebbe, non credo sia un problema insormontabile. :wink:
Io non sono razzista ma... ( ho anche molti amici bianchi, tra l'altro )

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 110302
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda Nickognito » mar mar 20, 2018 10:50 am

Nasty ha scritto:
maxredo ha scritto:
Nasty ha scritto:

Si chiama treno, esiste già :D ( ma anche aereo, flixibus, traghetto... )


Si ma non va esattamente dove voglio io scegliendo anche all'ultimo momento di partire :D


Ma se la rete ferroviara fosse all'avanguardia ( che bel termine desueto) sarebbe mooolto più rapido spostarsi in treno.



Ma proprio no. Mio padre sabato ha distrutto la macchina contro un albero, ma non ne vuole sapere di non guidare. Va a prendere amici e ci passa tutto il giorno, andando da un posto all'altro, a compare una cosa, a bere un caffe', a fare un giro. Per quanto ci litighi, non ne vuol sapere, non accetta nemmeno un taxi, o un autista, non sarebbe la stessa cosa avere un estraneo fra i piedi. Che se ne fa del treno? Inoltre cammina male, per usare i mezzi pubblici e fare lo stesso dovrebbe avere proprio ogni fermata dietro il posto in cui vuole andare, mezzi ogni 5 minuti e posti a sedere dentro (intendiamoci, a Praga piu' o meno e' cosi').

La macchina e' soprattutto per queste persone: ma i vecchi sono tanti, i malati sono tanti, chi sta piu' o meno bene ma non puo' guidare per qualche motivo, pure loro tanti, e una macchina fa davvero molta differenza.
Avevamo studiato per l'aldilà un fischio,un segno di riconoscimento. Mi provo a modularlo nella speranza che tutti siamo morti senza saperlo.

Avatar utente
Nasty
Più decisivo di Borriello
Messaggi: 41480
Iscritto il: lun nov 25, 2002 1:00 am
Località: Foligno, centro del mondo
Contatta:

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda Nasty » mar mar 20, 2018 10:56 am

Ah va bene, però rimane il punto: le automobili con autopilota le devono comprare gli utenti, se gli utenti non si sentono sicuri ( ovviamente senza motivi realmente validi, ma tant'è) le macchine senza conducente non le vendono... il mercato funziona così, ancora.

per oggi

Basterebbe effettuare un test di guida realmente affidabile, può guidare solo chi davvero in grado, e magari per spostarsi, chi non ottiente rinnovo patente, utilizzerebbe mezzi pubblici. Se guidi l'automobile, oggi, devi essere completamente affidabile, altrimenti non puoi guidare, sei un pericolo reale in strada.

Sui mezzi pubblici possono salire gli invalidi, conosco svariate persone su sedia a rotelle, solo qui, che possono tranquillamente usufruire delle navette che le portano in centro. Se in Italia i mezzi pubblici non funzionano ciò non significa che non sia possibile farli funzionare, suvvia.
Io non sono razzista ma... ( ho anche molti amici bianchi, tra l'altro )

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 110302
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Autovetture senza conducente

Messaggioda Nickognito » mar mar 20, 2018 11:03 am

Nasty ha scritto:Ah va bene, però rimane il punto: le automobili con autopilota le devono comprare gli utenti, se gli utenti non si sentono sicuri ( ovviamente senza motivi realmente validi, ma tant'è) le macchine senza conducente non le vendono... il mercato funziona così, ancora..


mah, per me non hai una percezione giusta. Io dico mio padre, ma conosco diverse persone che guidano senza essere in grado. Oggi la patente la prende chiunque, non ci sono visite mediche serie, perche' si considera che uccidere e morire guidando sia la normalita'. Le persone che guidano senza quasi vedere sono decine di migliaia, in Italia. Le persone che guidano a rischio cardiaco elevatissimo sono decine di migliaia. Questa gente ne e' consapevole, figurati se non rischierebbe di meno se potesse, anche senza sentirsi sicuri.
Avevamo studiato per l'aldilà un fischio,un segno di riconoscimento. Mi provo a modularlo nella speranza che tutti siamo morti senza saperlo.


Torna a “Tecnologia, Informatica e Videogames”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite